Home > COMUNICATI STAMPA > La newsletter del 17 aprile 2015

La newsletter del 17 aprile 2015

Tempo di lettura: 45 minuti

da: ufficio stampa Comune di Ferrara

SPORT E SALUTE – Parte il 20 aprile nel Parco Urbano Bassani il progetto per la salute

MammaFit, la ginnastica col bimbo al seguito

 

 

17-04-2015

E’ stata presentata questa mattina, venerdì 17 aprile in residenza municipale, l’iniziativa  ‘MammaFit – La ginnastica col bimbo al seguito’, promossa dall’associazione sportiva BenEssere Mamma, in programma al Parco Urbano Bassani di Ferrara dal 20 aprile all’11 giugno e dal 7 settembre all’ 8 ottobre, ogni lunedì e giovedì alle 10.30 e il mercoledì alle 17.

All’incontro con i giornalisti sono intervenuti l’assessore allo Sport del Comune di Ferrara Simone Merli, la presidente dell’associazione sportiva BenEssere Mamma e istruttrice MammaFit Elena Vacchi, insieme a Rita Rizzioli e Rosy Guglielmino, frequentatrici del corso.

 

(Nella foto un momento della conferenza stampa di presentazione in residenza municipale del 17 aprile 2015)

 

LA SCHEDA (a cura delle organizzatrici) MammaFit – la ginnastica con il passeggino – al Parco Urbano Bassani

 

MammaFit è la prima realtà in Italia ad aver sviluppato un percorso di fitness con la carrozzina o il passeggino: mix di un programma classico di allenamento e di un programmma mirato di ricondizionamento dei muscoli delle mamme, cioè quei muscoli che sono stati sollecitati e messi a dura prova prima, durante e dopo il parto, come muscoli addominali, del pavimento pelvico, della schiena.

MammaFit ha trasformato due strumenti di uso quotidiano, la carrozzina ed il passeggino, in due attrezziindispensabili per il benessere psicofisico delle mamme.

La nostra iniziativa e’ rivolta alle neomamme in maternita’: considerando le importanti implicazioni fisiche, emotive e psicologiche che la gravidanza ed il parto comportano nella vita di una donna, soprattutto di una donna lavoratrice come lo sono la maggior parte, è fondamentale che il post-partum diventi un momento di recupero sia fisico che psichico.

Le lezioni MammaFit sono utili alle neomamme per riacquistare l’energia fisica e mentale: tornare in forma senza rinunciare alla compagnia del proprio figlio; anzi, trasformandolo in un momento di condivisione e complicita’, contornato dal verde cittadino e dal supporto di tutte le partecipanti al corso.

Le lezioni MammaFit sono utili anche ai bimbi: 1 ora con MammaFit è il modo più naturale per insegnare ai nostri piccoli l’amore per lo sport e un sano stile di vita, per assicurare la costante presenza della mamma soprattutto durante i mesi di allattamento, per poter socializzare con gli altri bimbi partecipanti.

MammaFit svolgerà il proprio corso di Passeggino Workout al Parco Urbano Bassani di Ferrara dal 20 aprile all’11 giugno e dal 7 settembre all’8 ottobre, ogni lunedì e giovedì alle 10,30 e il mercoledì alle 17. Per partecipare è necessario contattare l’ass.ne BenEssere Mamma asd e, successivamente, procedere con la registrazione on-line ai link http://www.mammaf.it/location/parcourbano

L’istruttrice certificata MammaFit, Elena Vacchi, seguirà le mamme in questo divertente percorso, avvalendosi della sua qualifica di mamma e consulente alla pari per l’allattamento al seno, nonche’ delle proprie conoscenze sportive.

Tutte le informazioni per iscriversi al corso si trovano sul sito www.mammaf.it.

Video rappresentativi dell’iniziativa:

http://www.youtube.com/watch?v=XSTkEJQ7Jw8&feature=player_embedded (girato al Parco Sempione di Milano- ginnastica con il passeggino)

http://www.youtube.com/watch?v=2-QL8_8F2xo (girato in interno al The Milk Bar di Milano – ginnastica con il marsupio)

 

Elena Vacchi – BenEssere Mamma asd, centro ass.to Federazione Italiana Fitness e MammaFit

339 7502880

benesseremammaasd@gmail.com

elena.vacchi@mammaf.it

 

CENTRO DOCUMENTAZIONE MONDO AGRICOLO – Mostra allestita da domenica 19 aprile alle 16 a San Bartolomeo in Bosco

Al MAF il mondo rurale nei quadri dell’artista rumeno Petru Bejan

 

 

17-04-2015

(Comunicato a cura degli organizzatori)

 

La sala espositiva del MAF (Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese (via Imperiale, 263 a Bosco di San Bartolomeo in Bosco) da domenica 19 aprile alle 16 ospiterà una mostra personale del pittore rumeno Petru Bejan. Nato a Bacau nel 1973, l’artista ha frequentato per un biennio la Scuola Popolare d’Arte di Bacau. Ha quindi svolto per 15 anni, anche come apprendista, diversi lavori di restauro, pittura e arte decorativa in varie chiese rumene. Tra le sue varie esperienze artistiche sono da ricordare la sua partecipazione, nel 2000 e nel 2001, al Festival della Cultura e della Cultura di Minoranza a Budapest, in Ungheria e la partecipazione, in Italia, al VI Concorso di Arti Visive “Città di Pianoro”, nel bolognese, nel 2008. Nella personale allestita al MAF, Petru Bejan pone in risalto la sua originalissima pittura che privilegia paesaggi di splendidi mondi rurali incontaminati, con i suoi colori inconfondibili, richiamanti alla memoria alcuni tratti della pittura naïve. L’artista attualmente risiede nel bolognese. La mostra resterà visitabile negli orari di apertura del Museo (da martedì a venerdì: 9.00-12.00; festivi: 15,30-18,30) fino al 12 maggio prossimo e sarà ufficialmente presentata domenica 26 aprile nel corso di uno dei pomeriggio culturali organizzati dal MAF.

 

MAF – Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese Via Imperiale, 263 – San Bartolomeo in Bosco (Fe) Tel. 0532 725294 – Fax 0532 729154 e-mail: info@mondoagricoloferrarese.it

ASSESSORATO ALLA CULTURA – Domenica 19 aprile a Vattaro di Trento

Cenacolo Trentino di Cultura Dialettale, un evento che coinvolge anche il nostro patrimonio dialettale

 

 

17-04-2015

Domenica 19 aprile 2015 si terrà a Vattaro di Trento il XXVI Simposio di Primavera, un evento che ha raggiunto ormai, da tempo, dimensioni di portata nazionale, vista la presenza sempre più massiccia ed allargata di molte regioni d’Italia, liete di testimoniare che la lingua delle loro radici, quella dialettale che Foscolo definiva ‘la lingua di latte’, non è morta, ma, anzi, vive e sopravvive coerentemente e d’intesa con i cambiamenti creati dalla nuova società multietnica.

Protagonista, dunque, per il ventiseiesimo anno la Cultura Dialettale Italiana in ‘forma di poesia’ – in primis quella Trentina ideatrice ed ‘ospite’ della manifestazione ab ovo, coordinata e presieduta dal suo massimo esponente, il professor Elio Fox, giornalista, drammaturgo, saggista, studioso e ricercatore linguistico, ma, soprattutto, anima appassionata della cultura della sua terra che proprio domenica presenterà la sua ultima ventennale ‘fatica’, il “Vocabolario della parlata dialettale contemporanea della Città di Trento“, il nuovo dizionario dei termini e dei neologismi delle espressioni dialettali usate dagli abitanti di Trento.

Un vocabolario – ha dichiarato Fox – deve essere l’interprete della lingua scritta e parlata corrente e non solo – ma anche – un archivio storico“.
Il nuovo vocabolario, che farebbe felice uno dei massimi linguisti della Lingua Italiana, il professor Gian Luigi Beccaria, comprende anche una sezione dedicata alla storia della toponomastica della città di Trento e una alla nomenclatura dialettale delle specie animali e vegetali, ma anche degli accessori per l’abbigliamento, per la casa e dei termini riferiti al lavoro e alla salute.

Numerosissime le adesioni dal Trentino, dal Veneto, dalla dall’Emilia Romagna, poeti e poetesse che porteranno le loro liriche anche dal Centro Italia. Per Ferrara sarà presente, come da ormai 5 lustri, la poetessa e ricercatrice linguistico-dialettale Maria Cristina Nascosi Sandri, tra i past presidents del cenacolo estense ed ideatrice e coordinatrice della feconda stagione di AR.PA.DIA., l’Archivio Padano dei Dialetti del Comune di Ferrara, oltreché membro attivo e redazionale dell’A.N.Po.S.Di., l’Associazione Nazionale Poeti e Scrittori Dialettali d’Italia.

Un evento, enfin, davvero imperdibile e ben riconducibile ad un’ormai ben consolidata tradizione, un NON DIMENTICARE di RICORDARE che le nostre lingue dialettali sono le nostre irrinunciabili radici e traits-d’unionche, insieme, han ‘fatto’, seppure in parte, l’Italia di ieri e di oggi, patrimonio da affidare alle generazioni che verranno, il nostro futuro.

 

 

(A cura di M.Cristina Nascosi)

BIBLIOTECA ARIOSTEA – Lunedì 20 aprile alle 17 nella sala Agnelli

“I soldi sono un problema”, una conferenza di Sergio Gessi

 

 

17-04-2015

Lunedì 20 aprile alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca comunale Ariostea (via Scienze 17) per il ciclo ‘Chiavi di Lettura – Opinioni a confronto sull’attualità”, il direttore del quotidiano online ‘Ferraraitalia’ Sergio Gessi terrà una conferenza dal tema “I soldi sono un problema – Il cittadino, le banche, la crisi economica: la finanza può essere etica?” Coordinerà Andrea Cirelli. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con il quotidiano online ‘Ferraraitalia-L’informazione verticale’.

LA SCHEDA (a cura degli organizzatori) – Si sente parlare di finanza etica, si sente dire che le banche hanno smesso di fare le banche. Ma cosa si intende per finanza etica? E cosa dovrebbero fare le banche? I cittadini e le imprese hanno spesso necessità di ricevere sostegni finanziari: un mutuo, un prestito, un’anticipazione… Oppure cercano opportunità di investimento o adeguata valorizzazione ai loro risparmi. Le risposte che ricevono sono spesso insoddisfacenti, perché inadeguate alle aspettative o troppo esose.
Con alcuni esperti del mondo economico e finanziario cercheremo di capire, con chiarezza di idee e di linguaggio, cosa funziona e cosa non funziona nel sistema creditizio. E soprattutto cercheremo concretamente di mettere a fuoco buone prassi e soluzioni alternative ai problemi che affliggono la nostra comunità.
Perché anche la finanza può essere etica.

COMMISSIONI CONSILIARI 1.a / 2.a – Riunione congiunta martedì 21 aprile alle 15 in sala Zanotti

Esame del Conto Consuntivo dell’esercizio 2014 dell’Istituzione Scuola

 

 

17-04-2015

Per l’esame della delibera “Approvazione del Conto Consuntivo dell’esercizio 2014 dell’Istituzione dei Servizi Educativi, Scolastici e per le Famiglie del Comune di Ferrara”, martedì 21 aprile alle 15 nella sala Zanotti della residenza municipale, si riuniranno congiuntamente la 1.a e la 2.a Commissione consiliare – presiedute rispettivamente dal consigliere Fornasini e dalla consigliera Corazzari (relatrice assessora alla Pubblica Istruzione Annalisa Felletti).
A seguire la sola 1.a Commissione consiliare sarà impegnata con la delibera “Approvazione del Rendiconto per l’anno 2014 del Comune di Ferrara” – 2° passaggio (relatore assessore alla Contabilità e Bilancio Luca Vaccari).

CONFERENZA STAMPA – Martedì 21 aprile alle 11 nella sala degli Arazzi della residenza municipale

Presentazione dei riscontri dei ‘controlli effettuati sulle richieste di iscrizione a nidi e scuole d’infanzia’

 

 

17-04-2015

Martedì 21 aprile alle 11 nella sala degli Arazzi della residenza municipale si terrà una conferenza stampa per la presentazione dei riscontri dei ‘controlli effettuati sulle richieste di iscrizione a nidi e scuole d’infanzia’.
All’incontro con i giornalisti interverranno l’assessora alla Pubblica Istruzione Annalisa Felletti e il direttore dell’Istituzione comunale dei Servizi Educativi, Scolastici e per le famiglie Mauro Vecchi.

ASSESSORATO ALLA CULTURA – In calendario a Ferrara da sabato 25 a martedì 28 aprile

Tutto pronto per la 6.a edizione della “Festa del Libro Ebraico in Italia”

 

 

17-04-2015

Si è svolta questa mattina (venerdì 17 aprile) nella residenza municipale la presentazione della sesta edizione della “Festa del Libro Ebraico in Italia” in programma nella nostra città da sabato 25 a martedì 28 aprile. L’iniziativa è organizzata dalla Fondazione MEIS, con il supporto di Ferrara Fiere Congressi e il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, della Regione Emilia-Romagna, del Comune di Ferrara, dell’Università degli Studi di Ferrara, dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e della Comunità Ebraica di Ferrara.
All’incontro con la stampa erano presenti Massimo Maisto – Vicesindaco del Comune di Ferrara, Riccardo Calimani – Presidente della Fondazione MEIS, Carla Di Francesco – Dirigente Generale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Sabina Magrini – Segretario Regionale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per l’Emilia-Romagna, Sharon Reichel – curatrice della mostra “Torah fonte di vita. La collezione del Museo della Comunità Ebraica di Ferrara”.

 

(Comunicato a cura degli organizzatori)  

Dal 25 al 28 Aprile torna a Ferrara, per la sesta edizione, la Festa del Libro Ebraico in Italia. L’evento è organizzato dalla Fondazione MEIS (Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah), con il supporto di Ferrara Fiere Congressi e il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, della Regione Emilia-Romagna, del Comune di Ferrara, dell’Università degli Studi di Ferrara, dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e della Comunità Ebraica di Ferrara. 
Significati e obiettivi della manifestazione sono simbolicamente racchiusi nel suo logo, dove una Menorah, il candelabro a sette braccia che si trovava nel Tempio di Gerusalemme, assume le sembianze di un libro aperto. La Festa, appuntamento unico nel suo genere, si propone come un momento di condivisione della cultura ebraica italiana attraverso il racconto della storia di una minoranza che, da sempre, è legata da una relazione feconda e indissolubile con l’Italia sul piano culturale, civile, sociale ed economico.
La narrazione è affidata a un programma ricco, vario e di qualità, scandito da dibattiti, convegni internazionali, concerti, laboratori didattici (anche per bambini), proiezioni cinematografiche, degustazioni, visite guidate, una mostra, un premio, senza dimenticare, naturalmente, i libri: cuore pulsante della Festa, queste presenze ora silenziose, ora dialoganti per voce degli autori, avranno nel Chiostro di San Paolo la propria sede elettiva. Qui saranno al centro delle conversazioni e degli incontri letterari con gli scrittori, mentre nella fornitissima libreria tematica, che resterà aperta al pubblico dalle 9.30 a mezzanotte, saranno disponibili più di cinquemila testi di autori ebrei o su temi della tradizione ebraica, editi da circa centocinquanta case editrici, con volumi difficili da trovare altrove, altri freschi di stampa e altri ancora che addirittura usciranno in concomitanza con l’evento (è il caso degli atti del convegno internazionale di studi “Conversos, marrani e nuove comunità ebraiche nella prima età moderna”, alla cui presentazione interverranno il Rabbino Capo di Venezia e l’ex Ministro dei Beni Culturali, Massimo Bray).
Il compito di inaugurare la Festa è affidato alla “Notte Bianca Ebraica d’Italia”, che inizierà alle 21, al Chiostro di San Paolo, e sarà quest’anno declinata come “Omaggio alla libertà”: quella che, dopo anni di persecuzioni, deportazioni, prigionia, morte, fu riconquistata esattamente settanta anni fa. Proprio nei luoghi ferraresi della costrizione, rappresentati per antonomasia dal ghetto, si svilupperà una passeggiata nella Ferrara ebraica, con approdo finale alla Fondazione MEIS, dove sarà possibile visitare gratuitamente la mostra “Torah fonte di vita. La collezione del Museo della Comunità Ebraica di Ferrara”, per un’eccezionale apertura notturna. La mostra, che proseguirà fino al 31 Dicembre 2015, costituisce un ulteriore tassello nel percorso di consolidamento del ruolo del MEIS come luogo di testimonianza di ciò che è stato e incubatore di nuove idee. Allo stesso obiettivo puntano le visite guidate al cantiere del MEIS (Domenica 26, in due tranche) e la presentazione del “Progetto Museo Ferrara”, per la creazione di un museo online diffuso, che rinsaldi il legame tra la città di Ferrara e il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah.
Tra gli eventi clou della Festa, il confronto su “Bartali il Giusto”, che Domenica 26 illuminerà la figura del grande ciclista da una prospettiva inedita: per metterne in luce non i successi che lo hanno consegnato alla storia delle due ruote, bensì la generosità con cui, tra il 1943 e il 1944, “Ginettaccio” riuscì a salvare oltre 800 persone, trasportando documenti falsi nel tubo della propria bicicletta. 
Da segnare in agenda, la quarta edizione del “Premio di Cultura Ebraica PARDES”: istituito dalla Fondazione MEIS per valorizzare e diffondere la conoscenza della cultura e della tradizione ebraiche in Italia e in Europa, sarà assegnato il 26 Aprile al Premio Nobel per la letteratura Patrick Modiano, allo scrittore Samuel Modiano, sopravvissuto al campo di sterminio di Auschwitz, e alla storica Anna Foa.
Gli “Incontri con l’autore” vedranno avvicendarsi nel cortile del Chiostro di San Paolo autorevoli ebraisti e nomi illustri della cultura e del giornalismo, quali Enrico Mentana e Pierluigi Battista, che approfondiranno il tema “Ebrei e fascismo: nuovi punti di vista”. Tra i protagonista degli Incontri – oltre che di diversi laboratori e dell’aperitivo quotidiano delle 12.30 a base dei “Sapori ebraici” -, il cibo: dalla normativa alimentare alla cucina tradizionale, la dieta kasher sarà affrontata criticamente da esperti del calibro della chef di Gambero Rosso Channel, Laura Ravaioli.
Da segnalare, poi, il convegno internazionale di Lunedì 27 e Martedì 28 “I paradigmi della mobilità e delle relazioni. Gli ebrei in Italia”: promosso in memoria di Michele Luzzati, tra i più insigni studiosi di storia ebraica contemporanei, coinvolgerà esponenti di atenei, associazioni e Comunità Ebraiche da Gerusalemme a Firenze, da Roma a Londra.
Nei giorni della Festa, le molte anime del patrimonio culturale ebraico troveranno espressione anche nella musica: dagli standard jazz alle intense interpretazioni di Raiz, leader degli Almamegretta, fino al concerto dell’orchestra e del coro giovanile “J. Turolla” di Ariano nel Polesine (140 elementi, il più grande d’Italia) che, tra Mozart, Bach e alcuni brani della tradizione, inscenerà un originale dialogo ebraico-cristiano.
Cadenza fissa avranno gli itinerari nei suggestivi luoghi della Comunità Ebraica locale, la cui vita da nove secoli s’intreccia a quella della città: dalle “vie del silenzio” – un tempo teatro e insieme limite invalicabile della vita nel Ghetto – fino al MEIS, con accesso alla mostra.

Il programma della Festa è disponibile sul sito www.meisweb.it.
Ufficio Stampa Daniela Modonesi 345 6537624 • ufficiostampa.fle@meisweb.it

MEIS – Fondazione Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah
0532 769137 • info@meisweb.it • www.meisweb.it 
334 9138981 • comunicazione@meisweb.it

 

LAVORI PUBBLICI E VIABILITA’ – I principali cantieri nella settimana dal 20 al 26 aprile 2015

Gli aggiornamenti sulle opere in corso. Sfalci e arredo del verde pubblico

 

 

17-04-2015

 

Interventi e cantieri operativi o in fase di attivazione nel territorio comunale nel periodo dal 20 al 26 aprile 2015 prossimi, condotti sotto la supervisione dei tecnici e degli operatori del Settore Opere pubbliche e Mobilità del Comune.

Maggiori informazioni sugli interventi più significativi sono disponibili sul sito http://mappaopere.comune.fe.it

 

>> PROSECUZIONE DEI LAVORI ATTUALMENTE IN CORSO E AGGIORNAMENTI DAI CANTIERI

 

– VERDE PUBBLICO

CONTINUANO LE OPERAZIONI DI SFALCIO DELL’ERBA – Nelle aree di verde pubblico cittadino, proseguono le operazioni di sfalcio dell’erba curate da Amsefc spa, sotto la supervisione dei tecnici dell’Ufficio Verde del Comune di Ferrara.

>> Queste le vie e aree interessate dagli interventi fra il 20 e il 24 aprile:

Via del Bove, Via Fortezza-Ticchioni, Rivana, Sottomura Ciclabile Via Gramicia, Via Saragat, Ex Camilli, Darsena, Bastioni Ramp.di Belfiore, Bastioni Ramp. S.Paolo, Zona Via Zucchini – Ca Milzona, P.M.I, Ponte della Pace, via Goretti, via Giuseppe Fabbri, via Galvana, via Veneziani, scuole via Ladino, via Monte Uliveto, Alda Costa, via Ravenna, via Catena, scuole De Pisis, Guarini e Leopardi, viale Belvedere , viale Cavour (giardini), via Cacciaguida, via Fausto Beretta, Mizzana, Cassana , Ciaclabile via Diana, Marrara, Scarpata Marrara, via Rondine, via 30 Ottobre, corso Ercole I d’Este, Ercole d’Este, via Padova

 

PIAZZA BUOZZI – Nella prossima settimana proseguono i lavori di arredo del verde nella Piazza Buozzi di Pontelagoscuro.

 

GIARDINO AQUILONE – Proseguono anche la prossima settimana i lavori di realizzazione del giardino della Scuola Aquilone. I lavori prevedono la realizzazione di aree in erba sintetica per la creazione di aule all’aperto, la posa di siepi e alberi e piante da fiore, e la realizzazione di strutture di arredo e per il gioco dei bambini. Con il contributo dei genitori verranno inoltre realizzate strutture in salice vivo e un muro dell’arte.

LA SCHEDA (dal comunicato di Giunta del 23-12-14) – GIARDINO DELLA SCUOLA MATERNA AQUILONE – E’ stato approvato dalla Giunta (23-12-2014) il progetto esecutivo relativo alla realizzazione del giardino della scuola materna l’aquilone, dell’importo complessivo di 30mila euro (Iva compresa), nell’ambito del progetto partecipato denominato “Ricostruiamo l’Aquilone la sicurezza come bene comune”, finanziato anche con fondi regionali post sisma. Già a fine 2013 il Comune di Ferrara aveva proposto con successo la propria candidatura al bando regionale con il progetto “Ricostruiamo l’Aquilone, la sicurezza come bene comune” a cura dell’Urban Center, a seguito del quale erano state organizzate attività come laboratori partecipati rivolti ad insegnanti e famiglie dei bambini, laboratori didattici gestiti dalle insegnanti per raccogliere il punto di vista dei bambini, tavolo Scuola – Città per coinvolgere anche altri soggetti. A conclusione del percorso, nel giugno 2014, si è arrivati alla definizione di un documento di proposta partecipata, che individua tre aree principali: 1. Aule didattiche all’aperto: in stretta relazione con le aule interne dove i bambini possono muoversi in libertà e completa autonomia; 2. Il giardino grande, l’area nella quale possono svolgersi le attività libere e spontanee e quelle legate alla terra; 3. Area di ingresso e di servizio con il marciapiede perimetrale che diventa l’anello di congiunzione tra i diversi spazi del giardino. Il Settore Opere Pubbliche, sulla base di queste indicazioni, ha infine redatto il progetto esecutivo che prevede la realizzazione di pavimentazioni in erba sintetica, la collocazione di siepe, alberi, strutture e arredi nonché la realizzazione di muri perimetrali.

 

BENI CULTURALI-MONUMENTALI

Continuano i lavori di restauro e manutenzione straordinaria nei seguenti edifici Storici e Monumentali di proprietà del Comune di Ferrara: Museo della Cattedrale, Convento del Corpus Domini, Porta Romana, Negozio ex-Baccarà (Teatro Comunale), Parco Pareschi, Palazzo dei Diamanti, Torrione San Giovanni, Casa Minerbi – Dal Sale e Baluardo dell’Amore.

Museo della Cattedrale – Proseguono i lavori di ripresa in vari punti di intonaco, riparazione di lesioni nell’abside dell’ex chiesa, ricollocazione della punta di un pinnacolo posto sulla sommità della facciata.

Convento del Corpus Domini – Sono in fase di esecuzione i lavori per risistemare i danni provocati dagli eventi sismici del maggio 2012: lesioni varie nelle murature, sfondamenti di soffitti in canniccio, ripristino di una trave ammalorata, piccoli distacchi di superfici dipinte.

Porta Romana – I cinque pinnacoli che sormontavano la porta monumentale della Prospettiva Porta Romana, sono stati interessati dal sisma del maggio 2012. Il primo e secondo pinnacolo da destra sono rimasti in loco, quello centrale con bandiera segna-vento in ferro è stato rimosso per metà, il quarto smontato interamente, il quinto parzialmente. I pinnacoli rimossi sono in fase di pulitura e restauro. Resta da definire la data per la loro ricollocazione.

Negozio ex Baccarà (Teatro Comunale) – A seguito del sisma del maggio 2012 sono stati effettuati sopralluoghi dai quali si è rilevata la presenza di una serie cospicua di lesioni diffuse ed alcune sofferenze più consistenti di tipo strutturale. Tali problematiche , legate a fessurazioni dovute ad assestamenti differenziali delle murature portanti, si sono manifestate diffusamente in quasi tutta questa parte del complesso teatrale.

Vi sono altri elementi da ritenersi critici che necessitano di attenzione e di un necessario intervento di consolidamento quali:

  • il foro eseguito sul solaio del piano ammezzato, al fine di creare il varco per la scala di collegamento;
  • il varco di collegamento dei due vani al piano terra costituito da un portale che ha subito una rottura sul muro di appoggio dell’architrave;
  • l’innesto di una trave di legno del soffitto della stanza al piano ammezzato, in affaccio tra il Corso Martiri della Libertà ed il Vicolo del Teatro, la quale non ha praticamente appoggio all’incastro ed è solamente legata con una fasciatura metallica ad una trave omologa.

 

L’intervento attuale, che si prefigge esclusivamente il ripristino del danno (in attesa dei lavori di miglioramento sismico) prevede che venga messo in sicurezza, con un intervento di rafforzamento locale provvisorio, soltanto il varco di collegamento dei due vani al piano terra. Tale rafforzamento provvisorio verrà eseguito con la realizzazione di una cerchiatura, inserendo nel varco del portale dei profili in ferro.

Per quanto riguarda la risoluzione definitiva di tutte le problematiche strutturali si rimanda all’intervento globale previsto per il Teatro Comunale, facente parte del Programma delle opere pubbliche e dei beni culturali danneggiati dagli eventi sismici del 20 e del 29 maggio 2012.

Per quanto riguarda gli altri lavori di ripristino, verranno eseguite lavorazioni di scuci e cuci sulle murature lesionate ed esecuzione di iniezioni di malta per consolidamento lesioni murarie di minore entità, con conseguenti ripristini di intonaco e tinteggiature.

Parco Pareschi – A seguito degli eventi sismici del maggio 2012, tre dei quattro pinnacoli in pietra che ornavano il portale di entrata del Parco Pareschi, sono precipitati, presentando tante e tali fratture da sconsigliarne il relativo restauro e ricollocamento nella loro sede storica anche per motivi di sicurezza. Al posto dei tre pinnacoli originali mancanti verranno realizzate copie con materiali leggeri, in scala 1:1. Il pinnacolo superstite, attualmente rimosso, sarà adeguatamente trattato, con pulitura e consolidamento.

Palazzo dei Diamanti – E’ in corso di esecuzione la pulizia e il riposizionamento di un vaso, situato sul portale del giardino interno del Palazzo dei Diamanti rimosso in seguito agli eventi sismici del maggio 2012. Il riposizionamento verrà effettuato in data da definire.

Si è concluso invece l’intervento di consolidamento pittorico del soffitto ligneo della sala 11 dell’edificio.

Continuano i lavori per la realizzazione di una nuova centrale frigorifera a servizio della Galleria d’Arte Moderna e degli uffici del Palazzo dei Diamanti, in sostituzione dell’impianto esistente. Importo lavori: €135.000, iva inclusa.

 

Torrione San Giovanni – Lavori di adeguamento per l’ottenimento del C.P.I. Sono stati momentaneamente sospesi al Torrione di S. Giovanni, i lavori di adeguamento per l’ottenimento del CPI. Il cantiere riprenderà l’attività nel periodo primavera/estate 2015. Importo complessivo dell’opera euro 55.000,00.

Descrizione dell’intervento:
A)Installazione di rilevatori di fumo a barriera in tutti i locali collegati ad un – sistema di evacuazione di fumo e calore.
B)Installazione di 4 evacuatori di fumo e calore sul coperto del fabbricato ( 4 lucernari con attuatori certificati). I 4 evacuatori sul coperto, di dimensione 1,20×1,20 mt ciascuno, sanno installati a filo coperto e saranno opachi, con pannello cieco di colore il più’ simile ai coppi, per limitare l’impatto estetico per la vista da lontano ( si veda simulazione fotografica nel fascicolo allegato). Tali evacuatori saranno collegati all’impianto rilevazione fumi per il consenso.
C)Spostamento dell’attuale Quadro elettrico e del contatore da locale ove ora si trova in spazio adiacente presidiato e sicuro ( lontano perciò dalla presenza di acqua).
D)Compartimentazione della caldaia murale esistente ubicata al piano primo , mediante installazione di pannello in cartongesso con porta REI 120. L’impatto del pannello verrà’ limitato riapponendo davanti ad esso la tenda rossa ” alla Ferrarese” già esistente.

Casa Minerbi-Dal Sale – Sono in fase di conclusione (prevista per il mese di maggio 2015) i lavori di restauro di Casa Minerbi. L’intervento, coordinato da Carla Di Francesco, direttore regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia-Romagna con la collaborazione dell’arch. Keoma Ambrogio della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Ravenna, è progettato e diretto dagli architetti Costanza Cavicchi e Francesca Pozzi per la parte architettonica, dallo Studio Step per la parte relativa agli impianti.

Aggiornamento – Attualmente sono in corso di completamento gli impianti in tutto il fabbricato e le finiture al primo piano, mentre al piano terra mancano ancora intonaci, finiture e opere fognarie. Con le sospensioni dovute agli scavi e le varianti per consolidamenti aggiuntivi e ripristino lievi danni sisma. L’importo dell’appalto è di euro 995.000,00

Recupero del Baluardo dell’Amore – Nell’ambito del restauro conservativo e di riqualificazione di tratti delle antiche Mura estensi, proseguono i lavori di recupero del Baluardo dell’Amore con le opere necessarie al restauro della porta sul lato verso San Giorgio e dei paramenti murari delle strutture della torre (ossia l’antica Porta d’Amore).

 

EDILIZIA SOCIALE E SCOLASTICA

Recupero edifici da destinare a Centri socio-assistenziali

Centri Sociali di Corlo – La Ruota di Boara – Rivana garden. Proseguono i lavori di recupero dei Centri Sociali, al momento i lavori riguardano i Centri di Corlo e di Boara. Successivamente partiranno quelli relativi al Centro Rivana. Importo complessivo dell’opera € 350.000,00. Tempo di esecuzione 240 giorni. Impresa esecutrice Emiliana Restauri Soc. Coop. – Ozzano Emilia (BO)

CENTRO SOCIALE DI CORLO – Al Centro Sociale di Corlo, i lavori riguardano interventi di recupero e ristrutturazione. In specifico saranno realizzati i seguenti interventi: rifacimento totale dei servizi igienici; ampliamento della cucina; realizzazione di un varco di comunicazione tra una sala al piano terra e il corridoio; realizzazione di una rampa per l’accesso ai disabili; realizzazione di un’area pavimentata e carrabile di raccordo alla rampa; realizzazione di un’uscita di sicurezza; adeguamento dell’impianto elettrico; sostituzione degli infissi; realizzazione di impianto di climatizzazione; rifacimento del coperto; rifacimento dei pavimenti. Gli interventi (ad esclusione del rifacimento del coperto) riguardano il solo piano terra.

CENTRO SOCIALE DI BOARA – Proseguono gli interventi di recupero e ristrutturazione al piano superiore mentre al piano terra i lavori sono stati ultimati.
In specifico è prevista la realizzazione dei seguenti interventi: fornitura e posa di pavimenti e rivestimenti; realizzazione di intonaci; fornitura e posa di infissi interni; fornitura e posa di controsoffitti; realizzazione di impianto elettrico; realizzazione di impianto idro – sanitario – climatizzazione; tinteggiature.
I pavimenti saranno in ceramica, con caratteristiche antislip per quelli posati nei bagni e nelle cucine. Gli intonaci saranno realizzati in cemento, nei bagni e nelle cucine saranno rivestiti in piastrelle di ceramica sino all’altezza di ml.2,00, mentre negli altri locali con smalto all’acqua.
Le porte saranno costituite da profili imbotte in alluminio telescopico arrotondato, anodizzato e da un pannello in laminato plastico. I sanitari saranno di tipo sospeso.
La scala interna per il superamento del dislivello tra il 1° piano dei due corpi di fabbrica, sarà in marmo, con una ringhiera in ferro battuto e un corrimano il legno.
Sono oggetto del presente progetto tutti gli impianti meccanici al servizio del Piano Primo ed in particolare: – impianto ad espansione diretta con tecnologia a Volume di Refrigerante Variabile (VRV); – impianto di riscaldamento dei servizi igienici.

– EDILIZIA SPORTIVA

Lavori di riparazione con rafforzamento locale post-sisma Centro Sportivo SPAL

Sono stati consegnati il giorno 18/03/2015 i lavori di riparazione con rafforzamento locale post-sisma del Centro Sportivo Spal in Via Copparo 142 – Ferrara. I lavori sono finalizzati al miglioramento sismico.

Verranno eseguiti interventi di riparazione e ripristino della continuità delle murature con lavorazione a scuci/cuci, su facciata esterna (con rimozione delle parti in legno) e all’interno della palestra; bonifica del conglomerato cementizio degradato nei bancali del primo piano dell’edificio e sui pilastri prefabbricati del campo sintetico all’interno del centro sportivo.

Durata prevista dei lavori 45 gg.

Importo dei lavori € 25.035,91

Importo complessivo dell’opera € 35.043,75

STADIO COMUNALE Paolo Mazza – Intervento di adeguamento impiantistico – I° stralcio
Prosegue l’intervento di miglioramento delle condizioni di sicurezza dell’impianto sportivo, anche in relazione alle prescrizioni della Commissione provinciale di vigilanza di pubblico spettacolo. Il cantiere è avviato e sono previsti i seguenti interventi, che avranno durata complessiva di 60 giorni:
> adeguamento area di “servizio annessa interna all’impianto”:
– interventi nel settore ospiti, Curva Est, via Montegrappa con demolizione della attuale recinzione di separazione tra settore ospiti e area “ex curva est”, rillocazione del punto di ristoro nell’area “ex curva est”, realizzazione di nuova recinzione tra le due aree in modo da ottenere un area annessa interna al settore ospiti.
– intervento Curva Ovest, lato via Ortigara con spostamento bar Curva Ovest e nuovo portone via Ortigara.
> sistemazione area “parcheggio ex Curva Est” -via Monte Grappa: realizzazione di idoneo cancello carraio nel muro perimetrale lato Curva Est per accesso pullman delle squadre e dei mezzi di soccorso nel parcheggio riservato (nuovo accesso in via Montegrappa, nuova rampa di accesso piazzale e riorganizzazione parcheggio), adeguamento impianto antincendio a bordo campo con nuovi idranti.
> barriere area esterna: a delimitazione delle aree esterne dell’impianto sono previste nuove barriere con recinzione metallica nella zona via Cassoli angolo Ortigara e zona ospiti via Montegrappa (est) angolo via Cassoli.
> manutenzione pensiline accessi storici dello stadio con il ripristino del calcestruzzo attualmente in cattive condizioni.

Lavori di riparazione con rafforzamento locale post-sisma del Campo di calcio di Via Veneziani – Via Cimarosa, 2/4

Proseguono i lavori di miglioramento sismico e rafforzamento locale del Campo di Calcio di Via Veneziani – Via Cimarosa- Ferrara, danneggiato dal terremoto del 2012.

I lavori previsti sono: collegamenti tra gli elementi strutturali prefabbricati tramite elementi metallici; rimozione e ripristino dei controsoffitti, intonaci e tinteggiature

Durata prevista: 45 giorni

Importo dei lavori: € 24.278,22

Importo complessivo dell’opera: € 34787,00

 

AMPLIAMENTO DELLA RETE CICLO-PEDONALE

Completamento del percorso ciclo-pedonale Destra Po, lotto funzionale 2 – via Calzolai – via Malpasso. Cantiere consegnato lunedì 9 marzo 2015.

 

Negli ultimi anni è stato pianificato, progettato e in larga parte realizzato, un sistema di percorsi ciclabili in grado di collegare le principali aree periurbane, la città antica e i più significativi luoghi di interesse ambientale e paesaggistico. Uno degli itinerari più significativi che negli anni si è riusciti a comporre è il percorso che si sviluppa nel quadrante est, dalla città fino a raggiungere la sponda destra del fiume Po, che questo intervento contribuirà a completare

Relativamente alla via Malpasso, dopo una prima fase in cui si è proceduto all’accantieramento dell’area, dal 07 aprile 2015 i lavori previsti proseguono, con chiusura al traffico della strada, come da segnaletica posizionata sul luogo.

Descrizione dell’intervento

Via Calzolai: l’opera prevede il completamento del percorso ciclo-pedonale protetto di via Calzolai ovvero la realizzazione del tratto compreso tra la via Pannonio e l’ex casello Ferrovia. Il nuovo percorso avrà uno sviluppo di circa 720 m , la larghezza media prevista è di m 2,50 con apposito bauletto di separazione dalla sede stradale.

Via Malpasso: l’opera prevede l’ampliamento dell’attuale sede stradale per consentire la realizzazione di un percorso ciclo-pedonale in sede propria della larghezza costante di 3,50 m e della lunghezza complessiva di circa 265 m, nonchè una vasta area da adibire a parcheggio. L’intervento comporterà la demolizione dell’intera pavimentazione stradale esistente ed il totale rifacimento dei sottofondi, la revoca del doppio senso di circolazione sulla via e la regolamentazione dell’accesso est, che verrà traslato di circa 30 m in direzione della rotatoria di via Caretti. Il nuovo percorso ciclopedonale, sarà realizzato a ridosso delle proprietà private, parallelamente alla sede stradale e protetto, rispetto a quest’ultima, da un bauletto delle dimensioni trasversali di 0,5 m, mentre sull’area verde a lato della sede stradale saranno realizzati parcheggi inclinati a 45 gradi. Si provvederà, inoltre, alla realizzazione di una nuova rete di smaltimento delle acque meteoriche, alla predisposizione delle opere edili necessarie alla realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione pubblica, alla posa in opera di segnaletica orizzontale e verticale nel rispetto del Codice della Strada e del nuovo assetto della circolazione attribuita a via Malpasso.

Dati contratto: (Rep. n. 4657 del 06/02/2015) – Impresa Appaltatrice: COGEFRI INFRASTRUTTURE S.r.l. Badia Polesine (RO) – Tempo utile per l’esecuzione dei lavori: 150 giorni dalla data di consegna (09/03/2015)

Stato di attuazione: Consegna cantiere il 09/03/2015

Finanziamento Importo dei lavori € 424.771,29 – Importo complessivo dell’opera € 776.315,00

Tipologia di finanziamento Per 416.065,00 euro con Avanzo di Amministrazione comunale, per 363.157,50 euro con Contributo Regionale.

Relazioni, elaborati grafici, foto e/o altri documenti

Sul sito http://mappaopere.comune.fe.it è possibile consultare la Relazione tecnica e il Progetto

Responsabile del Procedimento: Ing. Enrico Pocaterra, Servizio Infrastrutture – Mobilità e traffico, Settore Opere Pubbliche e Mobilità

Contatti (referenti): Ing. Elena Dalpasso Tel.: 0532/418854 Email: e.dalpasso@comune.fe.it

Geom. Nicola Armari Tel.: 0532/418851 Email: n.armari@comune.fe.it

 

Proseguono i lavori per la realizzazione del percorso ciclo pedonale di via Mari – via Caretti – via Francia.

Salvo condizioni meteo avverse, proseguono i lavori per la realizzazione di un percorso ciclo-pedonale che inizia dal sottopasso ciclabile esistente (che attraversa la rotatoria Caretti/Pontegradella), si sviluppa in parte in una striscia di terra parallela al sottopasso stesso, passa sopra lo scatolare del sottopasso ciclabile, prosegue a lato strada (Via Caretti) sulla banchina stradale e su un breve tratto di fosso davanti all’impianto di sollevamento, curva sopra il fosso tombato di guardia della strada e prosegue su un’area verde esistente (adibita a parco giochi pubblico), sviluppandosi in senso perpendicolare rispetto alla strada ed in senso quasi parallelo al canale consorziale, congiungendosi infine ad un tratto di pista già esistente che conduce a Via Mari.

 

Dati di contratto: O.S. Temporanea Lavori di questa Amministrazione n° 324/2013 P.G. 49772/13

Impresa appaltatrice “S.C.A.I. S.r.l.”, Gualdo di Voghiera (FE)

Stato di attuazione: i lavori iniziati il 08/10/2014 e sospesi il 19/12/2014. Durata complessiva dell’appalto: giorni 150. Consegna cantiere prevista per: 01/06/2015.

 

MANUTENZIONE DELLA SEGNALETICA

Lavori di manutenzione ordinaria alla segnaletica stradale orizzontale alle isole rialzate, rotatorie e centri abitati su Strade Provinciali e Strade Statali.

Fino al 30/05/2015, salvo condizioni meteo avverse, e comunque fino al termine delle lavorazioni, proseguono i lavori di rifacimento della segnaletica orizzontale.

Elenco luoghi interessati dai lavori.

Strade:

– S.P. 2   via Comacchio, centro abitato di Quartesana e Cocomaro di Cona;

– S.P. 20 via Massafiscaglia, centro abitato di Contrapò;

– S.P. 22 via Tambellina, centro abitato di Codrea e Cona;

– S.P. 22 via Masi (tratti), centro abitato di san Bartolomeo in Bosco;

– S.P. 65 via Ravenna, centro abitato di Gaibanella;

  • S.P. 1    via Copparo, centro abitato di Boara;

ROTATORIE
Eridano – Michelini, Eridano – Diamantina, Ferraresi Argine Ducale, Ferraresi – Carlo Porta, Bologna – Wagner, Comacchio – Ponte, Caldirolo, Comacchio – Porta Ferrara (Conad), Comacchio – Tambellina, Caldirolo – Pomposa, Porta Catena – Bianchi – Tumiati, Isonzo – Ripagrande, Venturi – Venturi, Rampari San Rocco – Fossato Di Mortara.

 

CORDOLATURE

Viale Po – Via Modena, Viale Volano – Via Bologna, Via Bologna – Via Gen. Malagu’, Via Calzolai – Via Borgo Punta, Via Borgo Punta – Via Calzolai.

La ditta che eseguirà le lavorazioni in oggetto è “CIMS srl”, e lavorerà con  O.S. Temporanea Lavori di questa amministrazione n. 324/13 – P.G. 49772/13 (nessuna chiusura al traffico sulle strade interessate).

 

 

Lavori straordinari di segnaletica stradale verticale per la collocazione dei cartelli nelle aree di attesa della popolazione in caso di emergenza su aree specifiche del territorio comunale.

 

Proseguono, salvo avverse condizioni meteo, gli interventi di posa della segnaletica verticale su aree di attesa della popolazione in caso di emergenza specifiche sul territorio comunale.

I lavori si svolgeranno su parcheggi, ingressi agli stessi, ed aree verdi. Nella maggior parte dei casi, le opere saranno realizzate quasi totalmente al di fuori delle carreggiate di transito veicolare, dalle ore 7.30 alle ore 18.00 (nessuna chiusura al traffico sulle strade interessate).

Ad eseguire i lavori è la ditta “Riviera s.a.s.” che lavorerà sulle strade in esecuzione della O.S. Temporanea Lavori di questa Amministrazione n. 324/13 P.G. 49722/13.

 

Manutenzione ordinaria della segnaletica stradale orizzontale per la delimitazione delle fermate urbane del trasporto pubblico collettivo di linea e delle corsie preferenziali/riservate bus, sul territorio comunale di Ferrara.

 

Continuano, salvo condizioni meteo avverse, gli interventi di tracciamento della segnaletica orizzontale delle fermate urbane del trasporto pubblico collettivo di linea e delle corsie preferenziali/riservate bus. (Nessuna chiusura al traffico sulle strade interessate).

I lavori saranno sospesi nelle ore di punta 07.00-08.30, 12.00-13.00 e 17.00 -18.00.

Ad eseguire i lavori è la ditta “Calore Loris S.r.l.” che lavorerà sulla strada in esecuzione di una O.S. Temporanea Lavori di questa Amministrazione: n. 324/13 P.G. 49722/13.

Lavori di manutenzione ordinaria alla segnaletica orizzontale nelle vie, corsi e piazze del territorio comunale.

Proseguono, salvo condizioni meteo avverse, e comunque fino al termine delle lavorazioni, gli interventi di rifacimento della segnaletica stradale orizzontale nelle seguenti vie:

Via Ferrari, Via Diana (tratti), Via Beethoven, Via Bologna (da eseguire in orario notturno), Via Buttifredo, Via Cembalina, Via Chiesa (escluso dal cn. 90 al cn. 113), Via Corazza, Via Penavara, Via Contorno, Via Due Torri, Via dell’Unione, Via Raffanello da Via dell’Unione a Via M. d’Azeglio, Via Fabbri da via Wagner a Via Bassa, Via Galvani, Viale XVII Novembre, Via Maragno, Via F.lli Rosselli, Via Marconi da via Padova a via Bongiovanni, Via Roiti, Via Porta Catena, Via Pacchenia, Via Putinati da Via Bologna a Ponte S. Giorgio, Via Ricciarelli, Via Ro, Via Santa Lucia, Via Wagner (tratti), Via Padova, Via Nenni, Via Picelli, Via Allende, Via Pomposa da via Pontegradella a via Caldirolo, Via Tebaldeo, Corso Porta Mare (da eseguire in orario notturno), Corso B. Rossetti (da eseguire in orario notturno), Corso Porta Po (da eseguire in orario notturno).

 

La ditta che eseguirà le lavorazioni in oggetto è “LA STIMMA srl”  e lavorerà con  O.S. Temporanea Lavori di questa amministrazione n. 324/13 – P.G. 49772/13 (nessuna chiusura al traffico sulle strade interessate).

Lavori di manutenzione ordinaria alla segnaletica stradale orizzontale e verticale, per carico/scarico merci, diversamente abili, pronto intervento da call center.

Continuano, salvo condizioni meteo avverse, e comunque fino al termine delle lavorazioni, gli interventi di rifacimento della segnaletica stradale orizzontale nelle 4 ex-circoscrizioni comunali.

Ditta esecutrice: “CALORE LORIS snc”, O.S. Temporanea Lavori n. 324/13 – P.G. 49772/13. (Non è prevista chiusura al traffico delle strade interessate).

MAPPA OPERE – lavori di manutenzione straordinaria alla segnaletica stradale orizzontale, verticale e complementare nelle diverse vie, corsi e piazze delle 4 ex – circoscrizioni comunali

Proseguono i lavori di manutenzione straordinaria alla segnaletica stradale verticale e complementare nelle seguenti vie:

Ex circoscrizione 1 – via del Lavoro, via Padova, via Fermi, piazzetta Ossola, via Nenni, via Allende, via Panetti, via Medini,

Ex circoscrizione 2 – via Ponte Melica, via Bassa, via Rocca, via Brigata Partigiani Babini, via del Primaro, via Cavo Ducale, via Bilancino, via Cervella, via Monsignor Paparelli, via Rottole, via Saragat,

Ex circoscrizione 3 – via Arginone, via XVI Marzo 1853, via Rambaldi, via Rovani, via Cenni, via Trenti, via Tortora,

Ex circoscrizione 4 –  via Copparo, via delle Statue, via Caretti, via Carli, via Viviani, via Pistani, via Zanatta, via Belletti, via Teglio, via Vita Finzi, via Piazzi, via Hanau, via Colagrande, via Borgo Punta, via Giovanni XXIII, via Sabbiosa, via Casazza, via Crispa, via Casalta, via Boccale.

 

La ditta che eseguirà le lavorazioni è CIMS SRL che lavorerà sulla strada in esecuzione di una O.S. Temporanea Lavori di questa amministrazione n. 324/13 – P.G. 49772/13 (non è prevista chiusura al traffico delle strade interessate).

Maggiori informazioni sugli interventi più significativi sono disponibili sul sitohttp://mappaopere.comune.fe.it

 

CONFERENZA STAMPA – Martedì 21 aprile alle 12 nella sala Arazzi del Municipio

Presentazione della manifestazione ciclistica randonnée ‘Randoimperator / Monaco-Bolzano-Ferrara’

 

 

17-04-2015

Martedì 21 aprile alle 12 nella sala Arazzi della residenza municipale si terrà la conferenza stampa di presentazione della manifestazione ciclistica randonnée ‘Randoimperator / Monaco-Bolzano-Ferrara” che giungerà nella nostra città tra l’1 e il 2 maggio.

All’incontro con i giornalisti interverranno il vicesindaco Massimo Maisto, l’assessore allo Sport Simone Merli e Simone Dovigo di Witoor sport asd, organizzatore della manifestazione.

COMITATO CITTADINI PONTEGRADELLA – Domenica 19 aprile dalle 15.30 alle 18.30, nell’area verde di via Panciato (Pontegradella-FE)

“Ri-ciclabile in Festa”, laboratori per imparare a ‘riciclare’ tutto

 

 

17-04-2015

Domenica 19 aprile a Pontegradella, dalle 15.30 alle 18.30, il comitato di cittadini “Pontegradella-in -transizione”, col patrocinio del Comune di Ferrara, organizza per il secondo anno la “Ri-ciclabile in Festa” nell’area verde di via Panciato, attigua alla ciclabile di Pontegradella.

Nel corso della festa sono previsti “laboratoriimparo e riciclo”, in cui si potrà imparare da maestri esperti a fare manutenzione alla bici; aromi a domicilioanche su un piccolo balcone o davanzale si può dare vita a un micro-orto di piante aromatiche da usare con i segreti di cucina di Annalisa Malerba. Si consiglia di portare vasi, guanti da giardino, forbici e tutto quello che può essere utile; rigiocattolo: come riutilizzare materiali semplici per creare nuovi giocattoli; sono previsti inoltre giochi di strada per giocare insieme, come se si scendesse in cortile a giocare con gli amici; spettacolo di burattini e  la controfavola sulla panchina del nonno. Quindi la merenda condivisa: tutti sono invitati a portare una merenda, dolce o salata, con frutta, succo di frutta e acqua. Per creare meno rifiuti possibili, verranno portati piatti e bicchieri riutilizzabili e tutti i partecipanti sono invitati a fare altrettanto.

 

(In caso di maltempo l’iniziativa si svolgerà domenica 26 aprile)

 

ASSESSORATO PARI OPPORTUNITA’ – Martedì 21 aprile alle 17 nuovo appuntamento. Fino al 26 maggio sei incontri pubblici

Nuovi diritti, nuove famiglie: un percorso partecipato

 

 

17-04-2015

“Stato di Famiglia” è il tema del terzo incontro del percorso partecipativoNuovi diritti-Nuove famiglie dedicato alla raccolta di proposte sulla regolamentazione dell’Elenco delle unioni civili del Comune di Ferrara. L’incontro, aperto al pubblico, si terrà martedì 21 aprile alle ore 17 nella sede dei Servizi Demografici – Via Fausto Beretta 19.

Il percorso, iniziato il 31 marzo scorso, prevede sei appuntamenti ai quali sono invitati Rappresentanti di Enti e Istituzioni della città, Associazioni, singoli cittadini e cittadine.

Il progetto, promosso dall’Assessora comunale alle Pari Opportunità, Annalisa Felletti, ha la duplice finalità di creare spazi di dibattito in città sul tema della convivenza fra persone legate da vincoli affettivi e sulle relazioni tra cittadini con differenze culturali, religiose, di genere, di orientamento sessuale, di abilità e di raccogliere istanze e proposte dei cittadini a supporto delle decisioni dell’Amministrazione Comunale.

Il metodo di ascolto e confronto è stato progettato secondo le indicazioni della Legge Regionale sulla partecipazione; a garanzia di chi partecipa la Giunta Comunale si è impegnata a esprimersi al termine del percorso rendendo note le proprie valutazioni sui risultati emersi attraverso una comunicazione che esplicita cosa intende recepire e cosa no, insieme alle motivazioni.

Nel corso degli appuntamenti, a cui parteciperanno esperti tematici e facilitatori, si discuterà su come regolamentare le unioni civili e coppie di fatto e saranno raccolte proposte per garantire maggiore rispetto e valorizzazione delle differenze nei luoghi dello studio, dello sport, dell’erogazione dei servizi e dell’informazione.

Sia in fase di progettazione che in fase di svolgimento del percorso, l’Assessorato Pari Opportunità è supportato da un gruppo di lavoro cui partecipano referenti interni all’Amministrazione e soggetti esterni; gli aspetti giuridici saranno seguiti dai docenti dell’Università degli studi di Ferrara, Paolo Veronesi docente di Diritto Costituzionale e Cristiana Fioravanti docente di Diritto dell’Unione Europea e Delegata del Rettore per le Pari Opportunità.

L’organizzazione di alcuni momenti di discussione si avvarrà della collaborazione di Teatro Ferrara OFF e la gestione degli incontri sarà seguita dai facilitatori della società Punto 3.

Il progetto terminerà il 26 maggio con un incontro di formalizzazione dei contributi espressi dai partecipanti e la consegna dei risultati alla Giunta Comunale.

DOCUMENTAZIONE E APPROFONDIMENTI: https://nuovidirittinuovefamiglie.wordpress.com/documenti-degli-incontri/

>> IL PROGRAMMA DEGLI INCONTRI

Progetto NUOVI DIRITTI-NUOVE FAMIGLIE – Percorso partecipativo sul tema della convivenza tra persone legate da vincoli affettivi e della convivenza tra cittadini diversi per cultura, religione, abilità, genere, orientamento sessuale.

– Incontri aperti di preparazione del percorso

> martedì 31 Marzo ore 17

Incontro aperto sul tema della regolamentazione dell’Elenco Unioni Civili del Comune di Ferrara

Centro Bambini Genitori Isola del Tesoro, Piazza XXIV Maggio 1

> mercoledì 15 Aprile ore 17

Incontro aperto sul tema dell’ Educazione alle differenze

Liceo Statale G. Carducci, Via Canapa 75/77

– Appuntamenti di discussione e raccolta proposte

STATO DI FAMIGLIA

> martedì 21 aprile ore 17

Quale regolamentazione dell’Elenco Unioni Civili del Comune di Ferrara?

Sede dei Servizi Demografici, Via F. Beretta 19

LIBERARE LE DIFFERENZE

  • mercoledì 06 maggio ore 17

Quali azioni per educare alle differenze ?

Casa delle donne, Via Terranuova 12

SE LO NOMINI, ESISTE

  • mercoledì 20 maggio ore 17

Quale linguaggio sulle differenze?

Teatro Ferrara OFF, Viale Alfonso d’Este

GUARDIAMO I RISULTATI

  • martedì 26 maggio ore 17

Incontro conclusivo di presentazione dei risultati

Centro Bambini Genitori Isola del Tesoro, Piazza XXIV Maggio

Tutti gli incontri iniziano alle 17 e terminano alle 19

INFO : Ufficio Politiche dei diritti e delle differenze – Pari Opportunità tel. 0532-419930

https://nuovidirittinuovefamiglie.wordpress.com/documenti-degli-incontri/

 

(Pubblicato da Cronacacomune il 27 marzo 2015 – con successivi aggiornamenti)

PROTEZIONE CIVILE – Venerdì 10 e 17 aprile nella sede di via Marconi a Ferrara

‘La Protezione Civile sono io’: allievi e insegnanti delle scuole primarie si sono esercitati

 

 

17-04-2015

Oltre 400 tra allievi e insegnanti delle scuole primarie del territorio, hanno partecipato venerdì 10 e 17 aprile alle giornate del progetto “La Protezione Civile sono io”, realizzato anche quest’anno dall’Ufficio Protezione Civile del Comune di Ferrara nell’ambito delle azioni di promozione dell’educazione alla protezione civile dei cittadini. Agli appuntamenti, che hanno previsto una serie di attività proposte e coordinate dagli operatori comunali e volontari della Protezione Civile, è intervenuto anche l’assessore comunale ai Lavori Pubblici, Mobilità e Protezione Civile Aldo Modonesi.

Dopo una prima fase che ha visto l’illustrazione ai bambini e la discussione in classe i diversi rischi che caratterizzano il nostro territorio e la loro percezione, gli incontri nella sede di via Marconi hanno avuto l’obiettivo di far conoscere più a fondo l’organizzazione e gli strumenti in dotazione al gruppo di Volontariato di Protezione Civile.

 

I volontari, sotto l’occhio attento e partecipe dei bambini, hanno dimostrato come si preparano all’emergenza e alcuni dei compiti a cui sono chiamati a rispondere in caso di calamità. I bambini a loro volta hanno partecipato alle dimostrazioni formando dei gruppi affidati ai volontari stessi e hanno interagito toccando con mano e collaborando in piccola parte ad alcune operazioni come la messa in opera di un tenda, l’organizzazione della vita in un campo di assistenza e soccorso, i rimedi per arginare i canali e i fontanazzi, l’uso delle apparecchiature radio, con la visione dei mezzi in dotazione alla Protezione Civile; infine la dimostrazione pratica di come ci si prepara a intervenire in caso di calamità e come operano i cani da soccorso.

Le scolaresche sono state ospitate per le due mattinate al CUP (Centro Unificato di Protezione Civile) di via Marconi 35.

Questo l’elenco delle scuole primarie che hanno aderito al progetto: Masi Torello, Villanova, Poledrelli, Francolino, Govoni, Fondoreno, Leopardi, Bombonati, Pontegradella, Baura, Doro.

 

 

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi