Home > COMUNICATI STAMPA > La newsletter del 3 marzo 2017

La newsletter del 3 marzo 2017

Tempo di lettura: 35 minuti

Da ufficio stampa

MUSEO RISORGIMENTO E RESISTENZA – Conferenza mercoledì 8 marzo 2017 alle 21

‘Ferrarese, ebrea, europea: la pittrice Isa Magrini’ raccontata da Lucio Scardino

03-03-2017

In occasione della Festa della Donna, mercoledì 8 marzo 2017, alle 21, il Museo civico del Risorgimento e della Resistenza di Ferrara ospiterà una conferenza dello storico dell’arte Lucio Scardino, dal titolo: ‘Ferrarese, ebrea, europea: la pittrice Isa Magrini’  (Ferrara 1876 – Auschwitz 1944).  L’incontro, in programma nella Sala mostre del museo di corso Ercole I d’Este 19, sarà introdotto dalla direttrice del museo Antonella Guarnieri. L’iniziativa è a partecipazione libera e gratuita.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
La conferenza approfondisce la figura della pittrice ferrarese Isa Ascoli Magrini, che sin dalla più giovane età si era dilettata nell’arte pittorica.
La sua vita ebbe fine nel 1944, nel campo di concentramento di Auschwitz e nonostante il suo nome sia tra quelli degli ebrei ricordati nella lapide della Sinagoga di via Mazzini, Isa Magrini Ascoli era caduta nel dimenticatoio. Solo negli ultimissimi anni lo storico dell’arte Lucio Scardino l’ha recuperata alla memoria come artista dapprima negli atti del convegno “Vicino al focolare e oltre” (M.E.I.S.), quindi nel volume miscellaneo “I Magrini” (ed. La Carmelina).
Allieva privata del disegnatore Giuseppe Zambelli e del pittore Federico Bernagozzi nel suo palazzo ferrarese di via Borgoleoni, Isa dipinse soprattutto ritratti.
Conosciuto lo scienziato triestino Giulio Ascoli, lo sposò nel 1901, vivendo con lui a Genova, Parigi, Milano, Pavia, Trieste: grazie a questi continui spostamenti poté respirare aria d’Europa, aggiornando il suo gusto pittorico giovanile “alla Bernagozzi”, in chiave simbolista e liberty.
Dopo la tragica scomparsa del marito irredentista, avvenuta a Vienna nel maggio 1916, Isa decise di smettere di dipingere, rientrando definitivamente a Ferrara.
Si dedicò da allora solo al ricamo, all’educazione della figlia Lily e all’insegnamento presso la Scuola Ebraica di via Vignatagliata. Catturata durante un tentativo di fuga in Svizzera, morì nel lager di Auschwitz, dove pure scomparve il fratello Silvio, Presidente della Comunità Israelitica Ferrarese.

BIBLIOTECA ARIOSTEA – ‘I colori della conoscenza’: conferenza lunedì 6 marzo alle 17

‘Gli adolescenti tra disagi e risorse’ secondo l’analisi di Chiara Baratelli

03-03-2017

Proporrà un’analisi dei tratti caratteristici dell’adolescenza e dell’eterno conflitto fra adulti e giovanissimi la conferenza di Chiara Baratelli (psicoanalista, psicoterapeuta) in programma lunedì 6 marzo alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea. L’incontro rientra nel ciclo ‘I colori della conoscenza’, a cura dell’Istituto Gramsci e dell’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara, e sarà introdotto da Nicola Alessandrini.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
Gli adolescenti rappresentano sempre una sfida per gli adulti, si tratta quindi di comprenderne le ragioni e i tratti di un conflitto tra generazioni che si ripete in tutti i tempi. Alcune caratteristiche di cui gli adolescenti sono portatori sono eterne: l’energia, l’irruenza, la proiezione verso il futuro, la tendenza all’assoluto, l’incapacità di mediazione. Come si coniugano questi aspetti con le caratteristiche di questo tempo? Quali specifiche sfide ci presentano i giovanissimi oggi? Dobbiamo cercare tratti specifici dei nuovi adolescenti (che sono evidenti, in quanto ogni generazione respira l’aria del proprio tempo) o, anche, caratteristiche e attitudini di “questi genitori”, frastornati e inquieti, in balia di un tempo che cambia in fretta e di cui faticano a cogliere la traiettoria del cambiamento? Su queste e altre domande sarà articolata la riflessione.

 

MUSEO DI STORIA NATURALE – Seminario mercoledì 8 marzo 2017 alle 15

Il punto sullo stato e le prospettive delle collezioni naturalistiche del museo ferrarese

03-03-2017

Il Museo civico di Storia Naturale di Ferrara fa il punto sullo status delle proprie collezioni naturalistiche nel corso di un seminario di studi in programma mercoledì 8 marzo alle 15, nella sede di via De Pisis 24.
L’incontro, aperto agli studenti, agli operatori dei musei e a tutti gli interessati di scienza e museologia, ha lo scopo di rilevare la consistenza e la rappresentatività delle diverse tipologie di raccolte che costituiscono il ricco patrimonio del museo, oltre che di chiarire il livello di inventariazione e catalogazione e di informare sulle criticità di conservazione, gestione e fruizione scientifica. Il seminario offrirà inoltre l’occasione per aggiornare gli interessati sui progetti in corso per quanto riguarda le attività di ricerca e museologiche relative al patrimonio scientifico del museo.

Seminario di studi
“Collections” – Status, criticità e prospettive delle collezioni del Museo di Storia Naturale di Ferrara
Programma

ore 15,00 – Apertura dei lavori
Leonardo Latella (Museo Civico di Storia Naturale di Verona)
Le collezioni naturalistiche nel terzo millennio, ingombro o strumento di crescita per i musei italiani?

Stefano Mazzotti (Museo Civico di Storia Naturale di Ferrara)
La centralità delle collezioni scientifiche: status, criticità e prospettive future

Enrico Trevisani (Museo civico di Storia Naturale di Ferrara)
Le collezioni geo-paleontologiche

Fausto Pesarini (Museo Civico di Storia Naturale di Ferrara)
Le collezioni entomologiche

Carla Corazza (Museo civico di Storia Naturale di Ferrara)
Le collezioni di Artropodi
Interventi specifici sui casi studio di Margherita Norbiato, Daniele Maccapani, Stefano Aldrovandi, Nicola Baraldi, Andrea Grossi (Museo Civico di Storia Naturale di Ferrara)

Stefano Mazzotti (Museo Civico di Storia Naturale di Ferrara)
Le collezioni vertebratologiche e malacologiche
Interventi specifici sui casi studio di Marco Caselli e Laura Sensi (Museo Civico di Storia Naturale di Ferrara)

Luca Bartolozzi (Museo di Storia Naturale, Università di Firenze)
Prospettive future della gestione, fruizione e valorizzazione delle collezioni: l’esempio delle collezioni entomologiche

Stefano Mazzotti (Museo Civico di Storia Naturale di Ferrara)
Strategie per una sostenibilità delle collezioni del Museo

17,30 – Interventi liberi e discussione

18,00 – Chiusura dei lavori

 

Museo civico di Storia Naturale di Ferrara
via De Pisis 24 Ferrara
tel. 0532 203381
http://storianaturale.comune.fe.it

CONFERENZA STAMPA – Martedì 7 marzo alle 12 nella sala dell’Arengo della residenza municipale

Presentazione del progetto “Verso l’autonomia: percorsi di uscita dalla violenza”.

03-03-2017

Martedì 7 marzo 2017 alle 12 nella sala dell’Arengo della residenza municipale si terrà la presentazione del progetto “Verso l’autonomia: percorsi di uscita dalla violenza”.

All’incontro con i giornalisti interverranno l’assessora comunale a Servizi alla persona e Politiche familiari Chiara Sapigni, la presidente dell’associazione di promozione sociale Centro donna giustizia Paola Castagnotto e la coordinatrice del progetto Monica Borghi, l’assessora alle Pari opportunità del Comune di Cento Mariacristina Barbieri, la sindaca del Comune di Codigoro Alice Zanardi, l’assessore alle Pari opportunità del Comune di Codigoro Samuele Bonazza, l’assessora alle Pari opportunità del Comune di Comacchio Alice Carli.

CONFERENZA STAMPA – Lunedì 6 marzo alle 14 a Palazzo Savonuzzi (via Darsena 57)

Presentazione del nuovo sportello Acta di consulenza e supporto ai lavoratori freelance

03-03-2017

Lunedì 6 marzo 2017 alle 14 a Palazzo Savonuzzi (via Darsena 57) si terrà la conferenza stampa di presentazione del nuovo sportello Acta a Ferrara di consulenza e supporto ai lavoratori freelance, che avrà sede a BanCo, il progetto di coworking presente a Wunderkammer.
Lo sportello sarà attivo ogni secondo mercoledì del mese (quindi nel caso di marzo, già mercoledì 8) ed è pensato per dare informazioni ai freelance operanti sul territorio (diritti, obblighi, welfare, sistema fiscale, tariffario,…). In Regione altri sportelli Acta sono già attivi solo nelle città di Bologna e Parma.

All’incontro con i giornalisti interverranno l’assessora comunale al Lavoro Caterina Ferri, l’assessore al Commercio, Servizi informatici-Smart City Roberto Serra, il vicesindaco Massimo Maisto, la referente regionale Acta Irene Bortolotti e la presidente del Consorzio Wunderkammer di Ferrara Maria Giovanna Govoni.

BIBLIOTECA TEBALDI – Martedì 7 marzo alle 17 nella sala di via Ferrariola a San Giorgio

Via ai racconti di primavera per bambini dai 3 ai 10 anni

03-03-2017

Martedì 7 marzo alle 17 alla biblioteca comunale Dino Tebaldi di San Giorgio (via Ferrariola 12) il ciclo di appuntamenti per bimbi dai 3 ai 10 anni “Io leggo a te e tu leggi a me” riprende con una nuova tematica. Il mese di marzo è infatti dedicato ai ” Racconti di primavera”. In programma per questo incontro c’è la lettura del libro di Nicoletta Costa su ‘L’albero Giovanni e la primavera’.
Dopo la narrazione da parte della persona adulta, come ormai consuetudine verrà data la possibilità ai bambini presenti di esprimesi a loro volta in veste di narratori in erba portando le proprie proposte, idee, suggerimenti.

Per info: Biblioteca comunale Tebaldi del quartiere di San Giorgio, via Ferrariola 12 a Ferrara, email bibl.sangiorgio@comune.fe.it, tel. 0532 64215.

BIBLIOTECA LUPPI – Martedì 7 marzo alle 17.20 nella sala di via Arginone a Porotto

Storie a sorpresa scelte dai ragazzi della terza media

03-03-2017

E’ dedicato a “Storie a sorpresa” il ciclo di letture ‘Belle storie a Porotto’, in programma per questo mese. Martedì 7 marzo alle 17.20 saranno i ragazzi e le ragazze della terza media a indirizzo musicale della scuola De Pisis di Porotto a raccontare “L’acciarino magico” e “Il guardiano dei porci” di Andersen a un pubblico di bambini dai 2 agli 8 anni e oltre, alla biblioteca Aldo Luppi di via Arginone 320 a Porotto. Al termine dell’iniziativa ci sarà un piccolo laboratorio sempre a cura dei volontari del gruppo ‘Briciole di fole’, che curano l’attività di promozione della lettura.

Per info: Biblioteca Aldo Luppi, via Arginone 320, Ferrara, tel. 0532 731957, email bibl.porotto@comune.fe.it.

2.a COMMISSIONE CONSILIARE – Convocata per lunedì 6 marzo alle 15.30 in sala Zanotti

Esame del rinnovo della convenzione per il Sistema informativo regionale per il turista

03-03-2017

La 2.a Commissione consiliare – presieduta dalla consigliera Corazzari – si riunirà lunedì 6 marzo alle 15.30 nella sala Zanotti della residenza municipale per un esame della delibera “Approvazione del rinnovo della Convenzione tra la Provincia di Ferrara ed il Comune di Ferrara per la gestione della redazione locale del Sistema Informativo Regionale per il Turista (SITur) da parte della Provincia di Ferrara per l’anno 2017”. Relatore sarà l’assessore alla Cultura e al Turismo Massimo Maisto.

ASSESSORATO ALLO SPORT – Illustrato dall’ass. Merli e dall’atleta ferrarese Corli

“The Longest Triathlon”: Ilaria è pronta per il giro d’Europa in 80 giorni

03-03-2017

Si è svolta questa mattina, venerdì 3 marzo nella sala degli Arazzi in Residenza Municipale a Ferrara, una conferenza stampa a cura dell’associazione sportiva dilettantistica “3-cycle” per illustrare il tentativo di record del mondo di triathlon – categoria “The Longest Triathlon” – dell’atleta ferrarese Ilaria Corli (The Longest Triathlon – Il giro d’Europa, 7.000 km in 80 giorni).

All’incontro con i giornalisti sono intervenuti l’assessore allo Sport del Comune di Ferrara Simone Merli, il sindaco del Comune di Ro Antonio Giannini (testimone guinness world record) e il presidente provinciale Uisp Ferrara Enrico Balestra (testimone guinness world record), l’atleta ferrarese Ilaria Corli e il presidente dell’associazione “3-cycle” Paolo Mecca.

 

 

LA SCHEDA (a cura degli organizzatori) – Partirà l’1 giugno 2017 dal pontile di Lido di Volano la nuova sfida di Ilaria Corli verso il Triathlon più lungo del mondo.L’impresa del 2017 nasce dalla necessità interiore di trovare elementi sempre differenti rispetto a quelli degli anni passati. Nuove sfide di anno in anno, gli orizzonti che si allargano, i limiti e le potenzialità che vengono approfonditi in ogni dettaglio: dalle avventure giovanili ai viaggi in bicicletta degli scorsi anni in solitaria degli verso Bercellona, Oslo e Caponord degli scorsi anni fino alla competizione della Trans Am Bike Race 2016. Ma anche un ritorno alle origini: il triathlon – di cui Ilaria è tecnico Federale specializzata nel settore giovanile e la vecchia Europa come teatro delle sue avventure.

La vera novità 2017 è quindi il tentativo di Guinness World Record nella categoria “The Longest Triathlon” da percorrere come sempre – per quanto consentito da regolamento – in solitaria. Per motivi di sicurezza infatti, nella parte a nuoto Ilaria sarà accompagnata da una’imbarcazione d’appoggio mentre le frazioni di bici e corsa saranno in totale autonomia logistica e organizzativa. L’attuale record è detenuto dalla messicana Norma Bastidas che nel 2014 ha percorso complessivamente 4.983 km in 63 giorni da Cancun (Messico) a Washington.

Garanti e testimoni per la Guinness World record saranno Antonio Giannini, sindaco del Comune di Ro ed Enrico Balestra, presidente Provinciale della Uisp di Ferrara che, oltre al ruolo istituzionale possono mettere in campo la loro passione sportiva per i viaggi e l’avventura.

L’obiettivo è di percorrere 7.000 km in totale autonomia. Dopo averne nuotati 210 partendo da Lido di Volano (Fe), Ilaria pedalerà per 5.400 km lungo il perimetro occidentale dell’Europa da Porto san Giorgio a Berlino da dove ritornerà infine a Ferrara correndo per circa 1.400 km lungo sulle ciclabili di Germania, Rep. Ceca e Austria. L’arrivo è previsto in Piazza Castello a Ferrara entro la fine di agosto.

Durante il percorso Ilaria sarà anche ambasciatrice della città di Ferrara, sostenendo e rinforzando i gemellaggi che la città e le varie associazioni che operano sul territorio vantano in giro per l’Europa.

Tantissimi inoltre i partner locali e nazionali che hanno già deciso di appoggiare l’impresa di Ilaria. Enti, Istituzioni e privati infatti saranno al suo fianco, ciascuno con il contributo proprio del ruolo: Kuotacycle Villasanta (MB), Dama Italian Sportswear Albiate (MB), +Watt integratori, Centro Analisi Polidiagnostico Barzanò, Ferrara Buskers Festival, Gialdini Outdoors Brescia, Agenzia Mobilità Impianti Ferrara, MTE Lavori Edili Ferrara, Cassa di Risparmio di Cento, Biblu Piscina via Beethoven Ferrara e Lions Club Portomaggiore San Giorgio. Grazie soprattutto al Comune e alla città di Ferrara.

Per ulteriori contatti, informazioni e diventare partner del “Triathlon più lungo” scrivere a info@ilariacorli.com oppure telefonare al 392 0178873.

 

SITO: http://www.ilariacorli.com

FB: ilariacorli.ultracycler

YOUTUBE: Ilaria Corli Ultracycling

INSTAGRAM: ila_corli

 

PRESENTAZIONE LIBRO DI ILARIA CORLI – L’atleta ferrarese Ilaria Corli e l’editore Federico Felloni (Edizioni La Carmelina) presenteranno il libro “Stelle & Strade”

– venerdì 7 aprile alle 20 al Ristorante “Ottocento” a San Vito di Ostellato (Ferrara), ospiti del Lions Club San Portomaggiore;

– lunedì 17 aprile alle 17.30 al Chiostro di San Paolo in Piazzetta Schiatti a Ferrara, nell’ambito di #PASQUEDES, la Pasqua del Puedes

TRANS AM BIKE RACE: 4270 miglia, quasi 6900 km, più di 57mila metri di dislivello positivo, 10 stati attraversati: la più lunga gara negli Stati Uniti, in autosufficienza, senza scia né equipaggio di supporto al seguito. “Stelle e Strade” è un inno a partire, a superare con la forza dell’entusiasmo dubbi e incertezze e a mettersi in cammino per vivere la vita, a smettere di sognare e iniziare a realizzare i propri desideri.

 

CASTELLO ESTENSE – Dal 4 marzo ogni sabato e domenica le visite guidate con imbarco da piazza Savonarola

Tornano le escursioni in barca nel fossato del Castello Estense

03-03-2017

Da sabato 4 marzo 2017, con l’avvicinarsi della bella stagione, riprendono le speciali escursioni in barca elettrica nelle acque del fossato del Castello di Ferrara. Tutto è pronto per far salire sulla piccola imbarcazione i turisti o i ferraresi incuriositi.

Le visite in barca si effettuano nelle giornate di sabato e domenica e nei festivi ogni 30 minuti dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17. La durata della visita è di circa 15 minuti e, durante la navigazione, si può ascoltare una esaustiva descrizione storica del monumento disponibile in italiano e in inglese.

L’imbarco avviene presso il cancello del fossato situato in piazza Savonarola. Il costo è di 3,50 euro per gli adulti e 2,50 euro per i minori (riduzione di 0,50 euro per i possessori del biglietto di ingresso al Museo del Castello Estense o della MyFe Card) mentre il giro è gratuito per i bambini fino ai 5 anni di età. I minori fino a 12 anni devono essere accompagnati da un adulto.

In caso di maltempo le visite non vengono effettuate.

Per info: biglietteria Castello Estense, largo Castello, Ferrara, tel. 0532 299233

CONFERENZA STAMPA – Lunedì 6 marzo alle 12 a Palazzo Bonacossi (via Cisterna del Follo 5, Ferrara)

Presentazione della rassegna musicale ‘I concerti a Palazzo Bonacossi’

03-03-2017

Lunedì 6 marzo alle 12 a Palazzo Bonacossi, via Cisterna del Follo 5 (Ferrara), si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’annuale rassegna de ‘I concerti a Palazzo Bonacossi’, organizzati dal Conservatorio ‘Frescobaldi’ di Ferrara in collaborazione con i Musei Civici di Arte Antica di Ferrara. La rassegna, che comprende 11 concerti, inizierà martedì 7 marzo e proseguirà con cadenza settimanale fino al prossimo 16 maggio.
All’incontro con i giornalisti interverranno: Massimo Maisto, vicesindaco e assessore alla Cultura di Ferrara, Fernando Scafati, direttore del Conservatorio “Frescobaldi” di Ferrara, Francesco Colaiacovo, presidente del Conservatorio “Frescobaldi” di Ferrara, e Angelo Andreotti, direttore dei Musei Civici di Arte Antica di Ferrara.

(Comunicazione a cura del Conservatorio ‘Frescobaldi’)

ASTA PUBBLICA – Consultabile online il bando in scadenza il 7 aprile

In vendita tre immobili di proprietà del Comune di Ferrara

03-03-2017

Scadranno il 7 aprile 2017 i termini per partecipare al bando d’asta pubblica per l’alienazione di tre immobili di proprietà del Comune di Ferrara: l’ex pesa pubblica di via Bologna; un’area in via Marconi, compresa tra le vie Marconi, Michelini ed il canale Gramicia; e un’area incubatore in via Finati – via Smeraldina (PMI di Ferrara).
La seduta pubblica di apertura delle offerte è prevista per il 12 aprile 2017 nella Residenza municipale.
Il bando, pubblicato il 3 marzo, e la relativa documentazione sono consultabili sul sito www.comune.fe.it alla voce ‘Bandi di gara’ (http://servizi.comune.fe.it/index.php?id=222)

COMMERCIO E SICUREZZA – Nota degli ass. Modonesi e Serra

Avviato il procedimento di revoca licenza indirizzato ai gestori del Bar Novecento in viale Cavour

03-03-2017

Il Comune di Ferrara ha avviato il procedimento di revoca licenza indirizzato ai gestori del Bar Novecento in viale Cavour. L’Iter intrapreso segue i provvedimenti della Questura di Ferrara (sospensione ex art 100 Tulps). : “L’Amministrazione comunale di Ferrara – affermano a questo proposito gli assessori comunali alla Sicurezza urbana Aldo Modonesi e al Commercio Roberto Serra – fa la propria parte dando totale disponibilità alla Questura, chiudendo una nota attività cittadina. L’ordine e la sicurezza hanno la precedenza”.

 

Ferrara, 3 marzo 2017

LAVORI PUBBLICI E VIABILITA’ – I principali cantieri attivi dal 6 al 12 marzo 2017

Proseguono i lavori in città per la mobilità ciclabile, il recupero di edifici pubblici, l’illuminazione e il verde

03-03-2017

Questo l’elenco dei principali interventi e cantieri operativi o in fase di attivazione nel territorio comunale di Ferrara nel periodo dal 6 al 12 marzo 2017, condotti sotto la supervisione dei tecnici e degli operatori del Settore Opere pubbliche e Mobilità del Comune di Ferrara. Maggiori informazioni sugli interventi più significativi sono disponibili sul sito http://mappaopere.comune.fe.i

>> AGGIORNAMENTI DAI CANTIERI

INTERVENTI STRADALI
– Interventi di completamento di percorsi ciclabili in via Maragno e via Plebiscito

Procedono regolarmente, dal 27 febbraio scorso, i lavori programmati dal Comune di Ferrara per la realizzazione di un percorso ciclabile in via Maragno, a Barco, a ricucitura dei percorsi ciclabili esistenti di via Bentivoglio e di via Padova (in allegato foto del cantiere). L’intervento prevede la ricostruzione di un tratto del marciapiede in asfalto esistente e il suo allargamento fino a 2,5 metri. Mentre in un altro tratto di circa 40 m di lunghezza è prevista la costruzione ex-novo del percorso a bordo strada, per il raggiungimento della pista ciclabile di via Padova.
Lo sviluppo complessivo del nuovo percorso sarà di circa 230 metri di lunghezza ed è previsto il posizionamento di nuove caditoie stradali per lo smaltimento delle acque meteoriche, oltre alle opere di segnaletica stradale necessarie.
Il cantiere potrebbe causare rallentamenti al traffico stradale nella zona.

Il progetto rientra fra quelli previsti dall’Amministrazione Comunale per migliorare e potenziare la mobilità sostenibile nel territorio cittadino e comprende anche un ulteriore intervento, che sarà eseguito in seguito, in via Plebiscito, per la realizzazione di un attraversamento stradale a continuità del percorso ciclabile esistente parallelo a via Padova. Qui saranno compiute alcune opere edili per l’apertura di appositi varchi nelle aiuole esistenti a lato della sede stradale ed opere di segnaletica orizzontale e verticale.

– Via del Gregorio chiusa al transito fino al 4 marzo per la conclusione dei lavori alla pavimentazione
AGGIORNAMENTO DEL 3 MARZO 2017:

Nel pomeriggio di giovedì 2 marzo sono terminati i lavori in via del Gregorio nel tratto compreso tra via Mascheraio e piazza Ariostea, per il ripristino della pavimentazione in acciottolato e l’eliminazione di buche a avvallamenti. La strada rimarrà tuttavia chiusa al traffico (ammessi i residenti) fino a sabato 4 marzo per consentire la maturazione del sottofondo dei tratti di pavimentazione sistemata.

– Un nuovo tratto ciclabile in via Bologna, tra le vie Caselli e Malagù
Proseguono i lavori (iniziati il 21 novembre scorso) per la realizzazione del nuovo percorso ciclo-pedonale nel tratto di via Bologna compreso tra via G. Caselli e via G.U. Malagù
AGGIORNAMENTO DEL 3 MARZO 2017:

Al momento il cantiere, partito da via Caselli, ha raggiunto via Pietro Anselmi.
LA SCHEDA:
Il percorso avrà una lunghezza di circa 500 metri, sarà destinato a cicli e pedoni, e si svilupperà, sul lato destro della strada con direzione centro città, andando a costituire un ulteriore tassello del  percorso realizzato, in più fasi, in questi ultimi anni, dall’Amministrazione comunale, nel segmento di via Bologna da via Malagù sino a piazza Travaglio. Il nuovo percorso avrà una larghezza di 2,5 metri, con pavimentazione in conglomerato bituminoso, e a separazione dalla sede stradale sarà realizzato un bauletto di 50 cm di larghezza. E’ previsto anche il rifacimento dell’impianto di pubblica illuminazione.
L’intervento sarà eseguito dalla ditta Asfalti Zaniboni di Finale Emilia per conto della Società Sara Costruzioni srl, sulla base di una convenzione sottoscritta con il Comune di Ferrara nell’ambito dell’attuazione del comparto Poc ‘5ANS-03’. La durata stimata dei lavori è di circa 90 giorni.
Nel periodo di esecuzione dell’intervento la viabilità potrebbe subire variazioni (restringimenti di carreggiata, modifiche agli attraversamenti pedonali esistenti, eventuale modifica di una fermata bus,…), che saranno indicate sul posto da segnaletica provvisoria, per consentire all’impresa di lavorare in sicurezza. Il costo totale dell’opera è di 274.044 euro (a carico della Società Sara Costruzioni srl).

– Sull’asse viale Cavour-corso Giovecca lavori di adeguamento dei semafori alle esigenze dei non vedenti
Sono momentaneamente sospesi, con ripresa prevista per la metà del mese di marzo (per esigenze legate alla fornitura dei materiali), i lavori partiti il 15 febbraio scorso per l’adeguamento alle esigenze dei non vedenti degli impianti semaforici esistenti sull’asse viale Cavour-corso Giovecca, oltre che per la realizzazione dei relativi percorsi tattili plantari. Le opere hanno lo scopo di facilitare e rendere più sicura la mobilità pedonale dei non vedenti ed ipovedenti sul principale asse viario cittadino, dalla Stazione ferroviaria alla Prospettiva, secondo un progetto concordato tra il Comune di Ferrara (Servizio Infrastrutture Mobilità e Traffico e Ufficio Benessere Ambientale) e la Sezione Provinciale di Ferrara dell’Unione Italiana Ciechi. I lavori hanno preso il via dall’incrocio corso Giovecca-via Mortara/via U. Bassi e interesseranno poi tutte le altre intersezioni dell’asse viario, ossia: viale Cavour-corso Isonzo/via Cittadella; viale Cavour-via Ariosto/via Aldighieri; viale Cavour- via Armari/via Spadari; largo Castello (solo adeguamento semafori); corso Giovecca-via Palestro/via Bersaglieri; corso Giovecca-via Montebello/via Terranuova; corso Giovecca-via Mortara/via U. Bassi.
Durante il periodo di esecuzione degli interventi saranno possibili rallentamenti sulle strade interessate, ma sarà garantito comunque il transito veicolare; non sono previste deviazioni nè chiusure.
LA SCHEDA a cura del Servizio Mobilità
L’intervento prevede:
– adeguamento degli impianti semaforizzati
consiste nell’installazione di specifici dispositivi di chiamata con relativi apparati acustici da applicare sui pali semaforici esistenti o dove necessario su nuovi pali; tali dispositivi serviranno 18 attraversamenti pedonali che con i 6 già esistenti porteranno a 24 il numero totale di attraversamenti disponibili. In tal modo i non vedenti potranno percorrere in sicurezza tutti gli attraversamenti pedonali semaforizzati presenti su entrambi i lati dell’asse Cavour-Giovecca e potranno attraversare in sicurezza lo stesso asse ad ogni incrocio semaforizzato.
– adeguamento degli attraversamenti pedonali mediante l’applicazione dei percorsi tattili plantari che in prossimità degli impianti semaforizzati segnaleranno sia la posizione dei pulsanti di chiamata che la posizione degli attraversamenti pedonali. Tali percorsi serviranno 17 attraversamenti pedonali e saranno realizzati in materiale termoplastico (a garanzia di una maggior durata) di colore bianco (per agevolare anche gli ipovedenti).
v. anche CronacaComune del 26 gennaio 2017

————

LAVORI A CURA DI HERA (ripristino manti stradali, illuminazione pubblica, manutenzione reti gas, idrica e fognaria e teleriscaldamento)
AGGIORNAMENTO del 3 marzo 2017:

Sono in fase di conclusione in via San Maurelio (zona San Giorgio), nel tratto da viale M. Polo a viale Alfonso I d’Este, i lavori a cura di Hera per la posa di una nuova condotta fognaria con possibili modifiche al traffico segnalate da cartellonistica presente sul posto.
Sono inoltre in corso lavori, sempre a cura di Hera, per la posa di una nuova condotta fognaria in via Penavara a San Martino (le richieste e/o informazioni da parte degli utenti di via Penavara per gli allacciamenti alla nuova condotta fognaria devono essere indirizzate al Servizio Ambiente del Comune di Ferrara in via Marconi 39 Ferrara, tel. 0532 418855).
Nelle vie interessate dagli interventi sono possibili modifiche al traffico indicate con segnalazioni sul posto.

————

ILLUMINAZIONE PUBBLICA – AGGIORNAMENTO del 3 marzo 2017
(Tutti gli interventi sono realizzati da Hera Luce, nell’ambito dei lavori di manutenzione straordinaria previsti nel contratto di servizi con il Comune di Ferrara):
– Lavori di rifacimento della pubblica illuminazione in via Montebello, via Palestro, vicolo del Voltino, via De Pisis, via Mentessi, via Boldini
Il progetto in corso di realizzazione prevede il completo rifacimento di complessivi 108 punti luce, con il passaggio da alimentazione di tipo “in serie” ad alimentazione di tipo in “derivazione”.
Al momento risultano completati da Hera Luce con l’installazione di lampade a ioduri ad alta efficienza gli impianti di via Montebello, via Palestro, vicolo del Voltino e via San Guglielmo. I lavori proseguiranno la prossima settimana nelle vie De Pisis, Mentessi e Boldini.

————

EDIFICI STORICI E MONUMENTALI
– Intervento di restauro e valorizzazione dei locali ex Bazzi di piazza del Municipio

Sono partiti il 13 febbraio scorso i lavori a cura del Comune di Ferrara per il restauro e la valorizzazione dei locali comunali ex Bazzi di piazza del Municipio, in vista dell’affidamento in gestione dell’immobile tramite bando di gara. La conclusione è prevista per il dicembre 2017.
LA SCHEDA:
Per l’edificio Ex Bazzi sono state individuate soluzioni progettuali, ispirate da principi di tutela e conservazione, volte a sanare sia le vulnerabilità in ambito sismico che le deficienze statiche. In particolare si interverrà sui solai aumentando la rigidezza di piano e creando dei collegamenti mutui fra le strutture verticali e orizzontali. Gli interventi di restauro riguarderanno i dipinti murari e un raffinato solaio ligneo a cassettoni della seconda metà del quattrocento, che seppur manomesso e degradato può essere in gran parte recuperato nei suoi preziosi dettagli decorativi.
Parte dei locali saranno posti in concessione e parte rimarranno in diretta gestione comunale. A tal proposito la progettazione dei locali da porre a concessione, non conoscendo l’attività che ivi si potrà insediare, non entrerà in dettagli funzionali, ma dovrà comunque valutare e individuare sistemi impiantistici compatibili e prevedere le predisposizioni realizzabili.
Importo complessivo dell’opera € 650.000. Tipologia di finanziamento: € 499.432,90 Contributi Regionali assegnati con Programma Speciale d’Area “Azioni per lo sviluppo urbanistico delle aree di eccellenza della città di Ferrara”; € 150.567,10 con fondi comunali. (v.. CronacaComune del 13 febbraio 2017)

– Restauro post sisma della Certosa monumentale di Ferrara
Sono iniziati il 26 settembre scorso i lavori programmati dall’Amministrazione comunale per il restauro e il miglioramento strutturale post sisma della Certosa monumentale di Ferrara.
Il progetto è stato impostato dopo una attenta analisi del quadro fessurativo e dopo avere individuato i principali meccanismi che lo hanno determinato. Gli interventi saranno realizzati per cantieri distinti e successivi, tutti all’interno dell’area cimiteriale.
Saranno eseguiti interventi sulle strutture in elevazione, sugli archi, sulle volte in muratura, e sulle coperture lignee e in laterizio.
Durata prevista dei lavori 510 giorni (conclusione al 17/02/2018)
Per tutti i dettagli del progetto v. CronacaComune del 26 settembre 2016

– A Palazzo Massari in corso i lavori di consolidamento post sisma
Sono in corso i lavori di consolidamento di Palazzo Massari, sede del Museo Boldini, in corso Porta Mare, pesantemente lesionato in occasione del sisma del maggio 2012. Conclusa questa fase di lavorazione verrà attivata l’operazione di restauro di interni ed esterni. L’importo dei lavori appaltati è di € 1.610.663,26. Il finanziamento è a carico del Commissario Delegato per il recupero delle Opere Pubbliche e dei Beni Culturali danneggiati dal Sisma 2012 (per un importo di  790.917 euro) e delle Assicurazioni stipulate dal Comune (per un importo di € 819.745 euro). Il costo totale dell’intervento è di € 2.504.557.
A eseguire gli interventi è l’impresa Emiliana Restauri soc. coop di Ozzano Emilia (Bo).
Gli interventi riguarderanno sia Palazzo Massari che l’adiacente Palazzina dei Cavalieri di Malta. Entrambi i fabbricati hanno subito lesioni importanti ma non gravi, che hanno comunque peggiorato un quadro fessurativo preesistente e da anni trascurato. Le operazioni di consolidamento comunque sono varie e articolate e coinvolgono tutti gli elementi strutturali del complesso in oggetto, implicando inevitabilmente anche aspetti tipicamente architettonici. Per entrambi i Palazzi sarà eseguito il restauro di tutti gli elementi decorativi, in cotto, pietra e stucchi.
Per tutti i dettagli del progetto v.
CronacaComune del 6 ottobre 2016)

– Alla Palazzina ex Mof interventi di riqualificazione nel segno della conservazione
Sono in corso gli interventi di riqualificazione della Palazzina ex Mof destinata a ospitare la sede dell’Urban Center comunale e dell’Ordine degli Architetti di Ferrara. La conclusione dell’opera è prevista per il luglio 2017. Per tutti i dettagli del progetto v. CronacaComune del 7 luglio 2016

– Casa Niccolini in ristrutturazione per ospitare la sezione ragazzi della biblioteca Ariostea e la sede della Società Dante Alighieri
Sono in corso a Casa Niccolini i lavori per la ristrutturazione dell’edificio destinato a ospitare la sezione della biblioteca Ariostea dedicata ai ragazzi con spazi appositi per la lettura e per la didattica. Al proprio interno, Casa Niccolini ospiterà anche la sede della Società Dante Alighieri. La conclusione dell’opera è prevista per il luglio 2017. Per tutti i dettagli del progetto v. CronacaComune dell’1 luglio 2016

————

VERDE PUBBLICO
– Partiti gli interventi di messa a dimora di nuovi alberi nelle aree verdi cittadine
Hanno preso il via alla fine di febbraio gli interventi di messa a dimora di numerosi alberi, appartenenti a diverse specie, in varie zone del territorio comunale, in sostituzione di piante abbattute, secondo le indicazioni del Regolamento del verde comunale. Gli interventi sono stati programmati dall’Ufficio Verde del Comune e da FerraraTua srl l’ente gestore del servizio di manutenzione del verde in città, che si occuperà della loro esecuzione.
Negli ultimi giorni di febbraio sono state messe a dimora alcune querce e alcuni Pyrus in diverse aree verdi cittadine: a Quartesana, a Borgo Punta e in via Marconi.
Mentre 124 altre alberature saranno collocate in:
– viale Belvedere: 6 pioppi cipressini
– corso Isonzo: 4 Celtis australis + 2 Aceri campestri
– Rampari S. Rocco: 6 pioppi cipressina
– via Calzolai: 64 Celtis australis (bagolari)
– via Saragat: 20 Acer paltanoides
– via Marconi/v.le Po: 1 Pyrus calleriana + n° 5 Prunus serrulata kanzan
– via Barlaam/via dello Zucchero: 5 Quercus robur
– Borgo Punta: 5 Pyrus calleriana
– scuola Materna di Quartesana: 4 Quercus robur + 2 Carpinus betulus

– In corso interventi di abbattimento di piante con problemi di stabilità o colpiti da epidemia
Riguardano una serie di piante ‘ammalorate’, principalmente platani, le operazioni di abbattimento in corso nel territorio comunale. Gli interventi sono stati concordati dall’Ufficio Verde del Comune di Ferrara con il Servizio Fitosanitario Regionale, nell’ambito del piano di contenimento dell’epidemia di ‘Cancro colorato del Platano’, previsto dal Decreto di Lotta Obbligatoria (D.M. 29 febbraio 2012). I lavori, che si concluderanno entro il periodo invernale, saranno eseguiti a cura dall’ente gestore del servizio di manutenzione del verde in città, Ferrara Tua srl.
Questo l’elenco degli alberi interessati dagli interventi di abbattimento:
– via del Lavoro: abbattimento di 2 platani
– viale IV Novembre sopramura: abbattimento di platani, 9 piante tra infette e adiacenti, oltre ad altri 2 platani ammalorati in vicinanza del monumento
– viale Alfonso I d’Este: abbattimento di 2 platani di fronte al civ. 2 di via Formignana
– via Foro Boario: abbattimento di 5 platani dal civ. 87 al 97
– via Malagù, area verde: abbattimento di un pioppo bianco con fusto bicormico con carie all’inserzione delle branche
– via Pagliarini: abbattimento di un pioppo secco di fronte al civ. 10
– via degli Amanti 18: abbattimento di un pioppo
– via Bentivoglio/F.lli Rosselli: abbattimento di un platano nei pressi della fermata bus di via F.lli Rosselli
– via Calzolai 577: abbattimento di 2 platani
– via Pioppelle: abbattimento di un platano
– via Comacchio 310: abbattimento di un platano
– via Copparo 175/177: abbattimento di 2 platani
– via Zanatta/Colagrande: potatura di rimonda del secco, rialzo e contenimento di piante all’interno dell’area verde.

– In corso, con conclusione entro il 25 marzo, è anche un altro programma di abbattimenti nel territorio comunale di piante, principalmente platani, che presentano evidenti problemi di stabilità, emersi nel corso di indagini, o affetti dalla patologia del ‘Cancro colorato del Platano’. Questo l’elenco degli alberi interessati dagli interventi di abbattimento:
– via Calzolai da via Conchetta a Francolino: abbattimento di 43 platani a seguito di indagini di stabilità
– Sottomura di via Bacchelli: abbattimento di un pioppo
– via Milano: abbattimento di un Acero negundo e un esemplare di Celtis australis per rami che interferiscono con cavi Enel
– via Finati: abbattimento di un Prunus cerasifera spontaneo che invade la sede stradale
– via Oppietto 10: abbattimento di un Ulmus
– via Marco Polo (Centro Maccacaro): abbattimento 2 Aceri negundo, un melo, un Ippocastano
– via Valle Boniola – Valle Mantello: abbattimento 3 piante secche (olmo, quercia e abete)

Sono riprese anche le attività di manutenzione del verde pubblico comunale, con potature in programma nei parchi pubblici e nei giardini scolastici.

 

Nella foto il cantiere per la realizzazione del percorso ciclabile in via Maragno

VIABILITA’ – Sabato 4 marzo: indicazioni per l’accesso allo stadio Mazza e la sosta nelle aree limitrofe

I provvedimenti di viabilità in occasione della partita di calcio Spal – Pisa

03-03-2017

(Comunicazione a cura del Corpo di Polizia Municipale Terre Estensi)

Anche in occasione della partita di calcio Spal – Pisa, che si disputerà sabato 4 marzo alle 15, verranno adottati particolari provvedimenti di viabilità idonei a garantire un corretto e sicuro afflusso dei tifosi sia ospiti che locali allo stadio Paolo Mazza di Ferrara.
L’area riservata al parcheggio dei veicoli dei tifosi ospiti sarà quella solitamente a loro riservata di corso Vittorio Veneto, nel tratto compreso tra corso Piave e via Cassoli, mentre per i tifosi locali viene confermato il parcheggio a loro dedicato in viale IV Novembre con accesso e uscita dal varco di viale Costituzione/viale Cavour.
Il viale IV Novembre pertanto, chiuso alla normale circolazione veicolare, sarà di fatto a fondo chiuso con sbarramento all’intersezione con la via Fortezza.
L’afflusso dei tifosi locali
allo stadio siano essi a piedi, in velocipede od in auto, dovrà avvenire esclusivamente dal lato del viale IV Novembre ovvero sfruttando le vie Ortigara, Paolo V o Fortezza.
Inoltre:
– l’accesso allo stadio dei veicoli dei disabili per raggiungere le aree a loro riservate di corso Piave e via Paolo V e degli autorizzati a raggiungere il parcheggio interno allo stadio, dovrà avvenire dal varco di via Fortezza/Casteltedaldo raggiungibile da via Podgora – piazza XXIV Maggio – via Casteltedaldo;
– è consigliabile per coloro che raggiungono lo stadio con il proprio velocipede di non sostare lo stesso in via Paolo V poiché al termine della partita, la stessa via, dall’intersezione con corso Piave, potrebbe essere inibita al transito anche pedonale fintanto che non si sarà esaurito il deflusso dei tifosi ospiti;
– per consentire la realizzazione degli sbarramenti a separazione delle tifoserie, verrà inibita la circolazione veicolare in corso Vittorio Veneto, in via Cassoli e in corso Piave a partire dalle 10.30. Sarà comunque consentita la circolazione pedonale ciclabile sino al momento della chiusura totale della viabilità prevista per le 12.30;
– considerato lo sbarramento che verrà realizzato all’intersezione tra corso Vittorio Veneto e via Cassoli, il tratto dello stesso corso Vittorio Veneto compreso tra via Cassoli e via Poledrelli, sarà di fatto a fondo chiuso, con ingresso ed uscita da via Poledrelli. Sempre a fondo chiuso sarà anche il tratto di via Fiume compreso tra via Pasubio e corso Piave;
– i divieti di sosta nelle aree adiacenti lo stadio che riguardano via Ortigara da corso Piave a via Poledrelli, corso Piave da viale IV Novembre a viale Vittorio Veneto, via Fortezza da via Casteltedaldo a corso Piave, via Montegrappa, via Cassoli da viale IV Novembre a corso Vittorio Veneto e corso Vittorio Veneto da piazza XXIV Maggio a via Poledrelli, saranno in vigore dalle 7.00.
L’accesso allo stadio da parte dei tifosi locali, sarà inibito già dalle intersezioni corso Isonzo/corso Piave e corso Isonzo/via Cassoli.
Il traffico veicolare, dalle 12,30, oltre che nelle citate intersezioni, sarà inibito come al solito alle intersezioni viale IV Novembre/via Darsena, viale IV Novembre/via Fortezza, corso Piave/via San Giacomo, via Cassoli/via Ticchioni e via Ortigara/via Poledrelli.
Dal parcheggio di viale IV Novembre, non sarà consentito accedere a corso Piave e a via Cassoli fintanto che non sarà completamente ripristinata la normale circolazione.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi