Home > COMUNICATI STAMPA > Impianto di via Marina a Comacchio: lavori di potenziamento

Impianto di via Marina a Comacchio: lavori di potenziamento

da: ufficio stampa Comune di Comacchio

Il C.A.D.F. di Codigoro in accordo con l’Amministrazione Comunale ha avviato i lavori di manutenzione straordinaria e di potenziamento dell’impianto di via Marina, struttura ritenuta strategica per il reticolo fognario dell’abitato di Comacchio.

Tale impianto riceve infatti le acque piovane e le acque nere di tutto l’abitato, convogliando quest’ultime verso il depuratore. Quando le precipitazioni meteoriche sono tali da non poter essere smaltite dalle sole pompe acque nere, entrano in funzione in modo automatico ed in sequenza, altre due elettropompe, con caratteristiche di portata notevolmente superiore, in grado di scaricare le acque di pioggia direttamente nel canale navigabile.
“Prima dell’estate 2015 si provvederà a realizzare un by-pass automatico sulla condotta di mandata al depuratore – spiega Silvio Stricchi, direttore generale del CADF – utilizzando anche le pompe destinate alle portate di acqua nera per scaricare le acque piovane direttamente nel Canale Navigabile. Ciò permetterà di smaltire un’ulteriore portata di circa il 25 / 30 % in più rispetto alle attuali. Verrà inoltre sostituita un’elettropompa da 63 kW con una di maggiore portata da 75 kW, pari alle due esistenti sulle quali si interverrà con un importante intervento di manutenzione straordinaria. Questo intervento si rende necessario – prosegue Stricchi – per riportare le elettropompe alle condizioni di efficienza originarie. Si tratta di un lavoro particolarmente complesso – conclude il direttore generale del CADF- che ha comportato un intervento dal tetto dell’impianto, per estrarre l’elettropompa e la condotta di supporto della stessa, installate più di trent’anni fa.”
“Gli interventi porteranno un primo sicuro beneficio al sistema di allontanamento delle acque piovane dal centro abitato ed in particolare – dichiara il Sindaco Marco Fabbri – da quelle zone, prossime all’impianto e penalizzate perché si trovano su terreni più bassi rispetto al livello del mare, divenute recentemente oggetto di allagamenti. Il tutto in attesa della realizzazione del nuovo impianto di Via Marina, già in corso di progettazione da parte dell’ufficio tecnico del CADF. Dopo il recente incontro in Municipio, l’Amministrazione Comunale ed il Cadf confermano l’impegno congiunto a fornire un riscontro concreto ed immediato ai cittadini.”

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi