Home > COMUNICATI STAMPA > Immigrati, l’assessore Marzocchi su abolizione reato di clandestinità

Immigrati, l’assessore Marzocchi su abolizione reato di clandestinità

logo-regione-emilia-romagna
Tempo di lettura: < 1 minuto

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia-Romagna

Bologna – “Una buona notizia, finalmente: il ‘reato di clandestinità’, tanto sbandierato ideologicamente come soluzione per frenare nuovi arrivi, e che nei fatti non ha prodotto alcunché – se non appesantire il lavoro della giustizia – non esiste più”. Queste le parole dell’assessore alle Politiche sociali della Regione Emilia-Romagna Teresa Marzocchi sul sì definitivo della Camera al ddl sulle pene alternative al carcere, che contiene anche la depenalizzazione dell’immigrazione clandestina. “Questo non significa ‘porte aperte a tutti’, come qualcuno vorrà far credere: al contrario, si alleggerirà la magistratura di un lavoro oneroso e inutile, ribadendo comunque che non si può entrare in Italia senza permesso. Inoltre, abolendo il reato di clandestinità, aumenteranno i potenziali beneficiari del rimpatrio volontario assistito che, fino ad oggi, se irregolari, ne erano di fatto esclusi”.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi