COMUNICATI STAMPA
Home > COMUNICATI STAMPA > Il quarto incontro del ciclo “Passato Prossimo”

Il quarto incontro del ciclo “Passato Prossimo”

Tempo di lettura: 2 minuti

da: Responsabile Eventi Libreria IBS.it Ferrara

La libreria IBS.it ha ospitato ieri il 4° appuntamento del ciclo Passato Prossimo. Pagine recenti di storia costituzionale, promosso dal Dottorato in Diritto costituzionale dell’Università di Ferrara. Tema dell’incontro: la crisi di legittimità del sistema dei partiti nella c.d. Prima Repubblica.
Ad aprire l’incontro è stato l’attore Marcello Brondi, con un’interpretazione di due testi sarcastici del teatro-canzone di Giorgio Gaber dedicati ai partiti italiani. E’ toccato poi ad Andrea Guazzarotti, costituzionalista dell’Ateneo estense, ricostruire la parabola delle forze politiche e delle loro organizzazioni, dalla nascita della Repubblica, alla loro centralità parlamentare, fino al tracollo conseguente a Tangentopoli.
Il successivo dialogo tra il politologo bolognese Piero Ignazi e il costituzionalista ferrarese Roberto Bin, invece, ha sviluppato le tesi sostenute nelle pagine del libro – scritto da Ignazi – che ha dato lo spunto all’incontro: Forza senza legittimità. Il vicolo cieco dei partiti (Laterza, 2012). Il pubblico, numeroso come in tutti i precedenti appuntamenti, ha così potuto ascoltare risposte non reticenti (e spesso contro corrente) a domande sempre attuali e non solo retrospettive: perché i partiti hanno così cattiva fama? Perché hanno perso iscritti, elettori e credibilità? Sono davvero entrati in una crisi priva di soluzioni? O, invece, sono solo meno legittimati ma ancora forti, come e più di prima?
Prossimo, ultimo incontro, del ciclo Passato Prossimo: venerdì 5 dicembre, alle ore 17.00. Tema: populismo, crisi della rappresentanza politica e avvento dei partiti carismatici.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi