Home > COMUNICATI STAMPA > La newsletter del 26 maggio 2017

La newsletter del 26 maggio 2017

Tempo di lettura: 36 minuti

La newsletter del 26 maggio 2017

VIABILITA’ – Provvedimenti in vigore nella mattinata di domenica 28 maggio

Modifiche al traffico per la “Corsa della Bonifica”

26-05-2017

Per consentire lo svolgimento della manifestazione podistica “Corsa della Bonifica” organizzata a Baura da UISP in collaborazione con il Consorzio di Bonifica, domenica 28 maggio dalle 8,30 lungo il percorso della gara sarà sospesa la circolazione per il tempo strettamente necessario a consentire il passaggio dei partecipanti. Queste le strade interessate: (partenza dall’Impianto di Bonifica di Baura) via Due Torri (SP 22), via Zamboni (SP29), via Ponte Ferriani (SP20), via Della Crispa, via Pioppa, via Pontegradella, via Monte Oliveto, via Due Torri (arrivo all’impianto di Bonifica). I residenti saranno ammessi compatibilmente con lo svolgimento della gara

SERVIZI TRIBUTARI – Impegnati per aggiornamento gli operatori di via Monsignor Luigi Maverna

Da lunedì 29 a mercoledì 31 maggio chiusura al pubblico degli uffici Tari

26-05-2017

Lunedì 29, martedì 30 e mercoledì 31 maggio 2017 resteranno chiusi al pubblico gli uffici Tari del servizio Servizi Tributari di via Monsignor Luigi Maverna 4 a Ferrara. Il provvedimento – così come informa una nota dell’Ufficio Servizio Servizi Tributari – si è reso necessario in quanto tutti gli operatori saranno impegnati nell’inserimento delle numerose pratiche pervenute a mezzo posta e posta elettronica (Pec).

Per informazioni e chiarimenti è attivo il numero verde 800 654866 dal lunedì al venerdì ore 8.30-18 e il sabato ore 9-13.

SANITA’ – Martedì 30 maggio dalle 15 alle 18.30 a Palazzo Savonuzzi (via Darsena 57)

“Piano per la Salute e il benessere sociale”: condivisione dei dati e programmazione

26-05-2017

Martedì 30 maggio, dalle 15 alle 18.30, a Palazzo Savonuzzi – sala Wunderkammer in via Darsena 57 – si terrà un incontro pubblico promosso dall’assessorato alla Salute e Servizi alla persona del Comune di Ferrara insieme con tutti i Comuni del Distretto Centro Nord (Masi Torello, Voghiera e Ferrara, Unione dei Comuni Terre e Fiumi, Copparo, Tresigallo, Jolanda di Savoia, Ro, Formignana, Berra).
L’incontro sarà l’occasione per condividere con la cittadinanza la restituzione delle azioni realizzate nel 2016 all’interno del Piano per la Salute e il Benessere Sociale, avviare la programmazione 2017 e riflettere insieme sui temi legati alla raccolta dei dati significativi del nostro territorio distrettuale, alla trasversalità degli interventi e all’allargamento della partecipazione.

La volontà è quella di rendere evidente e trasparente un lavoro complesso, organizzato dagli organismi istituzionali e tecnici del Piano di Zona, a cui partecipano tanti cittadini, sia singolarmente, sia attraverso le organizzazioni del terzo settore

Prossimi incontri delle Aree del Piano Salute e benessere sociale 2017
Area Minori e Genitorialità
6 giugno ore 17 – Istituzione Scolastica Via del Salice 21
Area Autonomia
7 giugno ore 17 presso Istituzione Scolastica Via del Salice 21
Area Giovani e Adolescenti
8 giugno ore 9 – Servizio Giovani Via Boccalone 19
Area Inclusione Sociale
8 giugno ore 17 – Agire Sociale Via Ravenna 52
Area Domiciliarità
12 giugno ore 11 – Sala C1 di ASP Via Ripagrande 5

(Comunicato a cura dell’Ufficio Salute e progettualità sociale)

CONFERENZA STAMPA – Lunedì 29 maggio alle 11 nella sala degli Arazzi della residenza municipale

Presentazione di “Totem Arti Festival”

26-05-2017

Lunedì 29 maggio 2017 alle 11 nella sala degli Arazzi di Palazzo Municipale si terrà la presentazione della quinta edizione di “Totem Arti Festival”, che si terrà da giovedì 1 a domenica 4 giugno a Pontelagoscuro di Ferrara.

All’incontro coi giornalisti interverranno il vicesindaco e assessore alla Cultura Massimo Maisto, la direttrice artistica del festival Natasha Czertok e Alida Nepa di Solidaria Co-housing.

CONFERENZA STAMPA – Lunedì 29 maggio alle 11.30 nella sala degli Arazzi della residenza municipale

Presentazione di “Holi Dance Festival”

26-05-2017

Lunedì 29 maggio 2017 alle 11.30 nella sala degli Arazzi della residenza municipale si terrà la presentazione di “Holi Dance Festival Color Experience, Official Tour 2017” in programma nel sottomura di via Baluardi giovedì 1 giugno.

All’incontro coi giornalisti interverranno il vicesindaco e assessore alla Cultura Massimo Maisto, il titolare di Unconventional Events e Holi Dance Festival Italia William Gay, titolare della discoteca Madame Butterfly e referente di Holi Dance Festival Ferrara Fabio Marzola, il responsabile della Comunicazione Unconventional Events e Holi Dance Festival Italia Michele De Vittoria.

CONFERENZA STAMPA – Lunedì 29 maggio alle 12 nella sala dell’Arengo della residenza municipale

Presentazione dei lavori al Motovelodromo e al Campo Scuola

26-05-2017

Lunedì 29 maggio alle 12 nella sala dell’Arengo della residenza municipale si terrà la presentazione dei lavori al Motovelodromo e al Campo Scuola.

All’incontro coi giornalisti interverranno l’assessore ai Lavori pubblici Aldo Modonesi, l’assessore allo Sport Simone Merli, l’ingegnere capo Luca Capozzi, il dirigente del Servizio Edilizia Ferruccio Lanzoni e le associazioni sportive.

CONFERENZA STAMPA – Lunedì 29 maggio alle 11 nella sala conferenze K249 del Polo Industriale (piazzale Donegani 12 – FE)

Presentazione “Ferrara: le fasi di bonifica di un sito attivo”

26-05-2017

Lunedì 29 maggio 2017 alle 11 nella sala conferenze K249 del Polo Industriale, piazzale G. Donegani 12 a Ferrara si terrà la conferenza stampa di presentazione “Ferrara: le fasi di bonifica di un sito attivo”. Alle 12 seguirà la visita in campo a cura di Ifm Ferrara .

All’incontro con i giornalisti interverranno: il deputato Alessandro Bratti, presidente Commissione Parlamentare sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti, il sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani, l’assessora comunale all’Ambiente-Petrolchimico di Ferrara Caterina Ferri, il dirigente del Settore Ambiente di Ferrara Alessio Stabellini, il presidente di Accredia Giuseppe Rossi, l’amministratore delegato IFM-Integrated facility management Paolo Schiavina, il direttore di IFM SCpA Andrea Patuelli, il responsabile di HSE&Q IFM SCpA Federico Montanari.

 

GIUNTA COMUNALE – Convenzione approvata nella seduta del 26 maggio 2017

Un accordo tra Comune e Monastero di Sant’Antonio in Polesine per i restauri al secondo chiostro

26-05-2017

Sarà il Comune di Ferrara a svolgere il ruolo di ‘Stazione appaltante’ per l’intervento di restauro in programma al II Chiostro del Monastero cittadino di Sant’Antonio Abate, mentre la Comunità monastica che vi risiede si occuperà degli incarichi per la progettazione e la direzione lavori.
A prevederlo è la convenzione che è stata approvata stamani dalla Giunta municipale e che sarà sottoscritta dai due partner per regolare i reciproci rapporti in funzione realizzazione dell’intervento. Quest’ultimo sarà finanziato, per la spesa prevista di 1.300.000 euro, con risorse del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) stanziate dalla Delibera CIPE (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica) dell’1 maggio 2016 a favore degli interventi del ‘Ducato Estense’.
Come riportato nel testo della convenzione, per garantire la riservatezza e il rispetto della condizione di clausura delle monache di Sant’Antonio in Polesine, la stessa comunità monastica si è resa disponibile a sostenere con fondi propri (fuori dai fondi del Ducato Estense) l’onere finanziario relativo alle attività di progettazione, coordinamento della sicurezza e direzione lavori, a condizione di poter incaricare professionisti con i quali ha un vincolo fiduciario, donando poi il progetto all’Amministrazione comunale, per l’espletamento della gara di affidamento dei relativi lavori.
Questi saranno finalizzati al completamento del restauro e del risanamento conservativo del II Chiostro, per riportare l’intero Monastero Benedettino al suo aspetto originario e ampliarne l’ospitalità, per l’accoglienza di gruppi e singole persone in pellegrinaggio o in visita agli affreschi del Coro monastico di scuola Giottesca.
Il Comune di Ferrara svolgerà il ruolo di Stazione appaltante, sarà responsabile della corretta e regolare esecuzione dei lavori, e implementerà il sistema di monitoraggio degli investimenti pubblici al fine di garantire i corretti flussi informativi.

MUSEO DI STORIA NATURALE – Domenica 28 maggio alle 11 nella sala della mostra (via De Pisis) e sabato 27 maggio a Firenze

“Ma cosa mi balena in mente?”, performance dedicata ai cetacei

26-05-2017

Domenica 28 maggio alle 11 al Museo civico di storia naturale (sala dedicata alla mostra “Pesci? No grazie, siamo mammiferi”, via de Pisis 24) andrà in scena “Ma cosa mi balena in mente?”, performance dedicata ai cetacei.  Ideata per Ferrara Off da Margherita Mauro, la performance diretta da Giulio Costa è rivolta a un pubblico di bambini e adulti ed è interpretata dai giovani attori Matilde Buzzoni, Giacomo Vaccari, Penelope Volinia.

Il biglietto per assistere allo spettacolo costa 5 euro ed è consigliata la prenotazione (via mail a info@ferraraoff.it o telefonando al 333 6282360).

LA SCHEDA  a cura di Ferrara Off
Balene e adolescenti, sono veramente così diversi? La domanda è inusuale, le originali risposte a cui può portare meritano attenzione. È proprio da questo strano quesito che si sviluppa l’intreccio di “Ma cosa mi balena in mente?”, la performance site specific- rivolta a bambini e adulti – che si terrà domenica 28 maggio, alle 11, all’interno del Museo di Storia Naturale, in via Filippo De Pisis 24.

Lo spettacolo, ideato da Margherita Mauro e diretto da Giulio Costa, è una produzione nata a Ferrara Off per accompagnare la mostra tematica “Pesci? No grazie, siamo mammiferi”, che resterà in esposizione fino al 4 giugno al piano terra del museo. Protagonisti di questa divertente rappresentazione saranno tre giovanissimi attori cresciuti a Ferrara Off, già allievi del corso di recitazione per adolescenti condotto da Marco Sgarbi: Matilde Buzzoni, Giacomo Vaccari, Penelope Volinia.

«I tre ragazzi confronteranno il loro modo di esistere con quello dei misteriosi mammiferi marini – spiegano i due autori -.  Prendendo spunto dalle varie specie di cetacei presenti negli alti mari e dalla loro evoluzione, intraprenderanno un percorso fatto di indugi e scoperte, che li porterà a realizzare che ci vogliono milioni di anni di pazienza, coraggio e tentativi sbagliati prima di trovare il proprio posto nel mondo. Il confronto sarà serio e giocoso allo stesso tempo: gli animali considerati diventeranno esempio di tenacia e di estrema adattabilità, ma anche un modello di solitudine. Suggeriranno atipiche strategie di sopravvivenza».

Il biglietto per assistere alla performance costerà 5 euro, è consigliata la prenotazione poiché la sala accoglie un numero limitato di spettatori. Per informazioni e prenotazioni scrivere ainfo@ferraraoff.it oppure telefonare al numero 3336282360.

L’appuntamento chiude il ciclo di rappresentazioni organizzate per accompagnare la mostra tematica “Pesci? No grazie, siamo mammiferi”, che resterà in esposizione fino al 4 giugno al piano terra del museo.

Lo stesso spettacolo andrà in scena sabato 27 maggio al Museo di Storia Naturale a Firenze: «siamo felici che una produzione nata all’interno di Ferrara Off riesca a farsi apprezzare fuori dalle mura estensi – racconta Giulio Costa -. L’obiettivo che ci siamo posti per il prossimo anno va esattamente in questa direzione: far conoscere al nostro pubblico le più interessanti realtà attive nel panorama del teatro italiano contemporaneo, parallelamente promuovere a livello nazionale i talenti cresciuti a Ferrara. I corsi riprenderanno il prossimo autunno, in vista di quel momento sicuramente l’invito nel capoluogo toscano servirà da stimolo per definire con ancora maggiore efficacia un programma formativo capace di incentivare l’espressione delle nuove generazioni».

SPORT E SOLIDARIETA’ – Martedì 30 maggio alle 17 con ritrovo alla base logistica dell’Aeronautica (via Wagner)

“Spring Run” e “Gara podistica nazionale”: camminata per tutti e corsa agonistica

26-05-2017

E’ stata presentata in mattinata (venerdì 26 maggio 2017) nella residenza municipale la 10a edizione della “Spring Run” camminata ludico-motoria aperta per bambini e adulti e della “Gara podistica nazionale Aeronautica Militare” di sette chilometri in programma con qualsiasi condizione di tempo per martedì 30 maggio alle 17 con partenza dalla base logistica dell’Aeronautica Militare, in via Wagner 60 a Ferrara.
All’incontro coi giornalisti sono intervenuti l’assessore comunale allo Sport Simone Merli, il tenente colonnello Project Officer della gara Giorgio Pappalepore, la delegata provinciale Coni Luciana Pareschi, il delegato provinciale del Cip-Comitato italiano paralimpico Giuseppe Francesco AlbertiFrancesco Colaiacovo dell’Emporio Solidale “Il Mantello”, il presidente provinciale Croce Rossa Italiana Alessio Zagni.
Per maggiori informazioni: sito web www.springrun.it

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
La manifestazione podistica “Spring Run 2017” è organizzata dal Comando Operazioni Aeree di Poggio Renatico presso la base logistica dell’Aeronautica Militare di Ferrara. L’evento si svolgerà il prossimo 30 maggio, a partire dalle 17, presso la Base Logistica del Comando Operazioni Aeree in Via Wagner 60 a Ferrara.
La manifestazione sportiva “Spring Run”, giunta alla 10ª edizione, sarà associata alla Gara Podistica Nazionale dell’Aeronautica Militare. Testimonial dell’evento sarà Loris Natale Cappanna, campione italiano paraolimpico di fondo per la categoria T11.
L’Aeronautica Militare, con questa manifestazione, ormai ben nota sul territorio ferrarese, intende avvicinare ulteriormente il mondo dell’Arma Azzurra alla cittadinanza ed alle istituzioni locali, aprendo le sue porte per condividere, in un pomeriggio improntato al divertimento, un momento di sport ed uno di sensibilità verso i più bisognosi – tutti i proventi infatti verranno devoluti in beneficenza.
L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Ferrara, dal Comune di Vigarano Mainarda, dal Comitato provinciale del Coni e dalla Croce Rossa Italiana, raccoglierà quest’anno fondi sia per l’Emporio Solidale “Il Mantello” di Ferrara, sia per la donazione di defibrillatori alla stessa Croce Rossa.
La manifestazione si svilupperà attraverso una serie di marce non competitive, su distanze distinte per categorie, per poi concludersi in una “Gara podistica nazionale” – agonistica. Saranno previste inoltre attività di intrattenimento ed attività di animazione per i più piccoli, a cura di Cri e dell’associazione “Vola Nel Cuore”. Sarà possibile assistere all’esibizione dei paracadutisti dell’Anpdi di Ferrara e a quella della Banda Filarmonica Comunale “Ludovico Ariosto”. Sarà inoltre possibile vedere da vicino un elicottero dell’Aeronautica Militare. Al termine delle premiazioni, ci sarà il concerto della “Vanilla Sky Cover Band”.
Tutte le informazioni utili alla partecipazione alla manifestazione in argomento possono essere reperite sul sito internet il sito www.springrun.it oppure sulla pagina Facebook www.facebook.com/springrunfe

POLIZIA MUNICIPALE – Una settantina di bambini dai 6 ai 10 anni coinvolti nel percorso didattico

Educazione stradale con gli alunni della scuola primaria di Villanova di Denore

26-05-2017

Nella mattinata di giovedì 25 maggio si è concluso, con una manifestazione consolidata ormai negli anni, il progetto di Educazione stradale 2016/2017 dedicato agli alunni della scuola primaria di Villanova di Denore, che la Polizia Municipale Terre Estensi organizza in stretta e fattiva collaborazione con le Insegnanti delle cinque classi del plesso.

L’iniziativa predisposta in via Isac Rabin, ha visto i bambini della scuola dalla prima alla quinta, in tutto 69 accompagnati dalle loro Insegnanti e alla presenza di alcuni genitori, destreggiarsi in bicicletta tra “rotatorie” e obblighi di “dare la precedenza” lungo un percorso didattico stradale disegnato e realizzato per l’occorrenza dagli operatori del Nucleo di Educazione Stradale e alla Legalità.

Alla manifestazione sono stati invitati i genitori e quanti hanno potuto intervenire, mentre osservavano le competenze dei propri figli, hanno completato il percorso fungendo da pedoni agli attraversamenti pedonali.

(Comunicato a cura del Corpo di Polizia Municipale Terre Estensi)

LAVORI PUBBLICI E VIABILITA’ – I principali cantieri attivi dal 29 maggio al 4 giugno 2017

Nuove modifiche alla viabilità per i lavori della rotatoria di via Caldirolo. Proseguono gli interventi su strade, edifici e aree verdi

26-05-2017

Questo l’elenco dei principali interventi e cantieri operativi o in fase di attivazione nel territorio comunale di Ferrara nel periodo dal 29 maggio al 4 giugno 2017, condotti sotto la supervisione dei tecnici e degli operatori del Settore Opere pubbliche e Mobilità del Comune di Ferrara. Maggiori informazioni sugli interventi più significativi sono disponibili sul sito http://mappaopere.comune.fe.it

 

>> NUOVI LAVORI

LAVORI A CURA DI ENEL – ripristino di manti stradali
Prenderà il via lunedì 29 maggio il programma di lavori a cura di Enel, d’intesa con l’Amministrazione comunale, per il ripristino di manti stradali a seguito di recenti interventi di scavo, in:
·         via Gelsomini (località Malborghetto di Boara), tratto da via Conca a via Formia
·         via Agrifoglio (località Malborghetto di Boara), tratto da via Conca a via Formia
·         via G. Campanella, da via Duran
·         via Del Fabbro (località San Martino), tratto da via Chiesa a via M. Bisi
Non sono previste chiusure delle strade ma saranno possibili disagi per la circolazione

LAVORI A CURA DI HERA – sostituzione di condotte idriche
– Inizieranno lunedì 29 maggio i lavori a cura di Hera, d’intesa con l’Amministrazione comunale, per la sostituzione di una condotta idrica in piazza Sacrati, mentre proseguono quelli in vicolo del Giglio sempre per la sostituzione di una condotta idrica.

 

>> AGGIORNAMENTI DAI CANTIERI
INTERVENTI STRADALI 
– Una nuova rotatoria tra le vie Caldirolo, Colombarola e Briosi
Procedono regolarmente i lavori iniziati lo scorso 8 maggio, con durata prevista di 60 giorni, per la realizzazione di una nuova rotatoria all’intersezione tra le vie Caldirolo, Colombarola, Briosi e Ponte Caldirolo a Ferrara.

MODIFICHE ALLA VIABILITA’:
DA LUNEDI’ 29 MAGGIO per circa dieci giorni
la viabilità sarà così modificata:
via Colombarola: sarà riaperta al transito veicolare solo in direzione via San Maurelio, mentre rimarrà chiusa per i veicoli provenienti da via San Maurelio con direzione via Caldirolo, per consentire lo svolgimento dei lavori ai sottoservizi da parte di Hera Spa; i veicoli che circolano nella rotatoria e quelli provenienti da via Caldirolo dovranno voltare obbligatoriamente in via Colombarola, poiché sarà chiusa l’uscita di via Ponte Caldirolo;
via Ponte Caldirolo: sarà chiusa la corsia di marcia con direzione via Comacchio per lavori alla Pubblica Illuminazione e ai sottoservizi;
via Briosi: i veicoli provenienti da via Pomposa che percorrono la via Caldirolo diretti alla via Briosi dovranno utilizzare come percorso alternativo le vie Polonia/Paracelso.
Tutte le modifiche al traffico saranno indicate sul posto da segnaletica di preavviso e di deviazione.

Per tutti i dettagli sul progetto v. CronacaComune del 5 maggio 2017

– Un nuovo tratto ciclabile in via Bologna, tra le vie Caselli e Malagù
E’ terminata l’asfaltatura del nuovo percorso ciclabile nel tratto di via Bologna compreso tra via G. Caselli e via G.U. Malagù. Dal 23 maggio sono iniziati i lavori di segnaletica stradale necessari al completamento della nuova pista ciclabile.
LA SCHEDA: Il percorso ha una lunghezza di circa 500 metri, sul lato destro della strada con direzione centro città, e rappresenta un ulteriore tassello del percorso realizzato, in più fasi, in questi ultimi anni, dall’Amministrazione comunale, nel segmento di via Bologna da via Malagù sino a piazza Travaglio. Si è inoltre provveduto al rifacimento dell’impianto di pubblica illuminazione.
L’intervento è stato eseguito dalla ditta Asfalti Zaniboni di Finale Emilia per conto della Società Sara Costruzioni srl, sulla base di una convenzione sottoscritta con il Comune di Ferrara nell’ambito dell’attuazione del comparto Poc ‘5ANS-03’. Il costo totale dell’opera ammonta a 274.044 euro (a carico della Società Sara Costruzioni srl).

– In corso sull’asse viale Cavour-corso Giovecca i lavori di adeguamento dei semafori alle esigenze dei non vedenti
Sono in corso i lavori per la realizzazione dei percorsi tattili plantari in prossimità degli impianti semaforici esistenti sull’asse viale Cavour-corso Giovecca (v. anche CronacaComune del 13 aprile 2017). AGGIORNAMENTO DEL 26 MAGGIO: dalla prossima settimana i lavori interesseranno il tratto di viale Cavour da corso Isonzo a largo Castello.
Le opere hanno lo scopo di facilitare e rendere più sicura la mobilità pedonale dei non vedenti ed ipovedenti sul principale asse viario cittadino, dalla Stazione ferroviaria alla Prospettiva, secondo un progetto concordato tra il Comune di Ferrara (Servizio Infrastrutture Mobilità e Traffico e Ufficio Benessere Ambientale) e la Sezione Provinciale di Ferrara dell’Unione Italiana Ciechi. I lavori interesseranno tutte le intersezioni dell’asse viario, ossia: viale Cavour-corso Isonzo/via Cittadella; viale Cavour-via Ariosto/via Aldighieri; viale Cavour- via Armari/via Spadari; largo Castello (solo adeguamento semafori); corso Giovecca-via Palestro/via Bersaglieri; corso Giovecca-via Montebello/via Terranuova; corso Giovecca-via Mortara/via U. Bassi.
Durante il periodo di esecuzione degli interventi saranno possibili rallentamenti sulle strade interessate, ma sarà garantito comunque il transito veicolare; non sono previste deviazioni nè chiusure.
LA SCHEDA a cura del Servizio Mobilità
L’intervento prevede:
– adeguamento degli impianti semaforizzati
consiste nell’installazione di specifici dispositivi di chiamata con relativi apparati acustici da applicare sui pali semaforici esistenti o dove necessario su nuovi pali; tali dispositivi serviranno 18 attraversamenti pedonali che con i 6 già esistenti porteranno a 24 il numero totale di attraversamenti disponibili. In tal modo i non vedenti potranno percorrere in sicurezza tutti gli attraversamenti pedonali semaforizzati presenti su entrambi i lati dell’asse Cavour-Giovecca e potranno attraversare in sicurezza lo stesso asse ad ogni incrocio semaforizzato.
– adeguamento degli attraversamenti pedonali mediante l’applicazione dei percorsi tattili plantari che in prossimità degli impianti semaforizzati segnaleranno sia la posizione dei pulsanti di chiamata che la posizione degli attraversamenti pedonali. Tali percorsi serviranno 17 attraversamenti pedonali e saranno realizzati in materiale termoplastico (a garanzia di una maggior durata) di colore bianco (per agevolare anche gli ipovedenti).
v. anche CronacaComune del 26 gennaio 2017

————

LAVORI A CURA DI HERA
Prosegue il programma di lavori a cura di Hera (in accordo con il Comune di Ferrara), per il ripristino di manti stradali precedentemente interessati da interventi agli impianti sottoservizi, in:
via C. Cattaneo, tratto da via G.Recchi a via G.B. Canonici
via M. Poledrelli, tratto da c.so Isonzo a c.so Vittorio Veneto
v.lo Santa Croce
via Gorizia
v.lo Mozzo Tegola
via Mortara, tratto da c.so Porta Mare e in angolo con via L. Borsari

Nelle vie interessate dagli interventi sono possibili modifiche al traffico indicate con segnalazioni sul posto.

————

EDIFICI STORICI E MONUMENTALI
– Restauro post sisma della Certosa monumentale di Ferrara

Sono iniziati il 26 settembre scorso i lavori programmati dall’Amministrazione comunale per il restauro e il miglioramento strutturale post sisma della Certosa monumentale di Ferrara.
Il progetto è stato impostato dopo una attenta analisi del quadro fessurativo e dopo avere individuato i principali meccanismi che lo hanno determinato. Gli interventi saranno realizzati per cantieri distinti e successivi, tutti all’interno dell’area cimiteriale.
Saranno eseguiti interventi sulle strutture in elevazione, sugli archi, sulle volte in muratura, e sulle coperture lignee e in laterizio.
Durata prevista dei lavori 510 giorni (conclusione al 17/02/2018)

AGGIORNAMENTO: Attualmente l’impresa sta lavorando nel Primo Gran Claustro della Certosa di Ferrara. Sono state eseguite le lavorazioni relative al consolidamento e rifacimento del coperto del Famedio del Borso, le opere di rinforzo strutturale dei deambulatori della zona sud-est e di rinforzo dei coperti delle Cella Ragazzi e Cella Pareschi. L’impresa proseguirà con i lavori di restauro dei cotti del Famedio del Borso, la ricollocazione dei coppi sui deambulatori consolidati e inizierà il consolidamento strutturale del Colombario Bonaccioli.

Per tutti i dettagli del progetto v. CronacaComune del 26 settembre 2016

– Intervento di restauro e rinnovamento di Palazzo dei Diamanti
Ha preso il via all’inizio di marzo, per concludersi a settembre 2018, la radicale opera di restyling destinata a restituire alla città lo spazio museale del Palazzo dei Diamanti completamente rinnovato e valorizzato, con spazi più ampi dedicati in particolare ai servizi, in linea con le più moderne prospettive turistiche. Grazie ad un’attenta pianificazione l’intervento non interferirà in nessun momento con la continuità dell’attività museale.
LA SCHEDA: In sintesi, gli interventi prevedono:
– restauro, risanamento e messa in sicurezza degli ambienti al piano terra e ammezzato dell’area a sud-est, su corso Ercole I d’Este, da destinarsi ad uffici della Galleria d’Arte Moderna, compresa la realizzazione del nuovo gruppo di servizi igienici;
– rifacimento della scala interna di servizio, situata nell’area sud-ovest del complesso, danneggiata e inagibile;
– riparazione e consolidamento dell’intera copertura del complesso, mediante specifici interventi previsti in corrispondenza piano di falda e della linea di gronda, e del piano di calpestio degli ambienti sottotetto;
– restauro, risanamento e messa in sicurezza degli ambienti al piano terra e ammezzato in corrispondenza del portico sud del cortile, previa demolizione delle superfetazioni esistenti;
– realizzazione di un nuovo gruppo di servizi igienici, negli ambienti a nord del giardino, a servizio degli utenti della Galleria d’Arte Moderna;
– realizzazione di localizzati interventi di riparazione a carico delle strutture verticali ed orizzontali.
Importo complessivo dell’opera: 2.516.466, finanziato con contributi Regionali assegnati con finanziamento concesso dal Commissario Delegato per la somma di 1.953.466 euro e con fondi comunali (assicurazione) per la somma di 563.000 euro. Per tutti i dettagli del progetto v. CronacaComune del 10 marzo 2017

– Intervento di restauro e valorizzazione dei locali ex Bazzi di piazza del Municipio
Sono partiti il 13 febbraio scorso i lavori a cura del Comune di Ferrara per il restauro e la valorizzazione dei locali comunali ex Bazzi di piazza del Municipio, in vista dell’affidamento in gestione dell’immobile tramite bando di gara. La conclusione è prevista per il dicembre 2017.
AGGIORNAMENTO del 28 aprile 2017: i lavori all’edificio ex Bazzi procedono regolarmente come da cronoprogramma: sono state ultimate tutte le opere di demolizione e al momento si stanno effettuando i consolidamenti degli affreschi e delle superfici decorate, insieme al consolidamento dei solai del piano ammezzato (foto aggiornate su CronacaComune del 28 aprile 2017).
LA SCHEDA:
Per l’edificio Ex Bazzi sono state individuate soluzioni progettuali, ispirate da principi di tutela e conservazione, volte a sanare sia le vulnerabilità in ambito sismico che le deficienze statiche. In particolare si interverrà sui solai aumentando la rigidezza di piano e creando dei collegamenti mutui fra le strutture verticali e orizzontali. Gli interventi di restauro riguarderanno i dipinti murari e un raffinato solaio ligneo a cassettoni della seconda metà del quattrocento, che seppur manomesso e degradato può essere in gran parte recuperato nei suoi preziosi dettagli decorativi.
Parte dei locali saranno posti in concessione e parte rimarranno in diretta gestione comunale. A tal proposito la progettazione dei locali da porre a concessione, non conoscendo l’attività che ivi si potrà insediare, non entrerà in dettagli funzionali, ma dovrà comunque valutare e individuare sistemi impiantistici compatibili e prevedere le predisposizioni realizzabili.
Importo complessivo dell’opera € 650.000. Tipologia di finanziamento: € 499.432,90 Contributi Regionali assegnati con Programma Speciale d’Area “Azioni per lo sviluppo urbanistico delle aree di eccellenza della città di Ferrara”; € 150.567,10 con fondi comunali. Per tutti i dettagli del progetto v. CronacaComune del 13 febbraio 2017

– A Palazzo Massari in corso i lavori di consolidamento post sisma
Sono in corso (da inizio ottobre 2016) i lavori di consolidamento di Palazzo Massari, sede del Museo Boldini, in corso Porta Mare, pesantemente lesionato in occasione del sisma del maggio 2012. Conclusa questa fase di lavorazione verrà attivata l’operazione di restauro di interni ed esterni. L’importo dei lavori appaltati è di € 1.610.663,26. Il finanziamento è a carico del Commissario Delegato per il recupero delle Opere Pubbliche e dei Beni Culturali danneggiati dal Sisma 2012 (per un importo di  790.917 euro) e delle Assicurazioni stipulate dal Comune (per un importo di € 819.745 euro). Il costo totale dell’intervento è di € 2.504.557.
A eseguire gli interventi è l’impresa Emiliana Restauri soc. coop di Ozzano Emilia (Bo).
Gli interventi riguarderanno sia Palazzo Massari che l’adiacente Palazzina dei Cavalieri di Malta. Entrambi i fabbricati hanno subito lesioni importanti ma non gravi, che hanno comunque peggiorato un quadro fessurativo preesistente e da anni trascurato. Le operazioni di consolidamento comunque sono varie e articolate e coinvolgono tutti gli elementi strutturali del complesso in oggetto, implicando inevitabilmente anche aspetti tipicamente architettonici. Per entrambi i Palazzi sarà eseguito il restauro di tutti gli elementi decorativi, in cotto, pietra e stucchi.
Per tutti i dettagli del progetto v. CronacaComune del 6 ottobre 2016

– Alla Palazzina ex Mof interventi di riqualificazione nel segno della conservazione
Sono in corso gli interventi di riqualificazione della Palazzina ex Mof destinata a ospitare la sede dell’Urban Center comunale e dell’Ordine degli Architetti di Ferrara. La conclusione dell’opera è prevista per il luglio 2017.
AGGIORNAMENTO:

Opere interne in fase di esecuzione
: demolizioni di progetto in fase avanzata; interventi di consolidamento strutturale e miglioramento sismico al piano interrato, con rinforzo del solaio, dei pilastri e con realizzazione di nuove strutture di fondazione; modifica delle aperture al piano interrato e rialzato, sia funzionali alla nuova destinazione d’uso del fabbricato, sia per conferire allo stesso un miglioramento sismico; demolizioni degli intonaci esterni dove si effettueranno i consolidamenti strutturali.
Opere esterne eseguite
: ponteggio su tutti i lati e torre, rimozione dei fari posti sulle terrazze, nuovo allacciamento alla rete fognaria.
Prossime lavorazioni
: prosieguo delle opere di consolidamento strutturale e miglioramento sismico ai piani terra e primo, con la posa in opera delle strutture metalliche di rinforzo dei solai, opere di consolidamento strutturale e miglioramento sismico della volta dopo averne riparato il danno (risarcitura del foro), tracce verticali degli impianti.
Per tutti i dettagli del progetto v. CronacaComune del 7 luglio 2016

– Casa Niccolini in ristrutturazione per ospitare la sezione ragazzi della biblioteca Ariostea e la sede della Società Dante Alighieri
Sono in corso (da luglio 2016) a Casa Niccolini i lavori per la ristrutturazione dell’edificio destinato a ospitare la sezione della biblioteca Ariostea dedicata ai ragazzi con spazi appositi per la lettura e per la didattica. Al proprio interno, Casa Niccolini ospiterà anche la sede della Società Dante Alighieri. La conclusione dell’opera è prevista per il luglio 2017. Per tutti i dettagli del progetto v. CronacaComune dell’1 luglio 2016

————

MURA ESTENSI
In corso interventi di recupero nel tratto nord delle antiche Mura cittadine

Sono in corso interventi di recupero e restauro di parti dell’antica cinta muraria cittadina, e in particolare della muratura di paramento e degli scavi archeologici della Punta di Francolino e della Peschiera del Duca d’Este alle Mura Nord.
LA SCHEDA:

Dal Torrione n°8 alla punta di Francolino – La peschiera del Duca d’Este

Si tratta della parte della cortina muraria visibile più antica e da cui è iniziata l’opera di restauro del primo Progetto Mura (FIO 1986). Oggetto dell’intervento è il tratto compreso dal Torrione n°8 alla Punta di Francolino con al centro gli scavi archeologici della “Peschiera del Duca d’Este”.
Si prevede l’intervento di verifica, consolidamento strutturale e restauro conservativo del paramento murario verticale della muratura di sommità con interventi di stuccatura di protezione. Gli scavi archeologici saranno trattati analogamente a quelli della Punta di Francolino già riscoperti in occasione del primo Progetto Mura (FIO ’86).
Punta di Francolino

La zona è stata oggetto di importanti scavi archeologici sulle fondazioni dei bastioni, lasciati poi visibili al pubblico fruitore dell’area del vallo delle Mura. In funzione della tipologia allora adottata “a scavo aperto”, ed essendo comunque proseguita l’azione degradante del tempo, si prevede il consolidamento della muratura decoesa e la conseguente stuccatura di protezione.
Importo totale intervento: 133.200 euro (finanziato con ribasso di gara delle opere già realizzate con i fondi finanziati dall’8per1000 Irpef anno 2010)
Impresa aggiudicataria: Costruzioni Orizzonte – Rovigo
Consegna lavori: 04/04/2017

————

EDILIZIA PUBBLICA
– Interventi di riparazione post sisma all’ex linificio Toselli

Sono in corso dal 9 maggio 2017 i lavori di riparazione dei danni provocati dal sisma e di rinforzo strutturale del fabbricato di proprietà del Comune di Ferrara appartenente al complesso edilizio dell’ex Linificio Canapificio Nazionale Toselli, in via Marconi a Ferrara, utilizzato come magazzino.
La durata contrattuale dei lavori è di 60 giorni naturali consecutivi.

– Lavori di riparazione e miglioramento strutturale post sisma del centro sociale Acquedotto di corso Isonzo
Sono in corso dal 16 maggio 2017 i lavori di riparazione e miglioramento strutturale post-sisma della sede del centro sociale Acquedotto di corso Isonzo, consistenti nel rafforzamento delle architravi e nell’inserimento di nuove strutture in acciaio in corrispondenza dei solai.
La durata prevista per i lavori è di 90 giorni.

————

VERDE PUBBLICO

Riqualificazione degli arredi di diciassette parchi e aree verdi comunali
Sono in corso i lavori previsti dal programma di riqualificazione degli arredi di una ventina di aree verdi comunali, tra parchi e cortili scolastici attrezzati.

La prossima settimana gli interventi riguarderanno le aree gioco di via Pertini a San Martino (per l’installazione di una palestra esagonale), via Siepe (per la posa di porte da calcetto, scivolo, arrampicata in metallo, altalena, tavolo da pic nic e rete di recinzione), via Venturi (spostamento e manutenzione di giochi esistenti con realizzazione di aree smorzacaduta, posa gioco composto con arrampicata in metallo con area smorzacaduta, scivolo piccolo, gioco a molla, tavolo da pic nic in materiale riciclato), viale Alfonso I d’Este (per la posa di gioco composto con arrampicata in metallo) e piazza Europa (per la posa di una palestrina in metallo).

Il programma di interventi è a cura del Servizio Infrastrutture, e in particolare dell’Ufficio Verde pubblico, del Comune di Ferrara (v. dettagli su CronacaComune del 21 aprile 2017)

– Abbattimenti di alberi, a tutela dell’incolumità pubblica, in viale Costituzione e piazza Ariostea
Sono stati programmati sulla base degli esiti di indagini tecniche di stabilità, e a garanzia della pubblica incolumità, gli interventi previsti in viale Costituzione e in piazza Ariostea per l’abbattimento di alcuni alberi a cura di Ferrara Tua srl, la società incaricata della manutenzione del verde comunale, in accordo con l’Ufficio Verde del Comune di Ferrara. Saranno in particolare interessati: 12 esemplari di Celtis australis (bagolaro), 1 Robinia pseudoacacia e 1 Sophora japonica in viale Costituzione; e 6 esemplari di Platanus hydrida in piazza Ariostea. Le piante saranno sostituite come previsto dal Regolamento comunale del verde pubblico e privato.

AGGIORNAMENTO del 19 maggio:Gli abbattimenti di viale Costituzione sono già stati eseguiti, restano da completare quelli di piazza Ariostea

– In corso interventi di abbattimento di piante con problemi di stabilità o colpiti da epidemia
Sono in via di conclusione le operazioni di abbattimento nel territorio comunale di una serie di piante ‘ammalorate’, principalmente platani. Gli interventi sono stati concordati dall’Ufficio Verde del Comune di Ferrara con il Servizio Fitosanitario Regionale, nell’ambito del piano di contenimento dell’epidemia di ‘Cancro colorato del Platano’, previsto dal Decreto di Lotta Obbligatoria (D.M. 29 febbraio 2012) e sono eseguiti a cura dall’ente gestore del servizio di manutenzione del verde in città, Ferrara Tua srl.
AGGIORNAMENTO del 19 maggio – Questi gli interventi ancora da realizzare:
– viale IV Novembre sopramura: abbattimento di platani, 9 piante tra infette e adiacenti, oltre ad altri 2 platani ammalorati in vicinanza del monumento
– viale Alfonso I d’Este: abbattimento di un platano
Sono in corso anche le attività di manutenzione del verde pubblico comunale, con potature e sfalci dell’erba nei parchi pubblici e nei giardini scolastici.

A tutela della pubblica incolumità verranno inoltre eseguiti nei prossimi giorni ulteriori valutazioni di stabilità di alberi presenti su strade e parchi cittadini, alberi di cui verrà compiuta una indagine strumentale per la verifica dello stato vegetativo e della stabilità.

Concorso di scultura “Premio De aqua et terra” entro il 31 maggio

di Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara

26-05-2017

Il Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara, nell’ambito del recupero strutturale dell’ottocentesco impianto idrovoro di Marozzo, oggi destinato a Museo della Bonifica, bandisce la 1° edizione del concorso nazionale tra artisti “Premio De aqua et terra” per la realizzazione di una scultura da destinare all’Eco-Museo della Bonifica di Marozzo, in comune di Lagosanto (FE). Per partecipare va mandato il progetto e tutta la documentazione indicata nel bando entro la mezzanotte di mercoledì 31 maggio 2017.

La scultura di grandi dimensioni (non superiore a 6 metri) dedicata alla bonifica idraulica ferrares è da interpretare e sviluppare secondo gli elementi indicati in questo concetto: “Ferrara, un territorio sotto continuo controllo idraulico. Idrovore sempre pronte ad allontanare le acque in eccesso o a distribuirle nei campi alle coltivazioni assetate. Un vasto bacino circondato dal mare e dall’acqua dei fiumi Po e Reno. Dagli interventi di Borso d’Este, all’epopea degli scarriolanti, sino agli attuali impianti idrovori, la storia di Ferrara è storia di acqua, di fiumi, di paludi e di fame di terra. La bonifica idraulica ha determinato la trasformazione del suo territorio: significativi sono gli aspetti sociali, economici e tecnologici che hanno accompagnato il processo di conquista di terre coltivabili e di insediamento, percorso mai concluso e quotidiano impegno di difesa del territorio”.

Per info: pagina del sito www.bonificaferrara.it

BIBLIOTECA ARIOSTEA – Ciclo ‘Chiavi di lettura’: incontro lunedì 29 maggio alle 17

Le imprese della Spal viste attraverso gli occhi dei cronisti

26-05-2017

Sarà dedicato alla Spal e al racconto giornalistico delle sue imprese di ieri e di oggi, l’ultimo appuntamento, lunedì 29 maggio alle 17, nella sala Agnelli della biblioteca comunale Ariostea (via delle Scienze 17, Ferrara), con il ciclo di incontri “Chiavi di lettura – opinioni a confronto sull’attualità”, curato dal quotidiano online Ferraraitalia. All’incontro, dal titolo ‘Biancoazzurro e’ il colore che amo. La Spal ieri, oggi e domani’, interverranno Mauro Malaguti del Resto del Carlino, Marco Nagliati della Nuova Ferrara, Alessandro Sovrani di Telestense, Alessandro Orlandin dello Spallino. Coordinerà Sergio Gessi, direttore di Ferraraitalia.

URBANISTICA – Nota a cura del Fondo Ferrara Social Housing

Firmato l’atto per l’acquisizione finalizzata alla riqualificazione dell’immobile denominato Palaspecchi

26-05-2017

Nella foto un momento dell’incontro di venerdì 26 maggip 2017 svoltosi a Roma che ha visto la partecipazione per l’Amministrazione comunale dell’ass. Roberta Fusari e del dirigente Davide Tumiati, per Acer Ferrara direttore Diego Carrara.

 

[Nota a cura del Fondo Ferrara Social Housing]

Il Fondo Ferrara Social Housing, istituito e gestito da InvestiRE SGR S.p.A, ha perfezionato in data 26 maggio 2017 l’acquisizione del complesso denominato “Palazzo degli Specchi” sito a Ferrara, via Beethoven per dare vita ad un intervento di recupero e riqualificazione in chiave di housing sociale del complesso immobiliare esistente, secondo le previsioni contenute nel piano di recupero del comparto «ex direzionale pubblico di via Beethoven» definito dal Comune di Ferrara.

Il Fondo Ferrara costituisce una piattaforma di investimento nell’ambito del Sistema Integrato dei Fondi ed è un fondo riservato ad investitori istituzionali rappresentati dal FIA – Fondo Investimenti per l’Abitare (gestito da CDP Investimenti Sgr e investito da Cassa Depositi e Prestiti), che interverrà con una partecipazione del 75%, dall’Azienda Casa Emilia-Romagna (ACER) Ferrara, Intercantieri Vittadello S.p.A e Ferrara 2007 S.p.A. (società riconducibile a Luca Parnasi), proprietaria del complesso immobiliare che è stato conferito al fondo.

Dopo la firma del protocollo di intesa tra il Comune di Ferrara, CDP Investimenti Sgr, Intercantieri Vittadello S.p.A., Ferrara 2007 S.p.A. e ACER Ferrara, si è giunti alla formalizzazione degli atti necessari all’avvio dell’operatività del Fondo Ferrara che seguirà prima il recupero del complesso immobiliare facendo affidamento sull’attività di Intercantieri Vittadello e poi la gestione degli alloggi sociali anche con il supporto attivo di ACER Ferrara.

L’intervento prevede il riutilizzo di immobili esistenti (attraverso il recupero e la ristrutturazione degli edifici, mai utilizzati e degradati, destinati a funzioni direzionali pubbliche e la loro sostituzione con funzioni abitative), con previsione di un’offerta di circa 265 alloggi sociali su una superficie commerciale di circa 26.150 mq, oltre a servizi di vicinato, con ampio mix tipologico e di offerta abitativa relativa alla locazione di lungo termine e vendita a canoni e prezzi convenzionati.

Nel contesto dell’operazione il Comune ha acquisito l’edificio destinato ad accogliere la nuova sede della Delegazione Comunale e della Polizia Municipale oltre alle risorse (circa 4 milioni di euro) necessarie per la ristrutturazione.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi