Home > COMUNICATI STAMPA > La newsletter 31 maggio – 1 giugno 2017

La newsletter 31 maggio – 1 giugno 2017

Tempo di lettura: 53 minuti

La newsletter 31 maggio – 1 giugno 2017

ASSESSORATO ALLO SPORT – Giovedì 1 giugno alle 10.30 in sala degli Arazzi consegna della targa ai campioni d’Italia di Tchoukball

Riconoscimento dell’Amministrazione comunale ai Bulls

31-05-2017

Giovedì 1 giugno 2017 alle 10.30 nella sala degli Arazzi si terrà la cerimonia di consegna della targa ai Bulls, squadra di punta del Ferrara Tchoukball, Campione d’Italia di Tchoukball 2016/17.

All’incontro interverranno l’assessore allo Sport Simone Merli, i dirigenti del Ferrara Tchoukball, l’allenatore, i giocatori e le giocatrici dei Bulls vincitori dello scudetto 2016/17.

Giornalisti, fotografi e operatori video sono invitati.

PROTEZIONE CIVILE – Sabato 17 giugno dalle 10 alle 14, ritrovo in via Caretti (a fianco Isola Ecologica)

“Protetti nel Quartiere 2017”, esercitazione con i cittadini della zona Est – Borgo Punta

31-05-2017

Sabato 17 giugno 2017 alle 10, con ritrovo nell’Area di Attesa – Parcheggio Stazione Ecologica via Caretti avrà inizio l’esercitazione di protezione civile “Protetti nel Quartiere”. L’esercitazione, consisterà nella simulazione di un’emergenza sismica con il coinvolgimento dei cittadini del Quartiere tra via Borgo Punta, via Copparo e via Caretti che potranno evacuare dalle proprie case a partire dalle ore 10.00 circa per affluire nell’Area di Attesa – Parcheggio Stazione Ecologica via Caretti dove verranno accolti dal personale della Protezione Civile.

Successivamente i cittadini, accompagnati dal personale della Protezione Civile, della Polizia Municipale e del Volontariato di Protezione Civile, percorreranno poche centinaia di metri a piedi fino a raggiungere una Struttura di Prima Assistenza allestita presso il parcheggio di via Elsa Morante antistante l’area verde “Parco Schiaccianoci”. Una volta all’interno della Struttura di Prima Assistenza i cittadini potranno ascoltare gli interventi di numerosi esperti che brevemente porteranno la loro esperienza in materia di prevenzione sismica e intervento in caso di terremoto. L’esercitazione si concluderà alle ore 14.00 circa, dopo un pranzo conviviale preparato nella cucina da campo della Protezione Civile come avverrebbe nella realtà di una Struttura di Prima Assistenza durante un’emergenza non simulata.

Per ogni ulteriore informazione, contattare il Servizio Associato di Protezione Civile Terre Estensi – Via G. Marconi, 35 – tel. 0532 418772 – 418775 – 418779.

Sito internet: http://servizi.comune.fe.it/index.php?id=7859

LA SCHEDA (a cura dell’Unità Organizzativa Protezione Civile del Comune di Ferrara)

Il Servizio Associato di Protezione Civile Terre Estensi organizza una giornata dedicata alla prevenzione sismica portando, nel quartiere cittadino ubicato tra Via Borgo Punta, Via Copparo e Via Caretti, le conoscenze di coloro che, sia in fase preventiva che in fase d’emergenza, si occupano di rischio sismico. L’idea nasce dall’esigenza di accrescere la resilienza cittadina, partendo dalle piccole realtà, affrontando un rischio la cui natura spesso risulta di difficile gestione in stato emergenziale. Informare la popolazione è uno dei principali compiti delle amministrazioni, obbiettivo non sempre di facile raggiungimento.

Dal 2014 il Comune di Ferrara ha istituito nel territorio delle Aree di Attesa per la Popolazione con l’intento di accogliere ed informare tempestivamente la popolazione durante l’emergenza sismica. Le Aree di Attesa della Popolazione (A.A.P.) sono  aree idonee ad accogliere in modo temporaneo la popolazione che, con propri mezzi, vi si è recata a seguito di un ordine di evacuazione. Sono luoghi all’aperto ben serviti da collegamenti stradali dove i cittadini riceveranno le prime informazioni sull’evento calamitoso e vi permarranno in attesa dell’allestimento delle Strutture di Prima Assistenza (S.P.A.), veri e propri luoghi dove la permanenza può protrarsi per un tempo prolungato .

L’esigenza di creare delle aree di attesa per la popolazione è stata dettata da due fattori che assumono grande rilevanza nelle ore immediatamente successive all’evento.

Il primo riguarda la messa in sicurezza della popolazione lontano da aree dove possibili ulteriori scosse o crolli possano aumentare lo stato di stress e di panico; infatti uno dei criteri più importanti nella scelta è stato dettato dal non avere edifici interferenti sulle aree.

Il secondo riguarda l’informazione alla popolazione. Nel sisma del 2012 uno dei principali problemi con i cittadini è stato il non poter fornire comunicazioni esatte e precise a gruppi di persone già organizzati in condomini o quartieri sull’evolversi della situazione. Tant’è che spesso voci e leggende metropolitane hanno avuto il sopravvento sui canali ufficiali di comunicazione.

Queste aree di raccolta saranno appunto un luogo dove gli operatori di protezione civile potranno fornire informazioni circostanziate sull’evolversi della situazione L’intento è dunque quello di far conoscere le aree più prossime alle abitazioni dei cittadini ed il loro funzionamento.

Verrà testata una piccola prova di evacuazione della popolazione, che in seguito alla simulazione di una forte scossa dovrà raggiungere l’Area di Attesa più prossima alla propria abitazione. I cittadini, dopo essere stati accolti nell’Area di Attesa dai tecnici e dai volontari di Protezione Civile, verranno poi condotti nelle vicinanze dove verrà allestita una piccola Struttura di Prima Assistenza; qui avranno l’occasione di partecipare e assistere a brevi interventi con relatori esperti, trovando l’occasione per confrontarsi sui temi come la sicurezza degli edifici, la geologia e l’emergenza di Protezione Civile. La giornata si concluderà con un pranzo conviviale preparato nella cucina dal campo dal volontariato di protezione civile.

Obiettivo: obiettivo fondamentale del progetto è creare, diffondere e migliorare la consapevolezza cittadina durante un evento sismico, abituando la popolazione a reagire in modo corretto stimolandone la partecipazione attiva e il coinvolgimento, in modo da assicurare un’efficiente gestione dell’emergenza da parte degli enti e delle strutture pubbliche preposte.

 

FESTA DELLA REPUBBLICA – Festeggiamenti organizzati dalla Prefettura in collaborazione con il Comune di Ferrara. Apertura gratuita dei Musei civici

Venerdì 2 giugno, le celebrazioni ferraresi per il 71° anniversario della nascita della Repubblica

31-05-2017

Venerdì 2 giugno si svolgeranno i festeggiamenti – organizzati dalla Prefettura di concerto con il Comune di Ferrara – per il 71° anniversario della fondazione della Repubblica, che si articoleranno secondo il seguente programma:

– ore 10  – Piazza Trento e Trieste – Alzabandiera;

– ore 10.05 – Deposizione della corona d’alloro del Prefetto della provincia di Ferrara al Monumento della Torre della Vittoria in piazza Trento Trieste, alla presenza delle Autorità provinciali e locali e delle Associazioni combattentistiche e d’arma.

A seguire, se le condizioni meteorologiche lo consentiranno, una squadra dei Vigili del Fuoco effettuerà l’imbandieramento della Torre della Vittoria.
Dopo l’esibizione dei Vigili del Fuoco in piazza Trento e Trieste seguirà un’esibizione delle Unità Cinofile dei Carabinieri di Bologna.
Sempre in piazza Trento e Trieste, nella mattinata, saranno presenti i rappresentati della Forze dell’Ordine e delle Forze Armate con un’esposizione di automezzi.

La cerimonia proseguirà in piazza Municipale (in caso di maltempo alla sala Estense) dove interverranno il Prefetto di Ferrara Michele Tortora – che leggerà il messaggio del Presidente della Repubblica – e il sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani, affiancati da altri Sindaci della provincia e da autorità del territorio. A seguire verranno consegnate le medaglie della Liberazione, le medaglie d’onore del Presidente della Repubblica agli ex internati di guerra nell’ultimo conflitto mondiale, nonché le Onorificenze al Merito della Repubblica Italiana.
Anche quest’anno, dopo l’Ammainabandiera prevista per le 17,45 (per l’Amministrazione comunale interverrà l’assessore Luca Vaccari), a partire dalle 18,30, si terrà un concerto gratuito aperto a tutta la cittadinanza in piazza Municipale (o in caso di maltempo alla sala Estense) nel corso del quale si esibiranno gruppi Jazz del Conservatorio “G. Frescobaldi”.

APERTURA GRATUITA DEI MUSEI CIVICI VENERDI’ 2 GIUGNO

Nel quadro dei progetti promossi dalla Prefettura e dai Comuni al fine di commemorare adeguatamente la ricorrenza del 2 giugno, sono stati organizzati momenti celebrativi che assicureranno il più ampio coinvolgimento popolare.
Tra questi si segnala l’iniziativa dell’Amministrazione Comunale di Ferrara che permetterà per l’intera giornata di venerdì 2 giugno l’ingresso gratuito ai seguenti Musei Civici cittadini e spazi espositivi:

Castello Estense
– Palazzo Schifanoia e Civico Lapidario
– Palazzina di Marfisa d’Este
– Museo di Storia Naturale
– Museo del Risorgimento e della Resistenza
– Museo della Cattedrale

 

(Comunicazione a cura degli organizzatori)

UFFICI COMUNALI – Per il ponte della Festa della Repubblica sospesi alcuni servizi del Comune di Ferrara

Sabato 3 giugno chiusi Urp, Sportello Informastranieri, Anagrafe e biblioteche

31-05-2017

Nella giornata di sabato 3 giugno 2017 gli uffici comunali dell’URP Informacittà e dello Sportello Informastranieri di via Spadari 2/2 a Ferrara, e dello SCA – Sportello Centrale di Anagrafe di via F. Beretta 1, rimarranno chiusi al pubblico.

Nella stessa giornata resteranno chiuse anche tutte le biblioteche e gli archivi del Comune di Ferrara.

Tutti i servizi riprenderanno regolarmente lunedì 5 giugno.

URBAN CENTER – Presentato il lavoro della V B per la progettazione partecipata di un’area verde di via Leati

Gli studenti dell’Aleotti ‘adottano un’aiuola’ e ne progettano il rinnovamento

31-05-2017

Un’area gioco per i bambini, una zona sportiva con due campi attrezzati e un chiosco dotato di tribune. C’è questo e molto altro nel progetto che gli studenti della V B Cat dell’Istituto “G.B. Aleotti” di Ferrara hanno ideato ed elaborato per l’area verde tra via Barlaam, via Leati e via dello Zucchero. Gli esiti del lavoro, avviato nel 2015, sono stati presentati stamani dagli stessi studenti  con i docenti Paola Di Stasio, Renato Bertelli, Claudio Ghesini e il dirigente scolastico Francesco Borciani, nella sala dell’Arengo della Residenza Municipale, alla presenza dell’assessora Roberta Fusari. L’incontro ha segnato così la conclusione del programma ‘Adotta un’aiuola’ condotto dall’Istituto con la collaborazione del Comune di Ferrara, tramite il percorso “Ferrara mia” coordinato da èFerrara Urban Center.

“Quello che i ragazzi hanno realizzato – ha raccontato la docente Paola Di Stasio – è il progetto di un nostro sogno per un’area di circa un ettaro e mezzo nei pressi dell’istituto Aleotti ed è in linea con quello che è il centro di attenzione del nostro istituto verso la riqualificazione dell’esistente. L’assessore Fusari e l’Urban center, insieme agli altri servizi del Comune, hanno accolto fin da subito con interesse il nostro lavoro e hanno dato spazio alle nostre idee, avviando una proficua e assidua collaborazione. Per noi rappresenta già una grande soddisfazione l’enorme valenza formativa che questo progetto ha avuto”

“I ragazzi – ha confermato l’assessore Fusari – si sono fatti carico di pensare e progettare in tutte le fasi tecniche la riqualificazione dell’area verde e hanno poi consegnato il progetto al Comune con tutti crismi per la sua realizzazione concreta. Per ora sono stati piantati alcuni alberi, ma l’idea è che a poco a poco nei prossimi anni il progetto possa essere realizzato nelle sue varie parti, sfruttando gli eventuali canali di finanziamento che potranno via via emergere. L’idea che il concetto di cura dei beni comuni possa essere affrontato e preso in carico da ragazzi giovani come quelli dell’Aleotti è certamente molto incoraggiante per la nostra città”.

Durante l’incontro è stato mostrato in anteprima il video che racconta quest’esperienza che ha accompagnato gli studenti per tre anni – link al video https://youtu.be/RnUiM3mDpQo

LA SCHEDA a cura dell’Urban Center del Comune di Ferrara

Il progetto Adotta un’aiuola nasce nel 2015 su iniziativa dell’Istituto di Istruzione Superiore “G.B. Aleotti” di Ferrara come esercitazione tra i banchi di scuola dell’allora 3B CAT per estendere la formazione scolastica alla progettazione partecipata di aree verdi pubbliche. Il progetto vede la collaborazione del Comune di Ferrara tramite il percorso “Ferrara mia” coordinato da èFerrara Urban Center.
Durante l’ultimo laboratorio pubblico di “Ferrara mia” del 27 maggio 2016, è avvenuta la consegna del progetto “Adotta un’aiuola” con un totale di 10 tavole di cui 6 riguardanti l’analisi dell’area e 4 inerenti la proposta progettuale.
L’idea progetto presentata dagli studenti prevede la risistemazione dell’area verde tra via Barlaam e via Leati a Ferrara nei pressi dell’Istituto scolastico Aleotti, con l’introduzione di nuovi servizi per il quartiere. In fase progettuale sono state individuate tre aree principali da destinare rispettivamente a zona gioco per i più piccoli, zona sport con la progettazione di due campi sportivi adiacenti per i quali è prevista la realizzazione di un’area ristoro con tribuna, e zona per la sosta delle auto. L’Istituto si dichiara interessato ad utilizzare parte dell’area come aula all’aperto, da questo deriva l’indicazione di realizzare la copertura dell’area ristoro nelle forme di una tribuna. L’idea progetto presentato propone inoltre una definizione dei percorsi, degli arredi e dell’illuminazione con attenzione mirata alla progettazione accessibile.

La realizzazione del progetto è a cura dell’attuale V B CAT. Il percorso è consultabile sul blog www.adottaunaiuola.wordpress.com realizzato e gestito dai ragazzi stessi o dalla pagina dedicata del sito di èFerrara Urban Center – www.urbancenterferrara.it/comunita/storie-2/adotta-unaiuola.

La referente per l’Istituto è la Prof.ssa Paola Di Stasio che ha coordinato il progetto insieme ai
professori: Renato Bertelli, Luca Bondi, Claudio Ghesini.

Coinvolti anche i tecnici degli uffici comunali:
èFerrara Urban Center, Ufficio Benessere Ambientale, Ufficio Verde Pubblico e Arredo Urbano

VIABILITA’ – Provvedimenti in vigore sabato 3 giugno

Modifiche alla viabilità per le cerimonie di insediamento dell’Arcivescovo Gian Carlo Perego

31-05-2017

Per consentire lo svolgimento delle cerimonie per l’insediamento a Ferrara dell’Arcivescovo Gian Carlo Perego, nella giornata di sabato 3 giugno sono previste in città alcune modifiche alla viabilità.

In particolare:

  • Piazzale San Giorgio da via Putinati a via Olivetani, (compreso il parcheggio a lato della Basilica): divieto di transito e fermata ambo i lati, ammessi gli autorizzati, dalle 12,00 alle  17,00 del 03/06/2017;
  •  Via Pontino: divieto di transito ammessi autorizzati dalle 12,00 alle 17,00 del 03/06/2017;
  • Via Olivetani da Piazzale San Giorgio al c.n. 12 , ambo i lati istituzione del divieto di fermata, di  transito e di strada a fondo chiuso, ammessi autorizzati dalle 12,00 alle 17,00 del 03/06/2017;
  • Via Olivetani da via Pontino al c.n. 12 istituzione di divieto di transito e strada a fondo chiuso ammessi autorizzati dalle 12,00 alle 17,00 del 03/06/2017;
  • Via Ferrariola: istituzione di divieto di fermata ambo i lati eccetto autorizzati dalle 12,00 alle 17,00 del 03/06/2017;
  • Corso Martiri della Libertà, Piazza Cattedrale istituzione del divieto di transito e di fermata dalle 13,00 alle 20,00 del 03/06/2017;
  • Piazza Savonarola: divieto di transito e fermata eccetto autorizzati alla manifestazione con esclusione dell’area riservata ai portatori di handicap e  revoca dell’area Taxi vigente,  dalle ore 13,00 alle ore 20,00 del 03/06/2017;
  • Corso Ercole I d’Este: istituzione di area taxi nel tratto tra L.go Castello e P.tta Torquato Tasso dalle 13,00 alle 20,00 del 03/06/2017;
  • Via Cairoli: istituzione del divieto di transito e di fermata dalle 13,00 alle 20,00 del 03/06/2017 eccetto autorizzati alla manifestazione e residenti

 

Inoltre tra le 14,45 e le 16,30 del 3 giugno 2017 è prevista la sospensione della circolazione per il tempo strettamente necessario al passaggio del corteo lungo il percorso: Casello Ferrara Sud, raccordo ss16, Via Ravenna (dall’uscita Ferrara Mare – Comacchio), Piazzale San Giorgio, Ponte San Giorgio, San Maurelio, Alfonso I D’Este, Piazzale Medaglie d’Oro, Corso Giovecca, Corso Martiri della Libertà.

FESTIVAL DIRITTI 2017 – Scafuri e Ceccarelli hanno guidato il percorso lungo le vie dell’Addizione erculea

Partecipanti di tutte le età alla passeggiata culturale dedicata a Biagio Rossetti

31-05-2017

Erano alcune centinaia le persone che ieri, martedì 30 maggio, hanno partecipato, nell’ambito del Festival dei Diritti 2017, alla passeggiata culturale dal titolo “Dal Quadrivio rossettiano alla Porta degli Angeli: luoghi meravigliosi fuori dal tempo”, condotta dallo storico Francesco Scafuri e con la partecipazione straordinaria del docente dell’Università di Bologna Francesco Ceccarelli. I due relatori hanno parlato del famoso Quadrivio, dell’Addizione Erculea e di palazzi di grande pregio come il palazzo dei Diamanti e palazzo Mosti, delle delizie estensi e delle mura nord. Al centro dell’attenzione dei numerosissimi partecipanti di ogni età, tra cui diversi studenti, la disastrosa guerra contro Venezia (1482-84), la personalità di figure chiave del Rinascimento estense come il duca Ercole I d’Este e l’architetto di Corte Biagio Rossetti, ma anche le caratteristiche urbanistiche della zona a nord del castello Estense, che fecero di Ferrara la prima città moderna d’Europa. L’evento, presentato da Florinda Rinaldini del direttivo di IT.A.CÁ, si è concluso davanti Porta degli Angeli alla presenza dell’Assessore Aldo Modonesi. L’iniziativa è stata organizzata dal Festival dei Diritti IT.A.CÁ 2017, Arci Ferrara, Arci Emilia Romagna, Cgil Ferrara, Nexus Emilia Romagna, in collaborazione con il Comune di Ferrara (Assessorato ai Beni Monumentali) e il Comitato tecnico-scientifico per le celebrazioni del cinquecentenario della morte di Biagio Rossetti.

In allegato foto dell’iniziativa

BIBLIOTECA ARIOSTEA – Presentazione lunedì 5 giugno alle 17 in sala Agnelli

Dall’équipe di ‘Nonna Farina’ un ‘Ricettario umoristico illustrato per cucinare in allegria’

01-06-2017

Si propone come ‘un’agile guida al buonumore e al buon mangiare’ il libro curato dall’équipe di ‘Nonna Farina’, con tavole umoristiche di Roberto Salvetti, che ha per titolo ‘Il cucinaccio. Ricettario umoristico illustrato per cucinare in allegria’ e che lunedì 5 giugno alle 17 sarà presentato nella sala Agnelli della biblioteca comunale Ariostea (via delle Scienze 17, Ferrara). Nel corso dell’incontro, dialogherà con le autrici di Nonna Farina Andrea Poli. In programma letture a cura di Teresa Fregola.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
Non è il solito ricettario, qui, infatti, oltre alle ricette, tutte rigorosamente collaudate, per amor della cultura s’intende, dall’équipe di Nonna Farina con apposite serate culinarie all’uopo dedicate, il contorno è dato dalle tavole umoristiche di Salvetti. A corroborare il tutto si inframmezzano poi qua e là, giusto per stuzzicare l’appetito e la convivialità, gustosissimi enogastronomici racconti d’autore, spaziando da classici evergreen come Jerome K. Jerome, Fucini o Boccaccio fino alla proposta di validi autori contemporanei come Marco Bottoni, Pier Giorgio Viberti e Nuccia Isgrò. Gli autori avrebbero potuto cercare un titolo altisonante, che strizzasse l’occhio al marketing e alle vendite, e fare un po’ come certi chef, bravi tanto nelle parole quanto con le pentole, che guarniscono un semplice brodino di pomposi quanto aerei effluvi letterari, tuttavia, per amor di genuinità, di quella schietta franchezza, a volte anche ruvida, che si accompagna sovente alla buona cucina quanto al ben essere, al buon umore, allo stare bene in compagnia, hanno scelto un nome che “gratta” in bocca e che sia in grado di esprimere l’ironia e la spensieratezza che hanno messo in questo progetto. Ecco questo è, molto semplicemente, “Il cucinaccio”, un’agile guida al buonumore e al buon mangiare, ricca di idee e di suggerimenti, per cucinare e stare in allegria in famiglia e con gli amici. A proposito, il libro è umoristico, ma le ricette sono tutte vere, collaudate, semplici da preparare ma comunque in grado di far fare un figurone se si organizza una cena tra amici.

SCUOLA E RICERCHE STORICHE – Lunedì 5 giugno alle 11.30 in sala dell’Arengo della residenza municipale

Presentazione del progetto “Biagio Rossetti 2.0” della scuola media Dante

01-06-2017

Lunedì 5 giugno 2017 alle 11.30 nella sala dell’Arengo della residenza municipale gli studenti della scuola media Dante Alighieri presenteranno i risultati del progetto “Biagio Rossetti 2.0”.

All’incontro di presentazione interverranno il responsabile dell’Ufficio Ricerche Storiche comunale Francesco Scafuri, il docente UniBo e presidente del Comitato tecnico-scientifico per le celebrazioni rossettiane Francesco Ceccarelli, le docenti della scuola media Dante Alighieri Maria Livia Brunelli e Cristina Venturi che hanno coordinato gli studenti delle classi 1E e 1G e il dirigente scolastico Massimiliano Urbinati.

Giornalisti, fotografi e video-operatori sono invitati.

ISTITUTO DI STORIA CONTEMPORANEA – Presentato a Roma il lavoro per il recupero di patologie legate a eventi traumatici

“Dalla nevrosi allo stress post-traumatico”: il ministro Franceschini accoglie il progetto

01-06-2017

La storia si è messa al servizio dell’attualità. È successo martedì 30 maggio 2017 a Roma, nella Biblioteca della Camera dei Deputati, durante il convegno “Dalla nevrosi allo stress post-traumatico. Storie di uomini e soldati”. Spesso le patologie psichiche patite dai militari italiani sono causate da eventi traumatici, ma non vengono riconosciute prontamente, aggravandosi con il passare del tempo sino a stadi irreversibili. La Commissione parlamentare d’inchiesta sull’uranio impoverito, per la quale lavora l’onorevole Paola Boldini, sta elaborando una proposta di legge che migliori la situazione.
«Dalle guerre nel mondo alle missioni di pace – ha esordito il Ministro Dario Franceschini – oggi viviamo quotidianamente il terrorismo, attraverso uno stato di allerta diffuso; senza dimenticare fino a che punto i nostri militari si mettono in gioco anche per soccorrere le vittime delle catastrofi naturali. Basti pensare ai recenti terremoti. Gli esempi concreti non si contano, così i carabinieri che hanno atteso anni per essere assistiti. Il progetto sviluppato dall’Istituto di Storia contemporanea di Ferrara insieme alla Città del Ragazzo è da sostenere e da condividere, perché è utile alla ricostruzione della memoria collettiva, delle nostre radici, e ci aiuta a sostenere il presente. A riguardo è importante sensibilizzare l’opinione pubblica, raccontando i fatti nel modo più oggettivo possibile».
L’originalità e la fortuna di Ferrara stavano nella personalità di Gaetano Boschi e nelle sue ricerche neurologiche. Tra il 1915 e il 1918, il medico notò le conseguenze psichiche che lo stato di guerra provocava nei soldati dopo mesi trascorsi in trincea in condizioni precarie. «La Villa del Seminario – ha approfondito Anna Quarzi – godeva di superfici luminose e soffitti alti sei metri. Era immersa nella campagna ferrarese, lontano dai rumori delle strade: era l’ideale per recuperare queste persone con step progressivi di rilassamento. Non c’erano recinzioni all’esterno, se non piccole siepi, e una sorveglianza discreta, tutt’altro che intrusiva. Non c’erano inferiate, ma solo zanzariere alle finestre, né cartelle cliniche appese ai letti, ma solo i cartellini con i nomi dei pazienti. Boschi, inoltre, introdusse l’ergoterapia, cioè il recupero della qualità morale dell’individuo per mezzo della creatività. La Villa vantava una scuola e un teatro, dei campi sportivi, degli orti, una chiesetta e persino una barca per veleggiare sul Po di Volano». D’altronde, il lavoro è da sempre una pratica adeguata per restituire dignità all’essere umano.
«Le intuizioni di Boschi – ha concluso Giuseppe Sarti, direttore dell’Istituto “Don Calabria” – si basano su principi che condividiamo. Il lavoro e i laboratori hanno una funzione educativa e terapeutica, oltre a essere strumenti di realizzazione personale. Adesso alla Città del Ragazzo curiamo “traumi” di altra natura: dagli insuccessi scolastici dei più giovani alla perdita del posto di lavoro dei più maturi. Fronteggiamo i traumi fisici, come le lesioni cerebrali acquisite, cercando di migliorare la qualità della vita di chi ha subito un grave incidente».

Per info: Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara, addetto stampa Matteo Bianchi, cell. 328 0116981

(Comunicato a cura di Isco-Istituto di Storia contemporanea di Ferrara)

SPORT – L’assessore Merli consegna una targa ad atleti e dirigenti

Ai Bulls, campioni d’Italia 2017 di Tchoukball, il riconoscimento dell’Amministrazione comunale

01-06-2017

Dopo la Coppa Italia conquistata in aprile, sono riusciti a laurearsi anche campioni d’Italia vincendo lo scudetto della stagione 2016/2017. Sono i Bulls, la squadra di punta del Ferrara Tchoukball, che oggi, giovedì 1 giugno 2017, è stata ricevuta nella residenza municipale di Ferrara dall’assessore comunale allo Sport Simone Merli per la consegna di una targa dell’Amministrazione comunale a riconoscimento dei risultati ottenuti nell’ultima stagione sportiva.

Assieme alla rappresentanza degli atleti della squadra erano presenti anche il presidente del Ferrara Tchoukball Enrico Bonora, Gabriele Castaldelli e Patrizio Fergnani dello staff della squadra e Roberto Bisi presidente comunale dell’Avis di Ferrara, che è tra gli sponsor del gruppo sportivo.

“Credo sia importante – ha dichiarato l’assessore Merli – che ad ogni squadra che ottiene risultati importanti come quelli dei Bulls sia riconosciuto il giusto merito, frutto di un impegno quotidiano. E certamente la gioia per le vittorie ottenute è ancora maggiore se si tratta di uno sport ad alto tasso di divertimento come il tchoukball, che tante ricadute positive ha avuto anche per la crescita e il miglioramento del quartiere che gravita attorno a viale Krasnodar nel quale il Ferrara Tchoukball è nato”.

LA SCHEDA a cura del Ferrara Tchoukball
Il Ferrara Tchoukball è nato ad ottobre 2006 per iniziativa di ragazzi ed educatori dell’Oratorio della Parrocchia di Sant’Agostino in viale Krasnodar a Ferrara.
Nel 2007 ha preso parte al primo Campionato Italiano di Tchoukball e da allora ha sempre avuto almeno una squadra in Serie A.
Nel 2008 il Ferrara Tchoukball ha ospitato (come società organizzatrice non partecipante) la prima edizione assoluta dell’EWC (European Winners’ Cup), nel 2011 (insieme alla Federazione Tchoukball Italia) ha organizzato i Campionati Mondiali maschili e femminili grazie alla collaborazione del Comune di Ferrara.
Nella stagione 2016 – 17 il Ferrara Tchoukball ha proposto due squadre fra le dieci partecipanti alla  Serie A: la formazione più giovane, Conad Krasnodar, ha chiuso all’ultimo posto retrocedendo in Serie B. L’altra squadra, i Bulls ha conquistato il titolo di Campione d’Italia vincendo lo scudetto ai Play Off disputati a Empoli il 21 maggio.
Altre due squadre del Ferrara Tchoukball hanno partecipato alla Serie B: i Los Cornetteros si sono qualificati al settimo posto ai Play Off promozione, mentre i giovanissimi Spaltacus hanno chiuso al nono posto nel girone Est.
La squadra M14, i Pulcinuts, giocherà il turno finale per lo scudetto di categoria domenica 4 giugno.

La capacità di coinvolgere ragazzi e ragazze in uno sport misto senza contrasto fisico è una delle caratteristiche del Tchoukball che dà spazio a chi vuole crescere nel divertimento e nella competizione senza esasperare i toni agonistici. Gli oltre 60 iscritti al Ferrara Tchoukball (fra cui un gruppo di adulti che sostiene la parte organizzativa) testimoniano una realtà in crescita costante.

I Bulls in questa stagione hanno conquistato il titolo italiano vincendo di un solo punto (57 a 56) la finale coi campioni in carica di Rovello.
Ferrara torna quindi al primo posto nel ranking del Tchoukball italiano dopo lo scudetto vinto nel 2011 dagli Allnuts.
Per i Bulls una stagione da incorniciare con la vittoria dello scudetto che si aggiunge alla Coppa Italia conquistata in aprile.

Nei Bulls solo tre giocatori erano presenti negli Allnuts campioni d’Italia 2011: Paolo Dolzani, Antonio Notarangelo e Mirko Calaprice. Di quella squadra faceva parte anche Antonio Cremonini che dei Bulls è l’allenatore.
Siamo quindi di fronte alla seconda generazione del Ferrara Tchoukball capace di raccogliere positivamente l’eredità consegnata dai “fondatori”.

In allegato :

– la premiazione per la vittoria del campionato con la rosa della squadra: da sinistra in prima fila: Jessica Cavallari, Mirko Calaprice, Paolo Dolzani; in seconda fila: Mattia Arveda, Emiliano Biavati, Antonio Notarangelo (capitano) Chiara Checchi, Roberto Castaldelli, Antonio Cremonini (allenatore); in terza fila:Matteo Storti, Francesco Bisighin, Andrea Gumina.

– la consegna della targa alla squadra da parte dell’assessore Merli, giovedì 1 giugno 2017

SPORT E CULTURA – Partenza giovedì 1 maggio alle 8 da Lido di Volano – DOCUMENTAZIONE E FOTO

“The Longest Triathlon”, la nuova avventura da record di Ilaria Corli

01-06-2017

[Nelle immagini alcuni momenti della partenza di Ilaria Corli dal Bagno Nelson di Lido di Volano giovedì 1 giugno 2017 – Prima frazione NUOTO]

 

Mercoledì 31 maggio alle 11.30 nella sala degli Arazzi della residenza municipale, si è tenuto un incontro coni i giornalisti per fornire gli ultimi aggiornamenti della nuova avventura dell’atleta Ilaria Corli, in partenza per “The Longest Triathlon –  Il giro d’Europa – 7.000 Km in 80 giorni” dal Lido di Volano l’1 giugno 2017.

Accanto ad Ilaria Corli erano presenti il vicesindaco e assessore alla Cultura Massimo Maisto, il sindaco di Ro Antonio Giannini, il presidente dell’associazione sportiva “3-cycle” Paolo Mecca, il prof. Edgardo Canducci esperto nutrizionista e altri componenti dello staff che sostiene l’impresa della sportiva ferrarese.

“Siamo felici di sostenere anche questa impresa di Ilaria Corli – ha affermato il vice sindaco Maisto – non solo per gli obiettivi sportivi e culturali che vi sono alla base, ma anche e soprattuto per le modalità con le quali questa nostra concittadina li mette in pratica. Lealtà e correttenzza sportiva insieme a passione e determinazione sono elementi da seguire e promuovere”.

 

>> Tutta la DOCUMENTAZIONE è scaricabile in fondo alla pagina

 

>> La partenza della prima tappa del tentativo di Record del Mondo di Triathlon da parte dell’atleta Ilaria Corli (categoria “The Longest Ttriathlon”) avverrà giovedì 1 giugno alle 8 dal bagno Nelson di Lido di Volano (Comacchio-FE), alla presenza dei partner e dei rappresentanti delle istituzioni coinvolte nell’impresa sportiva.

 

Per info: www.ilariacorli.com

 

 

ASSESSORATO ALLO SPORT – Giovedì 1 giugno alle 11.30 nella sala degli Arazzi del Municipio – FOTO

Una targa dell’Amministrazione comunale all’Asd 4 Torri Volley

01-06-2017

AGGIORNAMENTO DELL’1 GIUGNO 2017 – Nelle immagini due momenti dell’incontro odierno (1giu2017) in residenza municipale. L’assessore comunale allo Sport Simone Merli ha espresso anche a nome della città la stima e il ringraziamento nei confronti della società 4Torri, protagonista di una stagione sportiva di altissimo livello che pur ottenendo un’importante vittoria di campionato non ha poi raggiunto la promozione nella categoria superiore. Soddisfazione di dirigenti e tecnici della 4Torri che hanno ribadito la necessità di un sostegno costante da parte delle istituzioni, degli appassionati e del tessuto imprenditoriale locale.    

 

[FOTO SCARICABILI IN FONDO ALLA PAGINA]

————————–

Giovedì 1 giugno alle 11.30 nella sala degli Arazzi del Municipio l’assessore allo Sport Simone Merli ha consegnato una targa dell’Amministrazione comunale alla squadra 4 Torri Volley, riconoscimento per l’ottima stagione sportiva disputata.

All’incontro sono intervenuti i rappresentanti di Asd 4 Torri Volley Mauro Baroni (presidente), Alessandra Principi (team manager), Marco Martinelli (allenatore) e Silvano Pirani (dirigente accompagnatore 4Torri).

 

 

 

CASTELLO ESTENSE – Per la Festa della Repubblica nuove occasioni di scoperta del percorso museale

Venerdì 2 giugno al Museo del Castello Estense ingresso gratuito, visite guidate ed escursioni in barca

01-06-2017

Venerdì 2 giugno, in occasione della Festa della Repubblica, il Museo del Castello Estense sarà visitabile gratuitamente dalle  9.30 alle 17.30, con chiusura della biglietteria alle 16.45. Una splendida opportunità per scoprire o riscoprire il ricco percorso museale tra prigioni, cucine e fastose sale affrescate e per ammirare i capolavori di artisti ferraresi come Giovanni Boldini, Filippo de Pisis, Gaetano Previati e Giuseppe Mentessi. Sarà inoltre possibile salire gratuitamente alla Torre dei Leoni per una suggestiva vista panoramica sulla città, ritirando il biglietto entro le 16.

Durante la giornata del 2 giugno sono inoltre in programma numerose visite guidate a pagamento (4,00 euro adulti, 3,00 euro dai 6 ai 18 anni) nei seguenti orari: al mattino 10.00 – 11.00 – 12.00 e al pomeriggio 14.00 – 15.00 – 16.00.

Dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00 continuano anche le escursioni in barca nel fossato per ammirare, da un originale punto di vista, il castello di Ferrara, tra i pochi in Europa ad essere circondato dall’acqua. Una proposta di visita che permette di immedesimarsi nella corte estense che, in barca, raggiungeva dal fossato le “Delizie”, residenze estive disseminate nella campagna ferrarese e collegate al Castello da numerose vie d’acqua. Il costo è di 3,50 euro (ridotto 3,00 euro per chi è in possesso del biglietto del Castello Estense e gratuito fino ai 5 anni). I minori fino ai 12 anni devono essere accompagnati da un adulto.

Per informazioni e prenotazioni: Biglietteria Castello Estense, tel. 0532 299233 – castelloestense@comune.fe.it www.castelloestense.it

(Comunicazione a cura dell’U.O. Castello Estense del Comune di Ferrara)

 

CENTRO DI MEDIAZIONE – Da martedì 6 a venerdì 23 giugno le iscrizioni nella sede civica di viale Cavour

Riparte la Scuola estiva di italiano “Il Grattacielo”

01-06-2017

La “Scuola estiva di italiano Il Grattacielo” giunge quest’anno alla nona edizione. Inaugurata nel 2009 e realizzata grazie a una progettualità condivisa Istituzioni-Terzo Settore, con i suoi corsi di lingua italiana è divenuta negli anni un punto di riferimento per le Scuole del territorio e per le famiglie di origine straniera.
Il progetto, promosso dal Comune di Ferrara (Ufficio alunni stranieri della Istituzione Servizi Educativi Scolastici e per le Famiglie e Centro di Mediazione – Progetto “Ferrara città solidale e sicura” dell’assessorato alle Politiche Sociali) viene realizzato anche grazie al contributo di Rotary Club Ferrara Est, associazione Anolf, associazione Auser e alla collaborazione dell’associazione Agire sociale ed è gestito dall’associazione Viale K onlus.
Fortemente voluto dalle diverse parti coinvolte, e sostenuto dall’amministrazione comunale sin dalla prima edizione, con la consapevolezza che questa iniziativa avrebbe ampiamente favorito l’integrazione sociale e scolastica dei bambini di origine straniera, il progetto “Scuola Estiva” è cresciuto anno dopo anno: dai 22 bambini della prima edizione è arrivata negli anni a 100 alunni provenienti da 22 paesi diversi.
Ogni anno i corsi di lingua italiana attivati presso la Scuola hanno risposto all’esigenza di fruire di percorsi formativi specifici per l’apprendimento della lingua italiana nel periodo estivo e hanno contribuito al superamento dello svantaggio linguistico e culturale dei giovani migranti allo scopo di facilitarne il successivo inserimento scolastico.
Anche quest’anno l’attività formativo-educativa della scuola è stata arricchita accompagnando i corsi di lingua italiana con numerosi laboratori di ambito artistico, sportivo, musicale.
I corsi, riservati ad alunni e studenti stranieri (dai 6 ai 16 anni) sono suddivisi per età e livello di conoscenza della lingua italiana e seguono una programmazione differenziata tenente conto delle diverse conoscenze e abilità pregresse.
Nell’estate 2017 i corsi avranno inizio lunedì 3 luglio e termineranno venerdì 4 agosto, tranne i corsi per i bambini e ragazzi “neo-arrivati e base” che proseguiranno, dopo la pausa di ferragosto (7-18/08), fino al 6 settembre. Le lezioni si terranno dal lunedì al venerdì con orario 9-12 per i corsi dei bambini e 9-11/11-13 per i corsi dei ragazzi.
Le sedi presso cui si svolgeranno i corsi e i laboratori sono per quest’anno: la Sala polivalente del Grattacielo che ospita la Scuola fin dalla prima edizione, la Scuola Govoni di via Fortezza che da diversi anni collabora al progetto e la Scuola Matteo Maria Boiardo dell’Istituto comprensivo Alda Costa che entra nel 2017 tra i partner dell’iniziativa.

Per ulteriori informazioni e per effettuare l’iscrizione
rivolgersi, dal 6 al 23 giugno, nelle giornate di martedì, mercoledì e giovedì dalle 15 alle 18.30 o il venerdì dalle 10 alle 13 al Centro di mediazione, viale Cavour 177-179 (Grattacielo), centro.mediazione@comune.fe.it
tel. 0532 770504.

(Comunicato a cura del Centro di mediazione)

TURISMO E PROGETTO CICLOVIA – Sabato 3 giugno alle 19.30 a Wunderkammer la sosta della pedalata nella pianura padana

Tappa ferrarese per il “VenTo Bici Tour”

01-06-2017

Il “Vento Bici Tour”, la lunga pedalata collettiva che taglia la pianura padana, farà tappa a Ferrara. La 5a edizione della manifestazione che percorre su due ruote la futura ciclovia VentTo, la più lunga dorsale ciclabile d’Italia, partirà da Venezia venerdì 2 giugno per raggiungere Torino domenica 11.
La città delle biciclette accoglierà i cicloturisti sabato 3 giugno, quando da Rosolina, immersa nel Parco del Delta del Po, seguendo le rive del Grande Fiume arriveranno davanti al Castello Estense. Il punto di ritrovo sarà nel piazzale di Wunderkammer (via Darsena 57) alle 19.30, mentre la sosta giornaliera sarà al bicigrill “ll Mulino”, a Ro, dove li attenderà una degustazione di prodotti tipici curata da Slow Food.
Domenica 4 giugno la carovana sui pedali ripartirà da Ferrara per raggiungere Bondeno e la Rocca di Stellata, e proseguire fino a San Benedetto Po. Le escursioni si svolgono nei due weekend dell’iniziativa, che sarà animata da svariati eventi culturali ed enogastronomici.
«Quando il Politecnico ci ha presentato il progetto della ciclovia – afferma l’assessore all’urbanistica Roberta Fusari – siamo stati trai i primi a sottoscriverlo. Ci crediamo dalla sua nascita e crediamo nel turismo culturale, nella valorizzazione del nostro sito Unesco in questa chiave. È importante il momento di incontro che organizziamo in città perché la realizzazione di un’infrastruttura così articolata è da coltivare. Essendo una linea che attraversa quattro regioni, deve funzionare in tutti i suoi tratti. Il “Vento Bici Tour”, inoltre, è stato considerato un percorso da valorizzare anche dall’Agenzia del Demanio, che per l’occasione ha individuato dei beni immobili tra Ferrara e Ro da mettere a bando, in modo da attrezzare l’area a favore del turismo slow. È fondamentale che il servizio pubblico prepari le condizioni per la ciclabile, oltre che il terreno dove costruirla. È un approccio concreto per muovere l’economia – e conclude – tanto che se a partecipare al bando saranno realtà o individui under 40, il comodato d’uso è gratuito, sottolineando il sostegno ai giovani imprenditori».
La manifestazione ha il patrocinio del Comune di Ferrara.

Per partecipare al tour in bici, ci si può iscrivere sul sito web www.progetto.vento.polimi.it.

(Comunicato a cura dell’assessorato alla Cultura e al Turismo)

VIABILITA’ – Provvedimenti in vigore nel pomeriggio di domenica 4 giugno

Temporanea sospensione della circolazione in città per processione religiosa

01-06-2017

In occasione della processione religiosa organizzata dalla Comunità Cattolica Filippina di Ferrara in onore della Santa Vergine Maria, nel pomeriggio di domenica 4 giugno 2017, tra le 16 e le 17, nelle strade cittadine inserite nel percorso del corteo la circolazione dei veicoli sarà sospesa per il tempo strettamente necessario a consentirne il passaggio. Il percorso comprende: (partenza da piazzale Chiesa Sacra Famiglia) via Bologna, via Ungarelli, via Monti, via Recchi con arrivo in via Bologna (Chiesa Sacra Famiglia).

INTERPELLANZA – Presentata dal gruppo FI in Consiglio comunale

Richiesta in merito alla regolarità della pista di motocross di via Felice Gioelli

01-06-2017

Ecco l’interpellanza pervenuta:

il consigliere Fornasini (gruppo Forza Italia in Consiglio comunale), ha interpellato il sindaco Tiziano Tagliani e l’assessora all’Urbanistica Roberta Fusari in merito alla regolarità della pista di motocross di via Felice Gioelli.

>> Pagina riservata alle interpellanze/interrogazioni presentate dai Consiglieri comunali e relative risposte (a cura del Settori Affari Generali/Assistenza agli organi del Comune di Ferrara)

LAVORI PUBBLICI E VIABILITA’ – I principali cantieri attivi dal 5 all’11 giugno 2017

Al via i lavori di recupero del Teatro Comunale e del Motovelodromo. Proseguono gli interventi su strade, edifici e aree verdi

01-06-2017

Questo l’elenco dei principali interventi e cantieri operativi o in fase di attivazione nel territorio comunale di Ferrara nel periodo dal 5 all’11 giugno 2017, condotti sotto la supervisione dei tecnici e degli operatori del Settore Opere pubbliche e Mobilità del Comune di Ferrara. Maggiori informazioni sugli interventi più significativi sono disponibili sul sito http://mappaopere.comune.fe.it

 

>> NUOVI LAVORI
BENI MONUMENTALI
Al via i lavori di recupero post sisma del Teatro Comunale di Ferrara

Aprirà ufficialmente lunedì 5 giugno il cantiere per l’esecuzione dei lavori di riparazione e miglioramento strutturale post sisma del Teatro Comunale di Ferrara. Le impalcature esterne saranno montate in orario notturno per evitare disagi alle attività commerciali presenti alla base dell’edificio, in particolare sul lato di Corso della Giovecca.
LA SCHEDA a cura del Servizio Beni Monumentali del Comune di Ferrara
Descrizione dell’intervento:
Si prevede di realizzare tutti i controventi di falda nei coperti lignei e contestualmente gli interventi di inserimento di cordoli in muratura armata o metallici a livello delle strutture di copertura. A completamento degli interventi nelle coperture saranno realizzati i rinforzi dei collegamenti dei nodi delle capriate e delle strutture lignee secondarie. Così facendo si realizzerà un consolidamento complessivo delle strutture di copertura con importanti risorse aggiuntive per la risposta dell’edificio nel caso di sollecitazioni sismiche. Contestualmente verrà eseguita anche la reticolare di piano a livello del controsoffitto sopra gli spazi del ridotto, sia per coerenza di risposta con l’insieme degli interventi di controventamento, sia per dotare questa parte di edificio di maggiori risorse nei confronti delle sollecitazione agenti sulla zona del porticato su Corso Martiri della Libertà e dei conseguenti possibili meccanismi locali. Gli interventi nelle zone di copertura potranno essere realizzati senza interferire con l’attività teatrale; l’unica zona per la quale è risultato necessario effettuare una attenta programmazione delle tempistiche di intervento, per via delle interferenze necessariamente conseguenti, risulta la porzione di copertura sopra il palcoscenico che, contestualmente all’intervento di rinforzo e delle passerelle in legno previsto; sarà interessata dai lavori solo nei periodi di sospensione delle attività teatrali programmate. Gli interventi in copertura comporteranno la necessità di realizzare i ponteggi di facciata. Contestualmente si prevede di eseguire l’insieme delle opere di riparazione e delle lesioni presenti su tutte le murature perimetrali di facciata (compreso il muro di fondo del palcoscenico) e le conseguenti opere di ripristino (intonaci e tinteggiature). Si prevede anche di eseguire le opere di riparazione delle lesioni murarie nelle zone dei sottotetti e del corpo su Corso Giovecca.
E’ prevista la realizzazione delle catene nel coperto del fabbricato dei camerini, nelle zone previste su Corso Giovecca e in corrispondenza dei pilastri del porticato su Corso Martiri.
Quest’ultimo intervento risulta essere necessario, unitamente alla realizzazione della reticolare di piano sopra il Ridotto, ai fini di aumentare le risorse strutturali in una zona fortemente sollecitata e vulnerabile, e parallelamente di grande importanza architettonica e funzionale. Gli interventi sui palchi (iniezioni di riparazione delle lesioni) e sul corridoio del teatro, il consolidamento e irrigidimento delle passerelle in legno del muro del palcoscenico con il loro contestuale fissaggio al muro di fondo del proscenio con funzione di ritenuta anti ribaltamento (soluzione preferita alla loro sostituzione con nuovi elementi metallici prevista nel preliminare per motivi di compatibilità acustica degli ambienti), il fissaggio delle solette dei solai alle murature esistenti con profili metallici e tasselli limitatamente alla porzione delle Sale del Colle), il consolidamento strutturale degli arellati, l’inserimento dei trefoli nei giunti di malta a rinforzo dei pilastri lesionati del porticato, e le restanti opere di riparazioni delle lesioni delle parti strutturali interne saranno oggetto sempre del primo stralcio.
Gli interventi architettonici esterni previsti sull’involucro edilizio sono ovviamente propedeutici e/o conseguenti agli interventi strutturali e tengono conto anche delle indicazioni della Soprintendenza Beni Architettonici e Paesaggistici raccolte in fase di indagine preliminare. Anche gli aspetti legati alla conservazione al rispetto della perfetta regola d’arte sono stati tenuti in debita considerazione in quanto ritenuti funzionali al completamento di quella serie di interventi che mirano a migliorare la risposta strutturale degli elementi costruttivi (buona conservazione – buona risposta strutturale).
I lavori si concluderanno tra settembre e ottobre prossimi.
Finanziamento:
Importo dei lavori a base di contratto inclusi oneri della sicurezza: € 955.107,67 + IVA.
Importo complessivo dell’opera:
€ 1.515.000,00
Tipologia di finanziamento:
Contributi Regionali assegnati con finanziamento concesso dal Commissario Delegato: € 1.492.221,29. Importo finanziato con fondi comunali (assicurazione): € 22.778,71
Per tutti i dettagli v. CronacaComune del 23 maggio 2017

————

EDILIZIA SPORTIVA
In partenza la ristrutturazione del Motovelodromo
Inizieranno lunedì 5 giugno i lavori
di ristrutturazione del Motovelodromo Comunale, in via Porta Catena 73 a Ferrara
L’intervento si prefigge lo scopo di recuperare la funzionalità della pista per le attività propedeutiche, formative e di mantenimento del ciclismo. Sono previste due distinte lavorazioni.
La prima riguarda il completo ripristino della pista, inutilizzata da quasi due decenni, coi giunti infestati da vegetazione, con presenza di fessurazioni e scalini e col manto d’usura parzialmente compromesso. La seconda, comprende le lavorazioni di parziale demolizione e rimozione della tribuna est, attualmente ricoperta da una fitta vegetazione, inutilizzata ed irrecuperabile, mediante completo sbancamento terrapieno allo scopo di reperire gli spazi in cui, con un intervento futuro, poter collocare spogliatoi, magazzini e locali di servizio propri, dedicati agli utilizzatori della struttura.
Tempi previsti per l’esecuzione:
85 gg – Collaudo previsto: settembre 2017
Impresa esecutrice dei lavori:
è la De Marchi srl. con sede a Fano (PU)
Importo dei lavori:
€ 102.624,90 – Importo complessivo dell’opera: € 150.000,00
Per tutti i dettagli v. CronacaComune del 29 maggio 2017

>> AGGIORNAMENTI DAI CANTIERI
INTERVENTI STRADALI 
– Una nuova rotatoria tra le vie Caldirolo, Colombarola e Briosi
Procedono regolarmente i lavori iniziati lo scorso 8 maggio, con durata prevista di 60 giorni, per la realizzazione di una nuova rotatoriaall’intersezione tra le vie Caldirolo, Colombarola, Briosi e Ponte Caldirolo a Ferrara.

MODIFICHE ALLA VIABILITA’:

DAL 29 MAGGIO PER CIRCA DIECI GIORNI la viabilità sarà così modificata:

via Colombarola: sarà aperta al transito veicolare solo in direzione via San Maurelio, mentre rimarrà chiusa per i veicoli provenienti da via San Maurelio con direzione via Caldirolo, per consentire lo svolgimento dei lavori ai sottoservizi da parte di Hera Spa; i veicoli che circolano nella rotatoria e quelli provenienti da via Caldirolo dovranno voltare obbligatoriamente in via Colombarola, poiché sarà chiusa l’uscita di via Ponte Caldirolo;

via Ponte Caldirolo: sarà chiusa la corsia di marcia con direzione via Comacchio per lavori alla pubblica illuminazione e ai sottoservizi;

via Briosi: i veicoli provenienti da via Pomposa che percorrono la via Caldirolo diretti alla via Briosi dovranno utilizzare come percorso alternativo le vie Polonia/Paracelso.

Tutte le modifiche al traffico saranno indicate sul posto da segnaletica di preavviso e di deviazione.

Per tutti i dettagli sul progetto della rotatoria v. CronacaComune del 5 maggio 2017

– Un nuovo tratto ciclabile in via Bologna, tra le vie Caselli e Malagù
E’ terminata la realizzazione del nuovo percorso ciclabile nel tratto di via Bologna compreso tra via G. Caselli e via G.U. Malagù. L’intervento è stato eseguito dalla ditta Asfalti Zaniboni di Finale Emilia per conto della Società Sara Costruzioni srl, sulla base di una convenzione sottoscritta con il Comune di Ferrara nell’ambito dell’attuazione del comparto Poc ‘5ANS-03’. Il costo totale dell’opera ammonta a 274.044 euro (a carico della Società Sara Costruzioni srl).

– In corso sull’asse viale Cavour-corso Giovecca i lavori di adeguamento dei semafori alle esigenze dei non vedenti
Sono in corso i lavori per la realizzazione dei percorsi tattili plantari in prossimità degli impianti semaforici esistenti sull’asse viale Cavour-corso Giovecca. AGGIORNAMENTO DELL’1 GIUGNO: al momento i lavori procedono nel tratto di viale Cavour da corso Isonzo a largo Castello.
Le opere hanno lo scopo di facilitare e rendere più sicura la mobilità pedonale dei non vedenti ed ipovedenti sul principale asse viario cittadino, dalla Stazione ferroviaria alla Prospettiva, secondo un progetto concordato tra il Comune di Ferrara (Servizio Infrastrutture Mobilità e Traffico e Ufficio Benessere Ambientale) e la Sezione Provinciale di Ferrara dell’Unione Italiana Ciechi. I lavori interesseranno tutte le intersezioni dell’asse viario, ossia: viale Cavour-corso Isonzo/via Cittadella; viale Cavour-via Ariosto/via Aldighieri; viale Cavour- via Armari/via Spadari; largo Castello (solo adeguamento semafori); corso Giovecca-via Palestro/via Bersaglieri; corso Giovecca-via Montebello/via Terranuova; corso Giovecca-via Mortara/via U. Bassi.
Durante il periodo di esecuzione degli interventi saranno possibili rallentamenti sulle strade interessate, ma sarà garantito comunque il transito veicolare; non sono previste deviazioni nè chiusure.
v. anche CronacaComune del 26 gennaio 2017 e CronacaComune del 13 aprile 2017

————

LAVORI A CURA DI ENEL
-E’ in corso un programma di lavori a cura di Enel, d’intesa con l’Amministrazione comunale, per il ripristino di manti stradali a seguito di recenti interventi di scavo, in:
·         via Gelsomini (località Malborghetto di Boara), tratto da via Conca a via Formia (aggiornamento dell’1 giugno: intervento ultimato)
·         via Agrifoglio (località Malborghetto di Boara), tratto da via Conca a via Formia
·         via G. Campanella, da via Duran
·         via Del Fabbro (località San Martino), tratto da via Chiesa a via M. Bisi
Non sono previste chiusure delle strade ma saranno possibili disagi per la circolazione

————

LAVORI A CURA DI HERA
– Sostituzione di condotte idriche
Inizieranno martedì 6 giugno i lavori a cura di Hera, d’intesa con l’Amministrazione comunale, per la sostituzione di una condotta idrica in piazza Sacrati, mentre proseguono quelli in vicolo del Giglio sempre per la sostituzione di una condotta idrica.

– Ripristino di manti stradali
Prosegue il programma di lavori a cura di Hera (in accordo con il Comune di Ferrara), per il ripristino di manti stradali precedentemente interessati da interventi agli impianti sottoservizi, in:
via Gorizia; v.lo Mozzo Tegola; via Mortara, tratto da c.so Porta Mare e in angolo con via L. Borsari

Nelle vie interessate dagli interventi sono possibili modifiche al traffico indicate con segnalazioni sul posto.

————

EDIFICI STORICI E MONUMENTALI
– Restauro post sisma della Certosa monumentale di Ferrara

Sono iniziati il 26 settembre scorso i lavori programmati dall’Amministrazione comunale per il restauro e il miglioramento strutturale post sisma della Certosa monumentale di Ferrara.
Saranno eseguiti interventi sulle strutture in elevazione, sugli archi, sulle volte in muratura, e sulle coperture lignee e in laterizio. La conclusione dei lavori è prevista per febbraio 2018.
Per tutti i dettagli del progetto v. CronacaComune del 26 settembre 2016

– Intervento di restauro e rinnovamento di Palazzo dei Diamanti
Ha preso il via all’inizio di marzo, per concludersi a settembre 2018, la radicale opera di restyling destinata a restituire alla città lo spazio museale del Palazzo dei Diamanti completamente rinnovato e valorizzato, con spazi più ampi dedicati in particolare ai servizi, in linea con le più moderne prospettive turistiche. Per tutti i dettagli del progetto v. CronacaComune del 10 marzo 2017

– Intervento di restauro e valorizzazione dei locali ex Bazzi di piazza del Municipio
Sono partiti il 13 febbraio scorso i lavori a cura del Comune di Ferrara per il restauro e la valorizzazione dei locali comunali ex Bazzi di piazza del Municipio, in vista dell’affidamento in gestione dell’immobile tramite bando di gara. La conclusione è prevista per il dicembre 2017.
Per tutti i dettagli del progetto v. CronacaComune del 13 febbraio 2017

– A Palazzo Massari in corso i lavori di consolidamento post sisma
Sono in corso (da inizio ottobre 2016) i lavori di consolidamento di Palazzo Massari, sede del Museo Boldini, in corso Porta Mare, pesantemente lesionato in occasione del sisma del maggio 2012. Conclusa questa fase di lavorazione verrà attivata l’operazione di restauro di interni ed esterni. Gli interventi riguarderanno sia Palazzo Massari che l’adiacente Palazzina dei Cavalieri di Malta.
Per tutti i dettagli del progetto v. CronacaComune del 6 ottobre 2016

– Alla Palazzina ex Mof interventi di riqualificazione nel segno della conservazione
Sono in corso gli interventi di riqualificazione della Palazzina ex Mof destinata a ospitare la sede dell’Urban Center comunale e dell’Ordine degli Architetti di Ferrara. La conclusione dell’opera è prevista per il luglio 2017.
Per tutti i dettagli del progetto v. CronacaComune del 7 luglio 2016

– Casa Niccolini in ristrutturazione per ospitare la sezione ragazzi della biblioteca Ariostea e la sede della Società Dante Alighieri
Sono in corso (da luglio 2016) a Casa Niccolini i lavori per la ristrutturazione dell’edificio destinato a ospitare la sezione della biblioteca Ariostea dedicata ai ragazzi con spazi appositi per la lettura e per la didattica. Al proprio interno, Casa Niccolini ospiterà anche la sede della Società Dante Alighieri. La conclusione dell’opera è prevista per il luglio 2017. Per tutti i dettagli del progetto v. CronacaComune dell’1 luglio 2016

————

MURA ESTENSI
In corso interventi di recupero nel tratto nord delle antiche Mura cittadine

Sono in corso interventi di recupero e restauro di parti dell’antica cinta muraria cittadina, e in particolare della muratura di paramento e degli scavi archeologici della Punta di Francolino e della Peschiera del Duca d’Este alle Mura Nord.
————

EDILIZIA PUBBLICA
– Interventi di riparazione post sisma all’ex linificio Toselli

Sono in corso dal 9 maggio 2017 i lavori di riparazione dei danni provocati dal sisma e di rinforzo strutturale del fabbricato di proprietà del Comune di Ferrara appartenente al complesso edilizio dell’ex Linificio Canapificio Nazionale Toselli, in via Marconi a Ferrara, utilizzato come magazzino.
La durata contrattuale dei lavori è di 60 giorni naturali consecutivi.

– Lavori di riparazione e miglioramento strutturale post sisma del centro sociale Acquedotto di corso Isonzo
Sono in corso dal 16 maggio 2017 i lavori di riparazione e miglioramento strutturale post-sisma della sede del centro sociale Acquedotto di corso Isonzo, consistenti nel rafforzamento delle architravi e nell’inserimento di nuove strutture in acciaio in corrispondenza dei solai.
La durata prevista per i lavori è di 90 giorni.

————

VERDE PUBBLICO
Riqualificazione degli arredi di diciassette parchi e aree verdi comunali

Sono in corso i lavori previsti dal programma di riqualificazione degli arredi di una ventina di aree verdi comunali, tra parchi e cortili scolastici attrezzati.
Al momento gli interventi sono in corso nelle aree gioco di piazza Europa, piazza Pusinanti a Quartesana, via Muddy Waters e via Roveroni.
Il programma di interventi è a cura del Servizio Infrastrutture, e in particolare dell’Ufficio Verde pubblico, del Comune di Ferrara (v. dettagli su CronacaComune del 21 aprile 2017)

– Abbattimenti di alberi, a tutela dell’incolumità pubblica, in viale Costituzione e piazza Ariostea
Sono stati programmati sulla base degli esiti di indagini tecniche di stabilità, e a garanzia della pubblica incolumità, gli interventi previsti in viale Costituzione e in piazza Ariostea per l’abbattimento di alcuni alberi a cura di Ferrara Tua srl, la società incaricata della manutenzione del verde comunale, in accordo con l’Ufficio Verde del Comune di Ferrara. Saranno in particolare interessati: 12 esemplari di Celtis australis (bagolaro), 1 Robinia pseudoacacia e 1 Sophora japonica in viale Costituzione; e 6 esemplari di Platanus hydrida in piazza Ariostea. Le piante saranno sostituite come previsto dal Regolamento comunale del verde pubblico e privato.
AGGIORNAMENTO del 19 maggio:Gli abbattimenti di viale Costituzione sono già stati eseguiti, restano da completare quelli di piazza Ariostea

– In corso interventi di abbattimento di piante con problemi di stabilità o colpiti da epidemia
Sono in via di conclusione le operazioni di abbattimento nel territorio comunale di una serie di piante ‘ammalorate’, principalmente platani. Gli interventi sono stati concordati dall’Ufficio Verde del Comune di Ferrara con il Servizio Fitosanitario Regionale, nell’ambito del piano di contenimento dell’epidemia di ‘Cancro colorato del Platano’, previsto dal Decreto di Lotta Obbligatoria (D.M. 29 febbraio 2012) e sono eseguiti a cura dall’ente gestore del servizio di manutenzione del verde in città, Ferrara Tua srl.
AGGIORNAMENTO del 19 maggio – Questi gli interventi ancora da realizzare:
– viale IV Novembre sopramura: abbattimento di platani, 9 piante tra infette e adiacenti, oltre ad altri 2 platani ammalorati in vicinanza del monumento
– viale Alfonso I d’Este: abbattimento di un platano
Sono in corso anche le attività di manutenzione del verde pubblico comunale, con potature e sfalci dell’erba nei parchi pubblici e nei giardini scolastici.

A tutela della pubblica incolumità verranno inoltre eseguiti nei prossimi giorni ulteriori valutazioni di stabilità di alberi presenti su strade e parchi cittadini, alberi di cui verrà compiuta una indagine strumentale per la verifica dello stato vegetativo e della stabilità.

 

BIBLIOTECA BASSANI – Giovedì 1 giugno nella sala di via Grosoli 42 con le tele di Enrico Rimensi

Mostra di pittura nel segno del colore

01-06-2017

Giovedì 1 giugno 2017 al via la mostra di pittura “Visioni” di Enrico Rimensi che rimarrà visitabile fino a sabato 24 giugno alla Biblioteca Giorgio Bassani (via Grosoli 42 a Ferrara, zona Barco). L’ingresso è libero negli orari di apertura della biblioteca dal martedì al sabato dalle 9 alle 13; martedì, mercoledì e giovedì anche dalle 15 alle 18.30. Sabato 3 giugno la biblioteca è chiusa.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
Figlio d’arte, da più di venti anni Enrico Rimensi coltiva questa passione e dipinge – a olio su tela – creando opere che propongono figure, paesaggi, nature morte o figure astratte, viaggiando con la mente… all’inseguimento del colore.

Per info: Biblioteca Giorgio Bassani, via Grosoli 42, Ferrara, info.bassani@comune.fe.it, tel. 0532 797414.

 

 

SPORT E TURISMO – Lunedì 5 giugno alle 10 in piazza Municipale l’ass. Merli incontra l’atleta

A Ferrara il cicloturista Giuseppe Campochiaro, ‘ambasciatore’ della solidarietà e dello sport

01-06-2017

Lunedì 5 giugno alle 10 in piazza Municipale l’assessore allo Sport Simone Merli incontrerà il cicloturista Giuseppe Campochiaro, ‘ambasciatore’ della Solidarietà e dello Sport dal Comune di Amorosi (Benevento), promotore della mobilità sostenibile e alternativa, nonchè della gastronomia delle terre di origine.

Giornalisti, fotografi e operatori video sono invitati

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
Nominato Ambasciatore della Solidarietà e dello Sport dal Comune di Amorosi (Benevento) è partito il 1 aprile attraversando 20 nazioni e due continenti (Europa e America). Ora il viaggio di Giuseppe sarà nel cuore pulsante dell’Italia della storia e dei sapori, riscoprendo, grazie a chef stellati, l’arte della buona cucina. Lo scopo del viaggio è duplice: da un lato promuovere la mobilità alternativa e sostenibile creando una mappa cicloturistica, dall’altro portare in tutta Italia le nostre tradizioni e la nostra cultura, realizzando un documentario a puntate “on the road”, come ha già fatto nella traversata nel 2015, dal Sannio a Capo Nord e, nel 2016, dal Sannio a Los Angeles in qualsiasi condizione metereologica, affrontando l’ignoto del presente e del dopo adeguandosi alle varie situazioni portando dietro l’indispensabile. Un viaggio che vuole essere a 360° tra sport e cultura, ma soprattutto promotori delle nostre eccellenze enogastronomiche.

 

ASSESSORATO ALL’URBANISTICA – Il Fondo consegna ufficialmente all’impresa esecutrice i lavori di ristrutturazione

Palaspecchi: dal 5 giugno il via alla predisposizione del cantiere

01-06-2017

Con la costituzione del Fondo Ferrara Social Housing, avvenuta a Roma lo scorso 26 maggio, prendono ufficialmente avvio i lavori di ristrutturazione di parte del complesso “ex direzionale pubblico di via Beethoven”. L’impresa esecutrice Intercantieri Vittadello Spa prenderà in carico l’area oggetto di intervento dal Fondo lunedì 5 giugno, per poter iniziare la predisposizione del cantiere già dal giorno successivo. Per l’illustrazione del progetto complessivo relativo al Palaspecchi la prossima settimana è prevista una conferenza stampa alla presenza dei rappresentanti di Investire sgr, CdPInvestimenti sgr, Intercantieri Vittadello Spa, Ferrara 2007spa, Acer Ferrara, soci del Fondo.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi