30 Maggio 2017

La newsletter del 30 maggio 2017

COMUNE DI FERRARA

Tempo di lettura: 25 minuti

La newsletter del 30 maggio 2017

BANDO DI GARA – Tutta la documentazione consultabile sul sito del Comune di Ferrara

Avviata la procedura per lavori di ristrutturazione e restauro della Chiesa della Conversione di San Paolo

30-05-2017
“Procedura ristretta con pre-selezione, ai sensi degli artt. 61 e 91 del d.lgs 50/2016 e smi, per la progettazione definitiva ed esecutiva, direzione lavori e coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed in fase di esecuzione, relativamente ai lavori di ristrutturazione e restauro della Chiesa della Conversione di San Paolo a Ferrara (CIA 131-2016).”

scadenza presentazione offerte: 05/07/2017 ore 13
apertura plichi: 12/07/2017 ore 10

in allegato il bando e il disciplinare di gara, la restante documentazione è reperibile al seguente link: http://servizi.comune.fe.it/222

INTERROGAZIONE – Presentata dal gruppo M5S in Consiglio comunale

Richiesta in merito alla messa a dimora di alberi a compensazione di lavori stradali

30-05-2017

Questa l’interrogazione pervenuta:
– il consigliere Simeone (gruppo Movimento 5 Stelle in Consiglio comunale) ha interrogato il sindaco Tiziano Tagliani e l’assessore ai lavori pubblici Aldo Modonesi in merito alla messa a dimora di alberi a compensazione di lavori stradali.

>> Pagina riservata alle interpellanze/interrogazioni presentate dai Consiglieri comunali e relative risposte (a cura del Settori Affari Generali/Assistenza agli organi del Comune di Ferrara)

BANDO DI GARA – Tutta la documentazione consultabile sul sito del Comune di Ferrara

Procedura ristretta per lavori di ristrutturazione e restauro della Chiesa della Conversione di San Paolo

30-05-2017

Scadrà mercoledì 5 luglio 2017 alle 13 il bando per partecipare alla “Procedura ristretta con pre-selezione, ai sensi degli artt. 61 e 91 del d.lgs 50/2016 e smi, per la progettazione definitiva ed esecutiva, direzione lavori e coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed in fase di esecuzione, relativamente ai lavori di ristrutturazione e restauro della Chiesa della Conversione di San Paolo a Ferrara (CIA 131-2016)“. L’apertura plichi avverrà il 12 luglio 2017 alle 10.

L’avviso, pubblicato il  29 maggio, è consultabile con la relativa documentazione sul sito www.comune.fe.it alla voce ‘Bandi di gara’ all’indirizzo http://servizi.comune.fe.it/222

 

(A cura del Servizio Appalti, Provveditorato e Contratti del Comune di Ferrara)

 

 

ASSESSORATO ALLA CULTURA – Giovedì 8 giugno dalle 10 alle 18 al laghetto del Parco Urbano e alle 21 al Museo di Storia Naturale

Una giornata insieme per celebrare il World Ocean Day 2017 “Tra terra e mare – L’oceano a Ferrara”

30-05-2017

Si è svolta in mattinata (martedì 30 maggio) nella residenza municipale la conferenza stampa per presentare il programma delle iniziative in programma giovedì 8 giugno in occasione della celebrazione del World Ocean Day 2017Tra terra e mare – L’oceano a Ferrara“.

Per illustrare il progetto erano presenti il vicesindaco Massimo Maisto e inoltre Francesca Alvisi dell’Istituto di Scienze Marine di Bologna (CNR-ISMAR) e coordinatrice OLI, Enrico Dalpasso organizzatore WOD Ferrara per la Lega Navale Italiana (LNI) di Ferrara, Raffaele Piccoli vicepresidente della LNI di Ferrara, Stefano Mazzotti direttore del Museo Civico di Scienze Naturali e rappresentanti delle associazioni coinvolte (Andrea Vincenzi – DIDO’, Rubis Viviani – FIV, Paolo Lodi e Maurizio Vernieri – GSF, Michele Savriè – CUS canottaggio).

 

(Comunicazione a cura degli organizzatori) Celebrazione del Word Ocean Day 2017

TRA TERRA E MARE – L’OCEANO A FERRARA FERRARA – 8 GIUGNO 2017
c/o il LAGHETTO DEL PARCO URBANO e in serata c/o il MUSEO CIVICO DI STORIA NATURALE
Giovedì 8 giugno 2017 si celebra in tutto il mondo la giornata mondiale dell’oceano: il World Ocean Day (vedi scheda allegata; WOD = http://www.worldoceansday.org/). In tutta Italia numerosi soggetti pubblici e privati organizzeranno attività di sensibilizzazione sul tema delle scienze marine e dell’oceanografia, per trasmettere i principi dell’Ocean Literacy (http://www.oceanliteracy.org/), letteralmente “alfabetizzazione all’oceano”, la conoscenza dell’ambiente marino e l’importanza che esso ha per la vita del nostro pianeta.
In Emilia Romagna, la Lega Navale Italiana (LNI) e l’Istituto di Scienze Marine del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR-ISMAR) di Bologna organizzeranno a questo scopo attività congiunte nell’ambito delle iniziative proposte dalla neo-nata rete italiana per l’Ocean Literacy (OLI = http://www.oceanliteracyitalia.it/; vedi scheda allegata).
A FERRARA a partire dalle ore 10 e fino alle ore 18 si svolgeranno diverse iniziative culturali, sportive e ludico-ricreative presso il Laghetto del Parco Urbano. In serata alle ore 21, presso il Museo Civico di Storia Naturale avrà luogo una conferenza divulgativa sul tema della cartografia storica e dell’evoluzione del paesaggio ferrarese in un territorio sospeso tra terra e mare.
Programma
Laghetto del Parco Urbano – ore 10 -18
. Di vento e di mare, lezioni di teorico-pratiche sull’ABC della vela, in collaborazione la Federazione Italiana Vela (FIV)
. Intreccio vitale, laboratori per realizzare i principali nodi marinari, in collaborazione con Lega Navale Italiana – Sez. Ferrara (LNI-FE)
. Sotto la superficie, lezioni teorico-pratiche di immersione subacquea, in collaborazione con il Gruppo Subacqueo Ferrarese (GSF)
. Keep calm and paddle, lezioni teorico-pratiche sull’uso della canoa in acque calme, in collaborazione con il CUS Ferrara Canottaggio (CUS-FE)
. La vita nel mare, laboratori di divulgazione scientifica a cura dell’Associazione Culturale DIDO’
. A Selfie for the Sea, selfie-corner presso gli stand della manifestazione

Museo Civico di Storia Naturale – ore 21-22

Acqua, Terra e Carta. Le mappe ci raccontano l’evoluzione del territorio, incontro a carattere divulgativo sul tema della cartografia storica e dell’evoluzione del paesaggio ferrarese, e mostra di materiale cartografico storico del Delta del Po, a cura di CNR-ISMAR.

Tutte le attività sono gratuite e a partecipazione libera. Per i più giovani sarà un’occasione per sperimentare pratiche sportive, propedeutiche alla conoscenza dei mezzi e strumenti nautici, per avvicinarsi e incontrare il Mare. Per i più grandi un’occasione di conoscere attività di ricerca e educazione ambientale sui temi delle scienze del mare. Per tutti i cittadini ferraresi, e non, un’opportunità di partecipare in prima persona per celebrare insieme questa giornata speciale avvicinandosi in maniera informale alle scienze marine e conoscendo alcuni dei protagonisti della neo-nata rete italiana Ocean Literacy Italia (OLI) che ne portano avanti i principi fondanti (http://www.oceanliteracyitalia.it/).
Questa iniziativa è presentata dalla LNI Sez. di Ferrara e dalla Sede di Bologna dell’Istituto di Scienze marine del Consiglio Nazionale delle Ricerche, organizzata e coordinata da Enrico Dalpasso (LNI-Fe, CNR-ISMAR), Raffaele Piccoli (LNI-FE) e Francesca Alvisi (CNR-ISMAR), con il Patrocinio del Comune di Ferrara e la collaborazione di Ass. Didò, CUS-FE, FIV, GSF e il Museo Civico di Storia Naturale di Ferrara.

Per info: Raffaele Piccoli – tel. 3775409063 – e-mail: raffaelepiccolirp@libero.it; Francesca Alvisi – tel. 3291359556 – e-mail: f.alvisi@ismar.cnr.it

Video di presentazione della rete Ocean Literacy Italia: https://youtu.be/WNU3oTAW9ag

 

CULTURA – Giovedì 1 giugno alle 16.30 alla Casa dell’Ariosto (via Ariosto 67)

Presentazione della nuova serie della rivista l’Ippogrifo

30-05-2017

L’Ippogrifo continua il suo volo. Giovedì 1 giugno 2017, alle 16.30, alla Casa dell’Ariosto (via Ariosto 67) verrà presentata la nuova serie della rivista l’Ippogrifo, del Gruppo scrittori ferraresi (distribuzione gratuita). La rivista cartacea cambia formato, colore e cresce in “spessore”, nei millimetri di un volume con più pagine e con rubriche inedite.
Una nuova veste anche per l’Ippogrifo digitale: grazie al lavoro straordinario di Leonardo Minguzzi, la rivista si dota anche di una finestra sul web, offrendo l’opportunità di farsi conoscere e condividere idee oltre le Mura, di ampliare gli orizzonti e coinvolgere persone di ogni età e provenienza. La pagina verrà aggiornata costantemente segnalando eventi e manifestazioni letterarie e artistiche, italiane e internazionali.
«La rivista è un edificio ancora in costruzione, un cantiere aperto: per accogliere i testi di tutti coloro che vorranno collaborare in modo originale alla crescita de l’Ippogrifo – osserva la direttrice responsabile, Eleonora Rossi -. Ci piacerebbe portare la rivista nelle scuole e all’Università, per coinvolgere anche gli studenti nel nostro progetto culturale. Una sfida resa possibile grazie a tutti i soci che accanto al presidente Matteo Pazzi hanno trovato la forza e il coraggio di raccogliere il testimone di Gianna Vancini, per provare a scrivere un nuovo capitolo dell’associazione Gruppo scrittori ferraresi».
Redattori e soci collaborano gratuitamente all’impaginazione, alla realizzazione e alla crescita de l’Ippogrifo. Della redazione fanno parte: Isabella Cattania, Paola Cuneo, Dario Deserri, Giovanna De Simone, Giuseppe Ferrara, Stefano Franchini, Federica Graziadei, Nicola Lombardi, Gina Nalini Montanari, Simonetta Sandra Maestri, Gina Nalini Montanari, Matteo Pazzi, Nicoletta Zucchini.
Ai due numeri previsti per ogni anno si aggiungerà la pubblicazione di un Quaderno dell’Ippogrifo, la cui prima uscita è programmata per l’autunno 2017, con un numero dedicato a Iosé Peverati per il suo novantesimo compleanno.
Il Gsf ringrazia Angelo Andreotti che ospiterà il primo “volo” della nuova rivista nella Casa dell’Ariosto, il creatore dell’Ippogrifo, e Anna Maria Quarzi, che si è resa disponibile a continuare ad accogliere l’associazione nella sede dell’Istituto di Storia Contemporanea per presentare i prossimi numeri del periodico.
Sulla copertina verranno ospitati artisti ferraresi che si sono fatti apprezzare a livello nazionale e internazionale, per valorizzare i talenti della nostra città: protagonista del primo numero della nuova serie è Daniela Carletti, con un’opera sorprendente, “Il viaggio di Astolfo”.

Per info: Gruppo scrittori ferraresi-Gsf, via Antolini 13, Ferrara, email gsf.lippogrifo@gmail.com

(Comunicazione a cura del Gruppo scrittori ferraresi)

SERVIZIO CIVILE – Scade il 26 giugno 2017. Mercoledì 14 giugno alle 14.30 incontro al Csv Agire Sociale

Nuovi bandi per il Servizio civile nazionale con 181 posti a Ferrara. L’attività informativa del Copresc

30-05-2017

(Comunicazione a cura del Copresc-Coordinamento provinciale degli enti di Servizio civile)

 

Sono stati pubblicati il 24 maggio scorso, sul sito del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, i bandi ordinari per la selezione di 47.529 volontari da avviare al servizio nell’anno 2017. Di questi, 1.395 saranno avviati in Enti della Regione Emilia Romagna di cui 181 opereranno in provincia di Ferrara. Sono previsti anche ulteriori posti per il Servizio Civile all’estero.

 

Il Bando di Servizio Civile Nazionale riferito alla provincia di Ferrara contempla 36 progetti riconducibili ai seguenti settori: assistenza, educazione e promozione culturale, patrimonio artistico e culturale, ambiente e servizio civile all’estero. I giovani interessati a questa esperienza potranno essere inseriti a supporto di attività legate ai centri di aggregazione giovanile, alla cura e conservazione delle biblioteche, alla valorizzazione del sistema museale e dei centri storici minori, all’assistenza scolastica dei bambini e persone diversamente abili, agli sportelli informativi/orientativi, all’animazione culturale rivolta ai giovani, al supporto a donne in difficoltà, alla salvaguardia dei parchi e delle oasi naturalistiche, all’aiuto a soggetti affetti da patologie temporaneamente e/o permanentemente invalidanti, all’integrazione delle persone immigrate e in diversi altri ambiti.

Ai giovani che saranno avviati in servizio il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile riconoscerà un assegno mensile di 433,80 Euro per un impegno di 30 ore settimanali nell’arco di 12 mesi (1.400 ore l’anno). A fine percorso sarà rilasciato un attestato di partecipazione utilizzabile ai fini curriculari.

Sarà possibile, inoltre, in attinenza con eventuali percorsi di studio richiedere il riconoscimento dei cediti Formativi e/o del Tirocinio curricolare.

Le attività e le modalità di impiego dei volontari sono definite nell’ambito di specifici progetti di utilità sociale promossi dagli enti pubblici o dalle organizzazioni private del Terzo Settore accreditati presso il Dipartimento della Gioventù e del servizio civile.

I giovani che hanno un’età compresa tra i 18 e i 28 anni (non superati), cittadini comunitari e non comunitari (purché in possesso di un regolare permesso di soggiorno), interessati ad un’esperienza di cittadinanza attiva, potranno presentare domanda per un unico progetto tra quelli inclusi nel Bando. Le domande dovranno pervenire direttamente all’ente titolare del progetto prescelto entro le ore 14 del 26 giugno 2017. Ai fini dell’assegnazione dei posti disponibili, i candidati saranno convocati dall’ente per un colloquio di selezione.

Nella provincia di Ferrara sono disponibili 181 posti e gli enti coinvolti nel bando coordinato dal Copresc (Coordinamento Provinciale degli Enti di Servizio Civile) sono 28: COMUNE DI COMACCHIO, comune di FISCAGLIA, COMUNE DI FORMIGNANA, COMUNE DI TRESIGALLO, Comune di Copparo, COMUNE DI MESOLA, COMUNE DI OSTELLATO, FONDAZIONE ZANOTTI, ASS. NADIYA, A.S.D. GRUPPO SPORTIVO TERAPEUTICO ANFFAS, ANFFAS ONLUS DI FERRARA, ANFFAS ONLUS CENTO, CENTRO DONNA GIUSTIZIA, ASP DEL DELTA FERRARESE, ADMO ASSOCIAZIONE DONATORI MIDOLLO OSSEO EMILIA, COMUNE DI BONDENO, COOPERATIVA SOCIALE IL GERMOGLIO, Ass. Amici della Caritas, PARROCCHIA SANT’AGOSTINO, CEDIS – CENTRO COMPAGNIA DELLE OPERE, COMUNE DI FERRARA, AZ. USL DI FERRARA, AISM Provinciale, ARCI SERVIZIO CIVILE FERRARA, ASS. COMUNITA’ PAPA GIOVANNI XXIII, ANPAS Emilia Romagna, AVIS – ASSOCIAZIONE VOLONTARI ITALIANI SANGUE, IBO ITALIA.

“Anche quest’anno – afferma il vice sindaco Massimo Maisto, presidente del Copresc di Ferrara – il Bando previsto non ha tardato ad arrivare. Si sta sempre più concretizzando l’obiettivo di accogliere tutte le richieste di partecipazione dei giovani, italiani e stranieri, che scelgono di prestare servizio a favore della comunità. La riforma sul Servizio Civile Universale, recentemente approvata, ha come fine prioritario, infatti, proprio questo: l’universalità. Gli enti del nostro territorio hanno risposto prontamente a questa sfida progettando, in questi ultimi due anni, per un numero di posti progressivamente sempre maggiore rispetto agli scorsi. Per i giovani, questo, è anche un’occasione di crescita, un’esperienza di formazione civica, sociale, culturale e professionale, negli ambiti di svolgimento dei progetti.”

 

Il testo dei bandi, la modulistica per la presentazione della domanda e le informazioni sui progetti sono disponibili sul sito del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile (http://www.serviziocivile.gov.it), su sito del Copresc (www.coprescferrara.it) e sui siti degli enti titolari dei progetti.

I giovani che intendono approfondire le opportunità offerte dal Bando di Servizio Civile potranno ottenere tutte le informazioni desiderate nel corso di un incontro pubblico in programma a Ferrara mercoledì 14 giugno 2017 alle ore 14.30 nella Sala Riunioni del Centro Servizi per il Volontariato (AgireSociale), via Ravenna 52 a Ferrara.

 

Per tutta la durata del Bando nella sede del Copresc (Coordinamento Provinciale degli Enti di Servizio Civile di Ferrara) è inoltre attivo uno sportello informativo e di orientamento (riceve su appuntamento).

 

Copresc di Ferrara – COORDINAMENTO PROVINCIALE DEGLI ENTI DI SERVIZIO CIVILE DI FERRARA

Via Brasavola, 19 – 44121 Ferrara (c/o Caritas Diocesana di Ferrara – Comacchio)

Telefono: 0532.747186

Cellulare: 327.8126010

E-mail: ferraracopresc@gmail.com

 

Orari di apertura al pubblico:

Lunedì, mercoledì, venerdì: ore 09.00-14.00
Martedì, giovedì ore 14.30-17.00

Sito internet: www.coprescferrara.it

 

SCUOLE, SALUTE E INTERNET – Mercoledì 31 maggio alle 10 a cura dell’ordine dei medici e Ufficio Scolastico alla Sala Boldini

Premiazione del concorso “Come ti rappresentano il Web e i social?”

30-05-2017

Si terrà mercoledì 31 maggio dalle 10 alle 12, alla Sala Boldini, la premiazione del concorso “Come ti rappresentano il Web e i social? E come tu ti rappresenti sul Web e sui social?”, organizzato dall’Ordine dei Medici di Ferrara in collaborazione con Ust – rappresenta dalla docente Maria Grazia Marangoni – e col patrocinio del Comune di Ferrara.

Rivolto agli studenti delle scuole secondarie di primo grado, che hanno potuto realizzare elaborati – che verranno sinteticamente proiettati – senza alcun limite di espressione, l’evento (giunto alla seconda edizione, dopo una prima, nel 2016, dedicata alla percezione dei concetti di bellezza e salute), «mira a comprendere – spiega il Presidente dell’Ordine dei Medici, Bruno Di Lascio – il livello di uso o abuso che i giovanissimi fanno del web». Non casuale la scelta della fascia d’età destinataria. «I giovanissimi tra i 12 e i 14 anni sono più permeabili alle sollecitazioni e alle suggestioni. Come Ordine dei Medici riteniamo fondamentale comprendere come vivono questi nuovi strumenti, tra reali opportunità di conoscenza e rischi di dipendenza le cui conseguenze – chiosa Di Lascio – possono manifestarsi in vere e proprie patologie, soprattutto nella rappresentazione di se stessi».

GIUNTA COMUNALE – Le principali delibere approvate nella seduta del 30 maggio 2017

Impieghi di pubblica utilità in Comune, integrazione personale del Centro per le Famiglie, sostegno alla Banda comunale

30-05-2017

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 30 maggio:

Assessorato alla Sanità, Servizi alla Persona, Politiche Familiari, assessore Chiara Sapigni:
Impieghi di pubblica utilità in Comune in alternativa alle pene per guida in stato di ebbrezza

L’Amministrazione comunale continuerà a rendersi disponibile come sede di lavori di pubblica utilità da svolgere in alternativa alle pene per guida in stato di ebbrezza. Sarà infatti rinnovata per altri tre anni, come deciso oggi dalla Giunta, la convenzione sottoscritta nel 2011 con il Tribunale di Ferrara, in attuazione della legge 120 del 2010 secondo cui la pena detentiva e pecuniaria per questo genere di reato può essere sostituita, se non vi è opposizione da parte dell’imputato, “con quella del lavoro di pubblica utilità consistente nella prestazione di un’attività non retribuita a favore della collettività da svolgere, in via prioritaria, nel campo della sicurezza e dell’educazione stradale presso lo Stato, le Regioni, le Province, i Comuni” o altri enti.
L’Amministrazione ha inoltre accettato, visto l’elevato numero di richieste, di incrementare il numero dei posti disponibili, prestandosi quindi ad accogliere fino a un massimo di cinque persone (rispetto alle precedenti tre) da impegnare contemporaneamente nelle proprie strutture e si farà carico dell’assicurazione dei lavoratori per gli infortuni e per la responsabilità civile verso terzi.
La decisione di proseguire la collaborazione con il Tribunale in questo ambito è stata presa dalla Giunta nella convinzione che tale istituto, voluto dal legislatore, va incentivato e diffuso poiché porta un’immediata utilità alla collettività, dimostra come il responsabile del reato venga effettivamente punito in modo utile e vantaggioso per la società, ed è conveniente anche per lo stesso condannato, che a fronte della trasgressione commessa può sviluppare un’attività risocializzante e utile.

Il personale comunale del Centro per le Famiglie sarà affiancato da operatori esterni
Saranno svolte nelle prossime settimane le procedure per l’affidamento a terzi di alcuni dei servizi del Centro per le famiglie del Comune di Ferrara. L’affidamento, deliberato oggi dalla Giunta, riguarderà in particolare alcune delle attività delle due aree del ‘sostegno alle competenze genitoriali’ e dello ‘sviluppo delle risorse familiari e comunitarie’, essendo quelle che maggiormente e in costante crescita richiedono la presenza di operatori dedicati ad assolvere le richieste dei genitori. Il personale esterno affiancherà quello interno all’Amministrazione comunale, che manterrà anche la gestione diretta dell’area informativa dello stesso Centro per le Famiglie.
Le attività di quest’ultimo sono rivolte a tutti i genitori e in particolare a coloro che possono aver bisogno di un supporto in alcune fasi di cambiamento del nucleo familiare o nell’affrontare situazioni potenzialmente critiche (nascita di un figlio, percorsi evolutivi dei figli ed eventuale insorgere di problematiche relative alle diverse fasi di crescita, conflitti di coppia riconducibili a differenze di stile educativo, separazione/divorzio, presenza di disabilità, situazioni di limitazione della libertà personale a seguito di provvedimenti dell’autorità giudiziaria, ecc). Per sviluppare e diffondere le notizie sulle proprie iniziative, oltre che sui servizi attivi nel territorio provinciale, regionale e nazionale, il Centro cura inoltre un proprio sito informativo, gestisce lo sportello aperto al pubblico nella sede di piazza XXIV Maggio a Ferrara e cura e invia, ai genitori iscritti, la newsletter tematica.
La scelta di integrare il personale del Centro con operatori esterni è stata adottata in considerazione del fatto che le attività svolte hanno assunto nel tempo una configurazione sempre più complessa e articolata, che richiede strutture organizzative flessibili e dinamiche, oltre che competenti, a fronte di risorse umane interne all’Amministrazione, complessivamente decrescenti nel corso di questi anni.

 

Assessorato agli Affari Generali, Affari Legali, Relazioni Istituzionali, sindaco Tiziano Tagliani:
Alla Banda Filarmonica Comunale un contributo per il concerto del 25 aprile

E’ di 800 euro il contributo comunale destinato all’associazione “Banda Filarmonica Comunale Ludovico Ariosto” di Ferrara, a sostegno delle spese per il tradizionale concerto eseguito nell’ambito delle cerimonie e delle iniziative storico-culturali del 25 aprile scorso.

 

Assessorato al Commercio, Semplificazione Amministrativa, Servizi Informatici, Patrimonio, assessore Roberto Serra
Area comunale in concessione per
l’addestramento cinofilo di protezione civile
Sarà utilizzata per attività di addestramento cinofilo di protezione civile l’area di proprietà comunale in via Anita, nella golena di Pontelagoscuro, che sarà concessa gratuitamente all’Associazione Estense Dog nelle prime domeniche dei prossimi mesi del 2017.

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell’Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all’indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818 

 

INAUGURAZIONE – Mercoledì 31 maggio alle 18 nel ‘Corridoio della carta’ del Municipio

Apre la mostra fotografica “Percorsi sostenibili per il diritto alla casa ed al lavoro; il Ghana”

30-05-2017

Mercoledì 31 maggio alle 18, nel ‘Corridoio della carta’ nella residenza municipale di Ferrara, sarà inaugurata la mostra fotografica dal titolo “Percorsi sostenibili per il diritto alla casa ed al lavoro; il Ghana” proposta dall’associazione LOAD (Local Action for Development) di Ferrara.

La rassegna, inserita all’interno della 15.a edizione del Festival dei Diritti, ripercorre le fasi di realizzazione di due abitazioni in terra battuta nel villaggio di Abetenim in Ghana, indagando le diverse condizioni abitative e le varie metodologie di lavoro utilizzate sul campo.

All’inaugurazione saranno presenti l’assessora alla Sanità, Servizi alla Persona, Politiche familiari Chiara Sapigni e i curatori del progetto Lorenzo Conti, Mattia Lucchetti e Sara Bettoli.

Giornalisti fotografi e videoperatori sono invitati

 

(LA SCHEDA  – a cura dell’associazione LOAD (Local Action for Development)

La mostra si colloca all’interno della 15.a edizione del Festival dei Diritti che si svolge a Ferrara in un arco temporale ampio, da aprile a giugno, le cui iniziative mirano alla promozione ed alla difesa dei diritti umani, del diritto al lavoro, alla casa, alla salute, all’alimentazione, all’acqua, all’informazione, alla cultura per tutte le popolazioni del mondo.

La rassegna illustra percorsi sostenibili per un miglioramento delle condizioni abitative del Ghana rurale. In pratica ripercorre le fasi di realizzazione di due abitazioni in terra battuta nel villaggio di Abetenim, in Ghana appunto, indagando le diverse condizioni abitative e le varie metodologie di lavoro utilizzate sul campo.

Attraverso il progetto di costruzione così realizzato, viene messa in luce la condizione di partenza in cui versano le famiglie nella comunità del Ghana rurale ed un utilizzo innovativo di tecniche costruttive, economiche e naturali, ampiamente accessibili dai diversi strati sociali, per la costruzione del nuovo e per il miglioramento degli edifici già esistenti ma degradati, garantendo così il diritto primario all’abitare.

Grazie alla realizzazione del primo progetto pilota, viene evidenziata la proposta e il tentativo dell’Associazione LOAD di stimolare ed incentivare la nascita di una classe di lavoratori specializzati nelle tecniche di costruzione in terra-battuta che possano far maturare competenze artigianali ed edili tali da sostenere e sviluppare una propria autonomia economica.

Attraverso la visione del reportage di cantiere dell’esperienza svolta in Ghana si vuole quindi rendere noti i temi dello sviluppo globale delle popolazioni più svantaggiate a partire da un miglioramento diffuso delle condizioni abitative.
ORARI VISITE – La mostra sarà visitabile fino al 15 giugno 2017, tutti i giorni, escluso sabato e festivi, nei seguenti orari: mattino 9-13, pomeriggio di martedì e giovedì dall 14,30 alle 16,30.

BIBLIOTECA ARIOSTEA – Incontro con l’autrice giovedì 1 giugno alle 17

I segreti del ricamo svelati da Elisabetta Holzer ‘Per non perdere il filo’

30-05-2017

E’ un viaggio nel mondo del ricamo, con consigli e suggerimenti per realizzare lavori a regola d’arte, il libro di Elisabetta Holzer dal titolo ‘Per non perdere il filo. Guida alla preparazione del ricamo e merletto’ che giovedì 1 giugno alle 17 sarà presentato nella sala Agnelli della biblioteca comunale Ariostea (via delle Scienze 17, Ferrara). Con l’autrice, fondatrice dell’associazione RicamArte, interverranno Luisa Martini dell’Ufficio Raccolte speciale della biblioteca Ariostea, l’editore Pietro Cimmino ed alcune socie ricamatrici.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
Il libro contiene, in modo semplice ed esauriente, consigli, spiegazione e soluzioni pratiche per affrontare con disinvoltura i classici dubbi o le incertezze che riguardano l’impostazione di manufatti destinati ad essere ricamati o arricchiti con merletti. E’ un lungo viaggio nel mondo dei filati, dei tessuti, degli attrezzi, dei criteri per la realizzazione dei lavori, dei disegni, del loro trasferimento sul tessuto, delle tante piccole attenzioni che sono necessarie prima di affrontare un lavoro. E’ un manuale chiaro e di rapida consultazione, uno strumento fondamentale per chi si avvicina per la prima volta alle arti e manualità femminili, ma anche una buona guida per chi si diletta e pratica da tempo questa appassionante attività.

Elisabetta Holzer. Nata a S. Candido (BZ), vive a Ferrara da oltre 40 anni. Da 15 anni circa si impegna attivamente nel promuovere e divulgare varie tecniche di ricamo. Nel 2003 crea l’associazione RicamArte. Nel 2007 realizza un suo ambizioso sogno: dedicare alla città di Ferrara un nuovo ricamo che si distingua, nei disegni, nell’uso dei punti, nella scelta dei colori, dalle altre tecniche italiane: nasce così il Ricamo Estense. Sull’argomento ha pubblicato due manuali, nel 2007 e nel 2014, che riscuotono tuttora grande successo tra tutte le appassionate.

ASSESSORATO ALL’AMBIENTE – Giovedì 1 e venerdì 2 giugno 2017 alle 21 a cura dell’ass. Area

Serate tra le lucciole nel “Bosco di Porporana”

30-05-2017

Avete mai visto le lucciole? Conoscete le lucciole? Una bella occasione per conoscerle e stare un po’ con loro saranno le notti dell’ 1 e 2 giugno nel Bosco magico di Porporana, custodito dal grande gelso centenario. Nel buio del bosco illuminato dai bagliori delle lucciole, si sentiranno le magiche melodie dei flauti e delle chitarre che ci accompagneranno nel nostro cammino.

L’Associazione A.R.E.A (Associazione Recupero Essenze Autoctone) in collaborazione con il Comune di Ferrara – Assessorato all’Ambiente, vi invitano alla passeggiata nel Bosco di Porporana per ammirare la magia del bosco illuminato da migliaia di lucciole.

Durante le notti più buie tra la fine di maggio e la metà di giugno, i prati e le siepi vengono illuminate da piccole luci intermittenti: sono le lucciole, insetti estremamente sensibili all’inquinamento atmosferico ed a quello luminoso, ormai rari intorno alle nostre città.

L’Area di Riequilibrio Ecologico Bosco di Porporana è un esempio di come la salvaguardia della natura possa essere fonte di biodiversità ed anche di magia.

Migliaia di lucciole infatti punteggiano i prati del bosco, minuscole scie di luce attraversano il buio: qui la natura è ancora viva, a disposizione di chi sia in grado di apprezzarla e di proteggerla.

Il ritrovo è alle 21 presso il Centro Visite del Bosco di Porporana – ex scuola elementare, davanti alla chiesa, in via Martelli 300.

Si potranno assaggiare le “torte speciali di zia Roberta” messe a disposizione dall’Associazione AREA.

Per meglio godere la serata, si consigliano abiti e scarpe comode, repellente per le zanzare e tanta passione per la bellezza nel rispetto del bosco.

Sul sito www.comune.fe.it/idea sono pubblicati alcuni consigli per vivere al meglio le serate salvaguardando l’ambiente.

Per informazioni sulle serate in caso di maltempo potete contattare l’Associazione AREA ai numeri: 347 9632564 – 333 3002207

Comunicato a cura del Centro IDEA del Comune di Ferrara

 



Periscopio
Dai primi giorni di febbraio, in cima al “vecchio” ferraraitalia, vedete la testata periscopio, il nuovo nome del giornale. Nelle prossime settimane, nel sito troverete forse un po’ di confusione; infatti, per restare online, i nostri “lavori in corso” saranno alla luce del sole, visibili da tutti i lettori: piccoli e grandi cambiamenti, prove di colore, esperimenti e nuove idee grafiche. Cambiare nome e forma, è un lavoro delicato e complicato. Vi chiediamo perciò un po’ di pazienza. Solo a marzo (vi faremo sapere il giorno e l’ora) sarà pronta la nuova piattaforma e vedrete un giornale completamente rinnovato. Non per questo buttiamo via le cose che abbiamo imparato e scritto in questi anni. Non perdiamo il contatto con la nostra Ferrara: nella home di periscopio continuerà a vivere il nome ferraraitalia e i contenuti locali continueranno a essere implementati. Il grande archivio di articoli pubblicati nel corso degli anni sarà completamente consultabile sul nuovo quotidiano. In redazione abbiamo valutato tanti nomi prima di scegliere la testata “periscopio”: un occhio che cerca di guardare oltre il conformismo e la confusione mediatica in cui tutti siamo immersi. Con l’intenzione di diventare uno spazio ancora più visibile, una voce più forte e diffusa. Una proposta informativa sempre più qualificata, alternativa ai media mainstream e alla folla indistinta dei social media.Un giornale libero, senza padrini e padroni, di proprietà dei suoi redattori, collaboratori, lettori, sostenitori. Nei prossimi giorni i nostri collaboratori, i lettori più fedeli, le amiche e gli amici, riceveranno una mail molto importante.Contiene una proposta concreta per diventare insieme a noi protagonisti di questa nuova avventura. Versando una quota (anche modesta) e diventando comproprietari di periscopio, oppure partecipando all’impresa come lettori sostenitori. Intanto periscopio ha incominciato a scrutare… oltre il filo dell’orizzonte, o almeno un po’ più in là dal nostro naso. Buona navigazione a tutti.

Chi non ha ricevuto la mail e/o volesse chiedere informazioni sul nuovo progetto editoriale, può scrivere a: direttore@ferraraitalia.it

L’autore

COMUNE DI FERRARA

COMUNE DI FERRARA

Ti potrebbe interessare:

  • Una brutta campagna elettorale:
    due tristezze e due proposte

  • NON SERVE “IL DOCENTE ESPERTO”.
    Fare scuola è come fare il ragù: competenza e passione

  • lotus

    Parole a capo /
    Giovanni Drogo: Haiku di vita quotidiana

  • Addio Sandy!

  • Diario di un agosto popolare
    8. STELLE CADENTI

  • Il ritorno dell’inflazione e dei tassi d’interesse.
    Il sistema si autoassolve a spese dei cittadini

  • Walden – Andare per boschi

  • Vecchi, ricchi, “condizionati” … e una gran paura della morte:
    cronaca di un dialogo impossibile

  • La tirannia del tempo
    …un racconto

  • SENZA UN’IDEOLOGIA IL PD HA PERSO LA SUA IDENTITÀ.
    Corre verso il Centro e non convince gli italiani.

L'INFORMAZIONE VERTICALE
osservatorio globale

L’occhio di periscopio

Il giornalismo online in questi ultimi anni ha innescato una profonda trasformazione del nostro modo di informarci. Le notizie sono immediatamente disponibili attraverso la rete, continuamente aggiornate, facilmente reperibili. L’informazione è abbondante, la cronaca è ampiamente garantita. Quel che risulta carente è una chiave di interpretazione dei fatti, uno strumento di analisi capace di fornire una lettura che si spinga oltre la superficie degli avvenimenti. FerraraItalia ha questa ambizione: offrire commenti, analisi, punti di vista che contribuiscano alla formazione di una più consapevole coscienza del reale da parte di ciascuno e a vantaggio di tutti, come imprescindibile condizione per l’esercizio di una cittadinanza attiva e partecipe. Ferraraitalia è un quotidiano indipendente globale-locale che sviluppa un’informazione verticale tesa all’approfondimento, perseguito con gli strumenti giornalistici dell’inchiesta, dell’opinione, dell’intervista e del racconto di vicende emblematiche e in quanto tali rappresentative di realtà più ampie, di tendenze, di fenomeni diffusi (26 novembre 2013)

Redazione

Direttore responsabile: Francesco Monini
Collettivo di redazione: Vittoria Barolo, Nicola Cavallini, Simonetta Sandri, Ambra Simeone, Carlo Tassi, Bruno Vigilio Turra
Segreteria di redazione: Paola Felletti Spadazzi

I nostri Collaboratori: Sandro Abruzzese, Francesca Alacevich,Alice & Roberta, Catina Balotta, Fiorenzo Baratelli, Roberta Barbieri, Grazia Baroni, Davide Bassi, Benini & Guerrini, Gian Paolo Benini, Marcello Bergossi, Loredana Bondi, Marcello Brondi, Sara Cambioli, Marina Carli, Emanuela Cavicchi, Liliana Cerqueni, Ciarìn, Riccarda Dalbuoni, Roberto Dall'Olio, Costanza Del Re, Jonatas Di Sabato, Anna Dolfi, Laura Dolfi, Francesco Facchiano, Franco Ferioli, Giovanni Fioravanti, Giuseppe Fornaro, Maura Franchi, Riccardo Francaviglia, Andrea Gandini,Sergio Gessi, Pier Luigi Guerrini, Sergio Kraisky, Francesco Lavezzi, Daniele Lugli, Carl Wilhelm Macke, Beniamino Marino,Carla Sautto Malfatto, Fabio Mangolini, Cristiano Mazzoni,Giorgia Mazzotti, Paolo Moneti, Francesco Minimo, Alice Miraglia,Corrado Oddi, Fabio Palma, Roberto Paltrinieri, Valerio Pazzi,Carlo Perazzo, Federica Pezzoli, Gian Gaetano Pinnavaia, Mauro Presini, Claudio Pisapia, Redazione, Francesco Reyes, Raffaele Rinaldi, Laura Rossi, Radio Strike, Gian Pietro Testa, Roberta Trucco, Federico Varese, Ranieri Varese, Gianni Venturi, Nicola Zalambani, Andrea Zerbini

Hanno collaborato: Francesca Ambrosecchia, Stefania Andreotti, Anna Maria Baraldi Fioravanti, Chiara Baratelli, Enzo Barboni, Chiara Bolognini, Marco Bonora, Francesca Carpanelli,Andrea Cirelli, Federico Di Bisceglie, Barbara Diolaiti, Roberto Fontanelli, Aldo Gessi, Emilia Graziani, Ivan Fiorillo, Monica Forti,Fulvio Gandini, Simona Gautieri, Camilla Ghedini, Roby Guerra,Giuliano Guietti, Gianfranco Maiozzi, Silvia Malacarne, Virginia Malucelli, Federica Mammina, Paolo Mandini, Giovanna Mattioli,Daniele Modica, William Molducci, Raffaele Mosca, Alessandro Oliva, Luca Pasqualini, Martina Pecorari, Giorgia Pizzirani,Andrea Poli, Valentina Preti, Alessio Pugliese, Chiara Ricchiuti,Riccardo Roversi, Nuccio Russo, Vittorio Sandri, Gaetano Sateriale, Valentina Scabbia, Arianna Segala, Franco Stefani,Elettra Testi, Ajla Vasiljević, Ingrid Veneroso, Andrea Vincenzi,Fabio Zangara

Clicca sull’Autore per i suoi contributi.
CONTATTI
Inviare i comunicati stampa a: redazione@ferraraitalia.it
Inviare lettere al giornale a : interventi@ferraraitalia.it


FERRARAITALIA
Testata giornalistica online d'informazione e opinione, registrazione al Tribunale di Ferrara n.30/2013

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi