Home > COMUNICATI STAMPA > Installazioni degli impianti di condizionamento anche alle scuole materne

Installazioni degli impianti di condizionamento anche alle scuole materne

Da: Comune di Bondeno

Si prospetta l’installazione degli impianti di condizionamento anche alle scuole materne, dopo quelli al nido
Fabio Bergamini e Francesca Aria Poltronieri: «ipotesi allo studio degli uffici tecnici, pensiamo di arrivare pronti entro la primavera»
«La nostra priorità, dopo i lavori di adeguamento per circa 25mila euro delle recinzioni perimetrali che avranno inizio nei prossimi giorni, è il completamento degli impianti di condizionamento della struttura di via Granatieri di Sardegna, che ospita la scuola materna. L’asilo nido è stato già dotato dell’impianto lo scorso anno, ed a settembre stanzieremo le risorse necessarie per procedere con gli ulteriori lavori necessari». Ad annunciarlo sono il sindaco Fabio Bergamini e l’assessore alla scuola, Francesca Aria Poltronieri. La quale, in queste settimane, ha mantenuto un canale aperto sia con i genitori dei piccoli ospiti della scuola, sia con la dirigenza scolastica. «Il condizionatore è una priorità – sintetizza Poltronieri – ed abbiamo commissionato uno studio di fattibilità, con tanto di preventivi, ai nostri uffici. Discutendo del tutto in un’apposita informativa di giunta. Le attività dei centri estivi, gestiti dal Comune in convenzione con La Locomativa, si sono svolte durante queste calde settimane grazie a due condizionatori portatili, che l’Ente ha messo a disposizione per la struttura, ma vogliamo completare i lavori cominciati con il condizionamento del nido “Margherita”, poco più di un anno fa». Il plesso che ospita nido e materna è già stata oggetto di numerosi interventi, di recente: per installare alcuni pannelli solari, per l’efficientamento degli impianti presenti in modo da rendere autonoma la cucina, in termini di servizi. Recentemente si è lavorato anche al miglioramento della funzionalità dell’impianto elettrico, di quello termo-sanitario (con l’installazione di una nuova caldaia) per la stessa produzione di acqua calda sanitaria. «A settembre – conclude l’amministrazione – procederemo a stanziare in consiglio comunale le risorse che necessitano per completare l’opera, che vogliamo essere attiva per fare fronte alla prossima estate, tenendo presente che gli impianti consentiranno di poter sfruttare anche la pompa di calore durante i periodi freddi.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi