Home > IL QUOTIDIANO > Il palio parte alla conquista del mondo

Il palio parte alla conquista del mondo

Tempo di lettura: 3 minuti

Per Ferrara il palio è da sempre un momento di unione, ma soprattutto di orgoglio in quanto “è uno degli elementi tipici e rievoca un periodo storico dove la nostra città era sicuramente una delle capitali del mondo sia economico che culturale”. A parlare è il Presidente dell’Ente Palio Stefano Di Brindisi, alla conferenza stampa che si è svolta questa mattina presso la Sala dei Comuni del Castello Estense.
L’intento della conferenza era promuovere ‘Cittadino nel mondo’ l’iniziativa che vede come fulcro principale uno scambio di opinioni e di vedute fra le Istituzioni di Ferrara e il Corpo Consolare dell’Emilia Romagna che si terrà sabato 12 alle 10.30 presso la Sala dei Comuni.
Prosegue il Dott. Di Brindisi “l’intento di questo evento è dare la possibilità al mondo del palio di iniziare quel percorso di internazionalizzazione per far conoscere questa bellissima realtà al di fuori delle nostre mura”
Il palio è risultato l’argomento di principale rilevanza, in quanto ha grandi potenzialità e sta a cuore ai cittadini ferraresi.

Il Corpo Consolare è un’associazione no-profit con lo scopo di promuovere ed incrementare le relazioni fra i Consoli operanti in Emilia-Romagna con i Corpi Consolari esistenti in Italia, e favorisce iniziative sociali, culturali ed umanitarie atte ad incrementare un proficuo collegamento fra i Consoli e a valorizzarne la figura e l’ opera in qualsiasi settore.
A parlare alla conferenza è intervenuto anche il Dott. Gianni Baravelli, Console di Norvegia, di Svezia e decano dell’Associazione, nonché ex sbandieratore al palio.
“Il Corpo Consolare dell’Emilia-Romagna oggi rappresenta 27 stati – prosegue Baravelli in riferimento alla giornata di sabato -. Lo scopo di questo evento è quello di dare una panoramica di quello che il Corpo Consolare potrebbe fare per la città. Ad esempio la possibilità di scambi culturali, di scambi di studio, opportunità di business. Vogliamo quindi metterci a disposizione di Ferrara affinchè diventi sempre più internazionale. ‘Cittadino nel mondo’ è la prima manifestazione che facciamo in questo format”
Non sarà possibile far convergere tutti e 27 i Consolati nella giornata di sabato, per questo ne sono stati selezionati 5, ovvero Norvegia, Svezia, Francia, Montenegro, Paesi Bassi e Portogallo”
A chiudere la conferenza, le parole del Dott. Giuseppe Landini, Segretario Generale del Corpo Consolare “Non bisogna guardare solo il proprio ‘orticello’, ma bisogna guardare sempre anche al di là e questo Ferrara l’ha fatto”.

Commenta

Ti potrebbe interessare:
L’Ultimo Rosso, la festa della poesia a Ferrara
fortezza castello
Scuola: gli ultimi difensori della fortezza Bastiani
Ma cos’è l’Ultimo Rosso?
Scopri Dove, Come, Quando e con Chi
La rivolta degli oggetti
FESTIVAL DI DANZA CONTEMPORANEA 2021:
a Ferrara “La rivolta degli oggetti” e “il fantasma della libertà”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi