Home > PARTITI & DINTORNI > Infrastrutture: la nuova proposta del Programma Strategico regionale

Infrastrutture: la nuova proposta del Programma Strategico regionale

pd-logo

da: organizzatori

L’Assessore regionale alle Infrastrutture e mobilità Raffaele Donini ha presentato nel pomeriggio di giovedì 24 settembre alla Commissione Territorio, Ambiente e Mobilità dell’Assemblea Legislativa i contenuti del Piano delle infrastrutture strategiche che la Regione Emilia-Romagna presenterà al Governo. Dal Piano saranno stralciati i progetti relativi alla nuova Romea autostradale e al secondo lotto del Tibre autostradale, con una risparmio di oltre 10 miliardi di euro (pari al 51%), dei costi complessivi previsti. L’iter ora prevede che, con l’approvazione da parte della Giunta, la Regione richieda che i progetti contenuti nel Programma Strategico siano inseriti nel Documento pluriennale di programmazione del ministero.
L’Assessore Donini ha spiegato che il ridimensionamento del Piano originario è avvenuto attraverso una forte selezione degli interventi sulla rete stradale, puntando sulle aree maggiormente congestionate e sull’innalzamento dei livelli di sicurezza sulle grandi direttrici, come la revisione del corridoio E45/E55 e il rafforzamento del corridoio Adriatico della SS16. Ai due progetti autostradali stralciati dal Piano si risponde con una serie di interventi sostitutivi.
“Il Piano così ridimensionato dà risposte a problemi risalenti nel tempo e in particolare consente alla regione Emilia-Romagna di presentare al Ministero – sottolineano le Consigliere PD Lia Montalti, Manuela Rontini e Marcella Zappaterra – progetti concretamente realizzabili: si tratta di un atteggiamento estremamente pragmatico e non scontato”.
“Pieno appoggio, dunque, al Programma che la Regione presenterà al Ministero e che contiene soluzioni da realizzare in tempi accettabili con l’auspicio che tutti i parlamentari del territorio siano uniti nel sostenere il piano” rimarcano le Consigliere democratiche. “Continuiamo – concludono Montalti, Rontini e Zappaterra – a chiedere alla Regione un forte impegno per inserire la nuova E45/E55 in Priorità 1, andando oltre il ripristino e la manutenzione dell’esistente: sia la Romea sia la E45 sono arterie che hanno bisogno di una riqualificazione rapida ed efficace e del rafforzamento dell’asse viario”.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi