Home > GERMOGLI - l'aforisma della settimana > Il piacere della collaborazione

Collaborare: da cum laborare, etimologia piuttosto semplice. Eppure, tanto è semplice capirne astrattamente il significato, tanto è difficile metterlo in pratica.
Perché collaborare non significa lavorare stando fisicamente vicini, o nello stesso ufficio o per il raggiungimento del medesimo obiettivo, ma percorrendo strade parallele.
Collaborare significa condividere tutto quello che il percorso, più o meno accidentato, ci costringe ad affrontare fino alla meta.
E sebbene l’uomo sia animale sociale, vi è un’inclinazione all’egoismo, a voler mettere sé al centro di tutto, ed allora collaborare diventa un grande sforzo, che ci richiede un superamento.
Tuttavia la gratificazione che si prova ottenendo un risultato frutto di collaborazione è assai maggiore di quella vissuta individualmente, perché non è fine a se stessa, ma produce un legame tra le persone, è condivisa e quindi moltiplicata.

“Qual è il suono di una sola mano che applaude?”
Koan Zen

Una quotidiana pillola di saggezza o una perla di ironia per iniziare bene la settimana…

Commenta

Ti potrebbe interessare:
L’equivoco del successo
Pregi e difetti
I DIALOGHI DELLA VAGINA
Un amore maturo… due lettere
MEMORABILE
Le imprese di successo e la vendita di successo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi