Home > PARTITI & DINTORNI > Interrogazione su affissione locandine evento Monsterland

Interrogazione su affissione locandine evento Monsterland

Tempo di lettura: 3 minuti

Da: Segreteria Gruppo Consiliare Partito Democratico

Si trasmette l’interrogazione presentata dalla consigliera comunale PD Ilaria Baraldi.

Premesso che la sera di giovedì 31 ottobre si svolgerà in piazza Castello un evento pubblico denominato Monsterland; che tale evento è pubblicizzato ormai da settimane; in città sono state affisse locandine dell’evento – patrocinato dal Comune – in gran numero e non solo all’interno degli esercizi commerciali, che non recano il timbro comprovante il pagamento dell’imposta richiesta;

Considerato che la sottoscritta consigliera ha richiesto un accesso agli atti, in data 21.10.2019, per verificare se per l’affissione delle locandine in oggetto fossero state espletate tutte le procedure e i pagamenti normativamente richiesti; alla richiesta era allegata una foto risalente al 15 ottobre (pubblicata su un post Facebook) che mostrava la locandina affissa in un esterno con patrocinio del Comune di Ferrara ma senza timbro del comune per le affissioni; la risposta all’accesso agli atti è pervenuta dagli uffici competenti una settimana dopo, il giorno 28.10.2019, a firma della responsabile del Servizio Finanziario, Dott.ssa Pellegrini; allegati alla risposta vi sono: la dichiarazione di esposizione pubblicitaria temporanea, effettuata dall’organizzatore dell’evento (Associazione Musicale Butterfly), che non reca né la data del deposito della dichiarazione né il numero di protocollo della autorizzazione/concessione del Comune per la pubblicità; l’attestazione del pagamento a I.C.A. srl arrecante la data del 22 ottobre; fermo restando il pagamento dell’imposta in data 22.10, pare evidente che esso sia stato tardivo, presumibilmente sollecitato dall’accesso agli atti, ad ogni modo avvenuto almeno 8 giorni dopo la fotografia che attesta la presenza di locandine senza timbro e la sollecitazione da parte di numerosi cittadini ad una verifica di quanto sopra esposto;

Ricordando le innumerevoli occasioni nelle quali gli Assessori Lodi e Fornasini hanno dichiarato che non si sarebbe tollerata nessuna forma di illegalità, che si sarebbe premiato il merito e non si sarebbero fatti favoritismi e che era finito il tempo degli “amici degli amici”;

Si richiede al Sig. Sindaco e agli Assessori competenti se i fatti come sopra ricostruiti corrispondano al vero; se – in caso affermativo – si sia configurato un danno alle casse del comune (almeno per i giorni di affissione non coperti dal pagamento dell’imposta); cosa si intenda fare per sanare tale illegittimità; quale sia d’ora in avanti l’atteggiamento che codesta amministrazione intende tenere, in particolare nei confronti dei soggetti che ottengono il patrocinio del Comune.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi