Home > COMUNICATI STAMPA > La newsletter del 21 dicembre 2017

La newsletter del 21 dicembre 2017

Tempo di lettura: 23 minuti

Da Ufficio Stampa Comune di Ferrara

 

CASTELLO ESTENSE – Visite guidate a tema e appuntamenti per famiglie tra il 26 dicembre e il 6 gennaio

Festività natalizie ricche di iniziative per tutte le età al Castello estense di Ferrara

21-12-2017

In occasione delle prossime festività natalizie e di inizio anno sono tante le iniziative organizzate al Castello Estense di Ferrara.
Martedì 26 dicembre 
il Museo del Castello sarà aperto con orario prolungato fino alle 18.30, con ultimo ingresso alle 17.45 e possibilità di acquistare il biglietto per la salita alla Torre dei Leoni fino alle 17.00. Le visite guidate alla dimora estense ed alla mostra “L’arte per l’arte” sono in programma alle 11.00, 14.00 e 15.00,mentre alle 12.00 e alle 16.00 si terrà “Speciale mostra L’arte per l’arte”, una visita guidata all’esposizione dedicata a Boldini, De Pisis, Mentessi e Previati per salutare le opere d’arte degli artisti ferraresi, in mostra fino al 27 dicembre.
Venerdì 29, sabato 30 e domenica 31 dicembre 
le visite guidate al Castello si terranno alle 11.00, 12.00, 14.00 e 15.00. Alle 15.30 di venerdì 29 e sabato 30 dicembre è prevista inoltre una visita giocata per famiglie e bambini dai 6 agli 11 anni dal titolo “Il Castello delle feste. Chi cerca trova!”, un percorso interattivo con giochi, indovinelli, racconti, alla ricerca di dettagli nascosti e curiosità nelle sale del Castello.
Lunedì 1 gennaio 2018
 il Castello Estense sarà aperto dalle 13.30 alle 18.30, con ultimo ingresso alle ore 17.45 e possibilità di acquisto del biglietto per la salita alla Torre fino alle 17.00.
Le visite guidate al Castello sono in programma per le 14.00, 15.00, 16.00 e 17.00.
Sabato 6 gennaio 2018 
il Museo del Castello resterà aperto fino alle 22.30, con ultimo ingresso alle 21.45 e possibilità di acquisto del biglietto per la Torre sino alle 21.00.Durante la giornata le visite guidate si terranno alle 11.00, 12.00, 14.00 e 15.00. Alle 16.00 sarà inoltre organizzata la tradizionale “Befana al Castello Estense”, un pomeriggio tra storia e fantasia, in compagnia di simpatiche Befane che condurranno i bambini nelle sale del Castello, tra giochi, letture e racconti. L’attività è consigliata per bambini dai 5 ai 10 anni. Alle 19.00 e alle 19.30, sarà infine possibile partecipare alle visite guidate tematiche dal titolo “Donne a corte. L’altra faccia del potere“, un’occasione per conoscere le vicende delle affascinanti dame della Corte Estense e per scoprirne i caratteri, le storie appassionanti e le originali personalità. Al temine del percorso, i visitatori potranno rilassarsi con un gustoso aperitivo nelle eleganti sale della caffetteria al piano nobile del Castello.
Tutte le iniziative sono a pagamento e si partecipa su prenotazione fino ad esaurimento posti.
Per informazioni e prenotazioni: Biglietteria Castello Estense, tel. 0532 299233, email castelloestense@comune.fe.it, sito: www.castelloestense.it.

(Comunicazione a cura dell’U.O. Castello Estense del Comune di Ferrara – www.castelloestense.it)

CONSIGLIO COMUNALE – Prossima assemblea venerdì 22 dicembre (alle 15.15) nella residenza municipale. Diretta ConsiglioWeb

Conclusa la seconda seduta del Consiglio comunale: nella terza seduta il voto sul Bilancio di Previsione (documentazione scaricabile aggiornata)

21-12-2017

 

(Aggiornamento del 21 dicembre 2017) – Si è conclusa oggi, giovedì 21 dicembre nella residenza municipale di Ferrara, la seconda delle tre sedute del Consiglio comunale dedicate ai lavori che culmineranno con il voto sulla delibera “Approvazione del Bilancio di Previsione del Comune di Ferrara per gli esercizi 2018/2020 e relativi allegati“.

Dopo l’illustrazione dell’assessore Luca Vaccari della relazione al Bilancio di Previsione del Comune di Ferrara (avvenuta mercoledì 20 dicembre in prima seduta – vedi testo allegato a fondo pagina), la seduta odierna ha visto la presentazione in aula di parte dei 13 emendamenti pervenuti (2 a firma del Sindaco, 7 a firma del gruppo Forza Italia, 4 a firma di consiglieri del gruppo Partito Democratico) e delle Risoluzioni dei gruppi consiliari, gli interventi di componenti della Giunta e dei consiglieri.

Nel corso della seduta sono intervenuti la consigliera Morghen-M5S (che ha presentato due risoluzioni), il consigliere Bertolasi-PD (che ha presentato una risoluzione), il consigliere Turri-PD (che ha presentato una risoluzione), la consigliera Peruffo-FI (che ha presentato una risoluzione), il consigliere Fiorentini-SI (che ha presentato risoluzione), la consigliera Morghen che ha presentato una risoluzione a nome del consigliere Fochi-M5S, il consigliere Fornasini-FI (che ha presentato 7 emendamenti del Gruppo Forza Italia), il consigliere Guzzinati-PD (che ha presentato un emendamento), la consigliera Vitelletti-PD (che ha presentato due emendamenti), il consigliere Maresca-PD (che ha presentato un emendamento).

Si è quindi aperta la discussione sul Bilancio del 2018 e sui relativi emendamenti e risoluzioni presentati. L’assessore allo Sport Simone Merli è intervenuto per motivare parere favorevole della Giunta alla risoluzione del PD relativa a società sportive e nel merito sono intervenuti i consiglieri Turri-PD e Morghen-M5S. Sono poi intervenuti sul documento di Bilancio preventivo i consiglieri Vitellio-PD, Fornasini-FI, Guzzinati-PD, Morghen-M5S, Talmelli-PD, Alessandro Balboni-FdI/An, Anselmi-FI, Rendine-Gol, Vitelletti-PD, Cavicchi-Ln, Fiorentini-SI, Cristofori-PD, Baraldi-PD, Maresca-PD, il sindaco Tagliani,

 

La seduta di giovedì 21 dicembre 2017 si è conclusa alle 19.20

Il ciclo di incontri dedicato al Bilancio preventivo dell’assemblea cittadina proseguirà venerdì 22 dicembre (alle 15,15) con le ultime fasi del dibattito e il voto finale sul documento. 

>> Come di consueto prevista la diretta audio video dell’intera seduta di Consiglio comunale sulla pagina internet del servizio ConsiglioWeb all’indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=472

 

—————————

(Aggiornamento del 20 dicembre 2017) – Si è conclusa mercoledì 20 dicembre nella residenza municipale di Ferrara – con la presentazione da parte dell’assessore Luca Vaccari della relazione riferita alla delibera sul Bilancio di Previsione del Comune di Ferrara – la prima delle tre sedute del Consiglio comunale dedicate ai lavori che culmineranno con il voto sulla delibera “Approvazione del Bilancio di Previsione del Comune di Ferrara per gli esercizi 2018/2020 e relativi allegati(Vedi SCHEDA allegata a fondo pagina).

Il ciclo di incontri dell’assemblea cittadina proseguirà pertanto giovedì 21 e venerdì 22 dicembre (alle 15,15). 

L’ordine del giorno delle tre giornate di Assemblea – con modalità definite nel corso della Conferenza dei presidenti dei Gruppi consiliari convocata dal presidente del Consiglio comunale Girolamo Calò – comprendeva complessivamente l’esame di sei delibere degli assessori Roberto Serra, Cristina Corazzari e Luca Vaccari. Previsti, a partire da giovedì 21 alle 15.15, la presentazione dei 13 Emendamenti pervenuti (2 a firma del Sindaco, 7 a firma del gruppo Forza Italia, 4 a firma di consiglieri del gruppo Partito Democratico) e degli altri documenti presentati dai gruppo consiliari, gli interventi degli assessori e il dibattito che culminerà nel voto finale.

 

>> Come di consueto prevista la diretta audio video dell’intera seduta di Consiglio comunale sulla pagina internet del servizio ConsiglioWeb all’indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=472

 

————————————————–

Esito della seduta di mercoledì 20 dicembre 2017

 

Questa la scaletta dei lavori realizzata nella prima seduta di mercoledì 20 dicembre:

DELIBERE

Assessore al Commercio, Fiere e Mercati, Semplificazione amministrativa Roberto Serra

>> PG 140499/17 – Approvazione del Piano delle Alienazioni e del Piano delle Valorizzazioni per il triennio 2018-2020, ai sensi e per gli effetti dell’art. 58 della Legge 133/2008 di conversione del D.L. 112/2008, successivamente integrato dall’art. 33, comma 6, D.L. n. 98/2011, convertito nella Legge 111/2011, a sua volta modificato dall’art. 27 della Legge 214/2011

La delibera è stata illustrata dall’assessore Roberto Serra.

La delibera è stata approvata con 17 voti a favore (gruppi PD, SI, Misto) e 6 contrari (M5S, FI).

——————————————-

Assessora alla Pubblica Istruzione, Formazione, Comunicazione Cristina Corazzari
>> PG 136456/17 – Approvazione del Bilancio di Previsione 2018/2020 e del Piano Programma 2018-2020 dell’Istituzione dei Servizi Educativi, Scolastici e per le Famiglie (Assessora Cristina Corazzari)

 (Vedi SCHEDA allegata a fondo pagina)

La delibera è stata illustrata dall’assessora Cristina Corazzari. Nel corso del dibattito sono intervenuti i consiglieri Peruffo (FI), Soriani (PD), Fochi (M5S), Marescotti (Misto), A. Balboni (FdI/AN).

La delibera è stata approvata con 17 voti a favore (gruppi PD, SI, Misto) e 9 contrari (M5S, Lega Nord, FdI/AN, FI).

———————————————–

Assessore alla Contabilità e Bilancio, Partecipazioni Luca Vaccari
>> PG 146544/17 – Approvazione del “Regolamento in materia di accesso civico semplice e accesso civico generalizzato” (art. 5 D.Lgs. n. 33/2013) 

LA SCHEDA – Il Regolamento in materia di accesso civico semplice e accesso civico generalizzato nasce sulla base dei contenuti del D.lgs. n. 97 del 25/5/2016 – che ha innovato il precedente D.lgs. n. 33 del 14/3/2013, riguardante la disciplina del diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità e trasparenza – e delle linee guida in materia fornite dall’Autorità Nazionale Anti Corruzione con deliberazione n. 1309 del 28/12/2016. Il Regolamento in esame raccoglie tutte le vigenti disposizioni in materia di accesso civico, fornendo una guida completa ai cittadini che volessero utilizzare questo strumento e tutta la modulistica necessaria.

La delibera è stata illustrata dall’assessore Luca Vaccari.

La delibera è stata approvata con 19 voti a favore (gruppi PD, SI, Misto, M5S) e 6 contrari (Lega Nord, FdI/AN, FI).

—————————————

>> PG 141793/17-Determinazione aliquote IUC-TASI anno 2018, conferma aliquote 2017

LA SCHEDA – Con questa delibera si confermano per il 2018 le stesse aliquote IUC-TASI vigenti nel 2017. L’applicazione della TASI è ormai limitata a due sole fattispecie: fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita, e fabbricati rurali a uso strumentale. La delibera viene proposta per evitare dubbi interpretativi.

La delibera è stata illustrata dall’assessore Luca Vaccari.

La delibera è stata approvata con 15 voti a favore (gruppi PD, Misto) e 9 contrari (Lega Nord, FdI/AN, FI, M5S).

———————————————–

>> PG 136952/17 – Approvazione nota di aggiornamento al DUP 2018-2020

 (Vedi SCHEDA allegata a fondo pagina)

La delibera è stata illustrata dall’assessore Luca Vaccari (che ha illustrato anche tre emendamenti del Sindaco – approvati). Sono poi intervenuti i consiglieri Fornasini-FI (che ha illustrato tre emendaneti a nome del gruppo – respinti), Anselmi (FI), Fochi (M5S), Cristofori (PD), Bianchini (PD), Bazzocchi (M5S), A.Balboni (FdI/AN), Morghen (M5S), sindaco Tiziano Tagliani.

La delibera è stata approvata con 15 voti a favore (gruppi PD, SI) e 9 contrari (Lega Nord, FdI/AN, FI, M5S).

————————————————

>> PG 135683/17 – Approvazione del Bilancio di Previsione del Comune di Ferrara per gli esercizi 2018/2020 e relativi allegati

La delibera è stata illustrata dall’assessore Luca Vaccari.

(Vedi SCHEDA allegata a fondo pagina)

 

La seduta si è conclusa alle 19.30

I lavori del Consiglio comunale proseguiranno giovedì 21 e venerdì 22 dicembre (alle 15,15). 

 

——————————————

PREFETTURA – Si è riunito il 20 dicembre 2017 il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica

Rafforzate le misure di sicurezza per il periodo di Natale e Capodanno. Forze dell’ordine e Comune in campo con provvedimenti su pirotecnica e alcol

21-12-2017

All’esame del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica il rafforzamento delle misure nel periodo natalizio e le misure di security per l’evento di fine anno nel Capoluogo.

Presieduta dal Prefetto di Ferrara Michele Campanaro, si è tenuta mercoledì 20 dicembre 2017 una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica che ha affrontato i temi delle misure di sicurezza e vigilanza da attuarsi in occasione delle festività nel periodo natalizio e di fine anno.
Presenti alla riunione, il vice sindaco di Ferrara, accompagnato dall’assessore comunale al Commercio, il Questore, i Comandanti provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, il Comandante della Sezione Polstrada, il vice comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, il Comandante della Polizia Municipale di Ferrara e il responsabile del Servizio di emergenza medica 118.
Nel corso della riunione, è stato disposto dal Prefetto il rafforzamento del dispositivo generale di prevenzione, in funzione del contrasto della cosiddetta “criminalità diffusa”, unitamente a quello di controllo del territorio, sensibilizzando adeguatamente i servizi di vigilanza e sicurezza a protezione degli obiettivi sensibili, con particolare attenzione alle aree e ai luoghi connotati da significativo afflusso di persone, in particolare alle aree ove sono ubicate chiese, santuari e simboli della cristianità e dove si svolgono le tradizionali cerimonie religiose, nonché a tutti gli altri luoghi di culto delle diverse confessioni presenti sul territorio.
Mirati servizi sono stati, altresì, disposti presso gli esercizi della grande distribuzione presenti in provincia, che registrano in questo periodo un notevole afflusso di pubblico.

Il Prefetto ha anche chiesto alle Forze dell’ordine il massimo impegno, specie nel periodo antecedente alle festività di fine anno, nella vigilanza sulla fabbricazione, detenzione e commercio di fuochi artificiali ed artifici pirotecnici.
Nel corso della riunione di Comitato, sono state anche definite le misure di security per il grande evento di fine anno organizzato dal capoluogo, conosciuto come “Incendio del Castello” e che richiama la presenza nella località estense di migliaia di cittadini provenienti da più parti del Paese.
In aggiunta alle misure di safety, già individuate dalla Commissione provinciale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo, sono quindi state disposte, d’intesa con l’Amministrazione Locale, le ulteriori misure fissate in materia dalle recenti direttive ministeriali (dal potenziamento dei controlli ai varchi d’accesso nell’area della manifestazione, al divieto di consumo di alcol e di introduzione di bottiglie di vetro).
Infine, nell’area interessata sono state messe a punto specifiche, puntuali misure ai fini antiterrorismo, con l’impiego di barriere jersey e la presenza di Unità operative speciali.

(Comunicato a cura dell’Ufficio stampa della Prefettura di Ferrara – Ufficio Territoriale di Governo)

Nota del sindaco Tagliani in merito al raddoppio del fondo per i risparmiatori azzerati

21-12-2017

“Finalmente si é intrapresa la strada giusta” con questo commento il Sindaco ha accolto la notizia relativa all’approvato emendamento, passato in commissione Bilancio della Camera, che raddoppia da 50 a 100 milioni, in 4 anni, il fondo per i risparmiatori azzerati creato al Senato. Tagliani ha anche aggiunto: “Ho buone speranze, come preannunciato dall’Onorevole Franceschini, che avendo ora creato il Fondo si possa il prossimo anno lavorare più facilmente per finanziarlo ulteriormente”.

 

Comunicazione diffusa dalla Portavoce del Sindaco

FERRARA ARTE – Domenica 31 dicembre rassegna visitabile fino alle 23.30 (chiusura della biglietteria ore 23)

Palazzo dei Diamanti, apertura straordinaria la sera di Capodanno

21-12-2017

(Comunicato a cura di Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea – Fondazione Ferrara Arte)
Anche quest’anno, in occasione della mostra “Carlo Bononi. L’ultimo sognatore dell’Officina ferrarese”Palazzo dei Diamanti propone un’apertura serale straordinaria il 31 dicembre 2017. Sarà infatti possibile visitare la rassegna fino alle 23.30 (chiusura della biglietteria ore 23) e trascorrere le ultime ore dell’anno, prima dell’inizio dello spettacolo pirotecnico “Incendio al Castello”, tra le opere di uno dei grandi protagonisti del Seicento. L’esposizione rimarrà aperta ancora per pochi giorni, fino al 7 gennaio 2018.

Si ricorda inoltre alle famiglie che è ancora possibile iscriversi all’attività speciale natalizia, organizzata per bambinidai 5 agli 11 anni di età, in programma giovedì 28 dicembre alle 15. La prenotazione è obbligatoria telefonando alla segreteria di “Senza Titolo” al numero 3343477958 dal lunedì al venerdì ore 9-15.

Per info: tel. 0532 244949, www.palazzodiamanti.it, facebook.com/palazzodiamanti.it

DOVE E QUANDO
“Carlo Bononi. L’ultimo sognatore dell’Officina ferrarese”, Palazzo dei Diamanti, corso Ercole I d’Este 21, 44121 Ferrara. Visitabile fino a domenica 7 gennaio 2018 tutti i giorni ore 9-19. Aperto anche 25 e 26 dicembre, 1 e 6 gennaio (la biglietteria chiude 30 minuti prima). Apertura straordinaria domenica 31 dicembre 2017 fino alle 23.30.

Nella foto scaricabile in fondo alla pagina il “Genio delle arti” (1621-22) di Carlo Bononi, Collezione Lauro in mostra a Palazzo dei Diamanti di Ferrara

CONCITTADINA CENTENARIA – La consegna della targa venerdì 22 dicembre 2017 alle 10 alla ‘Residenza Caterina’

Gli omaggi dell’Amministrazione comunale ad Antonia Marson

21-12-2017

In occasione del suo centesimo compleanno, in calendario il 23 dicembre prossimo, la concittadina Antonia Marson riceverà la tradizionale targa di benemerenza dell’Amministrazione comunale di Ferrara, accompagnata da una lettera di auguri del Sindaco. A effettuare la consegna, nel corso dei festeggiamenti organizzati per venerdì 22 dicembre 2017 alle 10, alla ‘Residenza Caterina’ di via Beethoven 40 a Ferrara, dove la concittadina risiede, sarà il presidente del Consiglio comunale Girolamo Calò.

TECNOLOGIE INFORMATICHE E TERRITORIO – Convenzione firmata tra Comune e Open Fiber

Piano di sviluppo per il cablaggio e la realizzazione di un’infrastruttura in fibra ottica nel territorio comunale

21-12-2017

E’ stato illustrata ufficialmente oggi, giovedì 21 dicembre nella sala di Giunta della residenza municipale (piazza Municipio 2 – FE) la convenzione firmata fra il Comune di Ferrara e Open Fiber relativa al Piano di sviluppo per il cablaggio e la realizzazione di un’infrastruttura in fibra ottica nel territorio comunale.

Per spiegare i contenuti della convenzione, all’incontro sono intervenuti Tiziano Tagliani (Sindaco di Ferrara), Aldo Modonesi (Assessore comunale ai Lavori Pubblici e Mobilità), Roberto Serra (Assessore comunale ai Servizi Informatici), Fabio De Luigi (responsabile comunale Servizi informatici) e Stefano Esposto (Regional Manager Emilia Romagna Open Fiber).

“Siamo soddisfatti di questa operazione utile per la città e tutto il territorio ferrarese – ha affermato l’ass. Modonesi -; stiamo valutando insieme ai tecnici la possibilità di cablare la città utilizzando le canalizzazioni esistenti e limitare in tutti i modi i possibili disagi per gli scavi di posa della fibra ottica che si renderanno necessari”.

“E’ una straordinaria opportunità per i cittadini e le aziende – ha aggiunto l’ass. Serra – che potranno usufruire di una connessione dati ad altissima velocità. Anche le case sparse del territorio potranno essere raggiunte attraverso modalità nuove. Chiediamo pazienza ai cittadini per gli eventuali disagi dovuti dai cantieri”.

“Con questa azione – ha concluso il sindaco Tagliani – diamo supporto e nuovo impulso al nostro territorio in materia di infrastrutture dati, importanti quanto – se non di più – di quelle relative ai trasporti. L’ampia estensione del nostro territorio, rispetto ad altri capoluoghi regionali, rischia di penalizzarci su questo fronte, ma questo intervento è certamente un passo avanti per una ampia ed efficiente diffusione digitale”.

LA SCHEDA (a cura di Open Fiber) – FERRARA ACCELERA, OPEN FIBER CABLA LA CITTA’ DEGLI ESTENSI – L’azienda investirà circa 18 milioni di euro per la posa della fibra ottica coinvolgendo più di 52mila unità immobiliari

Open Fiber ha siglato una convenzione con il comune di Ferrara per la realizzazione di una rete a banda ultra-larga, che garantirà ai cittadini una connessione ultrarapida, sicura ed efficiente attraverso un’infrastruttura interamente in fibra ottica, in modalità FTTH (Fiber To The Home). La società prevede un investimento di 18 milioni di euro per la copertura capillare della città, attraverso un totale di circa 48mila chilometri di fibra ottica.

I cantieri sono già aperti e i lavori dureranno circa 18 mesi: le unità immobiliari coinvolte saranno oltre 52mila. L’infrastruttura consentirà ai cittadini di beneficiare di una velocità di connessione fino a 1 Gigabit al secondo, sia in download sia in upload, assicurando il massimo delle performance.

La convenzione con il capoluogo emiliano stabilisce inoltre le modalità di scavo e ripristino per la posa della fibra ottica, come previsto dal decreto ministeriale del 2013. Open Fiber utilizzerà ove possibile cavidotti e infrastrutture di rete sotterranee già esistenti per limitare il più possibile l’impatto degli scavi sul territorio e gli eventuali disagi per la comunità. Gli scavi saranno effettuati privilegiando modalità innovative sostenibili e a basso impatto ambientale.

Open Fiber è un operatore wholesale only: non vende servizi in fibra ottica direttamente al cliente finale, ma è attivo esclusivamente nel mercato all’ingrosso, offrendo l’accesso a tutti gli operatori di mercato interessati. L’azienda punta a garantire la copertura delle maggiori città italiane con l’obiettivo di realizzare una rete quanto più pervasiva ed efficiente possibile, che favorisca il recupero di competitività del “sistema Paese” e, in particolare, l’evoluzione verso “Industria 4.0”. Grazie alla fibra ottica Open Fiber case, condomini, scuole, uffici, aziende e strutture della Pubblica Amministrazione velocizzeranno il processo di digitalizzazione, semplificando e migliorando le relazioni fra cittadini e P.A. e aumentando la produttività e la competitività delle imprese.

(Ufficio Stampa Open Fiber – Simone Carusone cell. 3471957157 – simone.carusone@openfiber.it)

 

CENTRO DOCUMENTAZIONE MONDO AGRICOLO – Da domenica 24 dicembre fino al 24 gennaio a San Bartolomeo in Bosco

Al MAF una mostra sulla religiosità popolare

21-12-2017

Da domenica 24 dicembre 2017 sarà visitabile, al MAF di San Bartolomeo in Bosco, la mostra “Immagini della religiosità popolare” a cura di Luigi Fabbri. L’esperienza espositiva focalizza efficacemente l’iconografia di Santi oggetto di particolare devozione in ambiti rurali: si citano, tra gli altri, Sant’Antonio Abate, Santa Rita da Cascia, Sant’Eurosia, Sant’Antonio da Padova e San Luigi Gonzaga.
La ricca documentazione si avvale di importanti e rare cromolitografie facenti parte della vasta collezione del curatore, che già ha allestito mostre nella sala espositiva del MAF. L’attuale percorso propone comunque ulteriori documentazioni inedite, in sintonia operativa con le metodologie del MAF che, per il nono anno consecutivo, durante il ciclo natalizio, privilegia la religiosità popolare della tradizione.
In ottimo stato di conservazione, le immagini ricalcano fedelmente l’iconografia popolare che, in tempi di analfabetismo, consentiva di identificare i Santi riproducendoli in base ai canoni della loro agiografia. La mostra è inoltre integrata da una ricca documentazione di immaginette devozionali facente anch’esse parte delle collezioni di Luigi Fabbri.
“Immagini della religiosità popolare” sarà visitabile sino a tutto il 24 gennaio 2018 e verrà illustrata domenica 21 gennaio nel corso del primo incontro culturale del MAF per l’anno 2018.
Questi gli orari di visita, coincidenti con quelli di apertura del Museo: da martedì a venerdì ore 9-12; festivi 15-18. L’iniziativa, a ingresso gratuito, è promossa da Comune di Ferrara, MAF e associazione omonima.

MAF-Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese, via Imperiale 263, 44124 San Bartolomeo in Bosco (Fe), tel. 0532 725294, email info@mondoagricoloferrarese.it

(Comunicazione a cura degli organizzatori)

CITTADINANZE ITALIANE – Ultima cerimonia del 2017. Era presente l’assessore comunale al Decentramento Simone Merli

In Municipio le cerimonie di giuramento di dodici nuovi cittadini

21-12-2017

L’assessore comunale al Decentramento Simone Merli, affiancato da un rappresentante della Prefettura e dall’Ufficiale di Stato civile del Comune di Ferrara, ha conferito ufficialmente in mattinata (giovedì 21 dicembre) nella residenza municipale dodici cittadinanze italiane. Nel corso di una breve cerimonia (l’ultima del 2017) che è culminata nel giuramento, i nuovi cittadini hanno ricevuto una copia della Costituzione italiana accompagnata da una lettera di benvenuto del Sindaco.

Si trattava di S. E. nata a Apateu (Romania) il 08/01/1962, N. K. nata a Sidi Boumehdi (Marocco) il 01/01/1944, M. M. nata a Vig – Scutari (Albania) il 25/11/1980, S. I. nata a Bila Tserkva (Ucraina) il 05/08/1963,  G. A. nata a Chernivtsi (Ucraina) il 02/12/1971 che ottengono la cittadinanza per matrimonio; e di H. E. nato a Berat (Albania) il 24/12/1984, D. Denisa nata a Fier (Albania) il 22/05/1987, G. R. nato a Casablanca (Marocco) il 13/01/1970, O. A. nata a Zolochiv (Ucraina) il 05/06/1979, E. Z. M. nato a Douar Ahl Chaaba (Marocco) il 28/12/1982, K. M. nata a Ladyzhyn (Ucraina) il 19/07/1965, L. A. nato a Douar Ouled Si Sliman (Marocco) il 04/04/1983 che acquistano la cittadinanza per residenza.

ENERGIE RINNOVABILI – Presentata l’attività dell’azienda spin-off dell’Università di Ferrara

Geotermia fonte energetica del futuro per la nuova società ferrarese Nea srl

21-12-2017

(Comunicato a cura dell’Ufficio stampa dell’Università di Ferrara
Presentate questa mattina le attività dell’azienda New Energies And environment – NEA S.r.l., Spin-off accreditato dell’Università di Ferrara. All’incontro hanno partecipato l’Assessore ai Lavori Pubblici, Mobilità del Comune di Ferrara Aldo Modonesi, la Prof. Laura Ramaciotti, Dlegata del Rettore alla terza missione e ai rapporti con il territorio, il Prof. Riccardo Caputo, presidente del Consiglio di Amministrazione di Nea e l’Ing. Attilio Raimondidell’Assessorato alle attività produttive della Regione Emilia Romagna.

L’Amministrazione comunale – ha dichiarato l’assessore Aldo Modonesi – accoglie con piacere la nascita di questa nuova azienda, scaturita nell’alveo del lavoro della nostra Università, e guarda con grande interesse ai contenuti del suo lavoro nel campo delle energie rinnovabili e in particolare della geotermia a bassa entalpia. Riteniamo, infatti, che la sua attività possa essere utile e funzionale ai lavori di riqualificazione edilizia che intendiamo mettere in atto nei prossimi anni nell’ambito dell’impiantistica sportiva così come in altri tipi di strutture.

Unife si occupa di spin off già da 13 anni – ha affermato la prof.ssa Ramaciotti – perché è fortemente convinta che essi svolgano un ruolo chiave per la valorizzazione della ricerca in campo tecnologico e del trasferimento al mercato dei relativi risultati, in questo caso sotto il profilo energetico.

Il prof. Caputo ha sottolineato che esiste già un forte interesse per l’utilizzo della geotermia a bassa entalpia che può rappresentare una fonte energetica complementare e di supporto alla geotermia di Casaglia. NEA Spin-off è un azienda che offre servizi innovativi in questo campo, in particolare la geotermia a bassa e media entalpia e si rivolge a chi possiede, realizza o sostituisce un impianto di riscaldamento e raffrescamento: privati, enti, fornitori e distributori di energia e aziende interessate a realizzare impianti di medie-grandi dimensioni che coniughino la produzione di energia da fonti rinnovabili con la riduzione dei costi.

Una offerta non presente oggi sul mercato – ha dichiarato il prof. Caputo. La società infatti si occupa dell’esecuzione di tutta la filiera per la realizzazione degli impianti (dal sottosuolo all’impiantistica, dalla normativa all’analisi di fattibilità, dalla progettazione ai lavori al collaudo finale al monitoraggio ambientale) che presentano molti vantaggi: il 95% del territorio italiano può utilizzare la geotermia a bassa entalpia non solo per riscaldamento, ma anche per il raffrescamento, ininterrottamente per 24 ore tutti i giorni dell’anno e, cosa non secondaria, dopo l’investimento iniziale, consente di non avere più spese. Da qui l’idea di mettere insieme le competenze accademiche, di ricerca, di materiali in una ottica di innovazione, ricerca e operatività.

 

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi