Home > ALTRI SGUARDI > LA MANIFESTAZIONE
Macché buona scuola
Fiaccolata per le vie del centro di Ferrara

LA MANIFESTAZIONE
Macché buona scuola
Fiaccolata per le vie del centro di Ferrara

fiaccolata-contro-buona-scuola-renzi-ferrara-giugno-2015-luca-pasqualini

Quella scuola non è poi così buona. Lo pensano in tanti, tra i quali i 300 docenti, non docenti studenti e rappresentanti di comitati anti-riforma che in questo fine settimana hanno riempito le strade del centro di Ferrara. Una sfilata di “fuoco” con le fiaccole accese per dire no al Ddl ora in discussione al Senato della cosiddetta Buona scuola. Il decreto di legge per la riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione non piace per diversi motivi. Come il fatto che i presidi possano scegliere e chiamare a loro discrezione i docenti; i vantaggi riconosciuti alle scuole paritarie; il comitato di valutazione dei professori con la presenza, alle superiori, anche di genitori e studenti; i finanziamenti da parte di privati. In cima a tutte le richieste c’è poi quella che venga stralciata la norma sulle assunzioni dei precari.

Bloccati, intanto, anche gli scrutini delle elementari Poledrelli e Doro. Il blocco è stato proclamato dai sindacati confederali, Gilda e Snals, e durerà un paio di sessioni: “Alla terza il dirigente ha facoltà di chiamare al lavoro gli insegnanti, che risponderanno perché gli studenti hanno diritto di essere giudicati”, ha spiegato Hania Cattani, segretaria Flc Cgil.

Commenta

Ti potrebbe interessare:
LA VIGNETTA
Libertà d’opinione
I giorni dell’abbandono: pensionati in piazza per difendere la propria dignità
Una ragazzina di nome Greta
Le proteste antisistema che rigenerano il sistema

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi