Home > COMUNICATI STAMPA > La newsletter del 6 marzo 2018

La newsletter del 6 marzo 2018

Da ufficio stampa Cronaca Comune

 

BIBLIOTECA ARIOSTEA – Giovedì 8 marzo alle 17 presentazione libro di Monica Longobardi

‘Il sogno della Rosa. Il Roman de la Rose nella versione poetica di Franco Scataglini’

06-03-2018

E’ dedicato alla versione del Roman de la Rose firmata da Franco Scataglini il libro di Monica Longobardi ‘Il sogno della Rosa’ che giovedì 8 marzo 2018 alle 17 sarà presentato nella sala Agnelli della biblioteca comunale Ariostea (via delle Scienze 17, Ferrara). L’incontro è a cura dell’Associazione Amici della Biblioteca Ariostea.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
La più bella versione poetica del Roman de la Rose ha la sua fucina ad Ancona, dove Franco Scataglini visse la sua parabola umana e poetica, guardando alle origini romanze come al suo riscatto. La sua incantevole lingua letteraria muove dal dialetto agontano, ma include e rimodella la lezione dei trovatori e dei siciliani. La Rosa è anche un ennesimo omaggio cortese alla donna amata: Rosellina, sua moglie e Musa.

Il calendario completo degli eventi e delle attività culturali, aperti liberamente a tutti gli interessati, in programma nelle biblioteche e archivi del Comune di Ferrara su: http://archibiblio.comune.fe.it

 

SPORT/TURISMO – Domenica 11 marzo start alle 9. Da sabato appuntamenti anche con le iniziative “Baby Granfondo” e “La Furiosa”

Al via la 4.a ‘Granfondo del Po’, manifestazione dei circuiti Unesco Cycling Tour e Romagna Challenge

06-03-2018

Si è svolta in mattinata (martedì 6 marzo) nella residenza municipale la conferenza stampa di presentazione della quarta edizione della ‘Granfondo del Po di Ferrara 2018’, in programma domenica 11 marzo con partenza alle 9 (da via Largo Castello). La manifestazione ciclistica organizzata dell’associazione Po River asd con il patrocinio dell’amministrazione comunale di Ferrara, è inserita nei circuiti Unesco Cycling Tour e  Romagna Challenge 2018. Fra le molte iniziative che faranno da cornice all’appuntamento principale, da ricordare sabato 10 marzo in piazza Trento Trieste la partenza della terza edizione della ciclostorica di Ferrara ‘La Furiosa’ (alle 11), e della ‘Babygranfondo’ di beneficenza di 5 km, in collaborazione con l’Onlus IBO Italia (alle 15.30).

All’incontro con i giornalisti erano presenti il vicesindaco e assessore alla Cultura Massimo Maisto, l’assessore allo Sport del Comune di Ferrara Simone Merli, il presidente di Po River asd Simone Zannini e il responsabile del circuito Unesco Cycling Tour Alessandro Gualazzi.

 

(Comunicazione a cura degli organizzatori)

Tutto è pronto per la quarta edizione della GRANFONDO DEL PO DI FERRARA in programma Domenica 11 marzo 2018 alle ore 9.00. Dopo il successo della edizione del 2017 che ha visto la partecipazione di oltre 1.200 iscritti, la manifestazione è già diventata un “evento” e quest’anno è più che mai pronta, nonostante la giovane età, a consolidarsi nel panorama delle granfondo italiane. Inserita come tappa all’interno dei circuiti Unesco Cycling Tour e Romagna Challenge, la gara ferrarese vedrà ancora una volta lo start all’ombra delle torri del Castello Estense per poi svilupparsi sui due collaudati percorsi di diversa distanza: il lungo di 134 km e il corto di 81 km.

Anche se mancano le caratteristiche salite della specialità, la Granfondo del Po risulta essere ugualmente una gara impegnativa e tecnica capace di testare la “prima” preparazione stagionale dei ciclisti in gara. Usciti dalla città i concorrenti percorreranno la suggestiva sinistra Po in direzione Delta e dopo aver attraversato una quindicina di Comuni tra le province di Ferrara e Rovigo, rientreranno per tagliare il traguardo in Via Bacchelli. La base logistica della manifestazione sarà il Palapalestre di via Tumiati che ospiterà segreteria, pasta party e premiazioni. Per quanto riguarda i partecipanti ad oggi sono confermate le iscrizioni sia dei tre vincitori che delle squadre protagoniste delle passate edizioni.

A precedere la Granfondo del Po, per suggellare un week-end interamente dedicato al ciclismo sabato 10 marzo ci sarà la terza edizione de LA FURIOSA, ciclostorica di Ferrara. Iniziata con un anno di ritardo rispetto alla Granfondo del Po, in poche edizioni è riuscita ad entrare, grazie ad organizzazione, itinerario e gradimento nel Giro d’Italia d’Epoca come unica tappa dell’Emilia Romagna. Novità di questa edizione sarà la rievocazione della prima cronometro inserita nel Giro d’Italia del 1933 che vide Ferrara come arrivo. Tale rievocazione prenderà il via alle ore 10.15 dal Castello Estense mentre La Furiosa partirà da piazza Trento e Trieste alle ore 11.00. I ciclisti d’epoca dopo essere passati sotto le antiche mura cittadine, si dirigeranno nella campagna estense per raggiungere il punto ristoro allestito alla Delizia del Belriguardo, una breve pausa e rientro a Ferrara per il pranzo negli Imbarcaderi del Castello.

Sabato saranno protagonisti anche i bambini che in Piazza Trento e Trieste potranno visitare il Pullman Azzurro, cimentarsi in una Gimkana e partecipare alle ore 15.30 alla BABYGRANFONDO di beneficenza di 5 km in collaborazione con l’Onlus IBO Italia. Questo ricco programma, supportato da una massiccia campagna promozionale a livello nazionale e non, ha portato numerosi pernottamenti nelle strutture ricettive della città ed ha anche richiamato numerose testate del settore sia italiane che straniere. Tra queste è confermata la presenza dell’ex pro Tim Harris che realizzerà un documentario per la BBC e di Sky Sport per una puntata di Icarus.

 

Per info: PO RIVER Associazione Sportiva Dilettantistica -Via Garibaldi, 103 – 44121Ferrara Tel. +39 0532 201365 – Fax +39 0532 247602 – www.granfondodelpo.it – email: info@granfondodelpo.it

MUSEO DI STORIA NATURALE – Giovedì 8 marzo alle 21 (via De Pisis 24) conferenza di Giorgio Vallortigara. Ingresso gratuito

“Piccoli equivoci tra noi animali”, quarto incontro del Darwin Day Ferrara 2018

06-03-2018

Si intitola “Piccoli equivoci tra noi animali” la conferenza di Giorgio Vallortigara (Università di Trento) in programma giovedì 8 marzo alle 21 al Museo di Storia Naturale (via De Pisis 24).

L’appuntamento è il quarto del ciclo ‘Darwin Day Ferrara 2018′, quest’anno all’undicesima edizione, organizzato da Museo di Storia Naturale del Comune di Ferrara e Dipartimento di Scienze della Vita e Biotecnologie dell’Università di Ferrara, con il patrocinio dell’Associazione Nazionale Musei Scientifici (ANMS) e della Società Italiana di Biologia Evoluzionistica (SIBE). In tutto sei conferenze dedicate alla storia dell’uomo, dalle origini al presente dell’umanità, dal 15 febbraio al 22 marzo. Tutti gli incontri sono ad ingresso gratuito.

LA SCHEDA  (a cura degli organizzatori) – Osservando gli altri animali diamo per scontato che abbiano esperienze, percezioni, emozioni, pensieri come i nostri. A volte l’intuito e l’eco di un’evoluzione condivisa ci portano nella giusta direzione. Spesso però non ci azzecchiamo e le nostre intuizioni non corrispondono a quello che scoprono gli etologi e i neuroscienziati che studiano il comportamento animale. I frequenti piccoli equivoci in cui cadiamo sono indizi utili per scoprire i meccanismi che la nostra mente usa per dare un senso a ciò che ci circonda. Studiando gli animali, possiamo conoscere meglio loro e anche noi stessi e la nostra storia evolutiva.

————————————————————-

Da CronacaComune del 28 febbraio 2018

E’ STATA ANNULLATA, CAUSA MALEMPO, la conferenza in programma oggi, giovedì 1 marzo alle 21 al Museo civico di Storia Naturale di Ferrara (via De Pisis 24) dal tema “Dall’epoca della raccolta a quella della produzione di cibo. Uno sguardo sui grandi cambiamenti agro-alimentari dell’Uomo”, a cura di Stefano Bocchi dell’Università di Milano.

L’appuntamento è il terzo del ciclo ‘Darwin Day Ferrara 2018’, quest’anno all’undicesima edizione, organizzato da Museo di Storia Naturale del Comune di Ferrara e Dipartimento di Scienze della Vita e Biotecnologie dell’Università di Ferrara, con il patrocinio dell’Associazione Nazionale Musei Scientifici (ANMS) e della Società Italiana di Biologia Evoluzionistica (SIBE). In tutto sei conferenze dedicate alla storia dell’uomo, dalle origini al presente dell’umanità, dal 15 febbraio al 22 marzo. Tutti gli incontri sono ad ingresso gratuito.

LA SCHEDA (a cura degli organizzatori)Nel corso dell’intervento si inizierà il viaggio figurato dell’evoluzione umana partendo dalla fase cruciale del passaggio da cacciatore-raccoglitore ad agricoltore. Saranno poi descritte le rivoluzioni dell’agricoltura che hanno segnato le epoche dei grandi cambiamenti di carattere agro-alimentare dell’Uomo e che hanno mutato la nostra vita individuale e sociale. Dalla domesticazione delle piante alla coltivazione intensiva; dalla moderna rivoluzione verde all’attuale sfida agro-ecologica per una sopravvivenza, sempre più problematica, dell’intera umanità.

———————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————–

Da CronacaComune del 19 febbraio 2018

Si intitola “Homo sapiens: Il passato, l’evoluzione dell’uomo; Il presente, la diversità umana” e sarà a cura di Telmo Pievani (Università di Padova) e Guido Barbujani (Università di Ferrara)  la conferenza in programma mercoledì 21 febbraio (alle 21) al  Museo civico di Storia Naturale di Ferrara (via De Pisis 24).

L’appuntamento è il secondo del ciclo ‘Darwin Day Ferrara 2018′, quest’anno all’undicesima edizione, organizzato da Museo di Storia Naturale del Comune di Ferrara e Dipartimento di Scienze della Vita e Biotecnologie dell’Università di Ferrara, con il patrocinio dell’Associazione Nazionale Musei Scientifici (ANMS) e della Società Italiana di Biologia Evoluzionistica (SIBE). In tutto sei conferenze dedicate alla storia dell’uomo, dalle origini al presente dell’umanità, dal 15 febbraio al 22 marzo. Tutti gli incontri sono ad ingresso gratuito.

LA SCHEDA (a cura degli organizzatori) – La domanda è poco originale: da dove veniamo e dove stiamo al momento (dire dove stiamo andando è molto più difficile). La paleontologia, l’antropologia e, adesso anche la genetica, stanno mostrandoci, poco alla volta, come una specie a lungo sull’orlo dell’estinzione, la nostra, sia riuscita a diffondersi su tutto il pianeta. A partire dalla prima migrazione, che ci ha portato a scendere dai rami degli alberi, si è messa in moto una serie straordinaria di trasformazioni anatomiche, fisiologiche e, alla fine, psicologiche. L’uomo è una creatura migrante, senza dubbio. A cosa abbia portato l’umanissima tendenza a spostarsi lo si può capire studiando le nostre differenze. Ma conviene soffermarsi anche a riflettere su come ci abbiano portato in un vicolo cieco scientifico i tentativi di descrivere l’umanità come costituita da razze diverse. E ricordarsi anche che se il concetto di razza biologica è stato abbandonato dalla scienza, non per questo sono cessate le discriminazioni basate su sesso, razza, lingua, religione e opinioni politiche, contro cui ci mette in guardia l’articolo 3 della nostra Costituzione.

————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————

Da Cronacacomune del 12 febbraio 2018

Si è svolta in mattinata (lunedì 12 febbraio) al Museo civico di Storia Naturale di Ferrara, la conferenza stampa di presentazione di “Humus Homo Humanitas”, ciclo di conferenze organizzato per l’undicesima edizione del Darwin Day Ferrara. In tutto sei conferenze dedicate alla storia dell’uomo, dalle origini al presente dell’umanità, da giovedì 15 febbraio al 22 marzo. Tutti gli incontri sono ad ingresso gratuito.

Alla presentazione erano presenti il vice-sindaco e assessore alla Cultura Massimo Maisto , il direttore del Museo civico di Storia Naturale Stefano Mazzotti, Emiliano Trucchi del Dipartimento di Scienze della vita e biotecnologie, Ursula Thun-Hohenstein Dipartimento di Studi Umanistici – Sezione di Scienze preistoriche e antropologiche e referenti dell’Associazione Didò che si occupa di didattica ricerca e comunicazione.

——————————————————————–

 “Humus, Homo, Humanitas” Darwin Day Ferrara 2018 

(Testo a cura di Stefano Mazzotti – direttore del Museo di Storia Naturale di Ferrara)

Il Museo di Storia Naturale di Ferrara e il Dipartimento di Scienze della Vita e Biotecnologie dell’Università di Ferrara, con il patrocinio dell’Associazione Nazionale Musei Scientifici (ANMS) e della Società Italiana di Biologia Evoluzionistica (SIBE), presentano l’undicesima edizione del Darwin Day Ferrara.
Il tema conduttore di quest’anno è la nostra storia dalle origini al presente dell’umanità sintetizzato dal titolo: Humus, Homo, Humanitas. Perché questo titolo? Se focalizziamo l’attenzione sull’origine etimologica della parola “uomo” scopriamo che deriva dal latino “homo” la quale a sua volta è legata al vocabolo “humus” ovvero “terra”, con la quale condivide la stessa radice linguistica. L’humus è quella sostanza chimica che rende fertile il suolo ed è il frutto della degradazione e rielaborazione della sostanza organica presente nel terreno. Per definizione, quindi, l’uomo è riconoscibile anche come “terrestre”. Il profondo legame del nostro essere con la terra è del resto qualcosa che appartiene al sapere ancestrale dell’umanità: i cacciatori-raccoglitori e i primi agricoltori della storia vivevano questa dipendenza ogni giorno sulla propria pelle. E da allora questa relazione non si è allentata: il terreno continua a svolgere funzioni indispensabili alla sopravvivenza dell’uomo e della natura, che nessuna tecnologia potrà mai sostituire. Infine, il termine “humanitas”, da cui deriva l’attuale termine “umanità”, che racchiude i concetti di genere umano, di natura umana e dell’essere uomo; ed ancora, della condizione umana, soprattutto con riferimento ai caratteri, alle qualità, ai vantaggi e ai limiti.
Il ciclo di conferenze del Darwin Day Ferrara 2018, in collaborazione con il Sistema Museale di Ateneo (SMA) dell’Università di Ferrara, ci darà la possibilità di approfondire molti aspetti di questi affascinanti temi della nostra breve ma complessa e ancora misteriosa storia.
Si inizia con la proiezione del documentario “Olduvai. La culla dell’umanità”. Sono pochi i luoghi del Pianeta capaci di offrirci uno spaccato, ben leggibile e completo, della nostra storia evolutiva. Molti di essi si trovano in Africa Orientale, e la Gola di Olduvai in Tanzania, che ha restituito utensili di pietra e resti fossili (Paranthropus boisei e Homo habilis) fondamentali per la paleoantropologia, è certamente uno di questi. Il documentario, prodotto dalla Scuola di Paleoantropologia dell’Università di Perugia, è un omaggio a questo luogo meraviglioso.
Nel secondo incontro Telmo Pievani e Guido Barbujani evidenzieranno come la paleontologia, l’antropologia e la genetica ci hanno mostrato come la nostra specie, a lungo sull’orlo dell’estinzione, sia riuscita a diffondersi su tutto il pianeta. A partire dalla prima migrazione, che ci ha portato a scendere dai rami degli alberi, si è messa in moto una serie straordinaria di trasformazioni anatomiche, fisiologiche e psicologiche.
Con Stefano Bocchi si inizierà il viaggio figurato dell’evoluzione umana partendo dalla fase cruciale del passaggio da cacciatore-raccoglitore ad agricoltore. Saranno poi descritte le rivoluzioni dell’agricoltura che hanno segnato le epoche dei grandi cambiamenti di carattere agro-alimentare dell’Uomo e che hanno mutato la nostra vita individuale e sociale. Dalla domesticazione delle piante alla coltivazione intensiva; dalla moderna rivoluzione verde all’attuale sfida agro-ecologica per una sopravvivenza, sempre più problematica, dell’intera umanità.
Con Giorgio Vallortigara rifletteremo su come osservando gli altri animali diamo per scontato che abbiano esperienze, percezioni, emozioni, pensieri come i nostri. Spesso però le nostre intuizioni non corrispondono a quello che scoprono gli etologi e i neuroscienziati che studiano il comportamento animale. I frequenti piccoli equivoci in cui cadiamo sono indizi utili per scoprire i meccanismi che la nostra mente usa per dare un senso a ciò che ci circonda. Studiando gli animali, possiamo conoscere meglio loro e anche noi stessi e la nostra storia evolutiva.
Marco Peresani ci racconterà della scomparsa dell’Uomo di Neanderthal, uno tra i temi più discussi in Paleoantropologia e in Archeologia. Dopo avere tracciato un breve profilo di questo nostro “cugino”, la conferenza offrirà al pubblico un sunto delle scoperte più recenti proponendo percorsi interpretativi e nuove prospettive.
Il Darwin Day Ferrara 2018 chiuderà con una serata di animazioni, musiche e istallazioni a tema curata dalla Associazione Didattica DIDO’ in collaborazione con l’Associazione culturale Gruppo del Tasso. L’artista Giorgia Severi presenterà il progetto COUNTRY, una collaborazione con artisti Aborigeni in diverse parti dell’Australia ed esposto nel 2015 alla 56° Biennale di Venezia. Saranno esposti anche manufatti e opere contemporanee aborigene. Il musicista Francesco Gibaldi racconterà, attraverso suoni e parole, tradizioni musicali di paesi vicini e lontani, storie di popoli e culture passati e contemporanei tra Sicilia, Australia, Siberia e Mongolia, India e Venezia.
L’attore Alessandro Tagliati narrerà di esploratori e dei loro incontri con i popoli nativi e delle loro culture.

 

Questo il calendario 

>> Giovedi 15 febbraio, ore 21 – Museo di Storia Naturale

“Buon compleanno Charles !” Presentazione del programma del Darwin Day Ferrara 2018 “Humus, Homo, Humanitas” Proiezione ” OLDUVAI. La culla dell’umanità” Documentario realizzato dalla Scuola di Paleoantropologia dell’Università di Perugia e LeFucine Art&Media. Presentazione di Marco Cherin (Università di Perugia) e Mirko Lombardi (Brescia) È un omaggio alla Gola di Olduvai (Tanzania) che ha restituito utensili di pietra e resti fossili (Paranthropus boisei e Homo habilis) fondamentali per la paleoantropologia. Si racconta la storia del sito, dalla scoperta nei primi del ‘900 al lavoro di Louis e Mary Leakey e la vicenda geopolitica: due guerre mondiali, il passaggio da colonia tedesca a inglese, fino alla nascita della Tanzania con Nyerere. Vi sono interviste esclusive a ricercatori che lì hanno lavorato: Donald Johanson, scopritore di Lucy, Jonathan Kingdon zoologo, Fidelis Masao della University of Dar es Salaam, Jane Goodall che vi lavorò prima delle ricerche sugli scimpanzé, e contributi degli italiani Giorgio Manzi, Jacopo Moggi Cecchi, Olga Rickards, Telmo Pievani e Giacomo Corti. Il documentario è stato presentato anche al Museo di Arusha e alla Ngorongoro Conservation Area con il plauso delle autorità scientifiche e politiche tanzaniane e delle comunità maasai.

 Conferenze:

>> Mercoledì 21 febbraio, ore 21- Museo di Storia Naturale
“Homo sapiens: Il passato, l’evoluzione dell’uomo; Il presente, la diversità umana”
Con Telmo Pievani (Università di Padova) e Guido Barbujani (Università di Ferrara)
La domanda è poco originale: da dove veniamo e dove stiamo al momento (dire dove stiamo andando è molto più difficile). La paleontologia, l’antropologia e, adesso anche la genetica, stanno mostrandoci, poco alla volta, come una specie a lungo sull’orlo dell’estinzione, la nostra, sia riuscita a diffondersi su tutto il pianeta. A partire dalla prima migrazione, che ci ha portato a scendere dai rami degli alberi, si è messa in moto una serie straordinaria di trasformazioni anatomiche, fisiologiche e, alla fine, psicologiche. L’uomo è una creatura migrante, senza dubbio. A cosa abbia portato l’umanissima tendenza a spostarsi lo si può capire studiando le nostre differenze. Ma conviene soffermarsi anche a riflettere su come ci abbiano portato in un vicolo cieco scientifico i tentativi di descrivere l’umanità come costituita da razze diverse. E ricordarsi anche che se il concetto di razza biologica è stato abbandonato dalla scienza, non per questo sono cessate le discriminazioni basate su sesso, razza, lingua, religione e opinioni politiche, contro cui ci mette in guardia l’articolo 3 della nostra Costituzione.

 

>> Giovedì 1 marzo, ore 21 – Museo di Storia Naturale

“Dall’epoca della raccolta a quella della produzione di cibo. Uno sguardo sui grandi cambiamenti agro-alimentari dell’Uomo” Con Stefano Bocchi (Università di Milano) Nel corso dell’intervento si inizierà il viaggio figurato dell’evoluzione umana partendo dalla fase cruciale del passaggio da cacciatore-raccoglitore ad agricoltore. Saranno poi descritte le rivoluzioni dell’agricoltura che hanno segnato le epoche dei grandi cambiamenti di carattere agro-alimentare dell’Uomo e che hanno mutato la nostra vita individuale e sociale. Dalla domesticazione delle piante alla coltivazione intensiva; dalla moderna rivoluzione verde all’attuale sfida agro-ecologica per una sopravvivenza, sempre più problematica, dell’intera umanità.

>> Giovedì 8 marzo, ore 21 – Museo di Storia Naturale

“Piccoli equivoci tra noi animali” Con Giorgio Vallortigara (Università di Trento) Osservando gli altri animali diamo per scontato che abbiano esperienze, percezioni, emozioni, pensieri come i nostri. A volte l’intuito e l’eco di un’evoluzione condivisa ci portano nella giusta direzione. Spesso però non ci azzecchiamo e le nostre intuizioni non corrispondono a quello che scoprono gli etologi e i neuroscienziati che studiano il comportamento animale. I frequenti piccoli equivoci in cui cadiamo sono indizi utili per scoprire i meccanismi che la nostra mente usa per dare un senso a ciò che ci circonda. Studiando gli animali, possiamo conoscere meglio loro e anche noi stessi e la nostra storia evolutiva.

 

>> Giovedì 15 marzo, ore 21 – Museo di Storia Naturale

“Neanderthal e noi: un percorso attraverso le più recenti scoperte e le loro implicazioni per l’evoluzione umana” Con Marco Peresani (Università di Ferrara) La scomparsa dell’Uomo di Neanderthal è uno tra i temi più discussi in Paleoantropologia e in Archeologia. Attorno a questo passaggio-chiave della nostra storia evolutiva si attivano studi e ricerche di portata internazionale che aprono prospettive inimmaginabili fino a pochi anni fa. Dopo avere tracciato un breve profilo di questo nostro “cugino”, la conferenza offrirà al pubblico un sunto delle scoperte più recenti proponendo percorsi interpretativi e nuove prospettive. L’ambito geografico è principalmente quello europeo, culla del Neanderthal, e si focalizzerà sulle regioni del Nord Italia.

 

>> Giovedì 22 marzo, ore 21 – Museo di Storia Naturale

“Etno arti. Storie di popoli e di culture” Serata con animazioni, musiche e istallazioni a tema curata dalla Associazione Didattica DIDO’ in collaborazione con l’Ass. culturale Gruppo del Tasso. L’artista Giorgia Severi presenta il progetto COUNTRY, una collaborazione con artisti Aborigeni in diverse parti dell’Australia ed esposto nel 2015 alla 56° Biennale di Venezia. Saranno esposti anche manufatti e opere contemporanee aborigene. Il musicista Francesco Gibaldi racconta, attraverso suoni e parole, tradizioni musicali di paesi vicini e lontani, storie di popoli e culture passati e contemporanei tra Sicilia, Australia, Siberia e Mongolia, India e Venezia. L’attore Alessandro Tagliati narra di esploratori e dei loro incontri con i popoli nativi e delle loro culture. Noblelene Mackenzie-Stuart, Warratyie Vippi (uovo di emu inciso) Università di Ferrara Associazione culturale GRUPPO DEL TASSO Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso gratuito

 

BIBLIOTECA RODARI – Giovedì 8 marzo alle 17.15 nella sala di viale Krasnodar

Storie di bambini e genitori tra le pagine per i più piccoli

06-03-2018

Giovedì 8 marzo 2018 alle 17.15 alla Biblioteca Rodari (viale Krasnodar 102 a Ferrara) si terrà il tradizionale appuntamento con le “Belle Storie” del giovedì pomeriggio, pensato per bambini dai 3 ai 7 anni. Questa volta l’iniziativa è dedicata a “Belle storie per non preoccuparti (Storie di bambini e genitori coraggiosi e a volte… dispettosi)”. A condurre l’incontro saranno Anna Venturoli e Irene Catani, che leggeranno “Non è una buona idea” di Mo Willems (Il Castoro, 2015), “La mamma più bella del mondo” di Marianne Barcilon (Il Castoro, 2011) e “Papà” di Philippe Corentin (Babalibri, 1999). La partecipazione è gratuita e non c’è bisogno di prenotazione.

Per info: biblioteca Rodari, viale Krasnodar 102, Ferrara, tel. 0532 904220, email bibl.rodari@comune.fe.it

 

 

 

BIBLIOTECA BASSANI – Giovedì 8 marzo alle 17 nell’auditorium di via Grosoli

“Violenza contro le donne”: i risultati di una ricerca

06-03-2018

Giovedì 8 marzo 2018 alle 17 nell’auditorium della Biblioteca Bassani (Via G. Grosoli 42 a Ferrara) si terrà l’incontro dedicato a “Violenza contro le donne: il femminicidio in Italia”. Ne parleranno l’autrice della ricerca sulla violenza di genere Eleonora Graziani insieme con Alessandra Frenza dell’Associazione Uomini Maltrattanti (sezione di Ferrara) e una socia del Centro Donna Giustizia di Ferrara. Introdurrà e coordinerà gli interventi la responsabile della Biblioteca Bassani Angela Poli. L’ingresso è libero.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
Riflessioni sulla Legge 119 del 15 ottobre 2013
Un’ombra continua ad offuscare la Festa Internazionale della donna: il femminicidio, che in Italia, nonostante la legge 119 del 2013, continua ad essere una presenza troppo costante. A partire da una ricerca sulla violenza di genere di Eleonora Graziani, svolto nell’ambito del dottorato in studi femministi dell’università di Coimbra e già presentato a Lisbona nell’ambito di un congresso sugli studi di genere, ci si interrogherà sulle ricadute di questa legge: sta contribuendo a far diminuire il fenomeno? Ma limitare il dibattito agli aspetti legislativi sarebbe sicuramente riduttivo, resta il problema di fondo delle motivazioni che spingono gli uomini all’uso della violenza fisica. A suo tempo, lo psichiatra e filosofo francese Lacan aveva previsto il pericolo di una “epidemia psicotica” maschile, in concomitanza con l’affermazione del femminismo. Per ampliare i temi della discussione, interverranno quindi, oltre all’autrice Eleonora Graziani, anche Alessandra Frenza dell’Associazione Uomini Maltrattanti-sez. di Ferrara e una socia del Centro Donna Giustizia di Ferrara.

Per info: Biblioteca Giorgio Bassani, via Grosoli 42, Ferrara, info.bassani@comune.fe.it, tel. 0532 797414.

PALAZZO DEI DIAMANTI – Giovedì 8 marzo ore 9-18.30 (corso Ercole d’Este) e alle 17 conferenza in sala Estense (piazza Municipio 14)

Per l’8 marzo ingresso 2X1 alla mostra “Stati d’animo”

06-03-2018

Giovedì 8 marzo 2018 a Palazzo dei Diamanti (corso Ercole I d’Este 21, Ferrara) si terrà l’iniziativa “2×1” con biglietto d’ingresso ridotto della metà per ogni coppia di visitatori della mostra “Stati d’animo. Arte e psiche tra Previati e Boccioni”. Sempre giovedì 8 marzo alle 17 si terrà la conferenza di presentazione della mostra da parte dei curatori aperta a tutti nella Sala Estense (piazza Municipio 14).

“Stati d’animo. Arte e psiche tra Previati e Boccioni” è Palazzo dei Diamanti, corso Ercole I d’Este 21, Ferrara, 3 marzo-10 giugno 2018, tutti i giorni ore 9-19. Ultimo ingresso consentito 30 minuti prima della chiusura. Aperto anche domenica di Pasqua 1 aprile, lunedì 2 aprile, 25 aprile, 1 maggio e 2 giugno.

SCHEDA a cura di Gallerie d’arte moderna e contemporanea e Fondazione Ferrara Arte
Giovedì 8 marzo Palazzo dei Diamanti offre una giornata con tariffa di ingresso agevolata alla mostra “Stati d’animo. Arte e psiche tra Previati e Boccioni”.
Tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento la rappresentazione della donna appariva vincolata a figure stereotipate che coincidevano con il ruolo di madre o all’opposto con l’iconografia della femme fatale. Le conquiste sociali e politiche delle donne da allora sono state molte. Per continuare a combattere le discriminazioni e le violenze di ogni genere Palazzo dei Diamanti festeggia l’8 marzo. A tutti i visitatori che acquisteranno un ingresso intero, ne verrà rilasciato uno in omaggio. Il biglietto non è acquistabile online e la promozione è valida unicamente in biglietteria il giorno stesso.
Si ricorda inoltre che giovedì 8 marzo alle 17 nella Sala Estense, Chiara Vorrasi, Fernando Mazzocca e Maria Grazia Messina, terranno la conferenza “Stati d’animo. La mostra raccontata dai curatori”. I tre curatori accompagneranno il pubblico in un affascinante viaggio nei territori dell’anima tra Otto e Novecento e spiegheranno come alcuni artisti italiani – da Gaetano Previati a Giovanni Segantini e Giuseppe Pellizza da Volpedo, da Giacomo Balla a Umberto Boccioni – abbiano realizzato opere capaci di esprimere l’immaginario inquieto e multiforme della modernità.
Informazioni e prenotazioni: tel. 0532 244949, www.palazzodiamanti.it, pagina Fb
facebook.com/PalazzoDiamanti, twitter @PalazzoDiamanti, su Instagram @PalazzoDiamanti #StatiDAnimo

Nelle foto scaricabili in fondo alla pagina visitatori davanti al quadro “Ricordo di un dolore” (1889) di Giuseppe Pellizza da Volpedo e il dipinto “Profumo” (1910) di Luigi Russolo

1.a COMMISSIONE CONSILIARE – Mercoledì 7 marzo alle 15.30 sala Zanotti della Residenza municipale

Esame della delibera ‘Approvazione variazioni al Piano Triennale OO.PP.’

06-03-2018

La 1.a Commissione consiliare – presieduta dal consigliere Fornasini – si riunirà mercoledì 7 marzo 2018 alle 15.30 nella sala Zanotti della Residenza municipale. All’esame del gruppo di lavoro la delibera “Approvazione variazioni al Piano Triennale OO.PP. e del DUP 2018-2020. Variazioni al Bilancio di Previsione 2018-2020. Applicazione all’esercizio 2018 del Bilancio di Previsione 2018-2020 di parte dell’Avanzo di Amministrazione presunto 2017″ (assessore relatore  Luca Vaccari).

GIORNO DEL RICORDO – Incontro in residenza municipale

I complimenti del sindaco alle studentesse ospiti in Senato per la Giornata del Ricordo

06-03-2018

Il Sindaco Tiziano Tagliani ha incontrato le studentesse Arianna Travagli e Caterina Gottardi della classe 5EF del Liceo artistico “Dosso Dossi” accompagnate dalla loro docente di Filosofia Nicoletta Guerzoni che, il  9 febbraio 2018, sono state ospitate in Senato in occasione della celebrazione della Giornata del Ricordo.
Il liceo artistico Dosso Dossi è l’unica scuola superiore ad essere stata prescelta su scala nazionale per presentare in Senato il progetto relativo al concorso nazionale “10 febbraio” indetto dal Miur in occasione del Giorno del Ricordo.
Il concorso – indetto dal ministero dell’istruzione in collaborazione con l’associazione degli esuli istriani, fiumani e dalmati – nella sua ottava edizione è stato dedicato a “La fine della Grande Guerra e il Confine orientale”, con un focus specifico per gli istituti di istruzione superiori su “Da Caporetto a Vittorio Veneto: tracce, memorie, personaggi e luoghi significativi”.

Incontro del sindaco Tiziano Tagliani con le le studentesse Arianna Travagli e Caterina Gottardi (5 EF del liceo artistico Dosso Dossi)Siamo fiere di aver rappresentato il nostro liceo a Roma” hanno spiegato al Sindaco le giovani Gottardi e Travagli che hanno raccontato come  “l’impegno e la fatica e le serate passate a lavorare fino a tardi, con una complessa ricerca di testi e video, sono stati un sacrificio ripagato dalla selezione del progetto. La nostra soddisfazione è immensa e tanta è stata l’emozione provata e la commozione vissuta“.

Il Sindaco, complimentandosi con le studentesse e l’insegnante ha dichiarato: “E’ un onore vedere rappresentata la nostra città che per la terza volta, grazie alla Professoressa Guerzoni, è invitata a Roma: ricordo che nel 2015 il Liceo Scientifico di Argenta ha ricevuto un  premio dato direttamente agli studenti dal Presidente della Repubblica Mattarella e nel 2016 il Dosso Dossi  ha ricevuto una menzione speciale in Senato . Quest’anno  avete affrontato con creatività e competenza   gli avvenimenti dal ’15 al ’18. Con il vostro intervento siete riuscite ad entrare in una vicenda che molti hanno rimosso cercando di comprendere una storia per voi lontana. La vostra capacità di cogliere la sofferenza di quelle persone sconvolte dalla fame e dalla perdita della propria identità,  dimostrano una grande sensibilità”. Il primo cittadino elogiando l’intervento tenuto davanti al Presidente della Repubblica e al Presidente del Senato ha aggiunto “Avete fatto vostre le parole di Renato Serra (che perse la vita in trincea sul monte Podgora) sviluppando una riflessione di grande consapevolezza, dimostrando, anche, la qualità del vostro Istituto scolastico che vi offre l’opportunità di comprendere la storia in modo attivo e coinvolgente”.

(Comunicazione a cura della Portavoce del Sindaco)

CASTELLO ESTENSE – Giovedì 8 marzo alle 15.30. Necessaria la prenotazione. Tea break finale in Caffetteria.

Speciale 8 marzo alla ricerca delle “Donne nel tempo”. Visita guidata alla mostra Cavallini-Sgarbi

06-03-2018

Il Castello Estense di Ferrara rinnova il suo tradizionale “Speciale 8 Marzo” con una visita guidata a tema e una deliziosa sosta nella Caffetteria del monumento. L’appuntamento è per giovedì 8 marzo alle 15.30, con ritrovo alle 15.15 presso la biglietteria del Castello Estense.

DONNE NEL TEMPO è il titolo dell’iniziativa, che si svolge all’interno delle sale del Castello, per un pomeriggio tra arte e bellezza visitando la Mostra “La Collezione Cavallini Sgarbi. Da Niccolò dell’Arca a Gaetano Previati. Tesori per Ferrara” inaugurata ai primi di febbraio.
Il percorso, accompagnato da una guida specializzata, si snoda tra affascinati opere che hanno come protagoniste donne ieratiche, tenere Vergini col bambino, sante come l’assorta Maddalena di Matteo Loves, eroine bibliche come Giuditta e Salomè, o figure storiche come l’intensa Cleopatra di Artemisia Gentileschi accanto alla sensuale allegoria di Guido Cagnacci, vero inno alla bellezza muliebre e tante altre icone femminili, per concludere con la commovente maiolica di Andrea Parini dedicata alla figlia bambina.

Al termine della visita guidata, il programma prevede un tè con pasticcini nell’elegante sala affrescata della Caffetteria al piano nobile, dalla quale si gode una bellissima vista sulla città rinascimentale.

Si partecipa su prenotazione fino ad esaurimento posti.
Il costo è di € 17, che comprende i biglietti d’ingresso al Castello e alla mostra, la visita guidata e il tea break finale. A cura di Itinerando – Ferrara.

Per informazioni e prenotazioni: Biglietteria Castello Estense, tel. 0532 299233, email castelloestense@comune.fe.it, www.castelloestense.it

(A cura dell’Unità organizzativa Castello Estense)

CONFERENZA STAMPA – Giovedì 8 marzo alle 10.30 nella sala Zanotti della residenza municipale

Presentazione e programmazione interventi alle aree verdi pubbliche e scolastiche comunali – anno 2018

06-03-2018

Giovedì 8 marzo alle 10.30, nella sala Zanotti della residenza municipale di Ferrara, si terrà la conferenza stampa per la “Presentazione e programmazione interventi alle aree verdi pubbliche e scolastiche comunali – anno 2018“.

All’incontro con i giornalisti interverranno l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Ferrara Aldo Modonesi, l’Ingegnere capo Luca Capozzi, il dirigente del Settore Tecnico di Ferrara TUA srl Giovanni Casadio, la U.O. comunale Interventi Ordinari Strade Antonio Parenti.

GIUNTA COMUNALE – Le principali delibere approvate nella seduta del 6 marzo 2018

Interventi strutturali alla scuola Leopardi, collaborazione tra Comune ed Ente Palio, sostegno a progetti e iniziative sociali, culturali e sportive

06-03-2018

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 6 marzo:

Assessorato ai Lavori Pubblici e Mobilità, Sicurezza Urbana, Protezione civile, assessore Aldo Modonesi:

Alla scuola Leopardi di Ferrara interventi di adeguamento sismico e antincendio
Ammonta a 350mila euro la spesa complessivamente prevista per gli interventi strutturali programmati dal Comune di Ferrara per l’adeguamento sismico e l’adeguamento alla prevenzione incendi della scuola primaria Leopardi in via Boccaccio a Ferrara. Il progetto è stato illustrato stamani dall’assessore Aldo Modonesi con una informativa alla Giunta ed è in via di approvazione e assegnazione da parte dell’Amministrazione comunale, con determine dirigenziali.
LA SCHEDA
a cura dei tecnici del Settore Opere Pubbliche e Mobilità:
Il progetto per la scuola Leopardi prevede una serie di interventi strutturali ed edili mirati ad eliminare alcune criticità sul piano sismico in tutti i fabbricati che compongono il plesso scolastico. Sono previsti, fra l’altro, nell’edificio delle aule scolastiche: l’eliminazione della fodera di mattoni presente nella parete dell’atrio; la rimozione della canna fumaria pesante in calcestruzzo e la sua sostituzione con canale inox leggero; e la manutenzione degli intonaci esterni esposti agli agenti atmosferici. Nei due edifici della palestra e del refettorio sono invece previsti l’eliminazione delle vasche di espansione dai sottotetti e interventi di raddoppio dei maschi murari interni, mediante raddoppio di muratura. In tutti i fabbricati saranno inoltre eseguiti lavori per l’adeguamento alle normative antincendio delle uscite di emergenza e delle vetrate, oltre che di alcune pavimentazioni e di altri elementi.

Confermata la collaborazione per la promozione delle manifestazioni del Palio 2018
Prosegue anche per il 2018 tra Comune ed Ente Palio di Ferrara la stretta collaborazione per la valorizzazione delle manifestazioni del Palio e delle attività delle contrade. A confermare ufficialmente l’intesa sarà la firma di una nuova convenzione, approvata stamani dalla Giunta, che prevede tra l’altro l’erogazione da parte dell’Amministrazione comunale di un contributo a favore dell’Ente Palio di 140mila euro per lo svolgimento delle attività in programma nell’anno in corso, tra cui gli Omaggi al Duca, le gare degli sbandieratori e il corteo storico, oltre alle corse storiche in piazza Ariostea, ai Campionati nazionali degli sbandieratori di giugno e alle iniziative per il 50° anniversario dell’edizione moderna del Palio.
La prosecuzione della collaborazione si fonda sulla volontà dei due partner di continuare a promuovere le attività delle contrade, che in questi ultimi anni hanno visto un crescente interesse e coinvolgimento del pubblico non solo ferrarese e che rientrano a pieno titolo tra gli eventi culturali e turistici di punta della città.
L’Amministrazione comunale garantirà inoltre una serie di agevolazioni e collaborazioni logistiche e organizzative per l’allestimento e la realizzazione delle diverse manifestazioni in programma nel corso dell’anno.

 

Assessorato alla Sanità, Servizi alla Persona, Politiche Familiari, assessore Chiara Sapigni:

Risorse del Fondo sociale locale a sostegno di tre progetti attivi sul territorio 
Sono destinate a tre diversi progetti sociali a beneficio del territorio le erogazioni approvate oggi dalla Giunta che saranno finanziate con una quota delle risorse regionali assegnate per l’anno 2017 al Fondo sociale locale – Area Inclusione sociale – del distretto Centro nord con capofila Ferrara.
Al Centro di Solidarietà Carità di Ferrara andranno 15mila euro per sostenere le attività dei volontari che ogni giorno prestano (gratuitamente) la loro opera per garantire la distribuzione sul territorio di prodotti alimentari di primaria necessità a persone bisognose.
Nato nel 1999, dall’esperienza del Banco Alimentare, il Centro di Solidarietà Carità si occupa in particolare dell’individuazione delle fonti di “eccedenze” di prodotti alimentari, tra industrie, grande distribuzione e mercati ortofrutticoli; e della distribuzione diretta alle famiglie bisognose; oltre che dell’organizzazione della “Giornata Nazionale della Colletta Alimentare”, ogni anno l’ultimo sabato di novembre; dell’adesione al “progetto povertà” nel Comune di Ferrara promosso dal CSV; e dell’adesione all’iniziativa di raccolta di cibo nelle scuole “Donacibi”.
Destinatari delle attività del Centro di Solidarietà sono in particolare famiglie, giovani ed anziani in gravi ristrettezze economiche: circa 12.000 bisognosi, di cui 550 assistiti direttamente dal Centro e i rimanenti aiutati tramite il sostegno e l’approvvigionamento di 75 enti caritatevoli della provincia di Ferrara (Caritas, Croce Rossa , Parrocchie, Associazioni, Comunità etc…).
Al Centro di Ricerca Jonas Onlus, con sede a Milano, andrà invece un contributo di 10mila euro a sollievo delle spese per il “Progetto benessere sul luogo di lavoro per il personale operante nella Casa Circondariale di Ferrara – Anno 2018″. Il progetto è mirato al miglioramento delle condizioni di vita di coloro che operano a vario titolo nel carcere cittadino, chiamati spesso a fronteggiare situazioni complesse e delicate ed esposti ad alto tasso di sofferenza e conflittualità. L’attività progettuale è articolata in tre fasi successive: incontri a tema, confronto guidato ed eventuale ascolto su temi e problematiche connesse all’ambiente di lavoro. La quota comunale sarà integrata da ulteriori 2mila euro erogati dall’Ufficio del Garante delle persone sottoposte a misure restrittive o limitative della libertà personale della Regione Emilia Romagna e da 3mila euro a carico dello stesso Centro di Ricerca Jonas.
All’Associazione Anche Loro, con sede a Ferrara, andrà infine un contributo di 8mila euro a sollievo delle spese per il progetto “Sostegno a famiglie e giovani adulti in difficoltà”, che in collaborazione con le Istituzioni, l’Asp Centro Servizi alla Persona e la scuola si propone di sostenere e aiutare famiglie e singoli in difficoltà a raggiungere autonomia sociale e lavorativa. In particolare il progetto si prefigge di: promuovere la formazione del minore nel percorso scolastico; promuovere l’inserimento nell’attività lavorativa, in collaborazione con le istituzioni, con attivazione di borse lavoro; sostenere la quotidianità nella sua globalità; e offrire aiuti economici (pagamento utenze, contributo spese alimentari, acquisto libri scolastici, materiale didattico e altro).

 

Assessorato alla Cultura, Turismo, Giovani, Cooperazione Internazionale – Politiche per la pace, vicesindaco Massimo Maisto:

Rinnovato l’accordo con la Pinacoteca di Ferrara per la ‘MyFe card’
Sarà valido dal 13 marzo al 31 dicembre 2018 il rinnovo, approvato oggi dalla Giunta comunale,  dell’accordo tra Comune di Ferrara e Gallerie Estensi per l’adesione della Pinacoteca Nazionale di Ferrara al circuito ‘MyFe Card’. L’accordo prevede l’ingresso gratuito alla Pinacoteca Nazionale per i possessori della carta ‘MyFe’, in vendita nelle biglietterie dei musei pubblici di Ferrara e online, e il versamento alle Gallerie Estensi di 0,90 euro per ogni ‘MyFe Card’ venduta.

Il Salone d’Onore di Palazzo Bonacossi a disposizione del Conservatorio per iniziative musicali
Per un nuovo anno il Salone d’Onore di Palazzo Bonacossi resterà a disposizione, gratuitamente, per le iniziative musicali e culturali del Conservatorio di Musica Frescobaldi di Ferrara. La concessione sarà formalizzata dalla firma di una convenzione, che è stata approvata stamani dalla Giunta e che consentirà agli insegnanti e studenti del Conservatorio cittadino di continuare a utilizzare, a titolo gratuito, la sala di via Cisterna del Follo per le proprie iniziative musicali, sulla base di una programmazione accademica annuale che sarà concordata tra la direzione del Conservatorio e quella del Museo di Palazzo Bonacossi.

Iniziative culturali a Casa Ariosto e alla palazzina Marfisa
Sono in programma tra marzo e maggio 2018 gli eventi organizzati dall’Associazione Olimpia Morata negli spazi di Casa Ariosto e della Palazzina di Marfisa d’Este per i quali il Comune di Ferrara garantirà la concessione degli spazi e la propria collaborazione organizzativa e logistica.
Il calendario prevede:

  • Palazzina di Marfisa d’Este e Loggiato

– Incontri di Slow Reading sulla “Ferrara, tra parole e musica” all’interno della Palazzina di Marfisa d’Este nei giorni: 20 marzo, 17 aprile, 22 maggio dalle 16,30 alle 18,00;
– Serata di chiusura del “Festival delle Arti 2017/2018″, con omaggio a Giorgio Bassani tra arte, musica e teatro nel Loggiato della Palazzina di Marfisa d’Este e con apertura della Palazzina il 20 aprile 2018 dalle 18,00 alle 21,00;
– Serata per la “Festa di Primavera” all’insegna della creatività con musica, performance artistiche e teatrali nel Loggiato della Palazzina di Marfisa d’Este e con apertura della Palazzina il 16 maggio dalle 19,00 alle 22,00.
(nei giorni e orari indicati il Comune concederà l’ingresso gratuito alla Palazzina e al suo Loggiato)

  • Casa Ariosto (museo ad ingresso gratuito):

– dal 5 al 31 maggio 2018 progetto “Arte, Poesia della Vita”.

Per i visitatori del Salone del Restauro agevolazioni per la visita ai Musei civici e al Castello
Per tre giornate, dal 21 al 23 marzo prossimi, i visitatori del ‘Salone del Restauro’ avranno la possibilità di accedere gratuitamente ai musei civici ferraresi, esibendo il contrassegno che sarà appositamente rilasciato loro. Coinvolti nell’iniziativa saranno in particolare: la Palazzina di Marfisa d’Este, il Museo di Storia naturale, il Museo del Risorgimento e della Resistenza e il Museo della Cattedrale. Con lo stesso contrassegno sarà inoltre possibile accedere a tariffa ridotta al Castello Estense.
La rassegna, giunta alla sua XXV edizione e ospitata a Ferrara Fiere, sarà dedicata al restauro, alla conservazione e alla tutela del patrimonio storico, artistico, architettonico e paesaggistico e proporrà, nelle tre giornate del suo programma, una serie di eventi e approfondimenti sul tema, che porteranno a Ferrara un notevole numero di visitatori ai quali il Comune vuole offrire, come per le passate edizioni, la possibilità di ammirare le proprie ricchezze storiche e artistiche con le agevolazioni approvate oggi dalla Giunta.

Dal Comune collaborazione per una serie di eventi in città nei prossimi mesi
Numerose sono le iniziative già programmate per i prossimi mesi del 2018 da associazioni e altri soggetti cittadini per le quali il Comune di Ferrara garantirà la propria collaborazione logistica e organizzativa:
– il 23 e 24 marzo in piazza Verdi a Ferrara si terrà “Feriae Matricolarum Ferrariae 1945+73″, manifestazione organizzata dall’associazione “AFU de li 4S”, che prevede momenti ludici e di condivisione da parte degli studenti universitari, corredati da concerti di musica live.
– promossi dall’esercizio commerciale “IL MOLO” di via Contrari sono gli eventi:
1) “Record store day” che si terrà domenica 15 aprile in via Contrari (tratto tra via Suore e Via De Romei) dove verrà allestita un’area espositiva di dischi e un’area in cui avranno luogo alcuni intrattenimenti musicali.
2) “Via Contrari on the Street” alla sua prima edizione, che si terrà in via Contrari (tratto tra
via Suore e via De Romei) come momento di animazione e aggregazione in cui verranno presentati al pubblico diversi birrifici e avranno luogo piccoli intrattenimenti, nei giorni: venerdì 25 maggio 2018 (e in caso di maltempo venerdì 1 giugno 2018), venerdì 29 giugno 2018 (in caso di maltempo venerdì 6 luglio 2018), venerdì 27 luglio 2018 (in caso di maltempo venerdì 3 agosto 2018), mercoledì 15 agosto 2018 dalle 19:00 alle 24:00.
3) “Acido Acida” che si terrà al Chiostro di Santa Maria della Consolazione, dal 22 al 25 aprile 2018; l’evento è ormai diventato un appuntamento atteso in città, nato per far conoscere le produzioni “estreme” di birrifici britannici, con particolare attenzione a produzioni acide Italiane e straniere, che saranno curate da ospiti nazionali ed internazionali.
– promossi da Circo Massimo Arcigay e Arcilesbica sono gli eventi “I have a rainbow dream” e “Stone wall memory vol.III”, che si terranno in via Ripagrande a Ferrara, rispettivamente il 17 maggio (in caso di maltempo posticipato al 24 maggio 2018) e il 28 giugno (in caso di maltempo il 29 giugno 2018), gli eventi saranno caratterizzati da letture tratte da libri/saggi/pieces teatrali il cui filo conduttore sarà l’omofobia, con la collaborazione di attori attivi sul territorio ferrarese, aperitivo con dj set, musica dal vivo e stand di vario tipo.
– il 25 aprile 2018 si terrà in piazza Trento Trieste a Ferrara l’iniziativa “LiberAzione” a cura dell’Associazione Anpi, con una rappresentazione teatrale che ripercorre il ritorno dei partigiani alle proprie case e l’ingresso delle truppe alleate in città alla fine della Seconda guerra mondiale. L’azione teatrale, interpretata anche in questa edizione dal Teatro Comunitario di Pontelagoscuro, sarà inserita nel calendario delle celebrazioni dell’anniversario della Liberazione d’Italia organizzate a Ferrara.

 

Assessorato al Decentramento e Sport, assessore Simone Merli:

Un avviso esplorativo per la riqualificazione e gestione del campo di calcio comunale di Marrara
E’ mirato all’acquisizione di manifestazioni di interesse per la riqualificazione e la successiva gestione per dieci anni del campo di calcio di Marrara (in via Rocca, 15) l’avviso esplorativo approvato oggi dalla Giunta. Intento dell’operazione è quello di garantire al Comune la migliore offerta in termini di qualità del progetto di riqualificazione e/o riconversione ad altri sport su prato, del progetto sportivo e dell’offerta economica. L’Amministrazione esaminerà e comparerà le manifestazioni di interesse pervenute, ammettendo poi alla fase di gara i soggetti ritenuti più idonei a soddisfare le richieste; l’invito a presentare offerta avverrà anche in presenza di una sola proposta ritenuta valida. In considerazione degli interventi di riqualificazione/riconversione previsti, il Comune ha deciso un abbattimento del canone annuo, ponendo a base d’asta (soggetto a rialzo) l’importo 956,36 euro (oltre Iva di legge).

Rinnovata la concessione in uso al Comune del Palapalestre
Sarà rinnovata ancora fino al 31 dicembre 2018 la convenzione con cui il Coni concede al Comune di Ferrara l’uso e la gestione dell’impianto sportivo del “Palapalestre”, con canone annuo di 36.600 euro.
Da sempre il Palapalestre rappresenta per la città un importante contenitore sportivo accogliendo al suo interno attività sportive di rilievo, tra cui lezioni di educazione fisica per alcune scuole della città, campionati di basket e pallavolo, attività giovanile di basket, pallavolo, boxe e arti marziali, attività di fitness ed eventi pugilistici anche di alto livello.

Supporto all’organizzazione del raduno di auto storiche ‘Valli e Nebbie’
E’ in programma per le giornate di venerdì 23, sabato 24 e domenica 25 marzo prossimi la 29a edizione di ‘Valli e Nebbie’,  l’annuale raduno in città di auto storiche organizzato dal Club Officina Ferrarese a cui l’Amministrazione comunale non farà mancare, come di consueto, il proprio supporto logistico e organizzativo. Alle vetture d’epoca sarà tra l’altro garantita la possibilità di accedere e sostare in piazza Castello, largo Castello e piazza Repubblica dove potranno essere ammirate da ferraresi e turisti.

Sostegno per iniziative sportive e ricreative in programma in primavera
Sono in programma in città tra marzo e aprile 2018 le tre iniziative sportive e ricreative alle quali la Giunta comunale ha assicurato il supporto logistico e organizzativo degli uffici e servizi comunali:
– “120° Anniversario Fondazione FIGC” evento ludico sportivo per i piccoli calciatori e le loro famiglie, che si terrà in piazza Ariostea a Ferrara domenica 18 marzo 2018;
– “Vivicittà“, corsa podistica internazionale in contemporanea che si terrà a Ferrara il 15 Aprile 2018, con partenza da piazza XXIV Maggio a Ferrara;
– 39a edizione della festa degli Aquiloni “Vulandra” che si terrà al Parco Urbano “G. Bassani” di  Ferrara dal 21 al 23 aprile 2018.

 

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell’Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all’indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818 

 

 

LAVORI PUBBLICI E MOBILITA’ – Dopo l’ondata di neve e ghiaccio buche e avvallamenti

Squadre di tecnici al lavoro per ripristinare il manto stradale in diversi punti del territorio

06-03-2018

Come da previsione, dopo l’ondata di maltempo di questi giorni con neve, ghiaccio e piogge insistenti, la viabilità sulla rete viaria comunale e provinciale è messa a dura prova a seguito della formazione di buche e avvallamenti.

Gli operatori addetti alla manutenzione ordinaria delle strade del Servizio Infrastrutture Mobilità e Traffico, si sono messi da subito all’opera per intervenire in base alle varie segnalazioni, mettendo in campo il massimo impegno possibile per risolvere le criticità.
Sono già operative quattro squadre del Servizio strade in modo continuativo ogni giorno, anche in caso di pioggia, per eliminare gli stati di potenziale pericolo, ricordando che l’intera rete stradale da controllare e manutenere è di circa 1100 km. Pertanto gli operatori interverranno nel territorio sulla base dei tempi tecnici necessari ad effettuare i lavori.
Si invitano pertanto i cittadini utenti delle strade – ciclisti, motociclisti e automobilisti – a usare la massima prudenza, visto l’attuale deterioramento del manto stradale, nonostante gli interventi di emergenza regolarmente effettuati. L’Amministrazione Comunale ringrazia i cittadini per la collaborazione, la pazienza e la comprensione.

Comunicazione a cura del Servizio Infrastrutture Mobilità e Traffico

CULTURA E SOLIDARIETA’ – Domenica 11 marzo alle 17 in sala Estense (piazza Municipio 14) a favore dell’Emporio solidale

“Insieme per la legalità”: spettacolo di beneficenza organizzato dall’Agenzia delle Entrate

06-03-2018

(Comunicato a cura degli organizzatori)
Domenica 11 marzo 2018 alle 17 nella sala Estense
(piazza Municipio 14, Ferrara) è in programma “Insieme per la legalità”, uno spettacolo di beneficenza organizzato dall’Agenzia delle Entrate Emilia-Romagna con il patrocinio del Comune di Ferrara. Una ventina di dipendenti dell’Agenzia si esibiranno in canti, musiche, rappresentazioni teatrali e danze, in forma corale o singolarmente.
L’iniziativa si inserisce all’interno delle attività che l’Agenzia delle Entrate sta realizzando in Emilia Romagna per aprirsi il più possibile alle comunità locali, sia nello svolgimento dei compiti istituzionali, sia, come in questo caso, attraverso la creazione di momenti di socialità al di fuori dal contesto istituzionale.
L’ingresso è libero, con un’offerta su base volontaria. Il ricavato della serata, al netto delle spese per l’organizzazione dell’evento, sarà interamente destinato all’Emporio solidale “Il Mantello” di Ferrara luogo dove le famiglie in difficoltà economica temporanea possono usufruire di una spesa gratuita e di servizi di ascolto e orientamento alla formazione e al lavoro per rimettersi in gioco.

 

 

CONSIGLIO COMUNALE – Convocato alle 15.15 nella residenza municipale. Diretta ConsiglioWeb. DOCUMENTAZIONE SCARICABILE

L’esito del Consiglio comunale di martedì 6 marzo

06-03-2018

Il Consiglio comunale di Ferrara si è riunito martedì 6 marzo alle 15.15 nella residenza municipale. La seduta – con modalità definite nel corso della Conferenza dei presidenti dei Gruppi consiliari convocata dal presidente del Consiglio comunale Girolamo Calò – è stata dedicata alla trattazione di quattro Delibere (illustrate dagli assessori alla Sanità/Servizi alla Persona Chiara Sapigni, al Commercio, Fiere/Mercati Roberto Serra e alla Contabilità/Bilancio Luca Vaccari).

 

>> Come di consueto prevista la diretta audio video dell’intera seduta di Consiglio comunale sulla pagina internet del servizio ConsiglioWeb all’indirizzo  http://www.comune.fe.it/472/consiglioweb-il-consiglio-comunale-in-diretta

DOCUMENTAZIONE (Delibere – file scaricabili in fondo alla pagina]

Queste l’ordine del giorno dei lavori:

Assessora alla Sanità/Servizi alla Persona Chiara Sapigni

>> PG 149691/17 – Modifiche del Regolamento Comunale per la tutela degli animali di cui alla delibera C.C. del 24/11/2008 n. 11/66255 mediante: 1) aggiornamento della normativa regionale di riferimento; 2) modifica e riformulazione degli artt. 10 comma 18 – 20 – 21- 22 – 25 – 32 e inserimento nuovo art. 20 bis

La delibera è stata illustrata dall’assessora Chiara Sapigni. Per dichiarazioni di voto è intervenuto il consigliere Fiorentini (SI).

La delibera è stata approvata con 20 voti a favore (PD, SI, FdI/AN, M5S, Misto, consiglieri Peruffo e Zardi -FI), 2 voti di astensione (consiglieri Anselmi e Fornasini -FI).

—————————————————————

>> PG 155642/17 – Regolamento per il funzionamento e la vigilanza delle strutture residenziali per anziani con una ricettività massima di n. 6 ospiti. Strutture denominate Casa Famiglia, Appartamenti protetti per Anziani 

La delibera è stata illustrata dall’assessora Chiara Sapigni.

Nel corso del dibattito sono itervenuti i consiglieri Guzzinati-PD (che ha presentato un Emendamento-accolto), Rendine (GOL), Facchini (PD), Bova (FC), Anselmi (FI), Maresca (PD), Morghen (M5S), Cavicchi (Lega), Marescotti (Misto), Peruffo (FI), assessora Chiara Sapigni, consigliere Fornasini (FI), sindaco Tiziano Tagliani.

La delibera è stata approvata con 16 voti a favre (gruppi PD, SI, Misto), 9 voti contrari (gruppi FI, GOL, M5S), 2 voti si astensione (gruppi Lega, FdI/AN).

—————————————————————-

Assessore al Commercio, Fiere/Mercati Roberto Serra 

>> PG 159363/17 – Acquisizione, nell’ambito dell’Attuazione del Federalismo Demaniale ai sensi del D.Lgs. 28/5/2010, n. 85 e dell’art. 56 bis della legge n. 98 del 9/8/2013, di tre immobili di proprietà demaniale: -Nuda proprietà di un appartamento sito a Ferrara in via Ravenna n. 49, piano II interno 4; -Area adiacente la Chiesa di Montalbano (FE) già facente parte del mappale strade; -Immobile comprendente due lavoratori, aree scoperte e aree di accesso sito a Ferrara in via Comacchio n. 358

La delibera è stata illustrata dall’assessore Roberto Serra.

La delibera è stata approvata con 16 voti a favore (PD, FC, Misto), 11 astesnsioni (GOL, M5S, FdI/AN, Lega, FI).

———————————————

Assessore alla Contabilità e Bilancio Luca Vaccari

>> PG 23658/18 – Variazione al Bilancio di Previsione 2018-2020 e applicazione all’esercizio 2018 del Bilancio di Previsione 2018-2020 di parte dell’avanzo di amministrazione presunto 2017 a seguito della transazione per il contenzioso pendente tra Comune di Ferrara e Dexia Crediop S.p.A. avanti alla High Courts of London in relazione a contratti derivati (SWAP) 

La delibera è stata illustrata dall’assessore Luca Vaccari. Nel corso del dibattito sono intervenuti i consiglieri Fochi (M5S), Fornasini (FI), Talmelli (PD), Anselmi (FI), Bova (FC), sindaco Tiziano Tagliani, consiglieri A. Balboni (FdI/AN), Guzzinati (PD), Cavicchi (Lega), Maresca (PD), Fiorentini (SI)

La delibera è stata approvata con 19 voti a favore (gruppi PD, FC, SI, Misto).

 

La seduta si è conclusa alle 19.50

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi