Home > COMUNICATI STAMPA > La newsletter del 15 e 16 dicembre 2017

La newsletter del 15 e 16 dicembre 2017

Tempo di lettura: 20 minuti

Da Ufficio Stampa Comune di Ferrara

 

COMMERCIO E VIABILITA’ – Provvedimenti in vigore nelle domeniche 17 e 24 dicembre

Modifiche al traffico per i mercati straordinari in centro storico ‘Fiera di dicembre’

15-12-2017

Nelle giornate di domenica 17 e 24 dicembre il centro storico ospiterà le bancarelle del mercato straordinario della ‘Fiera di dicembre’.
Per consentirne lo svolgimento saranno in vigore modifiche alla viabilità tra cui il divieto di fermata e circolazione in piazza Travaglio dalle 6 alle 21.

BIBLIOTECHE COMUNALI – Dall’8 gennaio 2018 tutte le strutture riprenderanno la normale programmazione

Orari di apertura ridotti in alcune biblioteche comunali nel periodo delle festività natalizie

15-12-2017

Come ogni anno, nel periodo delle prossime festività natalizie alcune biblioteche comunali di Ferrara subiranno una temporanea riduzione delle attività al pubblico.

Queste in dettaglio le variazioni previste:

– la biblioteca comunale Ariostea limiterà i servizi al pubblico alla sola fascia antimeridiana (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13.30, il sabato dalle 9 alle 13) nel periodo compreso da mercoledì 27 dicembre 2017 a venerdì 5 gennaio 2018 incluso; la Sezione Manoscritti della stessa biblioteca Ariostea comincerà il periodo di apertura nella sola fascia antimeridiana già dal 18 dicembre 2017 e fino al 5 gennaio 2018.

– La biblioteca Luppi di Porotto chiuderà dal 27 al 30 dicembre 2017 e la biblioteca Tebaldi di via Ferrariola dal 2 al 5 gennaio 2018.

Nessuna variazione d’orario è prevista per l’Archivio Storico e per le biblioteche Bassani e Rodari.

Dall’8 gennaio 2018 tutte le strutture riprenderanno la normale programmazione.

Per info: http://archibiblio.comune.fe.it

BIBLIOTECA TEBALDI – Martedì 19 dicembre alle 17 nella sala di via Ferrariola a San Giorgio

Storie intorno a Babbo Natale per bambini dai 3 ai 10 anni

15-12-2017

Martedì 19 dicembre 2017 alle 17 alla biblioteca comunale Dino Tebaldi di San Giorgio (via Ferrariola 12) nuovo appuntamento del ciclo di incontri dedicati ai bimbi dai 3 ai 10 anni “Io leggo a te e tu leggi a me” che – per il mese di dicembre – è dedicato a “Finalmente è Natale!”.
In programma per l’incontro di questa settimana c’è la lettura ad alta voce di “Il regalo di Natale di Attilio” di Nancy E. Walker Guye e‎ Nora Hilb (Nord-Sud) e “Il piccolo Babbo  Natale diventa grande” di Anu Stohner e Henrike Wilson (Emme edizioni).
Dopo la narrazione organizzata dall’associazione Stanza di San Giorgio, come consuetudine verrà data la possibilità ai bambini presenti di esprimersi a loro volta in veste di narratori in erba portando le proprie proposte, idee e suggerimenti di lettura.

Per info: Biblioteca comunale Tebaldi del quartiere di San Giorgio, via Ferrariola 12 a Ferrara, email bibl.sangiorgio@comune.fe.it, tel. 0532 64215.

 

UFFICI COMUNALI – Le riaperture regolari di tutti gli uffici riprenderanno da lunedì 8 gennaio 2018

Le chiusure straordinarie di URP, SCA e Informastranieri in occasione delle festività natalizie

15-12-2017

In occasione delle festività natalizie, nelle giornate di sabato 23 e sabato 30 dicembre 2017, l’URP Informacittà di via degli Spadari 2/2 e lo Sportello Centrale di Anagrafe di via F. Beretta 1, saranno chiusi al pubblico. Riapriranno regolarmente da martedì 2 gennaio 2018.

Lo Sportello Informastranieri, presso l’URP Informacittà, via degli Spadari 2/2, sarà chiuso al pubblico da sabato 16 a sabato 23 dicembre 2017.
Sarà aperto nelle giornate di mercoledì 27 e giovedì 28 dicembre, mentre rimarrà chiuso sabato 30 dicembre, e riaprirà regolarmente da martedì 2 gennaio 2018.

Lo Sportello anagrafe presso l’Ospedale di Cona di via Aldo Moro 8, sarà chiuso al pubblico da mercoledì 27 dicembre 2017 a venerdì 5 gennaio 2018. Riaprirà regolarmente da lunedì 8 gennaio 2018.

Lo Sportello di Boara di via Copparo 276 sarà chiuso al pubblico da lunedì 18 dicembre 2017 a venerdì 5 gennaio 2018. Riaprirà regolarmente da lunedì 8 gennaio 2018.

Per info

BIBLIOTECA LUPPI – Martedì 19 dicembre alle 17.30 nella sala di via Arginone a Porotto

La favola “Il galletto e il topino” raccontata in italiano e in ferrarese

15-12-2017

Copertina del libro "Il Natale di Topo Tip" di Marco CampanellaMartedì 19 dicembre 2017 alle 17.30 alla Biblioteca Aldo Luppi, in via Arginone 320 nella frazione di Porotto a Ferrara, prosegue l’attività di promozione della lettura per bambini dai 4 ai 10 anni con l’appuntamento settimanale di “Belle storie a Porotto”. L’appuntamento di questa settimana sarà con la favola “Il galletto e il topino” in italiano e in ferrarese: lettura a due voci, con lettori d’eccezione Michele e Roberto, alla riscoperta delle tradizioni. Si proseguirà poi con Sandra e Alice e le loro storie di Natale.

Per info: biblioteca Aldo Luppi, via Arginone 320, Ferrara, tel. 0532 731957, email bibl.porotto@comune.fe.it

Nell’immagine la copertina del libro “Il Natale di Topo Tip” (Dami editore) protagonista di una delle scorse letture in biblioteca.

 

CONFERENZA STAMPA – Martedì 19 dicembre 2017 alle 11 nella sala degli Arazzi della residenza municipale

Sviluppo sostenibile, presentazione delle iniziative messe in campo da LAB (laboratorio per il territorio)

15-12-2017

Martedì 19 dicembre 2017 alle 11 nella sala degli Arazzi del Comune di Ferrara è in programma una conferenza stampa a cura del Gruppo Hera per illustrare le iniziative proposte e attivate nei tre anni di attività dal LAB di Ferrara, giunto alla sua conclusione. Il LAB è il “laboratorio per il territorio” che coinvolge i soggetti interessati locali in uno spazio di ascolto e progettazione di iniziative per lo sviluppo sostenibile del territorio. Con l’occasione saranno presentati i componenti del nuovo LAB che da gennaio inizierà i lavori.

All’incontro con i giornalisti interverranno l’assessora comunale all’Ambiente Caterina Ferri, il direttore Csr Hera spa Filippo Bocchi, l’Area Manager Ferrara Hera Spa Enrico Bordigoni Roberto Cassoli di Hera LAB Ferrara.

Per info: Ufficio stampa Hera, Leonarda Maresta, tel. 051 287346, cell. 348 0184001, email leonarda.maresta@gruppohera.it.

SERVIZIO BIBLIOTECHE E ARCHIVI – Già scaricabile da internet la strenna natalizia realizzata con il Gruppo scrittori ferraresi

Una raccolta di poesie dedicate alla luna in dono a tutti gli amanti della lettura

15-12-2017

(Comunicato a cura del Servizio Biblioteche e Archivi del Comune di Ferrara)

Anche quest’anno, il Servizio Biblioteche e Archivi del Comune di Ferrara, fedele alla tradizione, è lieto di offrire al proprio pubblico di lettori una strenna letteraria in formato digitale.
Si tratta di una raccolta di toccanti poesie del Gruppo scrittori ferraresi dedicate alla luna, silenzioso corpo celeste dal fascino immortale, perenne fonte di ispirazione per tutti gli scrittori.
Con l’auspicio che i lettori sappiano apprezzare la sensibilità artistica degli autori e cogliere l’emozione che i loro testi trasmettono, l’opera, in formato pdf, è liberamente scaricabile dal sito http://archibiblio.comune.fe.it e a fondo pagina.

CONCERTO DI CAPODANNO – Lunedì 1 gennaio 2018 alle 16 sul palco del Teatro Comunale Abbado, ingresso gratuito offerto da Bper Banca

Il tradizionale appuntamento di inizio anno con le note dell’Orchestra Gino Neri

15-12-2017

Il vicesindaco e assessore alla Cultura Massimo Maisto è intervenuto venerdì 15 dicembre 2017 nella sala dell’Arengo della residenza municipale di Ferrara alla conferenza stampa di presentazione del Concerto di Capodanno 2018 con l’Orchestra a plettro Gino Neri, offerto alla città da BPER Banca.
All’incontro con i giornalisti sono intervenuti, oltre al vicesindaco, il responsabile della direzione territoriale Ferrara di BPER Banca Antonio Rosignoli, il direttore della Fondazione Teatro Comunale di Ferrara Marino Pedroni, il presidente dell’Orchestra Gino Neri Luca Bonora e Michele Grassi dell’Associazione Giulia.

LA SCHEDA (a cura del Teatro Comunale di Ferrara “Claudio Abbado”) CON L’ORCHESTRA A PLETTRO “GINO NERI” FERRARA FESTEGGIA IL CAPODANNO 2018

Il tradizionale appuntamento al Teatro Comunale Claudio Abbado è un omaggio alla città di BPER Banca

Si rinnova anche nel 2018, al Teatro Comunale Abbado di Ferrara, la bella tradizione del Concerto di Capodanno che vede in scena ogni primo gennaio alle ore 16 l’Orchestra a Plettro Gino Neri, la storica formazione musicale fondata in città nel 1898. Il complesso, che accanto a mandolini e mandole vanta la presenza di strumenti a plettro unici al mondo, sarà diretto dal M° Giorgio Fabbri, con la partecipazione della solista Isabella Fabbri al sassofono.
Con questo evento si conferma inoltre l’impegno nei confronti del volontariato con un contributo che quest’anno sarà destinato all’Associazione Giulia Onlus, da anni impegnata sul territorio ferrarese con progetti rivolti ai bambini colpiti da patologie oncologiche.
Grazie all’impegno di BPER Banca, l’appuntamento sarà completamente gratuito per tutto il pubblico. “Con il sostegno al Concerto di Capodanno 2018 presso il Teatro Comunale di Ferrara – dichiara il Direttore generale di BPER Banca Fabrizio Togni – l’Istituto vuole ribadire la propria storica attenzione alle manifestazioni musicali, che considera un veicolo primario di crescita culturale e sociale. L’evento, particolarmente caro alla cittadinanza ferrarese anche per il suo contenuto benefico, si pone in un contesto di piena continuità con i valori che esprimiamo da sempre, perseguendo l’obiettivo di consolidare un rapporto di fiducia con il tessuto socio-economico del territorio. Essere un punto di riferimento per le migliori professionalità in diversi ambiti artistici è un proposito primario di BPER Banca, che intende così sostenere e incoraggiare l’ingegno e il saper fare nelle loro espressioni più qualificate e innovative”.
Come sempre, il programma proposto dall’Orchestra a Plettro Gino Neri proporrà un piacevolissimo alternarsi di trascrizioni di pagine del repertorio lirico e di brani di autori contemporanei o appositamente rielaborati per questo particolare organico: si inizierà con la Sinfonia da L’Italiana in Algeri di Rossini per passare a brani di Giuseppe Milanesi e Primo Silvestri, attivi nella prima metà del 900. Oltre a un’accattivante selezione di brani di Claudio Mandonico, Markus Kluger e Stefano Squarzina – direttore della “Gino Neri” dal 2000 al 2009 – che confermano l’interesse crescente per questo particolare repertorio, il programma sarà completato dalle suggestive atmosfere create dalle musiche di Ennio Morricone.
Tutti gli interessati potranno ritirare il biglietto omaggio con posto assegnato presso la biglietteria del Teatro Comunale, sino ad esaurimento dei posti disponibili, dal 16 al 22 dicembre (dal lunedì al venerdì: ore 15.30-19.00, sabato: ore 10.00-12.30 e 15.30-19.00). Sabato 16 dicembre dalle ore 9.00 saranno distribuite le contromarche numerate per regolare l’accesso alla biglietteria. L’1 gennaio gennaio la biglietteria sarà aperta dalle ore 15.

 

Per informazioni: tel. 0532 202675, www.teatrocomunaleferrara.it

 

LAVORI PUBBLICI E VIABILITA’ – Aggiornamenti su alcuni cantieri attivi in città dal 18 al 24 dicembre 2017

Proseguono in città gli interventi su illuminazione, strade e reti di servizi

15-12-2017

Di seguito alcuni aggiornamenti relativi a cantieri attivi nel territorio comunale di Ferrara condotti sotto la supervisione dei tecnici e degli operatori del Settore Opere pubbliche e Mobilità del Comune di Ferrara. Maggiori informazioni sugli interventi più significativi in corso in città dal 18 al 24 dicembre 2017 sono disponibili sul sito http://mappaopere.comune.fe.it

PUBBLICA ILLUMINAZIONE
– Lavori di rifacimento degli impianti di pubblica illuminazione in via Fiume e via Pasubio

Dopo l’accensione, nei giorni scorsi, dei nuovi impianti di pubblica illuminazione di piazza XXIV Maggio, via Agnelli, via Pola, via Gorizia, via Martinelli e viale dei Mille a Ferrara, i lavori di rifacimento della pubblica illuminazione nell’area proseguiranno la prossima settimana in via Fiume e via Pasubio.

– Lavori di rifacimento degli impianti di pubblica illuminazione in via Mascheraio, via Frescobaldi, via Mentana, via Gregorio, via Fossato  
I lavori sono attualmente sospesi poichè il personale di Hera è impegnato in numerosi guasti sugli impianti serie. I lavori riprenderanno dopo le festività natalizie

————

LAVORI A CURA DI HERA 
– Interventi alla rete fognaria 
a Pontelagoscuro
Sono in corso i lavori, a cura di Hera, per la posa di una nuova condotta fognaria in via della Pace a Pontelagoscuro nel tratto da piazza Buozzi a via De Amicis.

————

LAVORI A CURA DI ENEL 
Sono sospesi fino al 7 gennaio 2018, per evitare disagi alla circolazione stradale nel periodo delle festività, i lavori di scavo a cura di Enel (in accordo con il Comune di Ferrara), per la sostituzione di impianti sotto servizi in via Borso, via Guarini e piazza Ariostea.

————

VIABILITA’
– In via Contrada di Borgoricco interruzione del transito per lavori

Nella giornata di giovedì 21 dicembre 2017 dalle 7 alle 19 via Contrada di Borgoricco sarà chiusa al transito per lavori nel tratto tra via Boccacanale di Santo Stefano e via Cortevecchia. In via Cortevecchia sarà temporaneamente ripristinato il doppio senso di circolazione, con senso unico alternato a mezzo di semafori per l’accesso e l’uscita dal parcheggio tra via Contrada di Borgoricco e via Cortevecchia.
Nella stessa giornata, sempre dalle 7 alle 19, anche via del Turco tra via Podestà e via Cortevecchia sarà interrotta al transito.

————

INTERVENTI STRADALI
In via Brasavola prosegue l’opera di rifacimento delle reti e della pavimentazione. L’intera strada chiusa al transito

Nell’ambito dell’opera di rifacimento delle reti e della pavimentazione di via Brasavola, al momento nel tratto da via Borgovado a via Ghisiglieri sono in corso i lavori a cura di Hera Spa per il rifacimento delle reti fognaria e idrica, mentre nel tratto da via Borgovado a via Camposabbionario sono in corso i lavori a cura dell’Amministrazione Comunale per il rifacimento delle pavimentazioni lapidee. Pertanto, l’intera via Brasavola è attualmente chiusa al transito(eccetto pedoni e cicli condotti a mano, compatibilmente con le esigenze di cantiere). Resterà aperta la sola area di intersezione con via Borgovado per consentire il passaggio dei veicoli in transito su tale via.
L’opera, che ha preso il via nel giugno scorso, ha subito rallentamenti dovuti a ritrovamenti archeologici nel sottosuolo, che tuttavia non pregiudicano il proseguimento dei lavori. Gli scavi hanno portato alla luce una struttura possente, che farebbe pensare a una ‘porta urbica’ o a ‘una struttura difensiva’ connessa al perimetro murario. L’importante scoperta, che arricchirà la conoscenza della città medievale di Ferrara, è seguita dalla Soprintendenza Archeologica.

– Il ponte Bailey di via Golena chiuso al transito a scopo precauzionale
Come già comunicato nei giorni scorsi, il Ponte Bailey di via Golena è stato oggetto, da parte di un esperto di progettazioni e verifica ponti e viadotti, di un’ispezione per la valutazione della struttura che ha evidenziato una diffusa situazione di corrosione dei componenti perchè molto usurati, oltre una deformazione flessionale dell’elemento strutturale significativa.
Pertanto, pur consapevoli del disagio provocato, per garantire la sicurezza di chi percorre quel tratto di strada, al momento il ponte rimane chiuso al traffico veicolare a scopo precauzionale.
Tuttavia, l’Amministrazione Comunale informa che il ponte esistente sarà sostituito il prima possibile, tenendo conto dei tempi tecnici necessari, con un altro Ponte Bailey nuovo con un impegno di spesa di circa 200mila euro.

Nota del Presidente della Provincia alla notizia dell’arresto di Norbert Feher

di Tiziano Tagliani

15-12-2017

Apprendo con soddisfazione la notizia dell’arresto di Norbert Feher, alias Igor Vaclavic, avvenuto in Spagna, anche se purtroppo dopo un cruento conflitto a fuoco che è costato la vita ad altre tre persone.

Una scia di sangue e di morte, dunque, che si allunga dolorosamente dietro questo feroce assassino, dopo la sua fuga dall’Italia costata la vita a Davide Fabbri a Budrio, alla nostra guardia volontaria Valerio Verri e al grave ferimento del nostro agente della Polizia provinciale Marco Ravaglia.
Pur nel dolore anche per queste altre vittime e per i loro familiari, voglio esprimere il mio plauso per un’operazione di Polizia che ha posto fine alla latitanza di un pericoloso e spietato criminale, che ora è finalmente assicurato alla giustizia.

 

Comunicazione diffusa dall’Ufficio Stampa della Provincia di Ferrara

SALA ESTENSE – Proiezione giovedì 21 dicembre 2017 alle 21 (piazza Municipio 14, Ferrara)

Ricordi della Ferrara di ieri nelle immagini raccolte da Raffaele Lucci

15-12-2017

(Comunicato a cura degli organizzatori)

Giovedì 21 dicembre 2017 alle 21, alla Sala Estense (piazza Municipale 14, Ferrara), l’associazione no profit Evart organizza la video-proiezione a cura di Raffaele Lucci intitolata ‘Ferrara com’era’, ideata dallo stesso curatore e autore, sfogliando il libro di Alberto Cavallaroni ‘Ferrara nelle cartoline illustrate (1859-1945)’. All’iniziativa, ad ingresso libero, interverrà il vice sindaco e Assessore alla Cultura del Comune di Ferrara Massimo Maisto, mentre il filmato sarà introdotto da Francesco Scafuri, responsabile dell’Ufficio Ricerche Storiche del Comune di Ferrara, che dialogherà con Raffaele Lucci. Parteciperà anche Alberto Cavallaroni, noto collezionista ferrarese.
L’iniziativa, ricca di immagini particolarmente suggestive, note o inedite, vuole essere un omaggio alla nostra bellissima città, un ricordo puntuale e per nulla malinconico di come si è sviluppata: la voce fuori campo, congiuntamente alla musica di sottofondo (di Astor Piazzolla e Salvatore Gebbia), accompagneranno il pubblico alla scoperta dei palazzi e delle strade di Ferrara, con uno sguardo al paesaggio architettonico, alla viabilità e alla moda degli inizi del ‘900, ponendo l’attenzione su ciò che è cambiato nel tempo.
Si tratta di un percorso affascinante ed evocativo che si sviluppa nell’arco temporale tra il 1900 e il 1945 toccando, tra l’altro, la cinta muraria, Porta Paola, Porta Romana, la Prospettiva, piazza Ariostea, corso Ercole I d’Este, il centro storico, la stazione con l’odierna zona GAD, e per finire Pontelagoscuro. Un itinerario che offre occasioni di riflessione sul passato e sul presente.
L’iniziativa, promossa con la collaborazione degli assessorati alla Cultura e ai Beni Monumentali, si avvale del patrocinio del Comune di Ferrara e delle associazioniFerrariae Decus, De Humanitate Sanctae Annae, F.I.D.A.P.A. BWP – Sezione di Ferrara, FOTOClub Ferrara, Gruppo Scrittori Ferraresi, Università Popolare di Ferrara, Circolo della Stampa, Pro Loco Ferrara.

Raffaele Lucci
Classe 1922, laureato in Medicina e Chirurgia con specializzazione in Pediatria.
Appassionato da sempre d’arte, fotografia e video, inizia la sua attività di “cineasta” amatoriale nel 1955, fino a tutt’oggi, spaziando dalle monografie di artisti a reportage di luoghi di forte interesse culturale, ma poco noti. Conoscere e far conoscere una persona così eclettica, vivace e attiva è un grandissimo esempio per i giovani e non, inoltre fa bene al cuore. È l’esempio di come nella terza età (ma non solo), nutrendo la propria curiosità e lasciando libera la creatività, si possono realizzare sempre nuovi progetti.

Salvatore Gebbia
Classe 1965, musicista, docente, compositore e fotografo.
Attualmente affianca la sua attività solistica a tournée, unendo l’impegno di direttore artistico e docente di pianoforte presso l’Accademia Internazionale di Musica W. Kandinsky. (fontehttp://www.salvatoregebbia.com/) (come fotografo: http://www.irpinianews.it/come-note-musicali-gli-scatti-di-salvatore-gebbia/)

 

 

SOCIETA’ A TEATRO – Coinvolti nell’iniziativa Agire Sociale, Comune di Ferrara, Azienda Usl, Università e Teatro Comunale

Con lo spettacolo teatrale “Dilucolo” assieme in scena minori stranieri del progetto SPRAR e studenti ferraresi

16-12-2017

Sabato 16 dicembre, nell’ambito della rassegna La Società a Teatro realizzata da Agire Sociale, Assessorato alla Salute e Servizi alla Persona e Assessorato alla Cultura del Comune di Ferrara, Azienda Usl di Ferrara, Università di Ferrara e Teatro Comunale Claudio Abbado di Ferrara, alla Sala Estense di Ferrara, è andato in scena lo spettacolo teatrale “Dilucolo” del regista Massimiliano Piva.

I protagonisti sono stati i minori e neomaggiorenni stranieri non accompagnati accolti nell’ambito del progetto SPRAR (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) di cui è titolare il Comune di Ferrara, che è gestito da Città del Ragazzo/Istituto Don Calabria assieme a cooperativa Camelot. Con loro c’erano gli studenti del Liceo Carducci di Ferrara ad indirizzo teatro, che assieme ai coetanei hanno seguito, nei mesi di ottobre e novembre, un laboratorio di dodici incontri, tenuto dal regista Massimiliano Piva secondo il metodo Cosquillas da lui elaborato assieme ad Alessia Veronese, che prevede un modello di apprendimento basato sul teatro.

Gli incontri, svolti presso l’Istituto Don Calabria di Ferrara, hanno creato una preziosa occasione di conoscenza tra adolescenti ferraresi e stranieri, che hanno scelto volontariamente di dedicare il loro tempo a questa attività e hanno potuto sperimentare il valore della collaborazione per il raggiungimento di un fine comune.

“Hanno dimostrato impegno e volontà – ha spiegato il regista Piva – e una straordinaria capacità di ascolto di sé e degli altri. L’età, la provenienza, il genere, la religione, sono rimasti spunti iniziali, mentre poi il lavoro è andato verso elementi universali che sono diventati un forte punto di contatto e unione. Si sono creati legami di amicizia anche al di là dei momenti di lavoro assieme”.

Il dilucolo del titolo è la prima luce di un nuovo giorno ed anche il nome evocativo scelto dagli stessi partecipanti al progetto per segnare un nuovo inizio, come quello dei minori che, giunti nel nostro territorio chiedendo asilo, ricominciano una nuova esistenza attraverso un cammino di crescita.

Il progetto SPRAR per minori stranieri non accompagnati del Comune di Ferrara mette a disposizione 36 posti suddivisi in 18 posti per minori presso l’Istituto Don Calabria di Ferrara, 11 posti per neomaggiorenni (da 18 anni a 18 anni e sei mesi) in due strutture nel territorio di Ferrara, 7 posti per neomaggiorenni accolti in famiglia con il progetto Vesta (attivo in tutta la provincia di Ferrara).
I ragazzi attualmente accolti hanno dai 16 ai 18 anni e provengono da Burkina Faso, Costa D’Avorio, Egitto, Gambia, Mali, Nigeria e Togo.

Nel loro periodo di permanenza i ragazzi frequentano corsi di lingua italiana e corsi per l’ottenimento della licenza media, la scuola di formazione – che prevede diversi corsi come addetto alla vendita, elettricista, operatore meccanico, operatore della ristorazione e operatore amministrativo – e stage curriculari nel settore meccanico, della ristorazione e in quello sociale come mediatori interculturali. Sono prevosti tirocini nell’ambito dei servizi di pulizie. Nel tempo libero i ragazzi accolti svolgono attività sportive come calcio, rugby e danza.

Gli operatori di Camelot e Istituto Don Calabria garantiscono loro un supporto sociale, psicologico ed educativo finalizzato al raggiungimento dell’autonomia, la mediazione linguistica e culturale, oltre che un supporto legale per il disbrigo delle pratiche burocratiche.

Il laboratorio che ha condotto alla rappresentazione finale dello spettacolo, è stato realizzato grazie al sostegno dell’associazione ferrarese Tutori Nel Tempo, formata da tutori volontari, ovvero cittadini che scelgono di assumere la legale rappresentanza dei minori stranieri non accompagnati, oltre che di costituire per loro un punto di riferimento, pur non vivendoci assieme.

In considerazione dell’importanza di questo spettacolo come momento di incontro e di scambio, l’Istituzione Scuola del Comune di Ferrara ha ritenuto di inserirlo nella rete “Concittadini” dell’Emilia Romagna.

(Comunicazione a cura degli organizzatori)

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi