COMUNICATI STAMPA
Home > PARTITI & DINTORNI > Interpellanza Sel: Scandalo emissioni auto, il Comune si costituisca parte civile

Interpellanza Sel: Scandalo emissioni auto, il Comune si costituisca parte civile

sel

da: organizzatori

Il sottoscritto consigliere :

Premesso
che recentemente è stato svelato lo scandalo della manomissione dei software delle centraline delle auto di una nota marca automobilistica tedesca, al fine di ingannare i test di verifica del rispetto dei limiti di emissioni in atmosfera per gli autoveicoli.

Tenuto conto
A che numerose associazioni dei consumatori hanno avviato azioni di class action nei confronti di questa e di altre case automobilistiche, anche in precedenza rispetto alla scoperta dello scandalo, per la palese differenza fra consumi dichiarati e reali;
A che la procura di Torino ha aperto un fascicolo a carico di ignoti per disastro ambientale
A che lo scarto fra emissioni nei test ed emissioni su strada non parrebbe essere limitato ad una solo marca.

Considerato
A che secondo uno studio del Guardian la manomissione del software delle auto Volskwagen ha provocato ogni anno una emissione di maggiori NOX più o meno pari alle immissioni in atmosfera di tutte le centrali elettriche, le auto, le industrie e l’agricoltura del Regno Unito;
A Che gli ossidi di azoto sono gas irritanti per le mucose, responsabile di numerose alterazioni delle funzioni polmonari, bronchiti croniche, asma ed enfisema polmonare. Lunghe esposizioni anche a basse concentrazioni provocano una drastica diminuzione delle difese polmonari con conseguente aumento di rischio di affezioni alle vie respiratorie in particolare per bambini e anziani. Che gli stessi tramite reazioni fotochimiche producono un aumento di inquinanti secondari, altrettanto pericolosi, come l’Ozono.
A che la Pianura Padana per la sua conformazione fisica e le sue caratteristiche meteorologiche è una delle regioni più inquinate d’Europa;
A che in questi anni la Regione Emilia Romagna ha avviato campagne di sensibilizzazione e coordinato azioni di riduzione degli inquinanti, anche tramite ordinanze di limitazione al traffico per le quali sono stati esentati anche i modelli oggetto dello scandalo;
A che la stessa Regione ha da poco approvato il PAIR 2020 A Piano Aria Integrato Regionale 2020

Considerato inoltre
A che il Sindaco è il responsabile della condizione di salute della popolazione del suo territorio e che allo stesso tempo rappresenta i cittadini residenti.

interpella l’amministrazione comunale
per sapere se vi sia l’intenzione di
A verificare presso la locale motorizzazione civile per sapere quante siano le auto circolanti nel nostro Comune potenzialmente oggetto di manomissione e sostenere gli incolpevoli proprietari nella richiesta di immediata rimozione dei vizi presenti nelle auto;
A costituirsi parte civile nell’eventuale procedimento contro le aziende che hanno manomesso i test
A sostenere e facilitare l’eventuale azione di class action dei cittadini ferraresi ignari acquirenti delle auto coinvolte nello scandalo
A attivarsi presso l’Anci per una presa di posizione comune di tutte le amministrazioni comunali che in questi anni hanno lavorato per la presa di coscienza nella cittadinanza dei danni provocati dalle emissioni provenienti dalle auto e per la loro progressiva diminuzione.

Con osservanza.

Il Presidente del Gruppo Consiliare

Leonardo Fiorentini

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi