COMUNICATI STAMPA
Home > COMUNICATI STAMPA > La cooperativa sociale Cidas dona il ricavato dello stand della fiera di Copparo all’associazione “I sogni son desideri”

La cooperativa sociale Cidas dona il ricavato dello stand della fiera di Copparo all’associazione “I sogni son desideri”

da: Cidas Soc. Coop. Onlus

L’Associazione “I sogni son desideri” di Tresigallo potrà realizzare qualche desiderio in più: la Cooperativa Sociale Cidas ha infatti devoluto all’Associazione, che organizza spettacoli a scopo benefico, il ricavato di una pesca di beneficienza allestita dai propri soci lo scorso settembre, nel corso della Fiera del 68° Settembre Copparese. La consegna della donazione si è tenuta ieri (venerdì) presso la sede di Cidas a Copparo, tra la Presidente della Cooperativa Patrizia Bertelli, il Vice Presidente Carlo Sitta accompagnato da alcuni componenti dell’Associazione “I sogni son desideri”. «Siamo felici che i soci della Cooperativa abbiano contribuito con entusiasmo alla buona riuscita dell’iniziativa – afferma Patrizia Bertelli – che ha consentito di raccogliere una piccola ma simbolica somma, attraverso la “vendita” di oggetti raccolti dai nostri soci. Pensiamo sia importante attivarci a favore della nostra comunità, per questo siamo già all’opera per organizzare la Terza edizione di Cidas in Scena, che vedrà i soci esibirsi in uno spettacolo di varietà a scopo benefico, il 28 aprile al Teatro De Micheli di Copparo. Anche in questo caso il ricavato sarà devoluto a progetti a beneficio di persone in stato di bisogno». Nel ringraziare per la donazione ricevuta, il Vice Presidente Carlo Sitta precisa che «i soldi saranno utilizzati per continuare a sostenere iniziative a favore di bambini e bambine che hanno bisogno di assistenza». “I sogni son desideri” nasce nel 2012 a Tresigallo e riunisce 30 soci e 15 membri attivi, accomunati dalla passione per lo spettacolo. I fondi raccolti con le repliche dei propri spettacoli sono serviti a sostenere importanti progetti, tra cui l’Aislo (Associazione Italiana Sindrome di Low), le cure e l’assistenza a bambini malati, l’ultimo caso quello di Alex di Comacchio, le attività della scuola materna Serena di Tresigallo, oltre all’importante attività musicale svolta all’interno delle Case per anziani della Nostra Provincia.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi