Home > COMUNICATI STAMPA > Il Rione di San Benedetto presenta i suoi campioni per il Palio 2014

Il Rione di San Benedetto presenta i suoi campioni per il Palio 2014

Tempo di lettura: 3 minuti

da: ufficio stampa Ente Palio città di Ferrara

Il Rione di San Benedetto, con in prima fila il Presidente Lorenzo Linoso, ha presentato i suoi campioni per le gare del Palio di Ferrara 2014, che si correranno in Piazza Ariostea il 1 giugno prossimo.
Sfideranno gli avversari con la casacca bianco-azzurra Dario Berveglieri (1998)– per la gara dei putti – ed Eleonora Malossi (2000) – per quella delle putte, entrambi atleti dell’Atletica Estense ed entrambi già veterani del Rione.
Sul somaro correrà ancora per la Contrada “del Diamante” Laura Zanghirati – con un nuovo asino – e per il Palio di San Giorgio è stato ingaggiato Jonathan Bartoletti, detto “Scompiglio”.
Nato a Pistoia nel 1981 ha corso 10 volte a Siena, vantando il primato (condiviso con soli nove fantini nell’ultimo secolo) di averlo vinto all’esordio in Piazza del Campo nel 2007, nel 2012 ha bissato il successo su Lo Specialista.

“Per noi della Contrada di San Benedetto – ha detto Linoso – il Palio è quello che si corre in piazza Ariostea e noi, come sempre, ce la metteremo tutta per uscire vincitori dall’anello. Per questo stiamo seguendo tre cavalli in particolare: abbiamo intenzione di presentare due prime scelte quest’anno, puntiamo sempre in alto.”
Un pensiero è ovviamente andato ai fatti dello scorsa maggio, quando San Benedetto vide “soffiarsi” sotto il naso il Palio delle corse dei cavalli da Borgo San Giacomo, in una vittoria contestata assegnata solo dopo la visione dei filmati di Telestense. “L’anno scorso siamo rimasti con l’amaro in bocca e speriamo che vengano prese decisioni importanti per la prossima edizione. – ha spiegato Linoso – Credo che sia la nostra gente che la gente di San Giacomo si sia comportata in maniera esemplare in una situazione di stallo come quella che si era creata all’arrivo dei cavalli, ma sarebbe necessario che il traguardo venisse segnato in maniera netta, in modo da non generare confusione e dubbi.”

Sentiti ringraziamenti sono andati a quanti danno il loro tempo e la loro passione nella Contrada e – in particolare – al Presidente di Circoscrizione Stefano Calò che, come i suoi predecessori, è stato sempre presente a fianco del Rione bianco-azzurro. “Questo messaggio resterà fra noi, probabilmente, non arriverà al Quirinale – ha spiegato il Presidente della Contrada – ma le circoscrizioni in questi anni hanno fatto tanto per le contrade e noi sappiamo di aver dato tanto al territorio. E’ quasi un controsenso che debbano scomparire a breve, sono un punto di riferimento importante per i cittadini.”

Ultimo spunto la necessità di restituire a tutte le manifestazioni legate al Palio di Ferrara la centralità che meritano. “E’ riduttivo che le gare delle bandiere e i giuramenti, tanto per elencarne un paio, debbano andare a traino del Palio di piazza Ariostea: forse è necessario un cambio di rotta, una distribuzione diversa delle iniziative nel tempo per poterle valorizzare al meglio.”

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi