Home > PARTITI & DINTORNI > Interpellanza “Degrado in città” presentata dal Consigliere Francesco Rendine

Interpellanza “Degrado in città” presentata dal Consigliere Francesco Rendine

Da: Gruppo consiliare G.O.L.

Il sottoscritto Consigliere Comunale Francesco Rendine Interpella il Sig. Sindaco e per esso l’Assessore delegato:

PREMESSO
che allo scrivente é stato comunicato di come un venditore di frutta che ha l’esercizio in via Garibaldi sia stato sanzionato perché con la merce esposta (frutta e ortaggi) invadeva una parte del marciapiede, e ciò secondo l’amministrazione crea degrado.
PECCATO
che merce meno gradevole di frutta e verdura come i rifiuti, con l’introduzione della carta smeraldo siano esposti ovunque, anche in via Spadari (cfr immagine a lato) a cento metri dal Castello Estense, ove sono accumulati sul marciapiede nei pressi dei cassonetti senza che l’Amministrazione faccia nulla per eliminare questo sistema “smerdaldo maledetto”, per dirla alla Masotti, che crea beneficio ad Hera e disagio ai cittadini il quali, oltre a pagare la stessa somma hanno la città più sporca.

PECCATO
che alcuni “gruppetti”, come dimostrano le foto seguenti scattate in questo mese di Ottobre 2018, in giorni distinti sotto i portici di via Fausto Beretta a cento metri dal Castello Estense, dormano delle persone che dimostrano il degrado di questa zona, tuttavia sono state ritenute risorse dall’Amministrazione e, per questo, ha spalancato incoscientemente in città con prospettive accoglienza e di lavoro.

PECCATO
che Il Castello e tanti edifici pubblici, nonostante il regolamento di polizia urbana imponga che deve essere tolta la vegetazione in adiacenza degli edifici, presentino erba cresciuta rigogliosamente in adiacenza degli stessi senza che, dopo il divieto di utilizzo di diserbanti, l’Amministrazione abbia attivato un piano per estirparla che sia diverso da quello che prevede l’attesa dell’inverno.

MA IL VERO PECCATO E’

…… constatare come l’unico che paga qualcosa per tutto questo degrado sia il fruttivendolo di via Garibaldi.

CIO’ PREMESSO
il sottoscritto INTERPELLA il Sig. Sindaco e per esso l’Assessore delegato per sapere:
– se e in che modo intende risolvere concretamente e non a chiacchiere il problema creato dalle sua amministrazione con l’accoglienza selvaggia e l’imposizione della carta smeraldo a Ferrara;
– per quale ragionevole motivo persevera a non attivarsi al fine di far installare telecamere in area Fausto Beretta e Palazzo delle Poste segnalati moltissime volte dal sottoscritto all’amministrazione;
– se ritiene corretto che sia il fruttivendolo di via Garibaldi debba essere l’unico a pagare per tutto il degrado che, a causa delle scelte effettuate dall’Amministrazione é presente in città oppure, diversamente, ritiene che anche qualcuno dell’Amministrazione debba essere sanzionato al riguardo.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi