Home > GERMOGLI - l'aforisma della settimana > Immobile… come la speranza
Tempo di lettura: < 1 minuto

di Lorenzo Bissi

“Così continuiamo a remare, barche contro corrente, risospinti senza posa nel passato.”
Francis Scott Fitzgerald

A scrivere questa frase è stato un grande scrittore del modernismo americano, ossia Francis Scott Fitzgerald: sono le parole conclusive del suo libro più conosciuto, “Il Grande Gatsby”.
Nel momento in cui la scrive, gli uomini hanno appena provato l’orrore della Grande Guerra; hanno capito che tutto è vano in un mondo in cui, per volere di chi governa bisogna lasciarsi uccidere in trincea, assieme ad altri milioni di uomini nel fiore della loro età. Tornati a casa non rimane che affogarsi negli eccessi, avere una vita sfrenata che possa permettere di dimenticare il passato.
Ma non è proprio questo, il vivere nel nulla, senza cercare di ricostruire il mondo dalle macerie, il più profondo rapporto con il passato che si possa avere?
Noi crediamo, remando faticosamente controcorrente, di andare verso la luce verde della speranza, ma in verità non ci muoviamo di un passo.

Una quotidiana pillola di saggezza o una perla di ironia per iniziare bene la settimana…

Commenta

Ti potrebbe interessare:
Pensieri scombinati sull’utopia
Sommersione
L’inferno interiore nell’ultimo romanzo di Sandro Frizziero
Zodiaco street food
la storia di un antieroe nel romanzo di Heman Zed
Prima di noi
Un pezzo di storia italiana nel nuovo libro di Giorgio Fontana

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi