COMUNICATI STAMPA
Home > PARTITI & DINTORNI > Interrogazione “Musica alto volume al distributore carburanti di via Caretti”.

Interrogazione “Musica alto volume al distributore carburanti di via Caretti”.

Da: G.O.L. – Giustizia Onore Libertà

PREMESSO
che a partire dal pomeriggio fino alla nottata di sabato 13 ottobre tutto il quartiere est, compreso tra Borgo punta e via Frutteti, ha lamentato alle forze dell’ordine il volume “esagerato” della musica proveniente dal distributore Total Erg di via Caretti;

CONSIDERATO
che non è la prima volta che i residenti del quartiere segnalano questo tipo di problemi, infatti già venerdì 07 e sabato 08 settembre 2018, il gestore del bar ha organizzato feste all’aperto di musica a tutto volume, proveniente da autovetture, non proprio conformi al codice stradale, modificate esteticamente e verosimilmente anche meccanicamente con impianti audio con centinaia di watt;
RIFERITO
dall’addetto al centralino della Polizia Municipale che i gestori avevano l’autorizzazione alla deroga dei limiti al rumore fino a 150 (superiore al limite sul pubblico vedi regolamento comunale di 108 db LASmax);

NOTO
che via Caretti è già stata oggetto di lamentele delle famose gare motoristiche nel cuore della notte, tanto che le forze dell’ordine hanno “dovuto” intervenire svariate volte;

PALESE
che la Polizia Municipale non ha modo di misurare l’inquinamento acustico in quanto l’apparecchio è in dotazione all’Arpae, come già dichiarato agli organi di stampa (pubblicazione La Nuova Ferrara il 10/09/2018 “Musica a tutto volume ..”);

PROVATO
che tecnici del Gruppo GOL recati sul posto, hanno verificato un limite superiore ai 65 db in corrispondenza dei confini delle proprietà in cui si trovano le abitazioni prossime ai luoghi in cui viene esercitata l’attività, come definito dall’art. 23 – Limiti di rumore – del regolamento comunale;

CERTO
che anche sabato 13 ottobre, la pattuglia intervenuta ha “verificato” la conformità del valore acustico, senza avere il fonometro, come dichiarato nella registrazione telefonica delle 21:50 al nostro tecnico;

INDECENTE
constatare che l’Amministrazione Comunale, nel servizio autorizzazioni ambientali, rilasci autorizzazioni per feste “musicali” provenienti da casse acustiche di autoveicoli, in una zona residenziale ad alta presenza di bambini, quando la stessa amministrazione non è in grado di controllare quanto deliberato;

ASSURDO
che gli agenti di Polizia Municipale siano al servizio del cittadino e incaricati di svolgere mansioni di ordine e sicurezza pubblica sempre senza avere i mezzi idonei per svolgere in modo idoneo il loro lavoro;
CRITICABILE
è chi concede l’autorizzazione a feste nell’area di un distributore di carburante, considerando i rischi di incendio, anche in considerazione che durante la manifestazione gli organizzatori stavano cuocendo carne ai ferri con una bombola del gas nell’area carburante, senza considerare, anche che molte persone stavano fumando nei paraggi delle pompe di benzina;

CON RASSEGNAZIONE CHIEDO:
– di fornire allo scrivente copia dell’autorizzazione rilasciata per tale iniziativa;
– se realmente è stato rilasciato un limite musicale di 150 db LASmax, quando il limite dal regolamento comunale limita a 108 db LASmax;
– se nel sopralluogo della pattuglia intervenuta è stata riscontrata la licenza per una festa privata con esecuzione di brani musicali tutelati dalla SIAE e di pagare il compenso dovuto per Diritto d’Autore e accessori (diritti amministrativi di procedura, eventuali diritti connessi e IVA di fattura);
– se sono state elevate contravvenzioni dalla pattuglia intervenuta per mancato rispetto delle più elementari norme per la sicurezza antincendio.

Si CHIEDE inoltre se la S.V ritenga opportuno:

di disporre al proprio personale strumenti idonei al servizio e di provvedere al loro acquisto per verificare e rispettare le norme del regolamento comunale e di eseguire i corsi fondamentali per l’uso dell’attrezzatura in dotazione;
di impedire che via Caretti smetta di essere utilizzata come una pista per gare e ritrovi di auto elaborate vietate dal codice della strada da imitatori di “Tazio Nuvolari”;
che eventuali eventi organizzati su tale via siano limitari alle ore 20:30, considerando le ore di riposo dei residenti;
di disporre la verifica dei piani di sicurezza prima di autorizzare eventi all’interno di aree particolarmente delicate quali sono quelle ove si commercializzano carburanti.
Si richiede risposta scritta.
Con Osservanza.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi