Home > COMUNICATI STAMPA > Il Paese che sarà? A Barco si inizia a vederlo

Il Paese che sarà? A Barco si inizia a vederlo

Tempo di lettura: 3 minuti

da: Stefano De Stefani

Successo ed entusiasmo per l’incontro con il regista Nicola Campiotti e la proiezione di Sarà un Paese a cura dell’Istituto Comprensivo Cosmé Tura di Ferrara.

Il Paese che sarà? Per scoprirlo bastava passare all’auditorium Bassani di Barco venerdì 11 marzo. Una giornata speciale nata grazie alla straordinaria disponibilità del regista Nicola Campiotti ad incontrare i bambini delle scuole Villaggio Ina e Ferruccio Mazza, dopo la proiezione della sua fatica cinematografica “Sarà un Paese”, scelto dall’Unicef per celebrare il 25° anniversario della Dichiarazione internazionale dei Diritti dell’Infanzia.
Grazie al lavoro degli insegnanti delle scuole coinvolte, i bambini hanno affrontato i temi del film nel corso di laboratori utili a produrre cartelloni, riflessioni, lettere e domande presentate al regista nel corso della mattinata di proiezione/incontro tenutasi ieri.
Un silenzio quasi religioso ed una attenzione fuori dal comune hanno accompagnato la visione del film riservata a sei classi del Comprensivo Cosmé Tura, che ha visto nell’arrivo del regista Campiotti il momento di maggiore impatto emotivo. Identificandolo nel personaggio di fratello maggiore interpretato da Nicola nel film, si è subito creato un clima di magica familiarità che ha permesso ai bambini di trattare in maniera profonda e delicata tempi come l’inquinamento, le morti sul lavoro o i cervelli in fuga. La spiegazione dei lavori preparati e i buoni consigli offerti dal regista ai ragazzi hanno delineato il quadro delle regole e delle buone pratiche che sarebbe opportuno seguire per poter contribuire a costruire un Paese migliore.
L’entusiasmo del mattino ha creato i presupposti per la più grande sorpresa che ci si potesse attendere. Alla proiezione aperta al pubblico in programma per la sera i bambini hanno portato tutte le loro famiglie, fino quasi a non riuscire a contenere tutti i presenti nell’auditorium. La soddisfazione per essere riusciti a creare una così importante opportunità di incontro per il quartiere è stata sottolineata nei saluti dalla Dr.ssa Lia Bazzanini, Dirigente del Comprensivo Cosmé Tura, che ha anche ringraziato la biblioteca Bassani per la collaborazione e Coop Alleanza 3.0 e Cassa Padana per il sostegno.
Dopo la proiezione il maestro Marcello Brondi ha moderato l’incontro con il regista, che si è subito reso disponibile a rispondere alle domande di bambini e genitori.
Verso le 23, al chiudersi delle porte della biblioteca, traspare in tutti la soddisfazione per essere riusciti a portare una comunità fatta da scuola, bambini, genitori e istituzioni ad interrogarsi sul proprio futuro e sulla responsabilità di tutti a costruire il miglior Paese possibile.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi