Home > COMUNICATI STAMPA > CronacaComune: La newsletter del 7 maggio 2015

CronacaComune: La newsletter del 7 maggio 2015

da: ufficio stampa Comune di Ferrara

MUSEO STORIA NATURALE – Sabato 9 maggio alle 9.30 in via De Pisis

Convegno su ‘Maceri e altri stagni della pianura: stato dell’arte e prospettive future’

07-05-2015

(Comunicato a cura del Museo di Storia Naturale)

Sabato 9 maggio alle 9.30, il Museo di Storia Naturale (via De Pisis 23) ospiterà un convegno intitolato “Maceri e altri stagni della pianura: stato dell’arte e prospettive future”.
Nel corso della mattinata, verranno riepilogati i risultati di studi condotti e coordinati negli anni passati dal Museo sui maceri del territorio ferrarese e verranno comunicati i risultati di indagini recenti e recentissime che hanno visto coinvolto, oltre al Museo ferrarese, anche le università di Ferrara e Parma e il Laboratorio Lecop dell’ENEA di Bologna.
Verrà presentato anche un innovativo progetto per la riqualificazione dei laghetti del Parco Urbano Bassani, a cura di Giuseppe Castaldelli, docente dell’Università di Ferrara, mentre Gian Paolo Borghi, già direttore del Centro Etnografico Ferrarese, ci ricorderà le origini dei maceri indissolubilmente legate alla canapa, coltivazione che ha plasmato per molti secoli i nostri territori e le nostre usanze.
Al termine del convegno, una tavola rotonda affronterà poi diversi aspetti legati alla gestione ed alla tutela dei maceri e degli specchi d’acqua che sono stati realizzati: la tavola rotonda, moderata da Carla Corazza, ricercatrice del Museo di Storia Naturale, vedrà gli interventi di Paolo Carini (Comune di Castenaso, BO), Andrea Ansaloni (Comune di Ferrara) Giuseppe Castaldelli (Università di Ferrara), Pier Luigi Viaroli (Università di Parma), Renato Finco (Provincia di Ferrara), Ornella De Curtis (Città Metropolitana di Bologna), Luigi Fenati (Fondazione Navarra di Ferrara), Associazioni degli agricoltori (Coldiretti, Confagricoltura, CIA), Francesco Besio (Regione Emilia-Romagna).
Lo scopo dell’incontro è mettere in risalto il ruolo che le piccole acque della regione già svolgono e potrebbero svolgere sempre più in futuro per il miglioramento ambientale e per il marketing territoriale e, dall’altro lato, alcune criticità che potrebbero invece ostacolare l’importante contributo che stagni e maceri possono darci per affrontare le sfide imposte dai cambiamenti globali.
Il convegno è organizzato dal Museo in collaborazione con Associazione Naturalisti Ferraresi, ENEA-Lecop di Bologna e Università di Ferrara e Parma. Doveva tenersi lo scorso febbraio ma venne annullato a causa del maltempo.

Programma del convegno
9.30: Apertura dei lavori da parte del Direttore del Museo, Stefano Mazzotti. Saluti dell’Assessore alla Pianificazione del Comune di Ferrara, Roberta Fusari.
9.45: I maceri del Ferrarese, la fauna e gli effetti dei parametri ambientali. Carla Corazza, Museo di Storia Naturale.
10.00: I Coleotteri acquatici. Roberto Fabbri e Fernando Pederzani, Società per gli Studi Naturalistici della Romagna.
10.15: Maceri: caratteristiche morfologiche e biogeochimica delle acque. Marco Bartoli, Università di Parma, Simone Busi ed Enrico Tesini, ENEA-Laboratorio LECOP di Bologna.
10.30: La cultura della canapa. Gian Paolo Borghi, Consulente del Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese, S. Bartolomeo, FE.
10.45: Gorghi ed altre cavità di evorsione, particolari piccoli laghi di pianura. Marco Bondesan, Associazione Naturalisti Ferraresi
11.00: Un progetto per la riqualificazione del laghetto del Parco Urbano Bassani Giuseppe Castaldelli, Dipartimento di Biologia ed Evoluzione, Università di Ferrara.

11.30: TAVOLA ROTONDA: Quale futuro per gli stagni di pianura?
Modera Carla Corazza, Museo di Storia Naturale.
Paolo Carini (Comune di Castenaso, BO): uno sguardo sui maceri al di fuori del Ferrarese.
Ornella De Curtis (Città Metropolitana di Bologna): l’importanza per la fauna minore.
Giuseppe Castaldelli (Università di Ferrara): altre funzioni ecologiche.
Renato Finco (Provincia di Ferrara): problematiche di conservazione.
Pier Luigi Viaroli (Università di Parma): l’importanza di metterli in rete, il valore per il miglioramento ambientale e il marketing territoriale.
Luigi Fenati (Fondazione Navarra, Ferrara); Sergio Gulinelli, Coldiretti Ferrara; Confagricoltura Ferrara o CIA Ferrara): le istanze degli agricoltori.
Francesco Besio (Regione Emilia-Romagna): Gli strumenti di tutela ed incentivazione forniti dalla Regione Emilia-Romagna.
Dibattito
13.00: Chiusura lavori

TERZO SETTORE – Lunedì 11 maggio alle 16.30 incontro al Centro sociale Quadrifoglio (viale Savonuzzi, Pontelagoscuro – FE)

“Riforma del Terzo Settore: dove eravamo rimasti?”: ne parlano esperti e amministratori

07-05-2015

“Riforma del Terzo Settore: dove eravamo rimasti?” è questo il titolo dell’incontro pubblico che si terrà lunedì 11 maggio, dalle 16.30 alle 19, nella sede del Centro sociale “Il Quadrifoglio” in Viale Savonuzzi 54 a Pontelagoscuro. Quali sono i frutti del percorso della riforma del terzo settore e le possibili ricadute? Quali il ruolo e le finzioni dei CSV? Come potrà delinearsi il futuro del terzo Settore, al momento così diversificato, ma forse proprio per questo capace di rispondere alle svariate esigenze delle comunità locali? Se ne parlerà con:

Edoardo Patriarca, Deputato di Modena, Componente XII Commissione Affari Sociali, Presidente Centro Nazionale Volontariato; Paola Boldrini, Deputata di Ferrara; Chiara Bertolasi, Portavoce Forum Terzo Settore della provincia di Ferrara; Laura Roncagli, Presidente Agire Sociale.
Coordina e modera Chiara Sapigni, Assessore alla sanità e ai Servizi alla Persona del Comune di Ferrara.

SALONE DEL RESTAURO – Giovedì 7 maggio dalle 15 alle 17 nella saletta B – padiglione 3 Ferrara Fiere e Congressi

“Musei per Tutti, Musei di Tutti: esperienze partecipative a confronto”

07-05-2015

Nel contesto della XXII edizione del Salone del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali di Ferrara, che si terrà dal 6 al 9 maggio p.v., l’Assessorato alla Cultura Turismo, Giovani e Politiche per la Pace promuove un convegno dal titolo

“Musei per Tutti, Musei di Tutti: esperienze partecipative a confronto”

7 maggio dalle 15 alle 17 presso la saletta B – padiglione 3

Ferrara Fiere e Congressi

L’ingresso al salone prevede un biglietto diurno di € 12

http://www.salonedelrestauro.com/new/it/visitare

Obiettivo dell’incontro è mettere a confronto MuseoFerrara – il neonato museo-sito della città, pensato e strutturato come un reale museo in cui percorrere virtualmente Ferrara scoprendone i luoghi, la storia e i personaggi – con diverse esperienze di museo partecipato e di promozione culturale.
I musei, visti come organismi sensibili in continua e necessaria trasformazione, oggi affrontano nuove dimensioni temporali e nuovi paradigmi: dalla necessità di “fare rete” tra sistemi museali per far fronte alla crisi continuando a manifestare la propria cultura e identità, alla gestione del rapporto con il pubblico che diventa sempre più collaborativo in virtù delle innovazioni tecnologiche e dei linguaggi digitali.
Il convegno partecipa alla campagna di promozione “In Emilia Romagna l’Europa si vede da qui” volta a valorizzare i siti e i monumenti oggetto di interventi di valorizzazione finanziati dal Programma POR-FESR 2007-2013: Il Museo delle Culture Umane di Comacchio, Il Museo del Cervo e la Delizia della Mesola, i percorsi d’acqua del Delta del Po.

Interventi previsti:
•”LA CITTA’ COME MUSEO”: FERRARA COME ESEMPIO DI MUSEO DIFFUSOMassimo Maisto – Vicesindaco e Assessore alla Cultura, Turismo, Giovani e Personale Comune di Ferrara)
•Il PROGETTO “MUSEOinVITA”. DALLE RIVISTE CARTACEE AL DIGITALE. Angelo Andreotti – Dirigente del Servizio Musei d’Arte Antica e Storico-Scientifici del Comune di Ferrara
•”L’ORGOGLIO DI ESSERE PICCOLI”: l’esperienza della cooperativa colline metallifere nella rete dell’ “ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEI PICCOLI MUSEI”Antonella Cocolli – Consigliere coop colline metallifere
•I LIKE PALAZZO DEI DIAMANTI. LA PROMOZIONE SOCIAL DELLE MOSTRE TEMPORANEE Giulia Bratti -Social Media Manager di Palazzo dei Diamanti – Fondazione Ferrara Arte
•ON LINE E ON SITE: LE DUE VITE DEL MUSEO DELLA CITTA’. L’ESPERIENZA DI TORINODaniele Jalla – Presidente ICOM International Council of Museums – ITALIA

Introduce e modera:

Giovanni Lenzerini – Dirigente Settore Attività Culturali del Comune di Ferrara, Direttore MuseoFerrara

Per informazioni:

www.museoferrara.it

www.salonedelrestauro.com

Ufficio Stampa:

Giulia Toschi

+39 349 4734404

museoferrara@comune.fe.it

SERVIZI TRIBUTARI – Nella sede di via Maverna 4, chiusura il giovedì

Nuovi orari di apertura al pubblico dell’Ufficio TARI

07-05-2015

A partire dal 14 maggio 2015, l’Ufficio TARI del Servizio Servizi Tributari (via Maverna 4) resterà chiuso al pubblico il giovedì.

L’Ufficio TARI pertanto osserverà il seguente nuovo orario per il ricevimento del pubblico:
– lunedì, mercoledì e venerdì, dalle 9 alle 13: vengono ricevute le utenze TARI domestiche.
– martedì, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17: vengono ricevute le utenze TARI non domestiche.
– giovedì: l’Ufficio TARI è chiuso al Pubblico.

Gli altri Uffici del Servizio Servizi Tributari (ICI – IMU – TASI, Pubblicità e Affissioni ed Impianti Pubblicitari Stradali, Imposta di Soggiorno su appuntamento) continueranno ad osservare il consueto orario di ricevimento del pubblico: lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì, dalle 9 alle 13 e martedì, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17.

ASSESSORATO AL COMMERCIO – Sabato 9 maggio alle 16, Loggia di San Crispino. Iniziativa a favore dell’assistenza oncologica domiciliare

Appuntamento per la sesta edizione dell’Asta di solidarietà della fondazione ANT

07-05-2015

(Comunicato a cura della fondazione ANT Ferrara)

L’appuntamento tradizionale del maggio ferrarese, l’annuale Asta di solidarietà organizzata dalla Delegazione di Fondazione ANT a Ferrara in collaborazione con l’Assessorato al Commercio del Comune di Ferrara, torna sabato 9 maggio alle 16, sotto la Loggia di San Crispino, presso la Libreria Ibs – Il Libraccio, con la magnifica cornice di piazza Trento Trieste a fare da scenografia. Il battitore sarà Giampaolo Zardi, noto regista ed interprete del Lodovico, affiancato da Massimo Masotti, anch’egli interprete del rinomato spettacolo. L’iniziativa è stata illustrata dagli organizzatori mercoledì 6 maggio nel corso di una conferenza stampa alla presenza dell’assessore comunale al Commercio Roberto Serra (foto).

Sono ben 62 i lotti generosamente donati da negozi di prestigio della città per essere battuti all’asta e raccogliere così fondi a favore della preziosa attività di assistenza oncologica domiciliare, che ANT fornisce gratuitamente dal 1987 sul territorio, con un’èquipe di 3 medici, 2 infermieri e 2 psicologi.

A Ferrara oltre 1780 pazienti sono stati assistiti gratuitamente da ANT – a casa propria e con standard di livello ospedaliero – dall’anno della fondazione al dicembre 2014. Oltre all’assistenza domiciliare, ANT è attiva da tempo sul territorio di Ferrara con progetti di prevenzione oncologica gratuiti, aperti alla cittadinanza nell’ambito della diagnosi precoce del melanoma e delle neoplasie tiroidee. A questi si è aggiunto di recente il Progetto Mammella, mammografie gratuite effettuate sull’Ambulatorio Mobile ANT che ha fatto tappa in piazza Castello lo scorso 8 aprile.

Gli oggetti all’asta spaziano dall’abbigliamento femminile e maschile agli accessori, i gioielli, i complementi d’arredo, le ceste di prodotti del territorio, i profumi, i pacchetti offerti da acconciatori per signora e per uomo, i quadri e molto altro. L’evento sarà come sempre ad ingresso libero e gratuito. Chiuderà la manifestazione un buffet – aperitivo, gentilmente offerto da Vini Mattarelli, Giori, Pasticceria Nori, Pasticceria Dario, Leon d’Oro, Caffè del Corso.

Profilo Fondazione ANT
Fondazione ANT Italia Onlus opera in nome dell’Eubiosia (vita in dignità). Dal 1985 a oggi ANT ha assistito, in modo completamente gratuito, oltre 106.000 Sofferenti oncologici (dato aggiornato al dicembre 2014). In 9 regioni italiane, oltre 4.250 malati vengono assistiti ogni giorno a domicilio da 20 équipes di operatori sanitari ANT che assicurano, al Malato e alla sua Famiglia, tutte le necessarie cure di tipo ospedaliero e socio-assistenziale. Sono complessivamente circa 400 i professionisti che lavorano per la Fondazione (medici, infermieri, psicologi, nutrizionisti, fisioterapisti, farmacisti, operatori socio-sanitari, assistenti sociali e funzionari) cui si affiancano oltre 2.000 Volontari, iscritti nel registro ANT. Il supporto affronta ogni genere di problema nell’ottica del “benessere globale” del Malato. Fondazione ANT è inoltre fortemente impegnata nella prevenzione oncologica, con progetti di diagnosi precoce del melanoma, delle neoplasie tiroidee, ginecologiche e mammarie. Dall’avvio dei progetti nel 2004 sono stati visitati gratuitamente oltre 104.000 pazienti in 70 province italiane (dato aggiornato al dicembre 2014). Le campagne di prevenzione si attuano sia presso strutture sanitarie offerte gratuitamente ad ANT da soggetti terzi, sia negli ambulatori ANT, sia all’interno dell’ambulatorio mobile – BUS della Prevenzione. Il mezzo, dotato di strumentazione diagnostica all’avanguardia (mammografo digitale, ecografo e videodermatoscopio) consente di realizzare sul territorio visite di prevenzione nell’ambito dei vari progetti ANT. La Fondazione ANT opera in Italia attraverso 120 Delegazioni, dove la presenza di Volontari è molto attiva. Alle Delegazioni competono, a livello locale, le iniziative di sensibilizzazione e raccolta fondi e la predisposizione della logistica necessaria all’assistenza sanitaria domiciliare. Prendendo come riferimento il 2013, ANT finanzia la maggior parte delle proprie attività grazie alle erogazioni di privati cittadini e alle manifestazioni di raccolta fondi organizzate (56%) al contributo del 5×1000 (11%) a lasciti e donazioni (7%). Solo il 18% di quanto ANT raccoglie deriva da fondi pubblici. ANT è la 10^ Onlus nella graduatoria nazionale su oltre 35.000 aventi diritto nel medesimo ambito.

BIBLIOTECA ARIOSTEA
Venerdì 8 maggio alle 17 ultimo incontro del ciclo ‘Viaggio nella Comunità dei saperi’

Gli studenti raccontano e la buona scuola si presenta alla città
07-05-2015

Venerdì 8 maggio alle 17 alla sala Agnelli della biblioteca Ariostea (via Scienze 17) si conclude il ciclo di incontri ‘Viaggio nella Comunità dei saperi. Istruzione Democrazia’ promossi da Istituto Gramsci e Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara.

L’appuntamento, dedicato al tema ‘Gli studenti raccontano’, avrà due momenti: – “La buona scuola si presenta alla città”, comunicazioni di studentesse e studenti di classe V della Scuola Primaria “Bruno Ciari” di Cocomaro di Cona (Fe) e di studenti delle classi I°A, I°C e I°D dell’IC “Dante Alighieri” di S. Agostino (Fe), accompagnati e coordinati dal maestro Mauro Presini e dai proff. Davide Pizzotti , Anna Maria Cristiano e Michela Cis; – “Parole immagini voci e pensieri” delle scuole di Ferrara che presentano i loro elaborati, secondo diversi linguaggi, realizzati durante laboratori intorno all’opera di Gianni Rodari e Mario Lodi. Introduce Daniela Cappagli e coordina l’incontro Davide Pizzotti.

LA SCHEDA (a cura degli organizzatori) – L’iniziativa conclude il secondo Ciclo di incontri ‘Viaggio nella Comunità dei saperi. Istruzione Democrazia’. I due cicli realizzati nel 2013-14 e nel 2014-15 presso la Biblioteca Ariostea , rivolti soprattutto agli insegnanti e ai cittadini interessati al sistema dell’istruzione, hanno avuto l’obiettivo di ripensare all’istruzione attraverso una rilettura del pensiero e delle proposte di alcuni intellettuali, filosofi, pedagogisti che hanno elaborato un importante progetto di istruzione fortemente collegato ad un progetto di società. Inoltre hanno valore legale di corso di formazione – aggiornamento per gli insegnanti e gli studenti, ai sensi del DM prot. n. 802 dell’ 19/6/2001, DM prot. n. 10962 dell’ 8/6/2005.

Le iniziative, che hanno avuto un buon risultato, soprattutto in considerazione del periodo così complesso e difficile per la scuola italiana, sono state frequentate da numerosi docenti di ogni ordine di scuola e da cittadini interessati alle tematiche proposte. I laboratori realizzati nelle Scuole hanno avuto una attenta e fattiva partecipazione da parte degli studenti.

SERVIZI ALLA PERSONA – Illustrate le iniziative della quarta edizione

Uno sguardo al cielo, percorso di avvicinamento all’elaborazione del lutto

07-05-2015

Per la presentazione dei contenuti e degli appuntamenti della quarta edizione del progetto “Uno sguardo al cielo. Percorsi di avvicinamento al lutto”, si è svolta questa mattina, giovedì 7 maggio nella residenza municipale, una conferenza stampa. All’incontro con i giornalisti sono intervenuti a fianco dell’assessora alla Sanità Servizi alla Persona del Comune di Ferrara Chiara Sapigni, Daniele Seragnoli docente universitario delegato del Rettore, i coordinatori scientifici del progetto Paola Bastianoni docente di Psicologia dinamica del Dipartimento di Studi Umanistici di Unife, Chiara Baiamonte (psicoterapeuta) e Marilena Moretti (tutor universitario del progetto), Paolo Panizza (amministratore Unico di AMSEF Srl), Michela Pazzi (Onoranze funebri Pazzi) e Carlo Minzoni (AMA Associazione di Mutuo Aiuto di Ceprano e Frosinone).

Nell’incontro odierno è stato presentato in particolare il Servizio di Consulenza psicologica che sarà attivato dal 15 maggio 2015. Il Servizio è rivolto alle persone che hanno affrontato e/o si trovano coinvolti in perdite gravi o lutti. Il primo colloquio è gratuito e verrà svolto presso le sedi di Ferrara di Amsef e Onoranze funebri Pazzi, nella giornata di lunedì dalle 16.30 alle 18; successivamente, la persona verrà inviata ad un terapeuta (certificato dall’Università) per un percorso di psicoterapia a tariffa agevolata di 12 sedute, da svolgersi sul territorio.

LA SCHEDA (a cura degli organizzatori)

Uno sguardo al cielo – Percorso di avvicinamento all’elaborazione del lutto

IV EDIZIONE

Il progetto “Uno sguardo al cielo” organizzato e promosso dalla prof.ssa Paola Bastianoni del Dipartimento di Studi Umanistici (www.unosguardoalcielo.com) nasce nel 2012 con l’obiettivo di aiutare le persone colpite da eventi dolorosi e traumatici e – al contempo – di sostenere chi vuole avvicinarsi al tema della morte e all’elaborazione dei vissuti legati ad eventi drammatici e faticosi.

La progettualità per l’anno 2015 si articola in numerose attività ed eventi che coinvolgono l’intera cittadinanza.

Nello specifico sono in programma:

1.Un ciclo di sei conferenze rivolte alla cittadinanza di Ferrara (da ottobre a dicembre 2015), interventi tenuti da psicologi e psicoterapeuti sulle tematiche della separazione, del lutto, della morte traumatica e sull’importanza di poter riflettere, accompagnare e condividere con i propri cari e all’interno della famiglia questi vissuti.

2.Un Servizio di Consulenza psicologica attivo dal 15.05.2015. Il Servizio è rivolto alle persone che hanno affrontato e/o si trovano coinvolti in perdite gravi o lutti. Il primo colloquio è gratuito e verrà svolto presso le sedi di Ferrara di Amsef e Onoranze funebri Pazzi, nella giornata di lunedì dalle 16.30 alle 18; successivamente, la persona verrà inviata ad un terapeuta (certificato dall’Università) per un percorso di psicoterapia a tariffa agevolata di 12 sedute, da svolgersi sul territorio.

3.Laboratori di educazione alle tematiche della morte da realizzarsi nelle scuole di diverso ordine e grado (da ottobre a dicembre 2015). In linea con la rassegna “Presenza nuove forme dell’assenza” svolta nell’anno 2014, si propongono tre diversi laboratori da condurre nelle scuole di diverso ordine e grado. L’obiettivo principale è quello di effettuare percorsi di riflessione condivisa e guidata sui temi della separazione, perdita e morte e di esplorare insieme le reazioni ed i sentimenti connessi. I laboratori verranno effettuati con l’ausilio di sequenze filmiche.

4.Laboratorio di educazione alla morte (sei incontri da ottobre a dicembre 2015). Il laboratorio si propone come spazio di riflessione rivolto ad educatori, insegnanti, volontari e genitori per affrontare insieme e discutere il tema della perdita e dell’elaborazione del lutto, mediante la visione di sequenze filmiche selezionate che fungono da attivatore emozionale e permettono la discussione tra i partecipanti

5.Spettacolo teatrale di Maria Evelina Buffa intitolato “Torna fra nove mesi” con Evelina Nazzari e Maddalena Recino, in programma per il 21 novembre 2015 alle 20.45 nella sede della Sala Estense di Ferrara.

Piéce teatrale molto intensa che vede come protagoniste due donne la cui vita è stata sconvolta da eventi dolorosi e si affaccendano alla ricerca di un senso che non è più; rovistando nel passato, raccontano il loro dolore, sforzandosi di ipotizzare un futuro.

Tutti gli eventi sono gratuiti, la prenotazione è necessaria.

Per informazioni e contatti:

mail conversazionilutto@unife.it

cell. 349.3593164

sito www.unosguardoalcielo.com

ASSESSORATO ALLA CULTURA – Protagonisti del progetto gli studenti della Tasso. Gli appuntamenti di maggio

“Sguardi diversi”, un utile percorso didattico e pedagogico

07-05-2015

Si e svolta questa mattina, giovedì 7 maggio nella sala degli Arazzi della residenza municipale, una conferenza stampa per presentare il progetto “Sguardi diversi”, culminato nello spettacolo realizzato dagli alunni della scuola Tasso durante un laboratorio annuale e che sarà presente nella rassegna Teatro Ragazzi del Teatro comunale Abbado.

All’incontro con i giornalisti erano presenti Massimo Maisto (vicesindaco e assessore alla Cultura, Turismo e Giovani), Michalis Traitsis (associazione Balamòs), Elisa Trisolino (dirigente scuola Tasso), Teresa Scaramuzza (docente scuola Tasso), Laura Lepore (Ufficio Integrazione alunni stranieri del Comune), Sabina Tassinari (Servizio Giovani del Comune) e Monica Fiocchi (Teatro Comunale Abbado) .

Unanime il giudizio positivo di tutti gli intervenuti su un percorso didattico e pedagogico che – hanno sottolineato le rappresentanti della scuola Tasso – fa emergere risultati importanti sugli studenti. Ne è scaturito – ha confermato l’assessore Maisto – l’impegno per l’Amministrazione comunale nel proseguire questa postitiva esperienza scolastica che è riuscita anche a coinvolgere le famiglie di diverse provenienze e culture.

LA SCHEDA – Progetto teatrale “sguardi diversi” (a cura degli organizzatori)

Con due eventi distinti si conclude il progetto teatrale “sguardi diversi” 2014 – 2015, promosso dall’Osservatorio Adolescenti del Servizio Giovani del Comune di Ferrara in collaborazione con l’Ufficio Alunni Stranieri dell’Istituzione Servizi Educativi, Scolastici e per le Famiglie del Comune di Ferrara. Tale percorso ha coinvolto gli alunni delle classi medie della scuola “T. Tasso” ed è stato condotto da Michalis Traitsis, regista e pedagogo teatrale di Balamòs Teatro.

Il primo evento ha inizio lunedì 11 maggio e si conclude venerdì 15 maggio 2015 con la presentazione dello studio teatrale “voci e suoni da un’avventura leggendaria”, tratto dall’avventura di Odisseo e dei suoi compagni nell’isola dei Ciclopi, frutto del laboratorio teatrale che si è realizzato alla medie, con gli alunni delle prime classi.

Lo studio teatrale sarà presentato lunedì 11 maggio come prova aperta e in seguito martedì 12 maggio alle 10 per le classi medie della scuola “T. Tasso”, mercoledì 13 maggio alle 18 per i famigliari e il pubblico adulto, Giovedì 14 maggio alle 10 per la scuola secondaria “Dante Alighieri” e venerdì 15 maggio alle 10 per la scuola primaria “A. Costa” e la scuola secondaria di Mirabello.

Queste ultime due repliche concluderanno la stagione Teatro Ragazzi 2014-2015 del Teatro Comunale di Ferrara.

Tutte le repliche si svolgeranno presso il Centro Teatro Universitario di Ferrara (via Savonarola 19, ingresso riservato).

“Voci e suoni da un’avventura leggendaria” è diretto da Michalis Traitsis con la collaborazione di Martina Monti che eseguirà le musiche dal vivo e il disegno luci di Cristina Iasiello.

Le eroiche avventure, i miti e leggende senza tempo, vengono raccontate con leggerezza e ironia dagli allievi del laboratorio teatrale nelle scuole medie “T. Tasso” di Ferrara: Margherita Bertieri, Catalina Bocsaneanu, Francesco Delvecchio, Monica Isede, Leonardo Molinari, Filippo Nanni, Francesco Ranaudo, Umberto Rossi, Fausto Sapienza, Helin Tekdal.

La seconda tappa del progetto si realizzerà mercoledì 3 giugno, alle 16, nell’ambito del progetto teatrale “Passi Sospesi” di Balamòs Teatro presso la Casa di Reclusione Femminile di Giudecca con la presentazione dello spettacolo “Voci e suoni da un’avventura leggendaria” realizzato nell’anno 2014 con gli alunni del laboratorio teatrale “sguardi diversi” che frequentavano la prima media nell ‘anno scolastico 2013 – 2014: Claudia Berti, Davide Brescanzin, Luca Condotta, Madi-Omar El Haddaoui, Stella Guzzi, Viktoria Khramtsova, Michael Magri, Stella-Valery Mebu Kaptue, Veronica Racovita, Luminita Sava, Sergio Stumbo, Maria Adriana Tuzi, Maria Viktoria Voloshyn, Danny Vommaro.

La scuola e il carcere si incontrano attraverso il teatro in una straordinaria occasione di formazione teatrale e umana.

Il progetto di pedagogia teatrale di Balamòs Teatro attuato nelle scuole medie “T. Tasso” a partire dall’anno scolastico 2013-2014, nonostante tutte le difficoltà che affronta il mondo della scuola oggi, rappresenta un’ottima opportunità di formazione attraverso le pratiche di laboratorio teatrale per le giovani generazioni.

L’anima della proposta è il desiderio di stare insieme, di raccontarsi più che mostrarsi, di mettersi alla prova, di navigare insieme per scoprirsi e scoprire altri orizzonti possibili, di affrontare insieme paure, giudizi, conflitti.

Con una metodologia che tende, attraverso stimoli precisi, a rendere ciascuno protagonista del proprio percorso, dei propri personaggi e delle proprie interpretazioni.

Con il regista che si propone come pedagogo teatrale, accompagnatore, facilitatore, disponibile a navigare con i ragazzi tra i moti calmi e ondosi del lavoro teatrale, tra scoperte e frustrazioni, tra le bonacce e tempeste della crescita.

MAGGIO PONTESANO – Venerdì 8 maggio alle 21 a Pontelagoscuro per iniziativa della Pro loco

Serata in compagnia della Ginko Band e delle cover dei Beatles

07-05-2015

Proseguono le iniziative inserite nel calendario del ‘Maggio pontesano’, la rassegna di appuntamenti per tutti i gusti che valorizzano il territorio di Pontelagoscuro promossa dal Comitato Vivere Insieme con la collaborazione dell’associazionismo e il patrocinio del Comune di Ferrara.

Venerdì 8 maggio alle 21, per iniziativa della Pro loco di Pontelagoscuro, nella rinnovata piazza Buozzi si svolgerà una serata di musica e convivialità: la Ginko Band, gruppo che ormai rappresenta un’icona della Pontelagoscuro musicale, suonerà dal vivo cover dei Beatles e sul sagrato della parrocchia funzionerà un punto ristoro con pinzini e carne alla griglia. La serata è gratuita e aperta a tutta la cittadinanza.

Il programma completo è scaricabile dal sito www.prolocopontelagoscuro.it

(comunicato a cura degli organizzatori)

SALONE DEL RESTAURO – Venerdì 8 maggio alle 14.30 al Padiglione 2 della Fiera di Ferrara

Con Workshop Italia 2015 un convegno su “Risanamento delle murature umide”

07-05-2015

Si chiama “Il risanamento delle murature umide” il convegno Workshop Italia 2015 che si svolgerà venerdì 8 maggio alle 14.30 nella sala Schifanoia (Pad. 2) del Salone del Restauro in programma in questi giorni alla Fiera di Ferrara (via della Fiera). L’iniziativa si avvale del patrocinio del Comune di Ferrara. Verranno illustrate le caratteristiche della ‘termografia ir’ e della ‘tecnologia a neutralizzazione di carica’ quali strumenti ‘a impatto zero’ per la diagnosi, la prevenzione e la definitiva risoluzione delle patologie da umidità capillare.

In allegato a fondo pagina la Locandina.
Le iscrizioni al convegno – la partecipazione è gratuita – dovranno pervenire tramite il sito di workshop Italia www.workshop-italia.it

CONSIGLIO COMUNALE – Lunedì 11 maggio alle 15.30 in residenza municipale

Nuova seduta del Consiglio comunale di Ferrara. Diretta audio-video su ConsiglioWeb

07-05-2015

Il Consiglio comunale di Ferrara sarà nuovamente impegnato lunedì 11 maggio alle 15.30 nella residenza municipale. Modalità e tempi della riunione sono stati definiti nei giorni scorsi dalla Conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari convocata dal presidente del Consiglio comunale Girolamo Calò. La seduta sarà aperta dal voto su tre delibere di competenza dell’assessora alla Pubblica Istruzione Annalisa Felletti. Seguiranno il dibattito e il voto su tre Mozioni, di cui due del consigliere Spath (FdI/AN) e una del consigliere Rendine (GOL). Questo il dettaglio:

Delibere assessora Annalisa Felletti

– Approvazione dello schema di Convenzione tra il Comune di Ferrara ed il Comune di Masi Torello per il trasporto scolastico di alunni residenti nel Comune di Ferrara e frequentanti le scuole dell’obbligo del Comune di Masi Torello /aa.ss. 2014/2015 e 2015/2016;

– Approvazione dello schema di Convenzione tra il Comune di Ferrara ed il Comune di Ostellato per il trasporto scolastico di alunni residenti nel Comune di Ferrara e frequentanti le scuole del Comune di Ostellato/aa.ss. 2015/2016 – 2016/2017 – 2017/2018;

– Approvazione dello schema di Convenzione tra il Comune di Ferrara ed il Comune di Poggio Renatico per il trasporto scolastico di alunni residenti nel Comune di Poggio Renatico e frequentanti le scuole dell’obbligo del Comune di Ferrara/aa.ss. 2014/2015 e 2015/2016.

Mozioni

– Mozione presentata dal consigliere Spath (FdI/AN) con oggetto “Politiche sociali per il contrasto della disoccupazione, di supporto per chi ha perso il lavoro e di sostegno ai cittadini ferraresi”;

– Mozione presentata dal consigliere Rendine (GOL) in merito a “Ospedale San Cristoforo”;

– Mozione presentata dal consigliere Spath (FdI/AN) “Per il riconoscimento e sostegno della figura del Caregiver familiare (persona che presta volontariamente cura e assistenza).

>> Diretta audio-video delle sedute su ConsiglioWeb

SICUREZZA STRADALE E MOBILITA’ SOSTENIBILE – A Ferrara l’8, 9, 10 maggio con gli studenti delle superiori, amministratori e cittadini

“Sicurstrada Live”, tre giornate dedicate a sicurezza stradale e mobilità sostenibile

07-05-2015

A Ferrara l’8, 9, 10 maggio con “Sicurstrada Live”

Tre giornate dedicate a sicurezza stradale e mobilità sostenibile

Ipercoop – Centro Commerciale “Il Castello”, via Giuseppe Giusti 4

Venerdì 8 maggio, Unipolis, con l’assessore Modonesi, incontra gli studenti dell’Istituto “Copernico – Carpeggiani”

Domenica 10 maggio, Giornata nazionale delle due ruote, biciclettata

organizzata insieme alla UISP, con partenza dal Castello Estense

Nel 2014 a Ferrara è migliorata la sicurezza stradale. Infatti, rispetto al 2013, sono diminuiti sia gli incidenti stradali, passando da 1.068 a 1.024, sia i morti che hanno registrato un calo drastico: da 12 a 4. Fra le vittime del 2014 un ciclista, erano stati 3 nel 2013; anno nel quale anche un pedone era rimasto ucciso.

Dati che evidenziano l’importanza di proseguire gli sforzi per organizzare una viabilità e un assetto urbano in grado di garantire più sicurezza e, quindi, una migliore qualità della vita. In questo contesto, la Fondazione Unipolis e Unipol, con il progetto Sicurstrada, sviluppano il loro impegno per far crescere la cultura della sicurezza stradale mettendo al centro gli utenti più deboli della strada: pedoni e ciclisti, così come verso i giovani che, insieme agli anziani, sono quelli maggiormente colpiti. I più esposti, cioè, ai rischi di un traffico sempre più congestionato, che soffoca le città e i loro abitanti. Infatti, parlare oggi di sicurezza stradale significa affrontare, in primo luogo, i problemi di una mobilità sostenibile e di un nuovo assetto urbano.

Sono questi i temi al centro della tappa di “Sicurstrada Live” a Ferrara, venerdì 8, sabato 9 e domenica 10 maggio: tre giornate nelle quali all’Ipercoop – Centro Commerciale “Il Castello”,sarà allestito uno spazio con materiali informativi, gadget, cartoni animati “istruttivi”; e dove sarà anche possibile provare simulatori di guida in stato di ebbrezza.

Contemporaneamente, nella mattinata di venerdì 8 maggio, alle ore 10.15, nell’Aula Magna dell’ITI “Copernico – Carpeggiani”, via Pontegradella, 25, si svolgerà un incontro con gli studenti, insieme ad amministratori ed esperti di sicurezza stradale, nel quale saranno anche proiettati e commentati i migliori spot italiani ed internazionali riguardanti la guida sicura. Parteciperanno: Aldo Modonesi, assessore alla mobilità del Comune di Ferrara; Susanna Benetti, docente dell’Istituto; Daniela Fini, ispettore capo Polizia Municipale; Giordano Biserni, presidente ASAPS, Associazione Sostenitori ed Amici della Polizia Stradale; Fausto Sacchelli, Fondazione Unipolis.

Sabato 9 maggio, alle ore 15,30, lo spazio informativo allestito nella galleria del Centro Commerciale ospiterà un momento di animazione, condotto da Andrea Barbi, che coinvolgerà il pubblico presente sui temi della mobilità sicura e sostenibile.

Domenica 10 maggio, in occasione della Giornata nazionale della bicicletta, Unipolis e Uisp, con il supporto di Assicoop, organizza una biciclettata “Da Castello a castello” con ritrovo alle ore 9,30 in Largo Castello e arrivo previsto per le 11 al Centro Commerciale “Il Castello”. Una iniziativa completamente gratuita. Per partecipare telefonare a UISP Ferrara 0532 907611 o scrivere a ciclismo@uispfe.it. Oppure presentarsi direttamente domenica mattina nel punto di ritrovo, muniti di una bicicletta.

Le tre giornate e le iniziative in programma, patrocinate dal Comune di Ferrara, sono realizzate insieme a Asaps, ITI “Copernico – Carpeggiani”, UISP Ferrara, Coop Estense, Assicoop Modena & Ferrara, Centro Commerciale “Il Castello”, Consiglio Regionale Unipol Emilia-Romagna.

(Comunicato a cura degli organizzatori)

Per informazioni: Fausto Sacchelli, Fondazione Unipolis – Progetto Sicurstrada , 051.6437607 – 3666172322 fausto.sacchelli@fondazioneunipolis.org stampa@fondazioneunipolis.org

ATTIVITA’ CONSILIARE – Presentata dal gruppo consiliari FdI/AN

Interpellanza sul servizio navette nella zona di via Aeroporto

07-05-2015

Queste l’interpellanza presentata:

– il consigliere Spath (gruppo FdI/AN) ha interpellato il sindaco Tiziano Tagliani e l’assessore Aldo Modonesi in merito al servizio navette nella zona di via Aeroporto.

Il Quadrivio dei Diamanti, un bene comune

Arch’è – Associazione culturale “Nereo Alfieri”

07-05-2015

Tutti i venerdì, sabato e domenica fino al 7 giugno, dalle 11 alle 18.30, l’Associazione Arch’è in collaborazione con il liceo Ariosto, apre i cancelli che portano al laboratorio nei giardini del Quadrivio. Accessi da corso Ercole I d’Este 25a e da corso Biagio Rossetti 4.

Soci di Arch’è sono a disposizione dei visitatori, ma è possibile accedere anche autonomamente all’area verde che fiancheggia il palazzo dell’archiatra ducale Francesco da Castello e leggere i pannelli storici o le schede con gli aggiornamenti ma, attenzione, non aspettatevi di entrare nel palazzo che i più conoscono come Prosperi-Sacrati, è inaccessibile e lo sarà a lungo.
Infatti per il suo restauro integrale occorrono dai 10 ai 12 milioni di euro, che non ci sono, (il Comune auspica l’intervento di privati), ed è anche è inutile sperare di poter accedere almeno al loggiato rossettiano, al massimo se ne può scorgere la sequenza delle arcate se ci si sposta in fondo alla corte, dove erano gli antichi orti.

Intanto si può scoprire quello è rimasto del palazzo, fotografarlo da punti di vista inconsueti e Inviare gli scatti al gruppo aperto di Facebook “Palazzo da Castello Prosperi Sacrati e i suoi antichi spazi di pertinenza” in cui sono state postate anche testimonianze sulla Caserma Gorizia e sugli abitanti dell’ ex Caserma: un laboratorio in progress organizzato da Arch’è a cui collaborano anche comuni cittadini.

In occasione delle recenti aperture primaverili, anche numerosi visitatori hanno notato che la vegetazione si sta velocemente appropriando delle cinque aree funzionali del laboratorio, rischiando così di vanificare anni di lavoro.
Insieme a Ferrara Mia, l’interessante iniziativa promossa dall’Urban Center stiamo cercando di affrontare tale criticità con lo scopo di trovare una soluzione condivisa per salvaguardare un luogo che è un bene comune.

Per festeggiare l’ottavo anno dalla fondazione di Arch’è, dalle ore 14 alle ore 16 dell’8 maggio, Silvana Onofri accompagnerà un gruppo di studenti nella visita al laboratorio e parlerà sul tema “Un luogo ricco di sorprese”, la conversazione è aperta al pubblico.
La visita guidata sarà replicata il giorno 10 maggio alle ore 17, ritrovo davanti al cancello di corso Ercole I d’Este.

A cura di Silvana Onofri, presidente di Arch’è Associazione Culturale Nereo Alfieri

Arch’è Associazione Culturale Nereo Alfieri

Sede organizzativa: via Arianuova, 17 – 44121 Ferrara

Mail: arche.ferrara@gmail.com

Cell. 039 331 1055853

Sito: https://sites.google.com/site/archeferrara

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi