Home > IMMAGINARIO - La foto della settimana > IMMAGINARIO
Quadri didattici.
La foto di oggi…

IMMAGINARIO
Quadri didattici.
La foto di oggi…

orfanatro-conservatori-palazzo-bonacossi-ferrara
Tempo di lettura: 2 minuti

Una collezione di quadri con fini didattici ma pennellate di grandi firme della storia dell’arte, come Carlo Bononi, Bastianino e lo Scarsellino. Sono quelli in mostra a palazzo Bonacossi. A raccontare l’origine e le finalità di queste opere – esposte qui da ottobre e provenienti da vari istituti di assistenza come orfanotrofi e conservatori – oggi c’è Tito Manlio Cerioli. Lo studioso di archivi e curatore del volume dedicato alle raccolte sarà introdotto da Elisabetta Lopresti, conservatrice dei Musei di arte antica. Una caratteristica di questa collezione, formata da quadri incentrati su temi e soggetti sacri, è la finalità didattico-formativa di tutte le immagini. Scene e personaggi hanno sempre uno scopo: ispirare alle giovani ospiti i valori che vengono loro richiesti, come castità e obbedienza. Significativa, per questo, una serie di quadri in cui le ragazze assistono alla scena sacra, proprio per favorire l’identificazione fra spettatore e messaggio del dipinto. Per vedere e capire meglio i contenuti dei quadri, l’appuntamento oggi nel salone d’onore di palazzo Bonacossi, a ingresso libero. Ore 18, via Cisterna del Follo 5 a Ferrara.

OGGI – IMMAGINARIO ARTE

orfanatro-conservatori-palazzo-bonacossi-ferrara

Particolare della “Pala delle zitelle” di Giuseppe Mazzuoli detto il Bastarolo (Ferrara, 1536–1589) nella “Collezione Orfanotrofi e Conservatori”  a palazzo Bonacossi di Ferrara

Ogni giorno immagini rappresentative di Ferrara in tutti i suoi molteplici aspetti, in tutte le sue varie sfaccettature. Foto o video di vita quotidiana, di ordinaria e straordinaria umanità, che raccontano la città, i suoi abitanti, le sue vicende, il paesaggio, la natura…

[clic sulla foto per ingrandirla]

Commenta

Ti potrebbe interessare:
Ciao Andrea Samaritani, fotografo affamato di umanità e bellezza
PRESTO DI MATTINA
L’Assunta, ovvero il sonno di Maria
Curiosi e sorprendenti.
Quando a stimolare la ricerca sono i più piccoli
Apre il museo nascosto:
visita guidata nei depositi del Manfe

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi