Home > COMUNICATI STAMPA > La newsletter del 23 giugno 2017

La newsletter del 23 giugno 2017

Tempo di lettura: 41 minuti

La newsletter del 23 giugno 2017

CRONACACOMUNE

ASSESSORATO ALLA CULTURA – Due tesi di laurea, due quaderni dell’Archivio e i volumi su Templari e istruzione le novità scaricabili online

Cresce ill progetto ComunEbook: i libri digitali su Ferrara

23-06-2017

Si è tenuta questa mattina (venerdì 23 giugno 2017) nella residenza municipale la conferenza stampa di illustrazione degli sviluppi del progetto ‘ComunEbook Ferrara’, una vera e propria casa editrice, nata nel 2014 dalla partnership fra Comune di Ferrara e Liceo scientifico Roiti per la pubblicazione di opere in formato digitale di autori o temi ferraresi. Nell’occasione sono stati presentati i sei nuovi ebook realizzati, fra i quali i due del premio “Tesi di laurea” selezionati tra i lavori di ricerca realizzati dagli studenti negli ultimi cinque anni (uno riservato agli studenti dell’Università di Ferrara e uno per tutte le università italiane, ma sempre su tematiche legate a Ferrara).

All’incontro con i giornalisti sono intervenuti l’assessore alla Cultura Massimo Maisto (che ha fatto notare come “le opere pubblicate dal 2014 hanno già avuto oltre 26mila scaricamenti tra i 21mila consultati e scaricati dal sito del Comune e i 4mila da quello del liceo Roiti perché si tratta  di volumi molto ricercati su temi di interesse di studio, turismo e curiosità legati alla storia e ai luoghi della città”), il conservatore del servizio Musei civici d’arte antica e storico-scientifici Giovanni Sassu, i docenti del liceo scientifico Roiti Giorgio Rizzoni e Mario Sileo insieme ad autori e curatori dei nuovi ebook realizzati (gli studenti premiati Valentina Bonaccorsi di Ferrara ed Enrico Ghetti di Modena, il presidente dell’associazione De Humanitate Sanctae Annae Riccardo Modestino, una delle curatrice del volume ‘Viaggio nella comunità dei saperi’ Daniela Cappagli e la responsabile del servizio Archivi del Comune Beatrice Morsiani).

LA SCHEDA – Progetto comunEbook Ferrara
Il progetto comunEbook Ferrara consiste nella creazione di una vera e propria casa editrice digitale – comunEbook Ferrara – grazie ad un accordo di partenariato tra il Comune di Ferrara e il Liceo Scientifico “Antonio Roiti”, con l’intento di sperimentare forme innovative di collaborazione tra soggetti istituzionali a sostegno della produzione culturale del territorio, grazie alle nuove tecnologie e al coinvolgimento degli studenti in un percorso formativo coerente con il loro indirizzo di studi.

La realizzazione di “libri digitali” ad opera degli studenti, infatti, consente loro di acquisire le relative competenze informatiche, e contemporaneamente di comprendere, in un’ottica di più ampio respiro, i meccanismi della progettazione e produzione in campo editoriale. Il progetto è coordinato, per il Liceo Scientifico “A. Roiti”, dai docenti Mario Sileo e Giorgio Rizzoni.
Il progetto presenta caratteristiche di assoluta unicità in Italia, per il carattere di partenariato fra un Ente come il Comune ed un’agenzia formativa scolastica. Grazie a tale iniziativa, viene resa possibile una produzione ed una diffusione editoriale molto più ampia e rivolta ad una platea maggiore di potenziali lettori rispetto al passato. Tutti i libri pubblicati sono acquisibili gratuitamente. La scelta dei testi, e quindi della linea editoriale, è affidata ad un gruppo di lavoro misto, composto per il liceo dagli insegnanti referenti e per il Comune da un gruppo di lavoro interno intersettoriale.

ComunEbook Ferrara – opere e autori pubblicati al 23 giugno 2017
Le due tesi di laurea di Valentina Bonaccorsi ed Enrico Ghetti sono state selezionate da una Commissione composta dal presidente Marco Bertozzi (direttore dell’Istituto di Studi Rinascimentali), Angelo Andreotti (direttore dei Musei d’Arte Antica del Comune di Ferrara), Maria Luisa Pacelli (direttrice delle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea del Comune di Ferrara), Giovanni Sassu (conservatore Musei d’Arte Antica del Comune di Ferrara), Francesca Cappelletti (docente di Storia dell’Arte Moderna all’Università di Ferrara), Daniele Seragnoli (docente di Storia del Teatro e dello Spettacolo alll’Università di Ferrara), Leonardo Punginelli (Servizio Manifestazioni Culturali e Turismo. Politiche per la Pace del Comune di Ferrara) in veste di segretario.

Valentina Bonaccorsi – Materiali per la storia delle collezioni di antichità dei Musei Civici di Arte Antica di Ferrara
Questa pubblicazione verte sullo studio di 138 esemplari di bronzetti etrusco-italici e romani conservati presso i Musei di Arte Antica di Ferrara, facenti parte della collezione archeologica. Il lavoro di ricerca ha portato alla creazione di un catalogo critico, al fine di ricostruire l’integrità storica del corpus, e alla contestualizzazione della collezione all’interno della lunga serie di donazioni susseguitesi abbondanti fin dall’istituzione del Museo a Palazzo Paradiso. La disamina dei materiali inediti ha portato all’individuazione di nuove tipologie e provenienze, puntualizzando inoltre lo stato della documentazione relativa alla formazione della raccolta.

Enrico Ghetti – Giuseppe Avanzi (1645 – 1718), un pittore nella Ferrara di secondo Seicento
Lo studio, introdotto da un aggiornato excursus sulla situazione artistica a Ferrara nella seconda metà del XVII secolo, indaga la personalità di Giuseppe Avanzi (1645-1718), «dall’ottavo decennio del secolo in poi […] la persona prima della pittura ferrarese (Eugenio Riccomini)».
La ricerca, di taglio monografico, ricostruisce in modo ragionato l’intero corpus pittorico dell’artista, al quale si sono potuti apportare nuove opere, nuovi documenti e nuove proposte cronologiche seguendo una linea di ricerca doppia che si è mossa su due contesti: quello relativo alla realtà storica in cui visse e quello più strettamente artistico, tramite confronti con le maggiori personalità estensi tra fine del Cinquecento e l’intero Seicento, in particolare Carlo Bononi e Scarsellino ma anche Francesco Costanzo Catanio e Giacomo Parolini.

Quaderno 4 dell’Archivio Storico L’Archivio Storico Comunale di Ferrara conserva tra i suoi fondi la documentazione relativa alla storia e all’attività del Teatro Comunale nell’Ottocento. Ogni fascicolo, ogni registro aprono a molteplici strade di ricerca, per ricostruire momenti e protagonisti della scena teatrale cittadina. La collaborazione dell’archivio con due studiosi e utenti della struttura, il dott. Nicola Badolato e la prof.ssa Antonietta Molinari, ha permesso di portare alla luce la vicenda biografica e professionale di Lorenzo Barbirolli (1798-1867), maestro concertatore del Teatro Comunale e direttore della Cappella del Duomo di Ferrara, nonché compositore prolifico e quasi misconosciuto agli studi più recenti. Attivo tra Rovigo e Ferrara, Lorenzo Barbirolli praticò repertori e generi diversi, impegnato nell’allestimento delle opere nel teatro cittadino e a comporre musica sacra. Il fondo musicale dell’Archivio del Capitolo in Archivio Diocesano a Ferrara conserva molte partiture di Barbirolli, che hanno reso possibile avanzare una prima proposta per un catalogo e fornire a titolo esemplificativo la trascrizione dell’inno Tu es Petrus. Il lavoro è corredato da un’appendice documentaria e da un apparato di illustrazioni a rappresentare il percorso umano e professionale del maestro Barbirolli.

Quaderno 5 dell’Archivio Storico Il volume è frutto dell’attività didattica realizzata tra Archivio Storico Comunale, Biblioteca Ariostea e Archivio di Stato di Ferrara nell’anno scolastico 2015-2016, con la collaborazione della Fondazione Enrico Zanotti. Il progetto, vincitore del Concorso Io amo i Beni culturali, edizione 2015, bandito dall’Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna (IBACN), ha coinvolto due classi del Liceo Artistico Dosso Dossi e una classe dell’Istituto Tecnico Copernico-Carpeggiani.
Le tappe dell’evoluzione di Ferrara sono state ripercorse attraverso un viaggio documentario: gli incontri in archivio e in biblioteca hanno avvicinato i ragazzi al materiale cartografico conservato negli istituti cittadini per riconoscere alcuni elementi caratterizzanti che hanno reso possibile costruire la trama di questo viaggio virtuale nella Ferrara del passato. Il percorso di ricerca storica sulla Ferrara medioevale e rinascimentale è culminato nella realizzazione di un videogame, allegato al volume, costruito dagli studenti dell’Istituto Copernico-Carpeggiani con disegni realizzati dagli studenti del Liceo Artistico Dossi Dossi.

Viaggio nella Comunità dei Saperi Percorso di riflessione sull’Istruzione e le Conoscenze organizzato dall’Istituto Gramsci e dall’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara.
Nel corso del 2014, ‘15 e ‘16 sono state proposte, ai docenti delle scuole e ai cittadini interessati, 26 comunicazioni sui temi formativi che si sono svolte presso la Sala Agnelli della Biblioteca Ariostea con il Patrocinio del Comune di Ferrara.
L’e-book raccoglie 12 saggi relativi a conferenze particolarmente significative. Gli scritti non seguono la cronologia temporale in cui si sono svolte le iniziative, ma sono stati riuniti a seconda del tema trattato. Gli autori sono Nicola Alessandrini, Chiara Baratelli, Fiorenzo Baratelli, Daniela Cappagli, Daniele Civolani, Barbara Diolaiti, Giovanni Fioravanti, Maura Franchi, Daniele Lugli.
Inizialmente il ‘Viaggio’ percorre le strade dei Saperi attraverso la rilettura del pensiero di grandi maestri e intellettuali che hanno espresso un modello d’istruzione collegato a un progetto di società, dai classici del ‘900 – Gramsci, Freinet, Capitini, Don Milani, Rodari e Calvino – fino ai giorni nostri con Noam Chomsky.
Sono, inoltre, attraversati sentieri di conoscenza aperti alla riflessione sui contenuti della quotidianità scolastica, sui metodi dell’apprendimento-insegnamento, sui comportamenti relazionali, sulle tematiche inclusive, sui principi e valori che regolano la vita delle comunità. Avendo sempre come ‘bussola’ le due parole-chiave ISTRUZIONE E DEMOCRAZIA, colonne portanti del progetto complessivo.
Infine, come meta e visione ultima viene proposto il tema della Speranza, intesa con Bloch quale “scavo per la messa in luce delle possibilità oggettive insite nel reale e lotta per la loro realizzazione”.

Templari a Ferrara. Tra storia e leggenda a cura di Francesco Scafuri. con testi di Gianluca Lodi, Carlo Magri, Francesco Scafuri, Paolo Sturla Avogadri con il patrocinio dell’associazione De Humanitate Sanctae Annae
Molto si è scritto e raccontato sui Cavalieri Templari negli ultimi tempi, tanto che i cosiddetti “monaci guerrieri” sono stati al centro dell’attenzione di cinema, televisioni, inchieste giornalistiche e pubblicazioni, destando sempre notevole curiosità e interesse, anche se spesso si è badato più a illustrare le leggende che da sempre li accompagnano, piuttosto che le loro vere vicende.
Per quanto riguarda Ferrara, i legami che “i mitici Cavalieri” ebbero con la città nel periodo medievale sono ancora oggi poco conosciuti. Per cominciare a colmare questa lacuna, il 20 settembre 2013 si tenne un convegno nella Sala Estense, cui seguì il 9 maggio 2014 un’escursione serale per le vie del centro, che consentì ai tanti presenti di vedere sotto una nuova luce i luoghi della città legati all’Ordine Templare, offrendo contemporaneamente alle guide turistiche cittadine spunti per nuovi itinerari da proporre ai visitatori. Agli incontri parteciparono centinaia di persone, decretando il successo dei due appuntamenti culturali.
In entrambe le iniziative, organizzate dall’associazione De Humanitate Sanctae Annae e dal Comune di Ferrara attraverso l’Ufficio Ricerche Storiche, intervennero in qualità di relatori alcuni esperti in diverse discipline, come Gianluca Lodi, Carlo Magri, Francesco Scafuri e Paolo Sturla Avogadri.
In seguito all’interesse manifestato da più parti, l’Amministrazione comunale e il Liceo scientifico Antonio Roiti di Ferrara hanno deciso di divulgare al più vasto pubblico del progetto “comunEbook” un volume sull’argomento, curato dallo storico Francesco Scafuri, coinvolgendo gli stessi qualificati protagonisti delle due iniziative.
Oltre che degli aspetti mitici e misteriosi, gli autori si occupano in questo libro digitale soprattutto dei legami che i Cavalieri del Tempio ebbero con Ferrara e con alcune chiese sotto la loro giurisdizione, ricordando allo stesso tempo gli ospizi e gli ospedali fondati nel nostro territorio proprio accanto a quegli edifici di culto, attivi come ricoveri per malati e pellegrini; senza dimenticare, in un panorama più generale, l’appassionante mondo della cinematografia, spesso alle prese con le vicende storiche e leggendarie dei “monaci guerrieri”.
Si tratta quindi di un lavoro di squadra, che ha permesso di unire le conoscenze della materia per offrire, con un’esposizione semplice ma precisa e rigorosa, adatta anche ad un pubblico di giovani, verità poco note sulla presenza templare a Ferrara.

Scheda tecnica Gli ebook del progetto comunEbook Ferrara sono stati realizzati utilizzando soltanto software open source (Sigil); sono pubblicati in formato aperto epub e possono essere liberamente e gratuitamente scaricati e letti su e-reader, tablet, smartphone e computer.

Il logo del progetto comunEbook Ferrara è stato gratuitamente realizzato dalla ditta Obst di Eugenio Ciccone, http://www.obst.it/

CONFERENZA STAMPA – Lunedì 26 giugno alle 12 alla biglietteria del Museo del Castello Estense

Presentazione delle ‘Videoguide multilingue’ per i visitatori del Castello Estense

23-06-2017

Lunedì 26 giugno alle 12 alla biglietteria del Museo del Castello Estense, si terrà una conferenza stampa per presentare le ‘Videoguide multilingue‘ realizzate per la visita al percorso museale del Castello.

All’incontro con i giornalisti interverranno l’assessore alla Cultura Massimo Maisto, la responsabile U.O. Castello Estense del Comune di Ferrara Ethel Guidi e rappresentanti di Fabrica Ludens, la ditta che ha realizzato le videoguide.

ASSESSORATO ALLA CULTURA – I ringraziamenti dell’assessore Massimo Maisto al presidente Giorgio Ferroni

Il cannone del Museo del Risorgimento e della Resistenza restaurato grazie all’impegno del Lions Club Estense

23-06-2017

Nel tardo pomeriggio di giovedì 22 giugno, nella deliziosa cornice del giardino del Museo civico del Risorgimento e della Resistenza (corso Ercole I° d’Este 19), si è svolto un incontro durante il quale il vice sindaco ed assessore alla Cultura Massimo Maisto ha ringraziato il Lions Club Estense, nella figura del suo presidente Giorgio Ferroni, per aver generosamente sovvenzionato il restauro delle ruote del Cannone ospitato accanto all’entrata del Museo. Protagoniste centrali della raccolta le socie e le signore del Lions Club estense che, pochi giorni prima delle feste natalizie, hanno organizzato un mercatino vintage che ha raccolto la gran parte della somma destinata al restauro.
Oltre al dirigente del settore Attività culturali Angelo Andreotti ed alla responsabile del Museo Antonella Guarnieri, hanno presenziato il vice prefetto vicario Adriana Sabato e il vice questore
Era da anni ormai che il cannone versava in precarie condizioni e che era stato necessario affiggere cartelli che disincentivassero i ragazzini che volevano avvicinarsi alla possente arma.
Grazie al Lions Club Estense e al suo presidente, che per primo ha raccolto l’accorata preoccupazione degli amministratori e della responsabile, il cannone viene restituito ai cittadini e ai tanti turisti che lo visitano abitualmente.

– Nelle foto: in alto insieme all’assessore Maisto, la responsabile del Museo Antonella Guarnieri e il presidente del Lions Club Estense Giorgio Ferroni; in basso il cannone restaurato.

 

(Comunicazione a cura del Museo civico del Risorgimento e della Resistenza)

COMMERCIO E SICUREZZA – Domenica 25 giugno dalle 8.30 alle 17.30 nel giardino tra viale Cavour e viale Po

Sotto il grattacielo torna il mercatino del riuso “Il Fè nel Baule”

23-06-2017

Domenica 25 giugno 2017 dalle 8.30 alle 17.30 nel parco situato sotto al Grattacielo a poche centinaia di metri dalla stazione ferroviaria di Ferrara, tra viale Po e viale Cavour, nuovo appuntamento con “Il Fè nel Baule”, il mercatino dell’usato. L’ingresso per i visitatori è gratuito. La manifestazione che si tiene ogni quarta domenica del mese nei Giardini del Grattacielo nel segno del riuso e della sicurezza urbana è stata presentata su CronacaComune il mese scorso, consultabile cliccando qui.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
Nuova edizione per “Il Fè nel Baule”: il mercato dell’usato con finalità di recupero prenderà forma domenica 28 maggio 2017 nel parco situato a poche centinaia di metri dalla stazione ferroviaria di Ferrara, pronto ad ospitare le colorate piazzole allestite dagli espositori, tra oggettistica e design, modernariato e collezionismo, e tanto altro ancora. Appuntamento dalle 8.30 alle 17.30; l’ingresso per i visitatori è gratuito.
La mostra mercato “Il Fè nel Baule” ha come filosofia quella di “dare nuova vita alle cose”, la stessa che caratterizza le altre iniziative del circuito, già consolidate e di grande successo, “La Pulce nel Baule” a Ravenna e “Il Fè in Fiera” a Ferrara. La filosofia è sempre quella del recupero, del riciclo e del riuso, con un impatto positivo a livello ambientale, per dare nuova vita agli oggetti che per taluni ormai non servono più mentre per altri possono rappresentare proprio l’oggetto che stanno cercando. Al “Fè nel baule” ci sarà spazio anche per l’associazionismo, con le bancarelle gestite dai volontari, che in tal modo potranno sostenere le loro importanti attività.
Per ulteriori informazioni: https://ilfenelbaule.it, tel. 0532 200033, cell. 334 9100903.

Modifiche alla viabilità sono previste in occasione della manifestazione fieristica “Il Fè nel Baule” per domenica 25 giugno dalle 6 alle 20 in viale Costituzione, via Felisatti e nei Giardini del Grattacielo, dove saranno in vigore i seguenti provvedimenti in materia di circolazione urbana:

– Viale Cavour (tratto compreso tra viale Costituzione ai Giardini del Grattacielo) ambo i lati: istituzione del divieto di fermata e di circolazione a tutti i veicoli ad eccezione dei mezzi autorizzati per lo svolgimento della mostra mercato e dei cicli condotti a mano;
 Via R. Felisatti (da viale Costituzione fino al parcheggio che si intende compreso) ambo i lati: istituzione del divieto di fermata e di circolazione a tutti i veicoli ad eccezione dei mezzi autorizzati per lo svolgimento della mostra mercato e dei veicoli del servizio postale idoneamente contraddistinti. E’ ammessa la circolazione degli autorizzati nell’anello interno del Grattacielo;
 Viale Po (dal civico 3 ai giardini del grattacielo) divieto di circolazione e di fermata a tutti i veicoli ad eccezione dei mezzi autorizzati per lo svolgimento della mostra mercato e dei cicli condotti a mano;

>> Dalle 12 di sabato 24 alle 20 di domenica 25 giugno in via R. Felisatti (dal civico 14 al civico 26) divieto di fermata ad eccezione dei veicoli del Servizio Postale idoneamente contraddistinti.

SERVIZI ALLA PERSONA – Mercoledì 28 giugno alle 18 in scena”Dilucolo” al teatro Ferrara Off (viale Alfonso I d’Este)

Giornata mondiale del rifugiato, spettacolo finale dei minori stranieri

23-06-2017

Mercoledì 28 giugno alle 18 al teatro Ferrara Off in viale Alfonso I d’Este 13 andrà in scena  lo spettacolo finale del laboratorio teatrale “Dilucolo” realizzato con i minori stranieri non accompagnati e portato avanti dal Comune di Ferrara – che accoglie in tutto 29 ragazzi dai 16 ai 18 anni – all’interno del progetto Sprar (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati). La rappresentazione è il risultato finale del laboratorio teatrale fatto con la regia di Massimiliano Piva in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato indetta dalle Nazioni Unite. Il Comune è titolare del progetto Sprarc per l’accoglienza di minori stranieri non accompagnati gestito da cooperativa Camelot e Istituto Don Calabria. Lo spettacolo ha il patrocinio del Servizio centrale dello Sprar del Ministero dell’Interno e in collaborazione con Agire Sociale e l’associazione Tutori nel Tempo. L’ingresso è gratuito. E’ richiesta la prenotazione alla mail camelot@coopcamelot.org.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
Nell’ambito delle iniziative per la Giornata Mondiale del Rifugiato indetta dalle Nazioni Unite, mercoledì 28 giugno alle 18 al teatro Ferrara Off in viale Alfonso I d’Este 13 il Comune di Ferrara, titolare del progetto Sprar (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) per l’accoglienza di minori stranieri non accompagnati gestito da cooperativa Camelot e Istituto Don Calabria, organizza, con il patrocinio del Servizio centrale dello Sprar del Ministero dell’Interno e in collaborazione con Agire Sociale e l’associazione Tutori nel Tempo, lo spettacolo finale del laboratorio teatrale “Dilucolo”, per la regia di Massimiliano Piva.
Il progetto Sprar per minori stranieri non accompagnati del Comune di Ferrara accoglie in tutto 29 ragazzi dai 16 ai 18 anni provenienti da Bangladesh, Burkina Faso, Costa D’Avorio, Egitto, Gambia, Guinea, Mali, Nigeria, Pakistan, Sierra Leone e Togo.
Nel loro periodo di permanenza i ragazzi frequentano corsi di lingua italiana, la scuola di formazione – che prevede diversi corsi come addetto alla vendita, elettricista, operatore meccanico, operatore della ristorazione e operatore amministrativo – e stage curriculari nel settore meccanico, della ristorazione e in quello sociale come mediatori interculturali. Sono in atto anche dei tirocini in ambito agricolo. Nel tempo libero i ragazzi accolti svolgono attività sportive come calcio e rugby.
Gli operatori di Camelot e Istituto Don Calabria garantiscono loro un supporto sociale ed educativo finalizzato al raggiungimento dell’autonomia, oltre che un supporto legale per il disbrigo delle pratiche burocratiche.
Il laboratorio, svolto da ottobre 2016 a febbraio 2017, ha coinvolto sei minori e neo-maggiorenni migranti, giunti in Italia senza famigliari adulti e ospitati nelle strutture della Città del Ragazzo a Ferrara. Assieme a loro hanno partecipato gli operatori dell’accoglienza che li seguono e i tutori volontari, ovvero cittadini che hanno scelto di assumere la legale rappresentanza dei ragazzi, oltre che di costituire per loro un punto di riferimento, pur non vivendoci assieme.
Il regista Massimiliano Piva ha condotto il laboratorio secondo il metodo Cosquillas da lui elaborato, che prevede un modello di apprendimento alternativo basato sul teatro.
Gli incontri, realizzati all’Istituto Don Calabria di Ferrara, hanno permesso ai partecipanti di raccontarsi, condividere emozioni, aspetti linguistici e culturali, attraverso la rappresentazione teatrale, la costituzione del gruppo e la consapevolezza del sé. Un percorso educativo che ha consentito di creare ponti e di presentare un volto diverso dell’immigrazione, dove le diversità non sono ostacoli ma opportunità di crescita e di scambio interculturale.
Il “Dilucolo” è il primo albeggiare ed anche il nome evocativo scelto dagli stessi partecipanti al progetto per segnare un nuovo inizio, come quello dei minori che, giunti nel nostro territorio chiedendo asilo, ricominciano una nuova esistenza attraverso un cammino di crescita e di apprendimento.
Al termine dello spettacolo verrà offerto un rinfresco a tutti i presenti che sarà anche l’occasione per conoscere i partecipanti al laboratorio.

Per info: Ufficio stampa Camelot, Stefania Andreotti, tel. 0532 202945, fax 0532 208992, email stefaniaandreotti@coopcamelot.org , sito web www.coopcamelot.org

CONFERENZA STAMPA – Martedì 27 giugno alle 12 nella Chiesa di San Carlo (corso della Giovecca 19)

Presentazione della prima edizione dell’iniziativa “Monumenti aperti a Ferrara”

23-06-2017

Martedì 27 giugno alle 12, nella Chiesa di San Carlo (corso della Giovecca 19), si terrà una conferenza stampa per presentare la prima edizione di “Monumenti Aperti a Ferrara“, iniziativa organizzata da Comune di Ferrara, Fondazione Ferrara Arte, Imago Mundi ONLUS e Associazione Ferrara Off.

Il progetto sarà illustrato da Massimo Maisto vicesindaco del Comune di Ferrara, Maria Luisa Pacelli direttore di Palazzo dei Diamanti Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea, Luigi Dal Cin scrittore ferrarese, Andrea Fedele per ENI sponsor della manifestazione, Fabrizio Frongia presidente di Imago Mundi ONLUS e Monica Pavani presidente dell’associazione Ferrara Off.

PROTEZIONE CIVILE REGIONALE: ALLERTA N. 51/2017

ALLERTA ARANCIONE PER TEMPERATURE ESTREME

23-06-2017

L’Agenzia Regionale di Protezione Civile dell’Emilia Romagna ha emesso l’allerta n. 51/2017 

livello di criticità ARANCIONE attivazione fase di PREALLARME

dalle ore 12.00 del giorno 23/06/2017 alle ore 00.00 del giorno 25/06/2017 con previsione di TEMPERATURE ESTREME nel territorio ferrarese.

Si prevede l’incremento delle temperature, sia nei valori minimi che in quelli massimi, associati a livelli alti di umidità determinando, già dalla giornata odierna, un’intensificazione del disagio bioclimatico specialmente negli ambienti urbani e nelle aree di pianura.

Gli avvisi e le allerta dell’Agenzia di Protezione Civile dell’Emilia Romagna

 

Si invita la popolazione ad adottare le misure di autoprotezione consigliate visionabili nei links sotto riportati.

LAVORI PUBBLICI E VIABILITA’ – I principali cantieri attivi dal 26 giugno al 2 luglio 2017

Continuano in città i lavori su strade, edifici pubblici, illuminazione e aree verdi: fase finale della rotatoria in via Caldirolo

23-06-2017

Questo l’elenco dei principali interventi e cantieri operativi o in fase di attivazione nel territorio comunale di Ferrara nel periodo dal 26 giugno al 2 luglio 2017, condotti sotto la supervisione dei tecnici e degli operatori del Settore Opere pubbliche e Mobilità del Comune di Ferrara. Maggiori informazioni sugli interventi più significativi sono disponibili sul sito http://mappaopere.comune.fe.it

 

>> NUOVI LAVORI

INTERVENTI STRADALI E VIABILITA’

Ultime fasi di realizzazione della nuova rotatoria tra le vie Caldirolo, Colombarola e Briosi
Si avviano verso le fasi finali i lavori a cura del Comune di Ferrara per la realizzazione di una nuova rotatoria all’intersezione tra le vie Caldirolo, Colombarola, Briosi e Ponte Caldirolo a Ferrara.
Il programma dei lavori prevede per il prossimo lunedì 26 giugno l’inizio degli interventi di asfaltatura finale dell’intera zona interessata dal cantiere. Le lavorazioni inizieranno lunedì 26 giugno (in orario diurno, ma senza blocco traffico) e proseguiranno nelle notti del 27, 28, 29 e 30 giugno con CHIUSURA TOTALE AL TRAFFICO dell’area interessata dalle 21 alle 7.
Per tutti i dettagli sul progetto della rotatoria v. CronacaComune del 5 maggio 2017

—————

 

>> AGGIORNAMENTI DAI CANTIERI
INTERVENTI STRADALI
– In via Brasavola
il rifacimento delle reti fognarie e idriche e della pavimentazione
Ha preso il via il 12 giugno 2017 con conclusione prevista per metà dicembre (con tre fasi di chiusura al transito) l’intervento in via Brasavola programmato dal Comune di Ferrara e da Hera per il rifacimento delle reti fognarie e idriche, il rifacimento della pavimentazione e la realizzazione dei marciapiedi.
Il primo tratto interessato è quello da via Borgovado a via Del Mellone incrocio compreso (lavori affidati a Hera da venerdì 23 giugno) con chiusura al traffico veicolare dal 12 giugno al 15 settembre (eccetto pedoni e cicli condotti a mano, compatibilmente con le esigenze di cantiere). Saranno ammessi al transito, nei tratti non interessati dai lavori, i veicoli con possibilità di ricovero in aree ubicate al di fuori della sede stradale, quelli al servizio di persone invalide, pronto soccorso od emergenza.
Dopo la rimozione delle pavimentazioni esistenti, con il recupero e deposito presso il magazzino comunale di tutto il materiale lapideo riutilizzabile, il cantiere passerà ad Hera Spa per il rifacimento delle reti fognaria e idrica. Terminati i lavori di competenza Hera, ​nello stesso tratto di strada interverrà nuovamente l’Amministrazione Comunale per il rifacimento della pavimentazioni lapidee.
Per tutti i dettagli sul progetto e le fasi di realizzazione v. CronacaComune del 9 giugno 2017

– Terminati sull’asse viale Cavour-corso Giovecca i lavori di adeguamento dei semafori alle esigenze dei non vedenti
Sono terminati e in attesa ora di collaudo i lavori per la realizzazione dei percorsi tattili plantari in prossimità degli impianti semaforici esistenti sull’asse viale Cavour-corso Giovecca. 

Le opere hanno lo scopo di facilitare e rendere più sicura la mobilità pedonale dei non vedenti ed ipovedenti sul principale asse viario cittadino, dalla Stazione ferroviaria alla Prospettiva, secondo un progetto concordato tra il Comune di Ferrara (Servizio Infrastrutture Mobilità e Traffico e Ufficio Benessere Ambientale) e la Sezione Provinciale di Ferrara dell’Unione Italiana Ciechi. I lavori interesseranno tutte le intersezioni dell’asse viario, ossia: viale Cavour-corso Isonzo/via Cittadella; viale Cavour-via Ariosto/via Aldighieri; viale Cavour- via Armari/via Spadari; largo Castello (solo adeguamento semafori); corso Giovecca-via Palestro/via Bersaglieri; corso Giovecca-via Montebello/via Terranuova; corso Giovecca-via Mortara/via U. Bassi.

v. anche CronacaComune del 26 gennaio 2017 e CronacaComune del 13 aprile 2017

Chiuso il ponte di legno Bailey che collega San Nicolò a via Bova di Marrara  – Da lunedì 19 giugno fino a termine dei lavori di ripristino resta chiuso il ponte di legno Bailey sito in Strada del Ponte che collega San Nicolò (frazione del Comune di Argenta – FE) alla via Bova di Marrara (Comune di Ferrara). Per ragioni di sicurezza stradale e pubblica è stato istituito il divieto di transito a tutti i veicoli con istituzione di un passaggio ciclopedonale, accessibile da parte delle persone con ridotta capacità motoria, sul ponte Bailey. L’area interessata dai lavori è stata adeguatamente segnalata con apposita segnaletica stradale di preavviso e di deviazione, indicando i percorsi alternativi.

————

LAVORI A CURA DI ENEL
– E’ iniziato il 29 maggio il programma di lavori a cura di Enel, d’intesa con l’Amministrazione comunale, per il ripristino di manti stradali a seguito di recenti interventi di scavo, in:

·         via Gelsomini (località Malborghetto di Boara), tratto da via Conca a via Formia (aggiornamento dell’1 giugno: intervento ultimato)

·         via Agrifoglio (località Malborghetto di Boara), tratto da via Conca a via Formia (aggiornamento del 9 giugno: intervento ultimato)

·         via G. Campanella, da via Duran; · via Del Fabbro (località San Martino), tratto da via Chiesa a via M. Bisi (lavori sospesi)

Non sono previste chiusure delle strade ma saranno possibili disagi per la circolazione

————

LAVORI A CURA DI HERA
– Sostituzione di condotte idriche

Sono in corso i lavori a cura di Hera, d’intesa con l’Amministrazione comunale, per la sostituzione di condotte idriche in piazza Sacrati e in vicolo del Giglio.

– Ripristino di manti stradali
Prosegue il programma di lavori a cura di Hera (in accordo con il Comune di Ferrara), per il ripristino di manti stradali precedentemente interessati da interventi agli impianti sottoservizi, in: v.lo Mozzo Tegola e via Mortara, tratto da c.so Porta Mare e in angolo con via L. Borsari

Nelle vie interessate dagli interventi sono possibili modifiche al traffico indicate con segnalazioni sul posto.

————

SEGNALETICA
– Manutenzione ordinaria della segnaletica orizzontale per una serie di strade del territorio comunale

Saranno eseguiti a partire dal 19 giugno ed entro il 30 settembre 2017 i lavori di manutenzione ordinaria della segnaletica orizzontale previsti dal Comune di Ferrara per un lungo elenco di vie e piazze del territorio comunale. (per l’elenco completo v. CronacaComune del 16 giugno 2017)
Non sono previste chiusure al transito delle vie interessate dai lavori, ma saranno possibili rallentamenti del traffico. Sono previste anche lavorazioni serali e notturne.

– Nuova segnaletica in via Beethoven, via Michelini e corso Isonzo
Sono in corso dal 15 e fino al 30 giugno 2017, salvo condizioni meteo avverse, gli interventi di posa della segnaletica stradale orizzontale e complementare, programmati dal Comune di Ferrara in tre vie recentemente interessate da lavori di riasfaltatura. Gli interventi riguarderanno in particolare:
via Beethoven, dall’intersezione con via Bardellini all’intersezione con via Bologna;
via Michelini;
corso Isonzo, dall’intersezione con via Darsena all’intersezione con Rampari di San Paolo.
Non sono previste chiusure al traffico
veicolare. Le lavorazioni saranno eseguite nelle ore diurne evitando gli orari di punta (7:00-8:30, 12:00-13:00 e 17:00-18:00)

– Nuova segnaletica in via della Stanga e in via Rocca
Dal 26 al 30 giugno, salvo condizioni meteo avverse, saranno eseguite le lavorazioni di rifacimento della segnaletica orizzontale in via della Stanga e in via Rocca.
Non sono previste chiusure al traffico veicolare. Le lavorazioni saranno eseguite nelle ore diurne evitando gli orari di punta (7:00-8:30, 12:00-13:00 e 17:00-18:00)

————

PUBBLICA ILLUMINAZIONE
Al momento non ci sono in corso lavori straordinari sulla pubblica illuminazione, ma Hera Luce procede, nell’ambito del contratto di servizi con l’Amministrazione comunale, con la manutenzione ordinaria e con interventi puntuali di miglioramento e potenziamento degli impianti di pubblica illuminazione cittadina:
1) Messa in sicurezza e potenziamento dell’impianto di pubblica illuminazione nel sottomura di via dei Baluardi, nell’area interessata alle manifestazioni estive (intervento in corso);
2) Realizzazione dell’illuminazione del nuovo campo di beach volley in Piazzale Giordano Bruno (intervento in corso);
3) Potenziamento dell’impianto di pubblica illuminazione di Viale XVII Novembre (in programmazione);
4) Potenziamento dell’impianto di pubblica illuminazione dell’area verde tra Piazza Cacciaguida e Via Mac Alister (in programmazione);

————

EDIFICI STORICI E MONUMENTALI
– Recupero post sisma del Teatro Comunale di Ferrara

Si è aperto ufficialmente il 5 giugno scorso il cantiere per l’esecuzione dei lavori di riparazione e miglioramento strutturale post sisma del Teatro Comunale di Ferrara. Le impalcature esterne saranno montate in orario notturno per evitare disagi alle attività commerciali presenti alla base dell’edificio, in particolare sul lato di Corso della Giovecca.
Per tutti i dettagli v. CronacaComune del 23 maggio 2017

– Restauro post sisma della Certosa monumentale di Ferrara
Sono iniziati il 26 settembre scorso i lavori programmati dall’Amministrazione comunale per il restauro e il miglioramento strutturale post sisma della Certosa monumentale di Ferrara.
Saranno eseguiti interventi sulle strutture in elevazione, sugli archi, sulle volte in muratura, e sulle coperture lignee e in laterizio. La conclusione dei lavori è prevista per febbraio 2018.
Per tutti i dettagli del progetto v.
CronacaComune del 26 settembre 2016

– Intervento di restauro e rinnovamento di Palazzo dei Diamanti
Ha preso il via all’inizio di marzo 2017, per concludersi a settembre 2018, la radicale opera di restyling destinata a restituire alla città lo spazio museale del Palazzo dei Diamanti completamente rinnovato e valorizzato, con spazi più ampi dedicati in particolare ai servizi, in linea con le più moderne prospettive turistiche. Per tutti i dettagli del progetto v. CronacaComune del 10 marzo 2017

– Intervento di restauro e valorizzazione dei locali ex Bazzi di piazza del Municipio
Sono partiti il 13 febbraio scorso i lavori a cura del Comune di Ferrara per il restauro e la valorizzazione dei locali comunali ex Bazzi di piazza del Municipio, in vista dell’affidamento in gestione dell’immobile tramite bando di gara. La conclusione è prevista per il dicembre 2017.
Per tutti i dettagli del progetto v. CronacaComune del 13 febbraio 2017

– A Palazzo Massari in corso i lavori di consolidamento post sisma
Sono in corso (da ottobre 2016) i lavori di consolidamento di Palazzo Massari, sede del Museo Boldini, in corso Porta Mare, pesantemente lesionato in occasione del sisma del maggio 2012. Conclusa questa fase di lavorazione verrà attivata l’operazione di restauro di interni ed esterni. Gli interventi riguarderanno sia Palazzo Massari che l’adiacente Palazzina dei Cavalieri di Malta.
Per tutti i dettagli del progetto v. CronacaComune del 6 ottobre 2016

– Alla Palazzina ex Mof interventi di riqualificazione nel segno della conservazione
Sono in corso gli interventi di riqualificazione della Palazzina ex Mof destinata a ospitare la sede dell’Urban Center comunale e dell’Ordine degli Architetti di Ferrara. La conclusione dell’opera è prevista per il luglio 2017.
Per tutti i dettagli del progetto v. CronacaComune del 7 luglio 2016

– Casa Niccolini in ristrutturazione per ospitare la sezione ragazzi della biblioteca Ariostea e la sede della Società Dante Alighieri
Sono in corso (da luglio 2016) a Casa Niccolini i lavori per la ristrutturazione dell’edificio destinato a ospitare la sezione della biblioteca Ariostea dedicata ai ragazzi con spazi appositi per la lettura e per la didattica. Al proprio interno, Casa Niccolini ospiterà anche la sede della Società Dante Alighieri. La conclusione dell’opera è prevista per il luglio 2017. Per tutti i dettagli del progetto v. CronacaComune dell’1 luglio 2016

————

MURA ESTENSI
In corso interventi di recupero nel tratto nord delle antiche Mura cittadine

Sono in corso interventi di recupero e restauro di parti dell’antica cinta muraria cittadina, e in particolare della muratura di paramento e degli scavi archeologici della Punta di Francolino e della Peschiera del Duca d’Este alle Mura Nord.
————

EDILIZIA SCOLASTICA
Interventi di manutenzione alla s
cuola primaria Villaggio INA
Sono partiti lunedì 12 giugno con conclusione prevista per il 19 luglio prossimo gli interventi di manutenzione programmati per la scuola Primaria Villaggio INA (via Indipendenza 44) a Barco, per l’adeguamento alle prescrizioni dell’USL.
Descrizione dell’intervento
: Rimozione vasi igienici a pavimento nei bagni dei bambini e sostituzione con mini wc; contestuale risanamento generale dei locali wc (nuove cassette, nuove porte, rifacimento di parte della pavimentazione e della piastrella tura, tinteggiatura; Esecuzione di ventilazione di n.2 vasche biologiche con posa esalatore; Fornitura e posa in opera di canaletta esterna di raccoglimento acque meteoriche compreso il collegamento a pozzetto di scarico; Rifacimento intonaco nel locale interno seminterrato e tinteggiatura; Rifacimento copriferro della pensilina d’ingresso e successivo ricoprimento con lattoneria a bordo rompi goccia; Risanamento dei dissesti presenti nella pavimentazione del corridoio interno (scuola d’infanzia).
Importo complessivo dell’opera  € 164.000

————

EDILIZIA PUBBLICA
– Partita la ristrutturazione del Motovelodromo

Sono iniziati lunedì 5 giugno i lavori di ristrutturazione del Motovelodromo Comunale, in via Porta Catena 73 a Ferrara. In programma il completo ripristino della pista per le attività legate al ciclismo e la parziale demolizione e rimozione della tribuna est.
Per tutti i dettagli v. CronacaComune del 29 maggio 2017

– Interventi di riparazione post sisma all’ex linificio Toselli
Sono in corso dal 9 maggio 2017 i lavori di riparazione dei danni provocati dal sisma e di rinforzo strutturale del fabbricato di proprietà del Comune di Ferrara appartenente al complesso edilizio dell’ex Linificio Canapificio Nazionale Toselli, in via Marconi a Ferrara, utilizzato come magazzino.
La durata contrattuale dei lavori è di 60 giorni naturali consecutivi.

– Lavori di riparazione e miglioramento strutturale post sisma del centro sociale Acquedotto di corso Isonzo
Sono in corso dal 16 maggio 2017 i lavori di riparazione e miglioramento strutturale post-sisma della sede del centro sociale Acquedotto di corso Isonzo, consistenti nel rafforzamento delle architravi e nell’inserimento di nuove strutture in acciaio in corrispondenza dei solai.
La durata prevista per i lavori è di 90 giorni.

————

VERDE PUBBLICO
Riqualificazione degli arredi di diciassette parchi e aree verdi comunali

I lavori di riqualificazione delle aree gioco proseguono, nei prossimi giorni verranno ultimati i parchi di via Roveroni, via Muddy Waters, via Venturi e inizieranno i lavori di Piazza XXIV Maggio, dove è prevista la posa di un gioco a socializzazione inclusiva e accesso consentito ai bambini in carrozzella.
Alla chiusura delle scuole inizieranno i lavori nell’area cortiliva della scuola Alda Costa e della scuola dell’infanzia Gobetti.

Lavori terminati: Parco via Pertini; parco Via Siepe, Viale Alfonso d’Este, Quartesana, Piazza Europa.

lavori in corso: Parco Schiaccianoci, Parco Via Venturi – Misericordia, Parco Via Muddy Waters, Parco Via Roveroni.

Prossimi cantieri: Scuola Alda Costa, Scuola Materna Gobetti, Parco Via Todeschi Porotto,Parco Arcobaleno via Grillenzoni, Parco Amicizia via Meli, Parco Piazza XXIV Maggio, Parco Via Volta.

Il programma di interventi è a cura del Servizio Infrastrutture, e in particolare dell’Ufficio Verde pubblico, del Comune di Ferrara (v. dettagli su CronacaComune del 21 aprile 2017)

– Abbattimenti di alberi, a tutela dell’incolumità pubblica, in viale Costituzione e piazza Ariostea
Sono stati programmati sulla base degli esiti di indagini tecniche di stabilità, e a garanzia della pubblica incolumità, gli interventi previsti in viale Costituzione e in piazza Ariostea per l’abbattimento di alcuni alberi a cura di Ferrara Tua srl, la società incaricata della manutenzione del verde comunale, in accordo con l’Ufficio Verde del Comune di Ferrara. Saranno in particolare interessati: 12 esemplari di Celtis australis (bagolaro), 1 Robinia pseudoacacia e 1 Sophora japonica in viale Costituzione; e 6 esemplari di Platanus hydrida in piazza Ariostea. Le piante saranno sostituite come previsto dal Regolamento comunale del verde pubblico e privato.

AGGIORNAMENTO del 19 maggio:Gli abbattimenti di viale Costituzione sono già stati eseguiti, restano da completare quelli di piazza Ariostea

– In corso interventi di abbattimento di piante con problemi di stabilità o colpiti da epidemia
Sono in via di conclusione le operazioni di abbattimento nel territorio comunale di una serie di piante ‘ammalorate’, principalmente platani. Gli interventi sono stati concordati dall’Ufficio Verde del Comune di Ferrara con il Servizio Fitosanitario Regionale, nell’ambito del piano di contenimento dell’epidemia di ‘Cancro colorato del Platano’, previsto dal Decreto di Lotta Obbligatoria (D.M. 29 febbraio 2012) e sono eseguiti a cura dall’ente gestore del servizio di manutenzione del verde in città, Ferrara Tua srl.
AGGIORNAMENTO del 19 maggio – Questi gli interventi ancora da realizzare:
– viale IV Novembre sopramura: abbattimento di platani, 9 piante tra infette e adiacenti, oltre ad altri 2 platani ammalorati in vicinanza del monumento
– viale Alfonso I d’Este: abbattimento di un platano
Sono in corso anche le attività di manutenzione del verde pubblico comunale, con potature e sfalci dell’erba nei parchi pubblici e nei giardini scolastici.

A tutela della pubblica incolumità verranno inoltre eseguiti nei prossimi giorni ulteriori valutazioni di stabilità di alberi presenti su strade e parchi cittadini, alberi di cui verrà compiuta una indagine strumentale per la verifica dello stato vegetativo e della stabilità.

1.a e 2.a COMMISSIONE CONSILIARE – Convocate per lunedì 26 giugno alle 16 in sala Arazzi

Esame di delibere sui servizi educativi e scolastici

23-06-2017

La 1.a Commissione consiliare – presieduta dal consigliere Fornasini – e la 2.a Commissione consiliare – presieduta dalla consigliera Soriani – si riuniranno congiuntamente lunedì 26 giugno 2017 alle 16 nella sala degli Arazzi della residenza municipale per un esame della seguente delibera: – ” Variazione al Bilancio di Previsione 2017-2019 dell’Istituzione Servizi educativi, scolastici e per le famiglie. Applicazione di parte dell’avanzo di amministrazione 216″. A seguire, per la sola 2.a Commissione consiliare verranno discusse le seguenti delibere: – “Modifica del Regolamento di organizzazione, accesso e fruizione del Servizio di refezione scolastica”; – “Modifica delle modalità di determinazione e pagamento delle tariffe del Servizio di refezione scolastica”; – “Modifica del Regolamento di accesso e fruizione del Servizio di trasporto scolastico”; – “Modifica delle modalità di determinazione e pagamento della tariffe, dei Servizi per l’infanzia comunali”;  – “Modifica del Regolamento di funzionamento e del Regolamento interno del Consiglio di amministrazione/Amministratore unico della Istituzione dei Servizi educativi, scolastici e per le famiglie”. Relatrice sarà l’assessora alla Pubblica istruzione Cristina Corazzari.

ASSESSORATO ALLA CULTURA – In programma dal 6 al 14 luglio a palazzo Costabili

Al via la quarta edizione di ‘Ferrara International Piano Festival’

23-06-2017

Si è svolta in mattinata (venerdì 23 giugno) nella residenza municipale la conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2017 di  Ferrara International Piano Festival, ideata e realizzata dal pianista Simone Ferraresi, che si svolgerà dal 6 al 14 luglio a Palazzo Costabili con la partecipazione di concertisti di fama internazionale e allievi provenienti da tutto il mondo.
Erano presenti il vicesindaco Massimo Maisto e i rappresentati delle istituzioni e associazioni culturali che sostengono l’iniziativa.

(Comunicazione a cura degli organizzatori)

Pianisti di rango internazionale come Piotr Paleczny e Enrico Pace, sei tra concerti e masterclass a Palazzo Costabili e nel loggiato della Palazzina di Marfisa d’Este, allievi che provengono da tutto il mondo: Polonia, Ucraina, Svizzera, Olanda, Armenia, Giappone e Corea del Sud. Torna anche quest’anno Ferrara International Piano Festival, rassegna promossa e organizzata da Simone Ferraresi, il miglior pianista espresso dalla nostra città, da più di dieci anni residente a New York dove insegna e svolge attività concertistica.
Da giovedì 6 a venerdì 14 luglio il Festival sarà il centro della musica colta cittadina, regalando alla già ricca estate ferrarese una nuova serie di eventi di grande interesse per tutti gli appassionati di pianoforte classico e di musica da camera. Domenica 9 luglio alle 21 a Palazzo Costabili si esibirà la giovanissima pianista Yeol-Eum Son, vincitrice del secondo premio sia al Concorso Tchaikovsky 2011 che al Concorso Pianistico Internazionale Van Cliburn 2009, grazie al tocco cristallino ed elegante che caratterizza tutte le sue interpretazioni. Per il pubblico del Festival eseguirà musiche di Chopin, Mompou, Busoni e Rachmaninov. Venerdì 14, sempre alle 21 a Palazzo Costabili, sarà la volta di Enrico Pace ad esibirsi in duo con il violoncellista Sung-Wong Yang. Musicista di prestigio, incide in esclusiva per EMI-Korea e ha ricevuto numerosi riconoscimenti. Insegna alla Scuola di Musica della Yonsei University di Seoul ed è docente ospite alla Royal Academy of Music a Londra. I due solisti proporranno musiche di Liszt, Chopin e Rachmaninov.
Da giovedì 6 a sabato 8 e di nuovo da martedì 11 a giovedì 13 luglio, negli orari d’apertura del Museo di Spina, i giovani pianisti ospiti del Festival inonderanno gli spazi di Palazzo Costabili con le note dei pianoforti Fazioli, sponsor d’eccellenza di Ferrara International Piano Festival. Una cornice di grande fascino, messa a disposizione dalla Direzione del Polo Museale dell’Emilia-Romagna, che il pubblico potrà visitare in occasione dei concerti, un’ora prima del loro inizio, con visite guidate personalmente dalla direttrice Paola Desantis.
La prima delle Master Class a prendere il via giovedì 6 luglio sarà quella di Piotr Paleczny, tra i maggiori pianisti polacchi del nostro tempo, docente all’Accademia di Musica Chopin di Varsavia e giudice di prestigio internazionale alle competizioni di Cleveland, Leeds, al Concorso Chopin e al Concorso Tchaikovsky. Venerdì 7 alle 18.30 i suoi allievi si esibiranno a Palazzo Costabili, dove per l’occasione sarà allestita un composizione ornamentale dalla Scuola di Arte Floreale del Garden Club di Ferrara. A conclusione del concerto sarà offerto a tutti gli intervenuti un aperitivo a cura di Forno Ferrari. La seconda classe di perfezionamento sarà tenuta dall’11 al 13 luglio da Enrico Pace, tra i maggiori pianisti italiani di fama internazionale e vincitore, tra gli altri, dell’edizione 1989 del Premio Franz Liszt di Utrecht. I suoi allievi eseguiranno il saggio finale giovedì 13 alle 21 a Marfisa d’Este, inaugurando la rassegna Musica nel Chiostro organizzata dal Circolo Culturale Frescobaldi.

Ferrara Piano Festival nasce nel 2013: Simone Ferraresi fonda a New York un’associazione no profit, collegandosi tramite Mauro Vignolo, responsabile del Comitato consultivo del Festival, alla Direzione del Museo Archeologico Nazionale, all’associazione Bal’danza, alla Fondazione Teatro Comunale di Ferrara, al Conservatorio Frescobaldi, a Jazz Club e Garden Club Ferrara. Principale obiettivo dell’associazione è promuovere l’arte pianistica attraverso scambi internazionali di giovani musicisti, ai quali vuole offrire una esperienza unica della cultura italiana. Ospitati da famiglie ferraresi, nel corso della rassegna gli allievi hanno la possibilità di frequentare lezioni con docenti di fama internazionale e di mettersi alla prova di fronte ad un pubblico partecipe e in “palcoscenici” di particolare suggestione. L’associazione Ferrara Piano Festival si propone inoltre di bandire borse di studio, sia per frequentare le masterclass che programma annualmente, sia per accedere a conservatori e accademie di musica all’estero.

L’edizione 2017 del Festival è sostenuta, oltre che dalle istituzioni e associazioni già citate, da Hotel Carlton, Hotel Orologio, da Forno Ferrari e da Fazioli Pianoforti.
Info: www.ferrarapiano.org

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi