Home > COMUNICATI STAMPA > La newsletter del 13 febbraio 2018

La newsletter del 13 febbraio 2018

Shares

Da ufficio stampa Cronaca Comune

 

TELETHON – Presentato in Municipio il bilancio annuale della raccolta fondi in città e in provincia. Nuove iniziative pronte per aprile e maggio

Campagna Telethon 2017, Ferrara dona 50mila euro per la ricerca sulle malattie genetiche rare

13-02-2018

In 28 anni di attività la fondazione nazionale Telethon ha prodotto oltre 498 milioni da destinare alla ricerca per combattere le malattie genetiche rare, ha coinvolto 1.611 ricercatori, finanziato 2.629 progetti di ricerca e salvato 71 bambini. Un bilancio importante, al quale hanno contribuito e contribuiscono in modo capillare i molti volontari presenti sul territorio nazionale, impegnati in iniziative benefiche e raccolta fondi che hanno consentito l’individuazione di terapie efficaci e una vita migliore per molti malati.

Anche Ferrara partecipa a questo progetto che mette a disposizione del lavoro degli scienziati le risorse necessarie per proseguire la difficile strada della ricerca. Un consuntivo della campagna Telethon 2017 nel ferrarese (che ha prodotto una raccolta di circa 50mila euro) è stato presentato in mattinata (martedì 13 febbraio) in Municipio dal coordinatore provinciale di Telethon per Ferrara Claudio Benvenuti assieme all’assessora comunale alla Sanità e ai Servizi alla persona Chiara Sapigni. Erano inoltre presenti il direttore di BNL Agenzie di Ferrara e partner Telethon Paolo Quartana, il delegato del Rettore dell’Università di Ferrara Mirko Pinotti, il presidente di Avis provinciale Davide Brugnati e Caterina Cornelio presidente Soroptimist International Club. Nell’occasione sono stati presentati alcuni dei prossimi appuntamenti dell’associazione di solidarietà che si svolgeranno il 27 aprile (spettacolo al teatro Nuovo) e il 15 maggio (concerto al Comunale).

———————————————–

(Comunicazione a cura degli organizzatori)
RACCOLTI CIRCA 50MILA EURO PER LA RICERCA SULLE MALATTIE GENETICHE.
LA DIFFUSIONE DEI RISULTATI DELLA RACCOLTA FONDI NELLA PROVINCIA DI FERRARA

Per sostenere Telethon e la ricerca scientifica sulle malattie genetiche, i cittadini di Ferrara e provincia hanno donato, al 31-12-2017, circa 50.000 euro (risultato non definitivo, cui si dovranno sommare i dati relativi alle donazioni via telefono, via SMS e via carta di credito).
Il risultato è inferiore a quello dello scorso anno, ed è un indice della situazione in cui ancora si dibatte l’economia della nostra provincia.
Il dato relativo all’impegno dei volontari è che sono stati effettuati n. 33 eventi di raccolta fondi, contro i 40 dello scorso anno, impegnando complessivamente circa 130 volontari.
L’incidenza delle spese di raccolta è di poco aumentata passando dal 4,45% del 2016 al 7,60% del 2017, pur rimanendo sempre nei limiti prefissati.
Nell’esprimere profonda riconoscenza a tutti coloro che hanno dato il loro contributo, agli artisti che si sono esibiti gratuitamente nelle varie manifestazioni locali e ai tanti volontari che, con notevoli sforzi fisici e sfidando le rigide temperature esterne si sono prodigati per raggiungere il buon risultato, il Coordinatore Provinciale di Telethon, Claudio Benvenuti, ha ricordato che Telethon dal 1990 investe nella migliore ricerca per arrivare alla cura delle malattie genetiche rare e che punta a trasformare i risultati di una ricerca scientifica di eccellenza, selezionata e sostenuta nel tempo, in terapie accessibili.
I RISULTATI – Terapie efficaci, diagnosi attese per anni e una vita migliore per molti malati.

Per rispondere all’appello dei pazienti rari e delle loro famiglie, ci siamo messi in cammino su una strada lunga e difficile. Giorno dopo giorno, in oltre 25 anni, grazie al sostegno di milioni di italiani, abbiamo raggiunto molti traguardi: malattie sconosciute che adesso hanno un nome, famiglie non più sole davanti agli ostacoli della malattia, disabili che possono vivere sempre meglio la quotidianità, bambini che hanno di nuovo un futuro grazie a terapie innovative messe a punto dai ricercatori Telethon. Sono risultati importanti e ne andiamo fieri. Ma siamo solo all’inizio.

La cura che salva la vita
Grazie alla terapia genica, una tecnica innovativa su cui abbiamo creduto fin dall’inizio dedicandole un istituto, stiamo dando risposte importanti a tanti bambini prima senza speranza. Dopo averne testato l’efficacia su una grave immunodeficienza primitiva, abbiamo avuto conferme sul suo funzionamento per altre due gravi patologie dell’infanzia: la leucodistrofia metacromatica e la sindrome di Wiskott-Aldrich. Oggi stiamo continuando a sviluppare e migliorare questa terapia rivolozionaria per testarne l’efficacia anche su altre patologie.
La vita dei pazienti con una malattia neuromuscolare migliora
Farmaci per stancarsi meno, fisioterapie innovative per rallentare la perdita del tono muscolare, supporti meccanici di ultima tecnologia: così rispondiamo alla promessa fatta a tutti i pazienti neuromuscolari, grazie a un bando che fa evolvere il trattamento clinico dei malati in attesa di nuove terapie.
Fuori dal buio
Accogliendo la richiesta di aiuto di famiglie che non riescono a ricevere una risposta di cura, stiamo abbattendo il muro di indifferenza che circonda le malattie genetiche rare. Grazie alla ricerca di base, malattie quasi del tutto sconosciute trovano un nome, meccanismi prima sconosciuti diventano più chiari. La ricerca di base costruisce tutte le conoscenze scientifiche necessarie a fare i passi successivi verso la sperimentazione (prima sulle cellule, poi in vitro e quindi sull’uomo).

28 ANNI DI RICERCA – OLTRE 498 MILIONI DI EURO INVESTITI NELLA RICERCA – 1.611 ricercatori finanziati – 2.629 progetti e attività finanziati

BIBLIOTECA ARIOSTEA – Mercoledì 14 febbraio alle 17 in sala Agnelli (via Scienze )

“Gli amori sfortunati”, invito alla lettura con il Gruppo del Tasso nel giorno di San Valentino

13-02-2018

Si intitola “Gli amori sfortunati. Quando Cupido sbaglia la mira” l’incontro di analisi e letture di Linda Morini, Sara Suzzi, Alberto Amorelli e Alessandro Tagliati, in calendario mercoledì 14 febbraio alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea (via Scienze 17). L’iniziativa, inserita nel ciclo ‘Invito alla lettura’, è a cura della Compagnia del Libro – Il Gruppo del Tasso di Ferrara

Nel giorno in cui le vetrine si riempiono di cuori rossi e i ristoranti sono pieni di coppiette che si tengono la mano, la Compagnia del Libro intraprende un viaggio tra le pagine degli amori non corrisposti, dei rapporti difficili, dei cuori idioti, spezzati, maltrattati, proponendo una selezione di amori “sfigati”. Dalla penna di Italo Calvino a quella di Davy Rothbart, dal romanzo al racconto, una selezione di volumi in cui l’amore si cerca nel posto sbagliato o nella persona sbagliata, e fa i conti con la cruda realtà della vita in cui non tutto è come vorremmo, perché in fondo ognuno di noi ha maledetto almeno una volta il giorno di San Valentino.

 

COOPERAZIONE INTERNAZIONALE – Il riconoscimento ‘Eco-Solidarity Award 2017’ consegnato al vicesindaco Massimo Maisto

Raccolta record di abiti usati, l’associazione ‘Humana People to People Italia onlus’ premia Ferrara

13-02-2018

Grazie alla generosità dei ferraresi ha raggiunto i 254mila chilogrammi la raccolta di abiti usati effettuata nel 2016 nella nostra città dall’associazione umanitaria Humana People to People Italia onlus. Un risultato significativo a seguito per il quale l’associazione ha ritenuto di premiare la comunità ferrarese con l”Humana Eco-Solidarity Award 2017′. Il riconoscimento è stato consegnatoo in Municipio martedì 13 febbraio 2018 al vicesindaco e assessore alla Cooperazione internazionale/Politiche per la pace Massimo Maisto dai rappresentanti di Umana: Alessandro Strada (responsabile parte commerciale e marketing), Gianfranco Bongiovanni (key accaunt Nord est) e Sara Rossi (referente relazioni esterne sede di Rovigo).

——————————————————

(Comunicazione a cura Ufficio stampa Humana)

Risparmiati oltre 1 miliardo e mezzo di litri di acqua ed evitata l’emissione di 900 mila chili di CO2

IL COMUNE DI FERRARA VINCE IL PREMIO “HUMANA ECO-SOLIDARITY AWARD 2017”

Gli oltre 254 mila chili di abiti raccolti hanno contribuito alla formazione in Mozambico di personale impiegato nelle energie rinnovabili

Nel 2016, HUMANA ha raccolto sul territorio del Comune di Ferrara 254.121 chili di abiti, determinando impatti positivi dal punto di vista ambientale, economico e sociale nel Sud del mondo e in Italia.

Anche quest’anno, la grande generosità dei suoi cittadini ha permesso al Comune di Ferrara di essere premiato con l'”HUMANA Eco-Solidarity Award 2017″ come primo classificato tra i Comuni partner di HUMANA nella categoria nazionale/quantità assoluta di abiti.

Grazie agli abiti raccolti, HUMANA ha contribuito a sostenere progetti volti a migliorare l’accesso all’energia solare nella Provincia di Capo Delgado, in Mozambico. Oltre 1,1 miliardi di persone nel mondo, infatti, a oggi non hanno ancora accesso all’elettricità, mentre oltre 2,9 miliardi fanno ricorso a carbone, legna e letame per le attività quotidiane come cucinare e riscaldarsi.
Con i 254.121 chili di abiti raccolti a Ferrara, ad esempio, HUMANA ha contribuito a formare 108 persone nella gestione e nel mantenimento delle stazioni solari.
Qui si è dedicata alla realizzazione e all’avvio di stazioni di energia solare presso cui le popolazioni locali possono affittare lampade solari. Una soluzione, questa, finalizzata alla promozione della piccola imprenditoria del territorio. HUMANA, inoltre, è impegnata nell’attività di formazione degli addetti che si occuperanno del funzionamento e mantenimento degli stessi impianti.

La raccolta abiti di HUMANA a Ferrara ha consentito anche benefici sul fronte ambientale: gli abiti donati hanno evitato l’emissione di oltre 900 mila chili di anidride carbonica nell’atmosfera, pari all’attività di assorbimento di 9.148 alberi, e di risparmiare oltre un miliardo e mezzo di litri di acqua utili a riempire 610 piscine olimpioniche.
La premiazione del Comune è avvenuta in occasione dell’HUMANA People to People Day 2017, evento internazionale, giunto alla VIII edizione, che coinvolge i membri della federazione HUMANA in Europa e che, quest’anno, mette al centro proprio il tema dell'”Access to Energy”.
“Il fatto di disporre dell’energia è per noi ormai una cosa quasi scontata. Come potremmo immaginare la nostra vita senza avere la luce in casa o l’energia per ricaricare il cellullare? Nel mondo però la situazione è ancora molto diversa, seppur passi in avanti siano stati fatti. Per questo al centro dell’HUMANA Day di quest’anno abbiamo deciso di mettere proprio il tema dell’accesso all’energia, con particolare focus al tema delle energie pulite” sostiene Ulla Carina Bolin, Presidente di HUMANA People to People Italia ONLUS.

“Esprimo a nome dell’Amministrazione comunale di Ferrara e dei miei concittadini, soddisfazione per il risultato raggiunto anche quest’anno – ha affermato il vicesindaco Massimo Maisto – grazie a un’azione che manifesta più valori contemporaneamente. Sostenere progetti a favore delle popolazioni più bisognose e nello stesso tempo tutelare l’ambiente evitando sprechi ed emissioni dannose, sono elementi che la collettività deve sentire sempre più vicini e presenti in ogni momento della vita quotidiana. Grazie a tutti coloro, cittadini e organizzatori, che si sono resi protagonisti attivi di queste azioni che auspico ancora più efficaci e diffuse”.

 

Per info: Ufficio stampa HUMANA eprcomunicazione Tel. 06.68162327 – piola@eprcomunicazione.it

BIBLIOTECA RODARI – Giovedì 15 febbraio alle 17.15 nella sala di viale Krasnodar

Storie di fiabe e magie per bambini dai 3 ai 7 anni

13-02-2018

Giovedì 15 febbraio alle 17.15 alla Biblioteca Rodari (viale Krasnodar 102 a Ferrara) nuovo appuntamento con le “Belle Storie” del giovedì pomeriggio, pensato per bambini dai 3 ai 7 anni. Questa volta l’iniziativa è dedicata a “Belle Storie di fiabe e magie”. A condurre l’incontro saranno Paola Zaniboni e Donatella Biondi con la lettura de “Il gigante di Zeralda” di Tomi Ungerer (Mondadori, 1988) e “Il più bel rospo del mondo” di Blandine Pénicaud (Les Belles Histoire, 1991). La partecipazione è gratuita e non c’è bisogno di prenotazione.

Per info: biblioteca Rodari, viale Krasnodar 102, Ferrara, tel. 0532 904220, email bibl.rodari@comune.fe.it

 

 

 

 

 

1.a COMMISSIONE CONSILIARE – Convocata per mercoledì 14 febbraio alle 15.30 in sala Zanotti

Esame di delibere di bilancio e acquisizione di immobili demaniali

13-02-2018

La 1.a Commissione consiliare – presieduta dal consigliere Fornasini – si riunirà mercoledì 14 febbraio 2018 alle 15.30 nella sala Zanotti della residenza municipale per un esame delle seguenti delibere: – “Riconoscimento di legittimità di debito fuori bilancio (art. 194 del D.Lgs. n. 267/2000) a seguito della sentenza n. 372/02/17 della Commissione Tributaria Provinciale di Ferrara/Sinteco Holding srl in liquidazione e concordato preventivo” di cui relazionerà l’assessore a Contabilità e Bilancio Luca Vaccari; – “Acquisizione nell’ambito dell’attuazione del Federalismo Demaniale ai sensi del D. Lgs. 28/05/201, n. 85 e dell’art. 56 bis della Legge n. 98 del 9/08/2013, di tre immobili di proprietà demaniale: 1) Nuda proprietà di un appartamento sito in Ferrara in via Ravenna n. 49, piano II interno 4; 2) Area adiacente la Chiesa di Montalbano (Fe), già facente parte del mappale Strade; 3) Immobile comprendente due laboratori, aree scoperte e aree di accesso, sito a Ferrara in via Comacchio n. 358” di cui relazionerà l’assessore al Patrimonio Roberto Serra.

BIBLIOTECA BASSANI – Giovedì 15 febbraio alle 17 nell’auditorium di via Grosoli a Barco

“Madame Sourdis” di Zola: lettura e accompagnamento musicale

13-02-2018

Giovedì 15 febbraio 2018 alle 17 nell’auditorium della Biblioteca Bassani (Via G. Grosoli 42 a Ferrara) nuovo appuntamento con la letteratura francese dell’800. Questa volta protagonista sarà Émile Zola con “Madame Sourdis e altri racconti” per il ciclo “Balzac, Zola e Maupassant. Una rilettura dei tre grandi autori francesi dell’800” curato da Luciano Montanari.
Le letture saranno affidate al gruppo teatrale “Gli Acchiappastorie” (Patrizia Fiorini, Sandro Mingozzi e Bianca Caselli) con l’accompagnamento musicale al pianoforte di Vanessa Avanzi del Conservatorio di musica “G. Frescobaldi” di Ferrara.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
Émile Zola novelliere è pressoché sconosciuto al grande pubblico, tanto è vero che non è stato tradotto che in rari casi, al contrario della sua grande produzione di romanzi; proprio a lui sarà dedicato il secondo appuntamento di questo ciclo dedicato ai grandi romanzieri francesi dell’Ottocento.
Luciano Montanari, ferrarese, esordisce in campo letterario nel 2003 e prosegue l’esperienza fino al recente Diventare Ottobre, in cui prendono l’avvio le vicende dei protagonisti che ritroviamo in questo suo ultimo romanzo. Si è misurato anche con la scrittura in lingua francese e con la poesia e il teatro dialettali e ha curato (con Marco Chiarini) un’antologia di autori dialettali ferraresi. Per il teatro ha scritto anche in lingua italiana, mentre la sua passione per la musica lo ha fatto approdare alla stesura di versi per arie da camera e di un atto unico per una composizione lirica. Collabora con “L’Ippogrifo” e “La voce di Ferrara e Comacchio”.

Per info: Biblioteca Giorgio Bassani, via Grosoli 42, Ferrara, info.bassani@comune.fe.it, tel. 0532 797414.

 

UFFICIO ELETTORALE – In previsione delle elezioni politiche del 4 marzo 2018

Invito agli elettori a verificare la propria tessera e aperture straordinarie dell’Ufficio Elettorale

13-02-2018

Verifica della propria tessera elettorale

In previsione delle ormai imminenti elezioni politiche del 4 marzo prossimo, l’Ufficio Elettorale invita tutti gli elettori del Comune di Ferrara a verificare che la propria tessera contenga ancora spazi utilizzabili per l’esercizio del diritto di voto.
Chi non avesse ancora ricevuto la tessera elettorale o chi l’avesse deteriorata o smarrita, o avesse esaurito gli spazi, potrà recarsi all’ufficio elettorale del Comune, in via Fausto Beretta 19, per il ritiro dell’originale in giacenza o per il rilascio della nuova tessera, previa esibizione di quella esaurita e di valido documento di riconoscimento.
Nel caso in cui l’interessato non possa presentarsi personalmente all’Ufficio Elettorale per il ritiro/rinnovo della tessera può, con una semplice dichiarazione alla quale va allegata copia del documento di identità del dichiarante, incaricare un familiare oppure delegare una terza persona.

Aperture straordinarie dell’Ufficio elettorale

Per agevolare gli elettori e ridurre i tempi di attesa, l’Ufficio Elettorale effettuerà le seguenti protrazioni di orario nella settimana antecedente il voto:

– da lunedì 26 febbraio a giovedì 1 marzo, apertura continuata dalle ore 8.30 alle 17.00;
– venerdì 2 e sabato 3 marzo, apertura continuata dalle ore 8.30 alle 18.00;
– domenica 4 marzo, giorno del voto, apertura continuata dalle 7.00 alle 23.00

 (Comunicazione a cura dell’Ufficio Elettorale del Comune di Ferrara)

 

Per info vai su Elezioni politiche 4 marzo 2018 

SERVIZI ALLA PERSONA E CURA DEL VERDE – Consegnati gli attestati di partecipazione da sindaco Tagliani e ass. Modonesi e Sapigni

Progetto di volontariato per la cura delle aree verdi, un valore per tutti i cittadini

13-02-2018

Si è svolta martedì 13 febbraio nella sala di Giunta della residenza municipale di Ferrara, una conferenza stampa per illustrare gli esiti del Progetto di volontariato per la cura delle aree verdi’ in collaborazione con i richiedenti asilo inseriti nel progetto di accoglienza del territorio. 

All’incontro con i giornalisti sono intervenuti il sindaco del Comune di Ferrara Tiziano Tagliani, gli assessori comunali Aldo Modonesi (Lavori Pubblici e Sicurezza Urbana) e Chiara Sapigni (Servizi alla Persona, Valentina Marzola (referente progetto Asp Ferrara), i tutor del progetto e i volontari coinvolti nel progetto.

Nel corso dell’incontro è stata sottolineata, alla luce degli ostacoli organizzativi riscontrati nella fase progettuale, la necessità di rivedere il quadro normativo nazionale per aiutare e sostenere questo tipo di azioni che risultano positive per i lavoratori disoccupati coinvolti, per i migranti richiedenti asilo e per la collettività che fruisce dei loro servizi. L’obiettivo è ora di procedere con il progetto coinvolgendo nuovi soggetti, magari da affiancare a quelli più esperti.

>> DOCUMENTAZIONE (immagini delle attività svolte) scarcabile in fondo alla pagina

LA SCHEDA – PROGETTO MANUTENZIONE VERDE URBANO [A cura Area Immigrazione ASP]

Il progetto sperimentale di attività di volontariato dei richiedenti protezione internazionale, per la manutenzione del verde e della pulizia delle aree urbane che nasce grazie alla collaborazione del Comune di Ferrara, Ferrara TUA ed ASP è iniziato il 2 novembre 2017 e si è concluso il 22 dicembre 2017. Sono 15 i richiedenti protezione internazionale – suddivisi in 3 squadre con rispettivi tutor selezionati dalle liste di disoccupazione fornite dal centro per l’impiego e per i quali sono state attivate 3 borse lavoro – che hanno operato dal lunedì al venerdì, (dalle 14 alle 17) per la manutenzione del verde all’interno delle Mura, armati di rastrelli, piccoli arnesi, scope e bidoni, e seguendo il percorso tracciato in una planimetria fornita da Ferrara Tua. Nelle settimane precedenti l’inizio dell’attività, tutti i partecipanti al progetto hanno seguito momenti di formazione sulla sicurezza, organizzata congiuntamente da ASP e Ferrara Tua. L’attività di monitoraggio del progetto è stata curata Andrea Squerzanti (psicologo) e Martina Lazzari (educatrice ASP), coadiuvati dalla coordinatrice dell’Area richiedenti protezione internazionale Valentina Marzola.

Il progetto, oltre a essere occasione di crescita e di integrazione per tutti i soggetti coinvolti, ha dato la possibilità per i tre tutor italiani di reinserirsi nel mondo del lavoro, in un contesto dinamico ed innovativo.

> Composizione VOLONTARI “Area Verde”,  uomini

 

ETA’ PAESE D’ORIGINE
18 (2) Costa d’avorio (4)
20 (2) Ghana (4)
21 Guinea (1)
22 Nigeria (3)
23 (2) Rep. Dem. del Congo (3)
24 (3)
26 (3)
30

 

> Composizione Tutor Area Verde,  uomini:

 

ETA’ PAESE D’ORIGINE
52 Italia (3)
54
64

 

Visto l’esito positivo del progetto sperimentale, è prevista nel 2018 un’ulteriore fase del progetto per coinvolgere un numero maggiore di volontari.

Nel corso della conferenza stampa sono stati consegnati ai volontari gli attestati di partecipazione al progetto.

INTERPELLANZA – Presentata dal gruppo FDI-AN in Consiglio comunale

Richiesta in merito al nuovo sistema di raccolta rifiuti

13-02-2018

Questa l’interpellanza pervenuta agli uffici comunali:

– il consigliere A. Balboni (gruppo Fratelli d’Italia-AN in Consiglio comunale) ha interpellato il sindaco Tiziano Tagliani e l’assessora all’Ambiente Caterina Ferri  in merito al nuovo sistema di raccolta rifiuti.

>> Pagina riservata alle interpellanze/interrogazioni presentate dai Consiglieri comunali e relative risposte (a cura del Settori Affari Generali/Assistenza agli organi del Comune di Ferrara)

GIUNTA COMUNALE – Le principali delibere approvate nella seduta del 13 febbraio 2018

Il programma 2018 del Centro Idea e adesione a ‘Sprecozero’, bando per il campo di calcio di Malborghetto, aree in concessione per la telefonia

13-02-2018

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 13 febbraio:

 

Assessorato all’Ambiente, Lavoro, Attività Produttive, Sviluppo Territoriale, Personale, assessore Caterina Ferri:

Prosegue con il ricco programma 2018 l’attività di educazione alla sostenibilità del Centro Idea del Comune
Attività di comunicazione, campagne di sensibilizzazione, iniziative di formazione. Anche per il 2018 si preannuncia ricca di impegni in materia ambientale l’agenda del Centro Idea, il Centro di Educazione alla Sostenibilità (Ceas) del Comune di Ferrara, con sede a casa Biagio Rossetti in via XX Settembre. Accanto alla realizzazione di percorsi educativi per gli istituti scolastici cittadini, il programma annuale del Centro, approvato stamani dalla Giunta, prevede infatti, tra l’altro, lo svolgimento di attività comunicative e di campagne di sensibilizzazione su varie tematiche ambientali, la gestione di processi partecipativi e la produzione di materiali divulgativi sui temi legati alla sostenibilità.
Assieme al programma di lavoro per il nuovo anno, la Giunta ha vagliato anche il rendiconto delle attività svolte nel 2017 che registra, fra l’altro, la partecipazione a diverse campagne di sensibilizzazione e a un ampio numero di progetti sui vari ambiti della sostenibilità. Lo scorso anno, inoltre, il Centro Idea ha curato il coordinamento di numerosi percorsi didattici che hanno visto il coinvolgimento di 3.240 studenti delle scuole ferraresi di ogni ordine e grado.
Il Centro Idea rientra nella rete regionale Infeas (Informazione Educazione Alla Sostenibilità) che riunisce i Ceas accreditati dalla Regione Emilia Romagna. (Per ulteriori informazioni consulta le pagine web del Centro Idea)

Ferrara conferma la partecipazione alla rete ‘Sprecozero’
Il Comune di Ferrara conferma anche per il 2018 la sua adesione a ‘Sprecozero.net’, la Rete nazionale degli enti territoriali contro lo spreco. La quota associativa annuale è di 250 euro.

 

Assessorato al Decentramento e Sport, assessore Simone Merli:

Per il campo di calcio comunale di Malborghetto di Boara un nuovo bando di affidamento in concessione
Avrà come scadenza il 30 giugno 2024 l’affidamento in uso del campo di calcio comunale di Malborghetto di Boara, situato in via Conca, per il quale la Giunta ha approvato oggi un nuovo bando di gara dopo la conclusione anticipata del precedente contratto. L’importo del canone concessorio annuo a base d’asta, soggetto a rialzo, sarà di 1.976,76 euro (oltre Iva di legge).

 

Assessorato al Commercio, Semplificazione Amministrativa, Servizi Informatici, Patrimonio, assessore Roberto Serra

Aree comunali in concessione a società di telefonia per il mantenimento degli impianti
Avrà una durata di sei anni la concessione in uso da parte del Comune di Ferrara alla società di telefonia mobile Galata spa di un’area di 35 mq in via Conca (campo sportivo di Malborghetto), al canone di 10.833 euro annui, per l’utilizzo dell’impianto di telefonia mobile che vi si trova installato. Alla stessa società sarà concesso, sempre per sei anni, anche l’utilizzo, in co-siting con la società Telecom Italia spa, di un’area di 34 mq in via Petrucci (campo sportivo di Porotto-Cassana) al canone di 19.656 euro annui.
Sempre di sei anni sarà anche la concessione alla Società Vodafone Italia spa dell’utilizzo di un’area di 100 mq in via Marconi 39/41 per il mantenimento dell’impianto di telefonia mobile che vi è ubicato, al canone annuo di 10mila euro.

 

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell’Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all’indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818 

 

ASSESSORATO LAVORI PUBBLICI E MOBILITA’ – Mezzi in azione nella notte tra martedì 13 e mercoledì 14 febbraio 2018

Attività di salatura nei punti critici della rete viaria del territorio comunale per possibili gelate

13-02-2018

Il Servizio Infrastrutture del Comune, valutate le previsioni meteo che indicano nelle prossime ore un abbassamento significativo delle temperature, ha nuovamente predisposto a scopo precauzionale la salatura di alcuni punti critici della viabilità principale stradale. In particolare nella notte tra oggi, martedì 13 e mercoledì 14 febbraio 2018, alcuni mezzi spargisale saranno impegnati nelle operazioni di spargimento su viadotti, nei sottopassi e nelle rotatorie delle strade comunali.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi