Home > COMUNICATI STAMPA > Il vincitore di Masterchef apre la XX Sagra dell’Anguilla di Comacchio

Il vincitore di Masterchef apre la XX Sagra dell’Anguilla di Comacchio

Da: Made eventi

Sfida tra cuochi a colpi d’anguilla il 29 settembre ai Trepponti

COMACCHIO- Sarà Stefano Callegaro, il vulcanico vincitore dell’edizione 2015 di Mastechef, il primo grande chef ad inaugurare la XX edizione della Sagra dell’Anguilla di Comacchio.
Alle ore 15 del 29 settembre, in piazzetta Trepponti, verrà organizzata una vera e propria sfida a colpi di tegame ed anguilla fra alcuni cuochi che hanno cucinato nelle precedenti edizioni dell’evento comacchiese. Stefano Callegaro, in veste di presidente di una giuria selezionata, avrà il compito di decretare lo chef migliore della Sagra. In palio ci sarà il titolo di cuoco dei cuochi, simbolico ma di grande prestigio.
Stefano Callegaro, 46 anni, di Adria, ex agente immobiliare, deve la sua notorietà alla vittoria di Masterchef del 2015 decretata da tre super guru della cucina come Bruno Barbieri, Carlo Cracco e JoeBastianich ed anche alle polemiche che ne seguirono, dalle quali però è uscito alla grande con il riconoscimento della legittimità della sua vittoria.
Stefano, quale sarà il metro di giudizio che seguirà per aggiudicare il titolo?
“Credo che la ricerca di un piatto coerente in cui l’anguilla ovviamente sarà la protagonista indiscussa, sia una delle valutazioni più importanti. Altrettanto fondamentale sarà la valorizzazione della materia prima. La gara si svolgerà consegnando ai cuochi diversi ingredienti a sorpresa, l’unica certezza che avranno è che sarà presente l’anguilla – prosegue – quindi, oltre alla valorizzazione della materia prima, gli chef dovranno anche usare tutta la loro creatività e da ultimo, ma non per ultimo l’impiattamento, cioè come si presenterà il piatto, avrà un ruolo importantissimo”.
E a questo punto scende in campo Stefano Callegaro.
“Una volta che i cuochi in gara avranno terminato il loro lavoro, io userò gli stessi ingredienti che sono stati forniti loro ed eseguirò una mia interpretazione del piatto: l’anguilla allaCallegaro. Insomma, sarà una grande sfida sui Trepponti!”.
So che ha in serbo grandi progetti per il futuro.
“Si stanno muovendo tante cose importanti. Innanzi tutto sono molto orgoglioso della prossima uscita del mio terzo libro: Zenzero e melissa, storia di cibo e di vita E’ un libro scritto a quattro mani con l’autore di programmi Rai Giuseppe Bosin.Ho in cantiere anche un programma con la Rai ed uno con Sky. Entrambi andranno in onda nel prossimo autunno/inverno”.
Dunque un futuro sul piccolo schermo.
“Non solo. Sono molto orgoglioso anche della mia prossima collaborazione continuativa con una delle più importanti scuole di cucina italiane che si trova a Milano, cioè Teatro 7 Lab. E’ un grande riconoscimento che mi viene fatto dopo tanti anni di impegno e di lavoro e non ultimo, dopo la chiusura definitiva, a mio favore, della spiacevole vicenda che mi ha visto protagonista con Masterchef”.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi