Home > COMUNICATI STAMPA > Il successo pieno dell’EuropAFerrara: la soddisfazione di Ascom Confcommercio Ferrara

Il successo pieno dell’EuropAFerrara: la soddisfazione di Ascom Confcommercio Ferrara

da: ufficio stampa Ascom Ferrara

Se il quartiere Giardino rivive allora rivive tutta Ferrara: questo l’augurio più sentito dopo il pieno successo dell’EuropAFerrara – la fiera europea del commercio ambulante – promossa da Ascom Confcommercio in collaborazione con la Fiva Confcommercio con sponsor Unicredit – e che si è svolta dal 25 al 27 settembre nella zona Acquedotto/Stadio: una nuova collocazione che ha risposto pienamente ai flussi ininterrotti che per tre giorni hanno invaso pacificamente ed allegramente piazza XXIV maggio, piazzale Giordano Bruno e le vie Poledrelli e corso Vittorio Veneto, di specialità enogastronomiche, curiosità ed oggettistica provenienti dal Vecchio e dal Nuovo continente avvicinando in particolare le famiglie che sono state le autentiche protagoniste del successo della kermesse.
“Si è trattato – spiega il presidente provinciale di Ascom Confcommercio, Giulio Felloni – di una scommessa vinta. La collocazione, d’intesa e con il supporto convinto dell’Amministrazione Comunale – è risultata positiva permettendo un successo senza precedenti rispetto alle quattro precedenti che erano già state un crescendo di ottimi risultati. Una scelta innovativa che ha permesso di dare nuova vita, almeno in questi giorni, a quel comparto urbanistico e nello stesso tempo così abbiamo riaffermato il concetto importante che il mondo del commercio di vicinato sono un prezioso collante non solo economico ma anche sociale e culturale per la nostra città, riaffermando così il senso di appartenenza ed il legame con Ferrara ed il suo territorio”.
Un evento ampiamente apprezzato dal comitato dei residenti nella zona Stadio che con la loro presenza all’inaugurazione hanno voluto con convinzione testimoniare il loro appoggio all’EuropAFerrara che ha visto una nuova veste familiare e serena per un’ area “calda” e problematica purtroppo al centro della cronaca compresa tra l’Acquedotto e lo Stadio “Paolo Mazza”.
“Una kermesse che stimiamo abbia avvicinato nei tre giorni non meno di 150mila presenze – commenta dal canto suo Davide Urban, direttore generale di Ascom Ferrara – d’altra parte la stessa kermesse anno dopo anno cresce nelle sue caratteristiche: quest’anno avevamo 135 banchi (e tra questi anche quello della nostra SPAL) con 15 postazioni in più rispetto all’edizione del 2014. A fare la parte del leone le postazioni europee (Italia, Austria, Spagna, Francia, Grecia, Finlandia, Olanda, Belgio, Lituania, Polonia, Regno Unito…) ma con presenze extraeuropee dall’Argentina (1), dagli USA (1), dal Messico (2), dalla Russia (3), da Israele (1), dal Senegal (1), dall’ Ecquador (3). Un mercato insomma che ha fatto gustare specialità da tutto il mondo senza dimenticare il ruolo locale con otto banchi di aziende ferraresi. Un evento che nel 2016 potrebbe crescere: stiamo studiando come coinvolgere via Garibaldi che potrebbe essere un arteria di positiva osmosi tra il centro storico e la zona Acquedotto
Colgo l’occasione per ringraziare il Comune, la Polizia municipale, le Forze dell’ordine insomma tutti quanti si sono adoperati per il successo pieno dell’edizione appena conclusa ed in particolare voglio ringraziare la contrada di San Giacomo i cui volontari si sono prestati per la corretta gestione della viabilità” conclude Urban.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi