Home > COMUNICATI STAMPA > Incrocio rione “Pelandri”, a breve l’istallazione di un T-Red

Incrocio rione “Pelandri”, a breve l’istallazione di un T-Red

Tempo di lettura: 2 minuti

da: Comune di Comacchio

“Siamo in attesa di una soluzione più strutturale e cioè la realizzazione di una rotatoria nel tratto di SS309 interna al centro abitato, un intervento già previsto in un piano particolareggiato di iniziativa privata che permetterebbe senza dubbio di ridurre la velocità dei veicoli e di garantire la sicurezza viaria”. A spiegarlo è l’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Comacchio Stefano Parmiani, riferendosi alle sollecitazioni giunte dai cittadini di San Giuseppe in merito alla pericolosità dell’incrocio sulla Romea in prossimità del rione Pelandri, ed alla connessa interpellanza presentata dal Consigliere Davide Michetti.
“Nel frattempo, l’Amministrazione Comunale ha già dato mandato al settore Lavori Pubblici per la progettazione e la realizzazione di un attraversamento semaforico pedonale a chiamata di collegamento tra San Giuseppe e il quartiere Pelandri – continua l’Assessore – ed il Comando di Polizia Municipale ha già ottenuto un parere preventivo positivo da Anas per l’installazione nell’impianto semaforico di un T-Red o PhotoRed. Si tratta di un sistema tecnologico che rileva le infrazioni ed è omologato per funzionare senza la presenza della polizia. La particolarità sta soprattutto nel fatto che tali apparecchiature riescono ad effettuare una ripresa video dell’intera manovra realizzata dai conducenti dei veicoli, in modo da evidenziare anche tutte le condizioni del traffico al momento dell’infrazione”.
“I cittadini di San Giuseppe non hanno torto – spiega, a sua volta, il Sindaco Marco Fabbri – spesso i veicoli, e soprattutto i mezzi pesanti, transitano senza rispettare la segnalazione semaforica. L’installazione di questi impianti è una delle tappe di un percorso più ampio volto a garantire la sicurezza nel territorio. Cercheremo di informare nel miglior modo possibile sia gli ospiti che i cittadini di Comacchio, certi di aver dato finalmente una risposta ad una richiesta avanzata da tempo dalla comunità”.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi