Home > COMUNICATI STAMPA > La newsletter del 2 dicembre 2016

La newsletter del 2 dicembre 2016

Da: Comune di Ferrara

BIBLIOTECA ARIOSTEA – Conferenza di Alberto Andreoli lunedì 5 dicembre alle 17
Archeologia in biblioteca: le origini di Ferrara secondo ‘Riccobaldus Ferrariensis’

Prenderà le mosse dal racconto delle origini di Ferrara riportato dalla ‘Chronica parva Ferrariensis’ la conferenza di Alberto Andreoli prevista per lunedì 5 dicembre alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea. L’incontro è inserito nel ciclo ‘Archeologia in biblioteca’ a cura dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose B. Giovanni Tavelli da Tossignano di Ferrara e del Centro Italiano di Studi Pomposiani.

Nell’indagine storico-territoriale sul Delta padano medievale, una fonte narrativa imprescindibile è costituita dalla Chronica parva Ferrariensis, in cui si trova recepita la più antica tradizione nota sulle origini della città, sono richiamate le principali questioni socio-economiche locali e sono fornite un’accurata descrizione del territorio e puntuali indicazioni sulla coeva viabilità e realtà insediativa. Si deve al diligente cronista trecentesco – individuato in Riccobaldus Ferrariensis – la rilevazione di una complessa situazione distrettuale, protrattasi immutata per oltre cinque secoli: la mancata corrispondenza tra circoscrizione civile ed ecclesiastica. Un fenomeno di per sé relativamente diffuso, ma che in ambito ferrarese presentava un aspetto decisamente molto ‘curioso’.

DIRITTI DEI MINORI – Lunedì 5 in libreria e martedì 6 dicembre 2016 in sala Estense e istituto Bachelet-Marco Polo
‘Ecco come sono scappato dal mio Afghanistan’: incontri con lo scrittore

Una serie di incontri è in programma con un giovane scrittore afghano, Gholam Najafi, giunto in Italia a 16 anni come minore straniero non accompagnato, dopo essere partito a dieci anni dal suo paese per scappare dalla guerra. Gholam sarà a Ferrara città lunedì 5 e martedì 6 dicembre 2016 e sarà protagonista di diversi eventi.
Gholam Najafi lunedì 5 dicembre alle 17,30 sarà alla libreria Feltrinelli di via Garibaldi per un incontro con i cittadini; martedì 6 dicembre alle 11, alla sala Estense, sarà protagonista di un incontro rivolto a studenti degli istituti superiori e sempre martedì 6 dicembre, dalle 14,30 alle 17,30, nell’aula magna dell’Istituto Bachelet (via Monsignor Bovelli 7), per il seminario “La paura dell’altro negli adolescenti ferraresi”.
Gli incontri con Gholam Najafi sono organizzati dal Comune di Ferrara (Ufficio Diritti dei Minori) in collaborazione con il Tavolo Adolescenti, Agire Sociale-Csv, Istituto Don Calabria, Associazione Tnt -Tutori nel tempo e Movimento Nonviolento.

Gholam Najafi racconta il suo Afghanistan. Diverse le occasioni di incontro con il giovane scrittore, a Ferrara il 5 e 6 dicembre 2016.
“A dieci anni, nel 2000, sono scappato dal mio Paese perché mio padre è stato ucciso, ma non sono scappato solo dai talebani: c’era la guerra civile. Non potevo più stare là, avrebbero ucciso anche me. Ho preso mio fratello più piccolo, che ora vive anche lui in Europa, e siamo andati da Ghazni in un’altra città. Non avevamo soldi e abbiamo trovato un piccolo ristorante in cui potevamo lavorare, mangiare, guadagnare qualcosa per poi viaggiare. Lì abbiamo incontrato una famiglia che ci ha portato in Pakistan, dove siamo rimasti quattro giorni. Tramite contrabbandieri, clandestinamente, ci siamo diretti verso l’Iran: di notte attraversavamo montagne, deserti, abbiamo fatto viaggi veramente terribili (c’erano tantissime migrazioni dall’Afghanistan al Pakistan e dal Pakistan verso l’Iran).
In Iran i poliziotti erano molto violenti, siamo stati in prigione per quattro giorni, eravamo anche in mille persone in questa prigione nel deserto. Ci facevano rotolare sulla sabbia e ci bastonavano. In Iran lavoravo di giorno come operaio e poi muratore e studiavo il Corano la sera. Però non avevo i documenti, non potevo frequentare una scuola (tranne che quella coranica, per cui non serviva l’iscrizione), aprire un conto in banca… Lavoravo sempre clandestinamente. Ma non c’era futuro in Iran… Dovevo venire in Europa”.

Chi parla è Gholam Najafi, afgano. Il suo viaggio, iniziato a 10 anni di nascosto dalla madre per fuggire dalla guerra, termina 6 anni più tardi sulla costa di Marghera dove trova accoglienza e cura e dove può coronare il suo sogno: studiare.
Oggi ha 23 anni, è stato adottato da una famiglia italiana, lavora, e all’Università Ca’ Foscari di Venezia sta per completare la laurea specialistica in “Lingua, politica ed economia dei paesi arabi”. La storia di Gholam Najafi è raccolta in un piccolo libro, “Il mio Afghanistan” (edizioni Meridiana, 2016), e merita di essere conosciuta per la carica di speranza, dignità, umiltà, gratitudine e capacità critica. Il suo percorso porta con sé anche una riflessione molto concreta sullo sforzo e il vantaggio dell’accoglienza. Con la sua intelligenza brillante, la gratitudine che esprime in ogni pagina del suo libro, la capacità di mettere in connessione la cultura del Paese d’origine con quella italiana ed europea che ormai gli appartiene, dà a noi l’accesso ad un mondo che i media ci consegnano ma che è ancora molto lontano.

Diverse le occasioni di incontro con Gholam Najafi nei prossimi giorni:
Lunedì 5 dicembre alle 17,30 alla libreria Feltrinelli di Ferrara Gholam Najafi presenterà ‘Il mio Afghanistan’, introdotto da Elena Buccoliero (Comune di Ferrara) e Daniele Lugli (Movimento Nonviolento).

Martedì 6 dicembre alle 11, alla sala Estense, sarà protagonista di un incontro rivolto a studenti degli istituti superiori. Accanto a lui anche Eloisa Abrate, l’insegnante che lo ha aiutato a scrivere la sua storia. Moltissime le adesioni giunte dalle scuole, addirittura più alte delle possibilità di accoglienza della sala, segnale di un vivo interesse per la conoscenza del fenomeno migratorio. Parteciperanno studenti del Roiti, Carducci, Ipsia, Vergani, Copernico-Carpeggiani, Dosso Dossi, Einaudi.
A introdurre il giovane scrittore anche Andrea Firrincieli e Paola Mastellari dell’associazione “TNT – Tutori nel tempo”, costituita dai tutori volontari per i minori formati nel corso promosso dal Comune di Ferrara nel 2015 insieme ad Agire Sociale e sempre più attivi nell’affiancamento di alcuni ragazzi del nostro territorio, prevalentemente minori stranieri non accompagnati.

Ancora martedì 6 dicembre, dalle 14,30 alle 17,30, nell’aula magna dell’Istituto Bachelet (via Monsignor Bovelli 7), Gholam Najafi parteciperà come relatore al seminario ‘La paura dell’altro negli adolescenti ferraresi’, curato dal Tavolo Adolescenti (Ausl – Comune di Ferrara), dove Sabina Tassinari dell’Osservatorio Adolescenti comunale presenterà l’indagine condotta su questo stesso tema tra i giovani ferraresi.

Per info, immagini e articoli sulla storia di Gholam Najafi sono raccolti nel sito www.gholamnajafi.com

ASSESSORATO AL COMMERCIO – La pubblicazione avverrà dal 2 al 31 gennaio 2017
Avviso di bandi di gara per assegnazioni di concessioni di aree pubbliche per l’esercizio di attività nei chioschi

Saranno pubblicati dal 2 al 31 gennaio 2017 i bandi per partecipare alle “assegnazioni delle concessioni di aree pubbliche ai fini dell’esercizio di attività artigianali, di somministrazione di alimenti e bevande e di rivendita di quotidiani e periodici (chioschi)”. Le domande dovranno essere presentate dal 1° febbraio al 2 marzo 2017 e lo svolgimento delle selezioni avverrà a partire dal 3 marzo 2017.
La comunicazione del provvedimento – a cura del servizio comunale Commercio, Attività Produttive e Sviluppo Economico – è l’attuazione di quanto previsto dall’Accordo della Conferenza Unificata del 16 luglio 2015 secondo le modalità attuative deliberate dalla Regione Emilia- Romagna con D.G.R. n. 1009 del 28/06/2016.

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi a SERVIZIO COMMERCIO ATTIVITA’ PRODUTTIVE E SVILUPPO ECONOMICO – UFFICIO COSAP – Via Boccaleone, 19 – Ferrara – Tel. 0532 419 928 – 958 – 922. Apertura al pubblico: lunedì, martedì e venerdì dalle 9 alle 13; martedì dalle 15 alle 17

BIBLIOTECA TEBALDI – Martedì 6 dicembre alle 17 nella sala di via Ferrariola a San Giorgio
‘Babbo Natale diventa grande’, lettura per bambini dai 3 ai 10 anni

Martedì 6 dicembre alle 17 alla biblioteca comunale Dino Tebaldi di San Giorgio (via Ferrariola 12) è in programma il nuovo appuntamento con le letture per bimbi dai 3 ai 10 anni “Io leggo a te e tu leggi a me”.
I temi natalizi caratterizzano tutti gli incontri di dicembre. L’appuntamento di questa settimana sarà dedicato alla lettura dei racconti ‘Il piccolo Babbo Natale diventa grande’ e alla prima puntata di ‘Babbo Natale va in vacanza a Riccione’. Dopo la lettura da parte della persona adulta, come ormai consuetudine verrà data la possibilità ai bambini presenti di esprimesi a loro volta in veste di narratori in erba portando le proprie proposte.

Per info: Biblioteca comunale Tebaldi del quartiere di San Giorgio, via Ferrariola 12 a Ferrara, email bibl.sangiorgio@comune.fe.it, tel. 0532 64215.

BIBLIOTECA LUPPI – Martedì 6 dicembre alle 17.20 nella sala di via Arginone a Porotto
Racconti ‘nutrienti’ per bambini dai 4 ai 10 anni

Continua anche questo mese l’attività di promozione della lettura per bambini dai 4 ai 10 anni ogni martedì alla biblioteca Aldo Luppi di via Arginone 320 a Porotto.

Martedì 6 dicembre alle 17.20 via al nuovo ciclo di letture ‘Belle storie a Porotto’. I volontari del gruppo ‘Briciole di fole’, che curano l’attività di promozione della lettura, proseguono la nuova stagione dedicata alle storie per i più piccoli con Jessica e Monica che si dedicheranno alla lettura di storie legate al nutrimento: “Storia di Blu: cambiare per tornare a volare” (una favola pensata per spiegare la celiachia ai piccoli, attraverso la magia dell’incontro tra una farfalla, un pesce e una fata) e “Piccolo bruco mai sazio” (storia di un piccolo bruco che cresce attraversando il libro, divora le pagine più gustose e alla fine diventa una bella farfalla).

Per info: biblioteca Aldo Luppi, via Arginone 320, Ferrara, tel. 0532 731957, email bibl.porotto@comune.fe.it

NATALE IN CENTRO – Gli appuntamenti del 2, 3 e 4 dicembre per piccoli e grandi – AGGIORNAMENTO
In piazza Cattedrale si accende l’albero della solidarietà. Rinviata dagli organizzatori a domenica l’apertura dell’Ice Park

RINVIATA A DOMENICA 4 DICEMBRE ALLE 17.30 L’INAUGURAZIONE del Decathlon Ice Park di Piazza XXIV Maggio, in precedenza programmata per venerdì 2 dicembre.

Per motivi organizzativi e tecnici gli organizzatori delle manifestazioni natalizie hanno rinviato l’inaugurazione dell’ICE PARK e l’accensione dell’albero di piazza XXIV Maggio a domenica 4 dicembre alle ore 17.30 con il programma che ricalcherà di massima quello previsto inizialmente.

Nuove iniziative natalizie attendono, il prossimo fine settimana, ferraresi e turisti nel centro storico di Ferrara, con attrazioni e divertimenti per piccoli e grandi.

– Sabato 3 dicembre alle 16,30 – Piazza Cattedrale
Concerto del Conservatorio Frescobaldi Ensemble di ottoni
Con il coordinamento di Martina Dainelli e Massimo Mondaini

– Sabato 3 dicembre alle 17 – Piazza Cattedrale
Accensione albero di Natale della solidarietà
L’abete tradizionale sarà ornato con 1.000 addobbi in vetro di Murano (palle ed animali di vari colori) con timbro d’origine a fuoco in composizioni di stelle di Natale. L’allestimento sarà completato da un puntale a stella, una cascata di luce ed un’illuminazione con proiettori RGB. L’Albero prenderà vita con uno spettacolo di luci e musica in occasione dell’accensione e con caratteristici effetti luminosi nei giorni successivi.
Al termine delle Festività Natalizie, i 1000 preziosi addobbi in vetro di Murano saranno venduti in beneficenza ed il ricavato destinato a sostenere “Il Mantello” Emporio Solidale Ferrara.

– Domenica 4 dicembre alle 17.30 – Piazza XXIV Maggio
Inaugurazione del Decathlon Ice Park

Il Decathlon Ice Park (aperto fino al 15 gennaio) è composto da una pista da discesa in ghiaccio trattato neve, di 70 metri di lunghezza, dei quali 60 in pendenza con un effetto curva mai realizzato prima, ed una pista in ghiaccio per bambini ed adulti accompagnatori di 28×10 metri. Le due strutture saranno così in grado di proporre un’offerta ludico sportiva completa per gli amanti dello sci e per chi vuole cominciare ad imparare, per quanti vogliono cimentarsi nello snow tubing e per le famiglie che avranno modo di far divertire i propri figli. Il Decathlon Ice Park è completato da un’area ristoro, mercatini a tema, esibizioni e presentazioni di nuovi prodotti per lo sci e non solo. Un grande albero di Natale illuminato, offerto dall’Unione dei Comuni dell’Alto Reno, renderà ancor più suggestiva l’atmosfera del Natale all’Acquedotto.

Decathlon Ice Park sarà aperto fino al 15 gennaio con inaugurazione e accensione dell’Albero di Natale domenica 4 dicembre alle 17.30.
Orari pista discesa tutti i giorni:
10.00 – 13.00 e 14.00 – 18.00 Snow Tubing
18.00 – 20.00 e 21.00 – 23.00 Sci Discesa
Orari pista pattinaggio tutti i giorni:
Dalle 10.00 alle 13.00 – Dalle 14.00 alle 18.00 – Dalle 21.00 alle 23.00 –
Turni di 1 ora

– Fino al 6 gennaio in piazza Municipale
Il paese di Babbo Natale
La Casetta di Babbo Natale: per scrivere e colorare le letterine per Babbo Natale e il sabato e la domenica sarà presente Babbo Natale in persona con la sua slitta e i folletti.
Il Laboratorio di Babbo Natale insieme ai folletti di Babbo Natale: uno spazio in cui i bambini potranno realizzare lavoretti e costruire piccoli pensierini per genitori e amichetti, divertendosi e sviluppando le proprie capacità creative.
Le Casette del ristoro: uno spazio aperto a tutti, grandi e piccini, per degustare cioccolata calda, vin brulé, dolciumi e stuzzichini.
Orari: Sabato, domenica e festivi (tranne il 25 dicembre) dalle 10.00 alle 20.00.
Ogni weekend sarà proposto un piccolo intrattenimento
Tutto il programma sul sito: www.rionesanpaolo.com

– Fino all’8 gennaio in piazza Trento e Trieste
Fideuram Christmas Village
Piazza Trento Trieste farà da cornice fino all’8 gennaio prossimo al Fideuram Christmas Village, uno spazio allestito con eleganti chioschi in legno che ospitano artigiani, associazioni di volontariato e attività commerciali, oltre ad animazioni per bambini ed adulti, iniziative del mondo del volontariato e piccoli eventi sportivi.

– Fino al 29 gennaio Pista di pattinaggio su ghiaccio in piazza Verdi
L’ormai tradizionale pista di pattinaggio su ghiaccio in piazza Verdi, (http://capodannoferrara.com/la-pista-di-pattinaggio-ed-il-villaggio-natalizio-2016-2017/), con una capienza fino a cento persone, offrirà fino al 29 gennaio prossimo occasioni di divertimento per esperti pattinatori e neofiti del ghiaccio.

Tutte le iniziative di ‘Natale è in centro a Ferrara’ sono a cura dell’Ati composta da Delphi International, Made Eventi e Sapori da Mare, in collaborazione con il Comune di Ferrara.
Programma completo sul sito: www.capodannoferrara.com

Per le modifiche alla viabilità e i parcheggi straordinari in centro storico nei fine settimana di dicembre v. CronacaComune del 30 novembre

3.a COMMISSIONE CONSILIARE – Martedì 6 dicembre alle 15 nella sala Zanotti della Residenza Municipale
Presentazione di un’Informativa sulle operazioni di bonifica e risanamento del Palaspecchi

Per la presentazione di un'”Informativa sulle operazioni di bonifica e risanamento del Palaspecchi” si riunirà martedì 6 dicembre alle 15 nella sala Zanotti della Residenza Municipale la 3.a Commissione consiliare, presieduta dal consigliere Fiorentini.

Interverranno all’incontro il sindaco Tiziano Tagliani e gli assessori Roberta Fusari e Aldo Modonesi.

TEATRO SOCIALE – Martedì 6 dicembre alle 21 in sala Estense ultimo appuntamento della rassegna ‘La Società a Teatro’
‘Pareidolia’, lo spettacolo chiude il laboratorio teatrale contro i pregiudizi

Martedì 6 dicembre alle 21 in sala Estense ultimo appuntamento della rassegna ‘La Società a Teatro’ (LST). Operatori e ospiti del centro diurno socio-riabilitativo La Ginestra della cooperativa Serena presentano ‘Pareidolia’, finale del laboratorio teatrale 2015-2016 condotto da Agnese Di Martino.
Il titolo del lavoro è un invito a riflettere su questa domanda: quante volte ci fermiamo a guardare
una nuvola, cercando di vedervi la forma di un animale, i tratti di un volto, o qualunque altra cosa di già conosciuto? Magari lo facciamo anche guardando una macchia sul muro, un’impronta sulla sabbia, un’incrostazione sulla caffettiera, o una persona. Si nasconde dunque, in questo titolo, l’invito a non fermarsi alla forma e a superare i propri pregiudizi. Andare oltre. Immaginare di più, spingersi con la fantasia, con la curiosità, con la disponibilità. Non pensare che una persona sia solo ciò che di essa si vede o solo ciò che di essa si crede di sapere. Essere disponibili a immaginare che la collocazione opportuna di una persona con disabilità non sia solo un centro diurno, ma anche un palcoscenico teatrale, a contatto con un pubblico, in una piccola impresa condivisa e preparata da mesi con impegno.Alle musiche dello spettacolo partecipa anche il giovane pianista Jacopo Bonora.
Questo lavoro chiude l’edizione 2016 della rassegna LST-La società a teatro, che anche quest’anno – attraverso un programma fatto di teatro, musica, workshop, cinema e fotografia – ha compiuto il proprio cammino per un cambiamento di prospettiva: non ragionare più in termini di mera assistenza, quando si parla di sociale, ma di investimenti per la valorizzazione delle persone. Non esistono strumenti che possono favorire questo cambiamento più dell’arte e della cultura.

L’iniziativa ha il patrocinio del Comune di Ferrara insieme con Agire sociale-Centro servizi per il volontariato, Ausl Ferrara e Teatro comunale di Ferrara.

LAVORI PUBBLICI E VIABILITA’ – I principali interventi previsti in città dal 5 al 18 dicembre 2016
Nuovi impianti di videosorveglianza in città, verso la conclusione la riqualificazione di via Saraceno, in corso interventi su edifici pubblici e illuminazione

Questo l’elenco dei principali interventi e cantieri operativi o in fase di attivazione nel territorio comunale nel periodo dal 5 al 18 dicembre 2016, condotti sotto la supervisione dei tecnici e degli operatori del Settore Opere pubbliche e Mobilità del Comune.

Maggiori informazioni sugli interventi più significativi sono disponibili sul sito http://mappaopere.comune.fe.it

>> AVVIO NUOVI LAVORI

INTERVENTI PER LA SICUREZZA

Progetto ‘La Comunità SI CURA’: al via l’installazione di nuovi impianti di videosorveglianza in città
La prossima settimana inizieranno i lavori per la realizzazione di quattro nuovi impianti di videosorveglianza per il controllo di una serie di aree cittadine: viale Po, angolo via Porta Catena; via Cassoli, angolo via Vittorio Veneto; via Porta Catena, angolo via Bianchi; e corso Martiri della Libertà, angolo via Giovecca.
Per ciascun impianto è prevista la fornitura e posa delle apparecchiature di videosorveglianza, la realizzazione di nuovi punti di fornitura di energia elettrica, la realizzazione delle linee di alimentazione e di segnale per il collegamento delle apparecchiature, posate entro apposite tubazioni interrate, la realizzazione delle opere necessarie al collegamento delle telecamere con la piattaforma già esistente, gestita dal Servizio Sistemi Informativi del Comune di Ferrara, e l’installazione di apposita cartellonistica per la segnalazione di ‘area videosorvegliata’.

INTERVENTI STRADALI E VIABILITA’

– Ponte Bailey di via Golena: dopo i lavori nuove prescrizioni per il transito
Nella giornata di giovedì 1 dicembre, come da programma, sono stati realizzati i lavori urgenti di messa in sicurezza del ponte Bailey di via Golena, nonchè dei tratti antecedenti il ponte con provenienza sia da via della Ginestra sia da via Comacchio.
Via Golena è stata riaperta al transito nel corso della stessa serata dell’1 dicembre; i lavori hanno riguardato l’installazione di nuovi dossi dissuasori sia sulla carreggiata con provenienza da via Comacchio sia in corrispondenza degli accessi al ponte. Sono stati inoltre posizionati due portali di accesso al ponte stesso che limitano l’altezza dei veicoli in transito, impedendo il passaggio dei mezzi con altezza superiore a 2,10 metri (con conseguenti ricadute anche sulla portata dei mezzi stessi). La nuova prescrizione va ad aggiungersi a quelle già esistenti di divieto di transito ai mezzi con massa superiore a 2,5 tonnellate e a quelli con larghezza superiore a 2 metri. Il tutto è indicato con apposita segnaletica sulle vie Scorsuro, della Ginestra (ambo le direzioni), Comacchio (ambo le direzioni) e Aldo Moro.

VIABILITA’

via Borgovado
Per consentire l’esecuzione di lavori da parte di privati, in corso da alcuni giorni, in via Borgovado, nel tratto tra via Scandiana e via Brasavola saranno in vigore il divieto di transito (eccetto gli autorizzati) e il divieto di sosta con rimozione coatta su entrambi i lati fino al 2/12/2018.

>> PROSEGUIMENTO LAVORI IN CORSO

INTERVENTI STRADALI

– Riqualificazione di via Saraceno
Proseguono i lavori per la riqualificazione di via Saraceno promossa dall’Amministrazione comunale nell’ambito del Programma Speciale d’area, con il coinvolgimento di Hera spa. AGGIORNAMENTO del 2 dicembre 2016: Proseguono i lavori di posa della nuova pavimentazione nel tratto tra via Carmelino e Porta San Pietro. La viabilità del tratto terminato è ripristinata con senso unico verso via Terranuova. Via Cavedone resterà a fondo chiuso fino al termine dei lavori.
La conclusione dell’intera opera è prevista per metà dicembre.
(per tutti i dettagli sul progetto e le fasi di realizzazione vedi CronacaComune del 4 aprile 2016)

– Un nuovo tratto ciclabile in via Bologna, tra le vie Caselli e Malagù
Avrà una lunghezza di circa 500 metri il nuovo percorso ciclo-pedonale a margine di via Bologna in via di realizzazione dal 21 novembre scorso. Il percorso, destinato a cicli e pedoni, si svilupperà nel tratto di via Bologna compreso tra via G. Caselli e via G.U. Malagù, sul lato destro della strada con direzione centro città, andando a costituire un ulteriore tassello del percorso realizzato, in più fasi, in questi ultimi anni, dall’Amministrazione comunale, nel segmento da via Malagù sino a piazza Travaglio. Il nuovo percorso avrà una larghezza di 2,5 metri, con pavimentazione in conglomerato bituminoso, e a separazione dalla sede stradale sarà realizzato un bauletto di 50 cm di larghezza. E’ previsto anche il rifacimento dell’impianto di pubblica illuminazione.
L’intervento sarà eseguito dalla ditta Asfalti Zaniboni di Finale Emilia per conto della Società Sara Costruzioni srl, sulla base di una convenzione sottoscritta con il Comune di Ferrara nell’ambito dell’attuazione del comparto Poc ‘5ANS-03′. La durata stimata dei lavori è di circa 90 giorni.
Nel periodo di esecuzione dell’intervento la viabilità potrebbe subire variazioni (restringimenti di carreggiata, modifiche agli attraversamenti pedonali esistenti, eventuale modifica di una fermata bus,…), che saranno indicate sul posto da segnaletica provvisoria, per consentire all’impresa di lavorare in sicurezza. Il costo totale dell’opera è di 274.044 euro (a carico della Società Sara Costruzioni srl).

LAVORI A CURA DI HERA (ripristino manti stradali, manutenzione reti gas, idrica e fognaria e teleriscaldamento)

AGGIORNAMENTO del 2 dicembre 2016:
Sono in corso lavori a cura di Hera per il ripristino del manto stradale, a seguito di interventi agli impianti sottoservizi, in vicolo del Chiozzino, con chiusura al transito.
Proseguono i lavori, a cura di Hera, per la manutenzione della rete fognaria in via Penavara (loc. San Martino) e via Poledrelli (da corso Isonzo a via Vittorio Veneto)
Nelle vie interessate sono possibili modifiche al traffico indicate con segnalazioni sul posto.

ILLUMINAZIONE PUBBLICA (AGGIORNAMENTO del 2 dicembre 2016):

– Lavori di rifacimento della pubblica illuminazione in via Pomposa, via Pacinotti, via Algeria, via Tunisia, piazza Europa, via Messico, via Portogallo, via della Fornace e via della Siepe.

La prossima settimana i lavori proseguiranno in via Algeria, via Tunisia, piazza Europa, via Messico, via Portogallo, via Siepe e via Fornace. Impatto sul traffico: i lavori potranno comportare qualche rallentamento nei tratti interessati.

– Lavori di rifacimento degli impianti di pubblica illuminazione in corso Isonzo, via Monte Nero, via Poledrelli e via Manini

Il nuovo impianto di pubblica illuminazione di Corso Isonzo è terminato. I lavori proseguiranno, dopo le festività natalizie, nelle vie Monte Nero, Poledrelli e Manini.

– Lavori di rifacimento degli impianti di pubblica illuminazione in via Montebello, via Palestro, via De Pisis, vicolo del Voltino

L’impianto di via San Guglielmo risulta ultimato. I lavori proseguiranno, dopo le festività natalizie, nelle vie De Pisis, Boldini e Mentessi.

– Lavori di rifacimento degli impianti di pubblica illuminazione di via degli Spadari, via Malborghetto, via Frizzi e via Baruffaldi

La prossima settimana proseguiranno i lavori in via Spadari e limitrofe. Impatto sul traffico: i lavori potranno comportare qualche rallentamento nei tratti interessati.

EDILIZIA SCOLASTICA

– Interventi per l’abbattimento delle barriere architettoniche alla scuola Tasso
Sono in corso alla scuola secondaria di I grado T.Tasso (in viale Cavour) i lavori per l’installazione della piattaforma elevatrice necessaria all’abbattimento delle barriere architettoniche, per la quale nei mesi scorsi sono state realizzate le lavorazioni edili preliminari. In corso anche i lavori per la realizzazione di una rampa all’esterno dell’edificio.
Gli interventi si concluderanno, salvo avversità, entro il 12 dicembre prossimo.

– Interventi di adeguamento e messa a norma antincendio della scuola primaria Poledrelli
Sono in corso gli interventi per l’adeguamento alle normative antincendio della Scuola primaria Poledrelli. AGGIORNAMENTO: gli interventi nell’edificio scolastico principale sono ultimati e nei prossimi giorni saranno completati anche quelli nell’ex casa del custode situata nel cortile interno (senza disagi per l’attività scolastica regolarmente in corso).

EDIFICI STORICI E MONUMENTALI

– Finanziato con l’Art bonus il restauro delle colonne di piazza Municipio
E’ in corso l’intervento di restauro delle colonne sul lato ovest di piazza del Municipio e del portale su via Garibaldi. Il progetto è frutto di una collaborazione tra pubblico e privato nata su sollecitazione della Fondazione Geometri di Ferrara, che ha proposto all’Amministrazione Comunale, per quest’opera di recupero denominata ‘Adotta una colonna’, il ricorso allo strumento dell’Art bonus. L’intervento sarà realizzato dalla restauratrice Federica Bartalini che provvederà alla pulizia e al restauro delle nove colonne marmoree e degli archi in cotto del loggiato.

L’opera avrà un costo totale di 9.200 euro, quasi interamente finanziato dalle donazioni private, e la sua conclusione è prevista entro il 22 dicembre prossimo.
(per tutti i dettagli sul progetto vedi CronacaComune del 27 ottobre 2016)

– Restauro post sisma della Certosa monumentale di Ferrara

Sono iniziati il 26 settembre scorso i lavori programmati dall’Amministrazione comunale per il restauro e il miglioramento strutturale post sisma della Certosa monumentale di Ferrara.

Il progetto è stato impostato dopo una attenta analisi del quadro fessurativo e dopo avere individuato i principali meccanismi che lo hanno determinato. Gli interventi saranno realizzati per cantieri distinti e successivi, tutti all’interno dell’area cimiteriale.

Saranno eseguiti interventi sulle strutture in elevazione, sugli archi, sulle volte in muratura, e sulle coperture lignee e in laterizio.

Durata prevista dei lavori 510 giorni (conclusione al 17/02/2018)

Per i dettagli v. CronacaComune del 26 settembre 2016

– In conclusione al Conservatorio ‘G. Frescobaldi’ gli interventi di riparazione post-sisma

L’intervento di riparazione e miglioramento strutturale post-sisma dell’Auditorium e della sede del Conservatorio ‘G. Frescobaldi’ di Ferrara, a seguito degli eventi sismici del 2012, iniziato il 16 maggio scorso, sta volgendo al termine.

Dopo agosto, sono stati completati i consolidamenti strutturali previsti all’interno dell’Auditorium quali la connessione con profili metallici dei principali elementi lignei alla sommità delle murature, l’iniezione di leganti idraulici nelle lesioni in corrispondenza ad intonaci decorati, le opere impiantistiche per l’illuminazione del sottotetto, la posa dei nuovi pluviali ed i raccordi con gli scarichi esistenti; cosi come si sono conclusi i lavori previsti alle strutture del corpo di fabbrica uffici/aule.

Sono state smontate, sia all’esterno che all’interno dell’Auditorium, le impalcature ed è stata ridotta l’area di cantiere, ora presente solo su parte di piazzetta Sant’Anna. Sono in corso il ripristino delle parti rimosse della centinatura lignea che ‘avvolge’ la sala.

Resta da eseguire il riposizionamento degli elementi ornamentali di coronamento del fronte su piazzetta Sant’Anna (due pinnacoli atterrati dal sisma), che avverrà nei prossimi giorni.

In considerazione di una perizia di variante suppletiva avanzata alla Struttura Commissariale, resasi necessaria per fare fronte ai maggiori oneri per puntellature e ponteggi, il cantiere potrà concludersi definitivamente, con la pulizia delle aree interessate dallo stesso, solo dopo la formale approvazione della stessa (presumibilmente entro novembre).

L’intervento, dell’importo complessivo di 260.000 euro, è interamente finanziato dalla Regione Emilia-Romagna con i fondi per la ricostruzione post-sisma di cui al D.L. 74/201 – assegnati al Conservatorio ‘G. Frescobaldi’ in qualità di Stazione Appaltante.

– A Palazzo Massari in corso i lavori di consolidamento post sisma

Sono in corso i lavori di consolidamento di Palazzo Massari, sede del Museo Boldini, in corso Porta Mare, pesantemente lesionato in occasione del sisma del maggio 2012. Conclusa questa fase di lavorazione verrà attivata l’operazione di restauro di interni ed esterni. L’importo dei lavori appaltati è di € 1.610.663,26. Il finanziamento è a carico del Commissario Delegato per il recupero delle Opere Pubbliche e dei Beni Culturali danneggiati dal Sisma 2012 (per un importo di 790.917 euro) e delle Assicurazioni stipulate dal Comune (per un importo di € 819.745 euro). Il costo totale dell’intervento è di € 2.504.557.

A eseguire gli interventi sarà l’impresa Emiliana Restauri soc. coop di Ozzano Emilia (Bo).

Gli interventi riguarderanno sia Palazzo Massari che l’adiacente Palazzina dei Cavalieri di Malta. Entrambi i fabbricati hanno subito lesioni importanti ma non gravi, che hanno comunque peggiorato un quadro fessurativo preesistente e da anni trascurato. Le operazioni di consolidamento comunque sono varie e articolate e coinvolgono tutti gli elementi strutturali del complesso in oggetto, implicando inevitabilmente anche aspetti tipicamente architettonici. Per entrambi i Palazzi sarà eseguito il restauro di tutti gli elementi decorativi, in cotto, pietra e stucchi.

(per ulteriori dettagli sul progetto vedi CronacaComune del 6 ottobre 2016)

– Casa Niccolini in ristrutturazione per ospitare la sezione ragazzi della biblioteca Ariostea e la sede della Società Dante Alighieri

Sono in corso a Casa Niccolini i lavori per la ristrutturazione dell’edificio destinato a ospitare la sezione della biblioteca Ariostea dedicata ai ragazzi con spazi appositi per la lettura e per la didattica. Al proprio interno, Casa Niccolini ospiterà anche la sede della Società Dante Alighieri. La conclusione dell’opera è prevista per il luglio 2017. Per tutti i dettagli del progetto v. CronacaComune dell’1 luglio

– Alla Palazzina ex Mof interventi di riqualificazione nel segno della conservazione

Sono in corso gli interventi di riqualificazione della Palazzina ex Mof destinata a ospitare la sede dell’Urban Center comunale e dell’Ordine degli Architetti di Ferrara. La conclusione dell’opera è prevista per il luglio 2017. Per tutti i dettagli del progetto v. CronacaComune del 7 luglio

EDILIZIA SPORTIVA

Al campo sportivo ‘Fulgor’ lavori urgenti di messa in sicurezza degli spogliatoi
Sono in fase di ultimazione i lavori, avviati con urgenza nelle scorse settimane dal Servizio Edilizia del Comune, per la messa in sicurezza della struttura degli spogliatoi del campo sportivo ‘Fulgor’ in corso Porta Mare a Ferrara. Gli interventi si sono resi necessari per far fronte allo stato fessurativo del solaio emerso da un sopralluogo. La spesa per gli interventi, ammonta a 21.642 euro.

VERDE PUBBLICO

Riqualificazione dei giardini di piazzale Giordano Bruno

Sono iniziati nei giorni scorsi i lavori di riqualificazione dei giardini di piazzale Giordano Bruno, che prevedono la realizzazione di un campo di beach volley/tennis, il ripristino di un campo di street basket con sistemazione del sottofondo e una nuova area dedicata al parkour. I lavori, che comprenderanno anche la riqualificazione dell’impianto di illuminazione pubblica saranno completati entro il prossimo anno.

PARI OPPORTUNITA’ – Mercoledì 7 dicembre alle 10 alla Libreria IBS+Libraccio in piazza Trento e Trieste
Presentazione dell’E-Book ‘Io voto!’ Una storia per immagini

Mercoledì 7 dicembre alle 10 alla Libreria IBS+Libraccio (palazzo San Crispino in piazza Trento e Trieste) si terrà la presentazione dell’E-Book ‘Io voto!’ Una storia per immagini.

L’E-Book è il frutto di un progetto promosso in occasione del Settantesimo del voto alle donne (1946-2016) da UDI Ferrara in collaborazione con il Liceo Artistico Dosso Dossi di Ferrara, sostenuto dall’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Ferrara.
La realizzazione dell’E-Book è stata possibile grazie alla collaborazione del Liceo Scientifico Roiti di Ferrara, che gestisce insieme al Comune di Ferrara il ‘Progetto Ebook’.

All’iniziativa interverranno Annalisa Felletti assessora alle Pari Opportunità e Pubblica Istruzione del Comune di Ferrara, Micaela Gavioli di UDI Ferrara, Francesco Borciani dirigente scolastico Liceo Artistico ‘Dosso Dossi’, Stefania D’Arcangelo e Federica Zabarri docenti coordinatrici del progetto didattico Liceo Artistico ‘Dosso Dossi’, Rachele Zacchini della IVB LiceoArtistico ‘Dosso Dossi’, Mario Sileo docente referente ‘Progetto Ebook’ Liceo Scientifico ‘A. Roiti’.

(Comunicazione a cura dell’assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Ferrara)

SANITA’ – Sabato 3 dicembre alle 9 nella sala Alfonso I d’Este del castello estense
Talassemia, presentazione del progetto di medicina narrativa

Sabato 3 dicembre alle 9 nella sala Alfonso I d’Este del castello Estense verrà presentato il progetto ‘Storie di malattia, storie di vita. Medicina narrativa in talassemia’ a cura dell’Associazione per la lotta alla talassemia Rino Vullo di Ferrara (ALT). Si tratta di un innovativo progetto che prenderà il via dalla prossima settimana all’Ospedale Sant’Anna di Cona e che farà della struttura ospedaliera di Ferrara il punto di riferimento italiano per questo approccio nella gestione della talassemia.

Il progetto consentirà ai pazienti talassemici in cura al day hospital di raccontare la propria esperienza di malattia a un’esperta di medicina narrativa che ne raccoglierà le testimonianze in forma scritta. Il materiale raccolto, opportunamente rielaborato, sarà di supporto ai medici e psicologi della struttura ospedaliera per individuare i migliori approcci di gestione del paziente affetto da questa patologia. Il progetto durerà nove mesi e vedrà l’iniziale coinvolgimento di 30 pazienti. Prevista la pubblicazione di un libro e pubblicazioni scientifiche.

Il progetto, realizzato grazie ai fondi vinti da ALT al Community Award Program di Gilead Sciences, ha il patrocinio dell’Azienda ospedaliero universitaria di Ferrara, del Comune di Ferrara e di United Onlus/Federazione delle Associazioni Talassemia e drepanocitosi.

Alla presentazione del progetto prenderanno parte anche il direttore sanitario dell’azienda ospedaliero-universitaria Sant’Anna Eugenio Di Ruscio; l’assessora a Sanità e Servizi alla persona del Comune di Ferrara Chiara Sapigni; il delegato del Rettore dell’Università degli Studi di Ferrara Adolfo Sebastiano; il direttore dell’Ordine dei Medici e Odontoiatri di Ferrara Bruno Di Lascio.

ASSESSORATO ALLA CULTURA – Sabato 3 dicembre alle 17 su Rai Due
Il programma televisivo ‘Sereno Variabile’ racconta la Ferrara del Rinascimento

L’anno va chiudendosi con stile per Ferrara, che ancora una volta accoglie le telecamere di “Sereno Variabile” sui propri ciottoli. La troupe televisiva è tornata a raccontare i palazzi storici e le tradizioni della città, senza tralasciare l’impegno culturale che la rende una delle mete turistiche più ambite d’Italia, specie in vista del Natale. Sarà Maria Teresa Giarratano a condurre la puntata che andrà in onda domani, sabato 3 dicembre alle 17.05, su Rai Due.

Le suggestioni e gli scorci offerti al pubblico del piccolo schermo saranno numerosi, mettendo in luce le caratteristiche più Estensi, le ricorrenze letterarie, ma non solo. Verranno proposte le riprese dell’imponente Torre dei Leoni, riaperta dopo i lavori di restauro. Si scenderà poi nel Giardino degli Aranci, uno spazio in bilico tra epica e realtà. Immersi nel rosso dei cotti, Carlo Bertinelli e Alessandra Brocadello del Teatro Ortaet vestiranno rispettivamente i panni di Ludovico Ariosto e Lucrezia Borgia: la visione supererà la vista.

Non mancherà una visita a Palazzo dei Diamanti, dentro le sale della mostra ‘Orlando furioso 500 anni. Cosa vedeva Ariosto quando chiudeva gli occhi’. A introdurre le opere che hanno segnato l’immaginario del poeta sarà la direttrice Maria Luisa Pacelli, una guida d’eccezione. Infine lo scrittore Luigi Dal Cin sarà seguito in azione, mentre presenterà a una classe di bimbi il suo nuovo libro, Orlando Pazzo nel Magico Palazzo, edito da Ferrara Arte.

Nella foto: Maria Teresa Giarratano, conduttrice del programma ‘Sereno Variabile’

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi