Home > COMUNICATI STAMPA > Il Prefetto Michele Campanaro riceve in Prefettura il neo “Alfiere del Lavoro” Martina Corelli

Il Prefetto Michele Campanaro riceve in Prefettura il neo “Alfiere del Lavoro” Martina Corelli

Da: Ufficio Stampa Prefettura di Ferrara

Accompagnata dal papà e dal nonno, dal dirigente scolastico del Liceo Scientifico “Rita Levi Montalcini” di Argenta Diego Nicola Pelliccia e dal Sindaco di Argenta Andrea Baldini, la giovane Martina Corelli, insignita dalla Presidenza della Repubblica della onorificenza di “Alfiere del Lavoro”, è stata ricevuta stamane a Palazzo Giulio d’Este dal Prefetto Michele Campanaro.

La brillante studentessa, attualmente iscritta al I anno della Facoltà di Matematica dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, non ha potuto ricevere, il 22 ottobre scorso, al Quirinale l’ambito riconoscimento dalle mani del Presidente della Repubblica, perché impegnata in Cina nei campionati mondiali di Taekwondo. Martina Corelli, infatti, oltre che brillante studentessa, pratica da anni la disciplina del Taekwondo a livello agonistico, conseguendo importanti successi anche in campo internazionale – ha vinto 7 titoli nazionali, un bronzo ai mondiali juniores, diversi open europei, ma con in vista il sogno delle olimpiadi del 2020 a Tokio – tanto da essere inquadrata nel gruppo sportivo dell’Esercito, con il grado di caporal maggiore, per proseguire la pratica sportiva ai più alti livelli e, contemporaneamente, seguire il corso di studi accademici appena intrapreso.

Martina Corelli, insieme ad altri venticinque ragazzi e ragazze provenienti da ogni parte d’Italia, è stata premiata per l’eccellente percorso scolastico nel corso degli anni in cui ha frequentato il Liceo Scientifico “R. Levi Montalcini” di Argenta (FE) dove, al termine dello scorso anno scolastico, ha brillantemente superato l’esame di stato con il massimo dei voti.

L’onorificenza “Alfieri del lavoro”, istituita nel 1961 dalla Federazione nazionale Cavalieri del lavoro, è destinata ai 25 migliori studenti (quest’anno 26 per un ex aequo) che abbiano terminato la scuola secondaria superiore con il massimo dei voti. La selezione tiene conto del voto ottenuto all’esame di Stato e dei risultati scolastici dei primi quattro anni delle scuole superiori – nel caso di Martina la media dei voti è risultata di 9,955 – e si basa sulle segnalazioni dei candidati inviate dai Dirigenti scolastici che indicano il migliore studente della loro scuola. Per il 2019 i dirigenti scolastici hanno segnalato 3.056 studenti, di cui 2.448 con i requisiti richiesti, e tra questi solo 26 hanno ricevuto l’ambito riconoscimento.

Il Prefetto Campanaro si è congratulato con Martina per l’ottimo risultato conseguito, peraltro riuscendo a coniugare lo studio con l’attività sportiva a livello agonistico, rivolgendole “l’augurio sincero di proseguire altrettanto brillantemente il proprio percorso universitario. L’esempio di Martina – ha concluso il Rappresentante del Governo – rappresenta un modello da seguire per i tutti i ragazzi di oggi, che rappresentano il nostro capitale sociale”.

Alla giovane Martina Corelli il Prefetto Campanaro ha consegnato la riedizione de “I Costituenti Ferraresi”, volume realizzato dall’Istituto di Storia Contemporanea, con il Patrocinio della Prefettura, del Comune e della Provincia di Ferrara, ed una riproduzione dell’originale della Gazzetta Ufficiale del 27 dicembre 1947, contenente la pubblicazione della Costituzione della Repubblica Italiana.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi