Home > PARTITI & DINTORNI > Interpellanza “Piscina di Via Pastro” presentata dal Consigliere Francesco Rendine

Interpellanza “Piscina di Via Pastro” presentata dal Consigliere Francesco Rendine

Tempo di lettura: 2 minuti

G.O.L. – Giustizia Onore Libertà
Gruppo Consiliare
P.G. 106800/2018

Ferrara, 3 settembre 2018

Al Sindaco Illustrissimo
Signore di Ferrara

OGGETTO: Interpellanza “Piscina di Via Pastro”.

PREMESSO

che nei Primi giorni di Agosto si rendeva noto che l’amministrazione comunale prorogava la concessione all’Ati Acqua Estense (Ati  composta da Nuova sportiva ssd a r.l. di Ferrara (mandataria), UISP Ferrara (mandante) e  CSA  In  di  Ferrara (mandante) costituitesi in ACQUA ESTENSE SSD a RL con sede a  Ferrara via Donizetti n. 33/44) della Piscina di via Pastro;

ACCERTATO

che il Capitolato per l’affidamento in gestione della piscina specifica:

all’art. 6 – Caratteristiche del servizio che “Il servizio oggetto della concessione è da considerarsi, a tutti gli effetti, «servizio pubblico» e quindi per nessuna ragione può essere sospeso o abbandonato, se non per cause di forza maggiore.”
all’art. 7 che “ … Sarà consentita una chiusura massima di 3 (tre) settimane l’anno per manutenzioni edinterventi tecnici, nonché nelle seguenti festività: 1° gennaio, 6 gennaio, 25 aprile, 1° maggio, Pasqua e Lunedì dell’Angelo, Natale, S. Stefano e 31 dicembre, 15 agosto e 23 aprile (Festa del Patrono)….” ed ancora “Nessun compenso o indennità può essere pretesa dal gestore per il mancato introito delle tariffe nei giorni di chiusura degli impianti”;

MANIFESTO

– che la piscina di Via Pastro risulta chiusa dalla prima settimana di giugno e sembra che lo resterà fino al 17 settembre;
– che l’amministrazione comunale paga 53.000 €/anno (cfr. art. 4 del capitolato) corrispondenti a circa 4416 €/mese alla società Acqua Estense;

ACCERTATO

che da Informazioni ricevute sembra che l’amministrazione corrisponda interamente la cifra contrattuale alla società in oggetto;

TUTTO CIO’ PREMESSO

il sottoscritto INTERPELLA il sig. Sindaco e per esso l’Assessore delegato per sapere se sia vero e, se si, per quale ragione verrà corrisposto l’intero canone, nonostante i quasi quattro mesi di chiusura alla società Acqua Estense;
per che motivo é stato sospeso questo servizio pubblico proprio nei mesi di maggior richiesta da parte del pubblico.

Si prega la S.V. di fornire risposta scritta.
Con Osservanza.

Il Presidente del Gruppo Consiliare

G.O.L. – Giustizia Onore Libertà
Ing. Francesco Rendine

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi