Home > IMMAGINARIO - La foto della settimana > IMMAGINARIO
Valigie di vita.
La foto di oggi…

IMMAGINARIO
Valigie di vita.
La foto di oggi…

valigia-nascosta-arnaldo-roberto-pozza-ferrara
Tempo di lettura: 2 minuti

Le valigie, in questo momento, affollano camere, cofani e stive. Lui, una valigia, se l’è portata dietro tutta la vita. L’hanno aperta, suo figlio e sua nuora, quando lui se ne è andato. E dentro hanno trovato la vita di Arnaldo Pozza, sottotenente internato militare a Sandbostel Stalag XB durante la seconda guerra mondiale. Le istantanee scattate mentre era arruolato sui Balcani e il quaderno con appunti della quotidianità del campo di prigionia sono diventati un libro: “La valigia nascosta”, a cura del figlio Roberto Pozza, editore Tresogni di Ferrara. Dentro un po’ tutta la storia, ricostruita insieme con Sandra Travagli andando a cercare tra carte, immagini e ricordi di chi lo ha conosciuto: un uomo, le vicessitudini familiari tragiche e la capacità di vedere sempre in positivo ricordati da chi ha condiviso con lui quei momenti terribili e ne ricorda la pacata, riflessiva e sorridente umanità.

Il libro e i contenuti della valigia sono stati esposti al Museo del Risorgimento e della Resistenza, corso Ercole I d’Este 19, Ferrara

OGGI – IMMAGINARIO LIBRI

valigia-nascosta-arnaldo-roberto-pozza-ferrara

Una valigia fa quasi da scrivania, poi conterrà foto, appunti, la vita intera di Arnaldo Pozza (foto dal libro “La valigia nascosta”)

Ogni giorno immagini rappresentative di Ferrara in tutti i suoi molteplici aspetti, in tutte le sue varie sfaccettature. Foto o video di vita quotidiana, di ordinaria e straordinaria umanità, che raccontano la città, i suoi abitanti, le sue vicende, il paesaggio, la natura…

[clic sulla foto per ingrandirla]

Commenta

Ti potrebbe interessare:
mappamondo rivoluzine
la rivoluzione, la rivoluzione – un racconto
ciechi Peter Breugel
IL SANGUE DI KABUL
La missione dei ciechi e il disastro annunciato
DI MERCOLEDI’
Dante a Ferragosto
lettura estate
Kafka in valigia
(3 luglio 1883 ♦ 3 luglio 2021)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi