Home > ALTRI SGUARDI > LA NOTA
Crowdfunding in Italia, meno della metà ha successo. Ferraraitalia festeggia e ringrazia i sostenitori

LA NOTA
Crowdfunding in Italia, meno della metà ha successo. Ferraraitalia festeggia e ringrazia i sostenitori

crowdfunding
Tempo di lettura: 4 minuti

Tredicimila sono i progetti che lo scorso anno in Italia hanno fatto ricorso al sistema di crowdfunding (finanziamento comunitario). Meno della metà, 5.500 (cioè il 42,3% del totale) sono quelli che hanno raggiunto l’obiettivo prefissato. La raccolta generata attraverso le piattaforme specializzate, autorizzate sulla base delle normative attuali, ha registrato un ammontare complessivo calcolato in circa 30milioni di euro, per un valore medio di 2.300 a progetto, attribuito sulla base della totalità dei soggetti che si sono attivati. I dati sono stimati dagli analisti del settore, non sono dunque ufficiali, ma considerati pienamente attendibili.
Ferraraitalia può quindi essere particolarmente soddisfatta del risultato conseguito. Ha fatto centro la nostra pubblica richiesta di sostegno a un modello di “informazione verticale” pluralista, libera da preconcetti e indipendente da potentati e interessi di parte; un’informazione che privilegia l’approfondimento, favorisce la conoscenza e sollecita il confronto oltre i pregiudizi.
Il crowdfunding di Ferraraitalia si è concluso ieri con un attivo di 5.385 euro raccolti, pari al 108% dell’obiettivo, prefissato in cinquemila euro. Facciamo parte della minoranza dei proponenti (meno di uno su due) che ha realizzato il proprio scopo. E abbiamo conseguito, grazie alla generosità dei donatori, un risultato superiore al doppio della somma media versata.

Di questo straordinario successo siamo grati a tutti voi lettori, che avete voluto testimoniare anche concretamente l’apprezzamento al nostro lavoro. E’ uno stimolo in più per migliore il nostro quotidiano.
Da settembre ci riproponiamo di offrirvi un giornale più ricco e meglio ordinato nei contenuti. Questo periodo estivo in cui si lavora a ritmi un po’ più blandi ci consente di riorganizzare le idee e di tare al meglio la macchina. Grazie alla somma raccolta attraverso il crowdfunding per l’autunno Ferraraitalia avrà una redazione, un luogo fisico di lavoro e di incontro con la comunità. E’ il primo fondamentale passo per andare oltre la fase pionieristica e dare stabilità all’impresa, che tale diverrà anche in termini propri, aggregando in forma cooperativa il gruppo di giornalisti che concretamente garantisce la sviluppo di Ferraraitalia.

Pubblicamente esprimiamo la nostra gratitudine a tutti coloro che hanno contributo: i pensionati dello Spi Cgil Ferrara, i partigiani dell’Anpi provinciale di Ferrara, l’Istituto di Storia contemporanea di Ferrara, l’Associazione amici dei musei e dei monumenti ferraresi e Federmanager Ferrara, oltre ai cento-cittadini-cento che citiamo qua sotto uno per uno (ad eccezione di coloro che hanno scelto di non divulgare l’identità). Grazie anche al team Ginger [vedi sito] per l’imprescindibile ausilio tecnico e i preziosi suggerimenti offerti a supporto di tutta l’operazione.

Ferraraitalia è sostenuta da:

Andrea Cirelli
Mario Sunseri
Elena Tamburini
Cinzia Pagnoni
Maurizio Andreotti
Maria Conconi
Francesco Ragusa
Leonardo Fiorentini
Elisa Uccellatori
Paola Bonora
Maria Cavalieri
Alberta e Ranieri Varese
Davide Bassi
Enrico Testa
Federico Varese
Simone Ferraresi
Ivana Cambi
Raffaella Parizzi
Chiara Bertelli
Luca Gavagna
Andrea Boldrini
Paola Conconi
Raffaele Giordani
Camilla Ghedini
Sara Cambioli
Fernando Baraldi
Simonetta Sandri
Iris Corberi
Gianni Venturi
Lucia Marchetti
Giovanni Cocconi
Riccardo Pareschi
Raffaele Rinaldi
Giovanni Samannà
Stefano Pavani
Paolo Mandini e Paola Cardinali
Elisabetta Vincenzi
Giuseppe Milone
Andrea Bighi
Marco Bonora
Michele Andreotti
Claudio Allegra
Carlo Alberto Cova
Giorgia Mazzotti
Rolando Bellani
Alberto Pizzirani
Roberto Vincenzi
Catian Boni
Patrizia Moretti
Mario Caniatti
Alessandra Chiappini
Gianluca Fratini
Leonardo Facchini
Franco Stefani
Gabriella Cavalieri
Cesare Ricchiuti
Patrizio Fergnani
Carla Collina
Massimo Maisto
Fabrizio Saccenti
Alice Pelucchi
Anna Maria Baraldi Fioravanti
Paola Forlani
Fabio Zangara
Fiorenzo Baratelli
Tito Cuoghi
Giovanni Fioravanti
Daniele Lugli
Maurizio Vincenzi
Eleuterio Vincenzi
Giuseppe Sarti
Giorgia Zecchini
Luca Zucchi
Claudio Ramponi
Paolo Vincenzi
Marco Sgarbi
Renzo Canella
Laura Rossi
Donatella Marcigliano
Federica Marmai
Andrea Malacarne

Inoltre:
Federmanager Ferrara
Spi Cgil Ferrara
Associazione amici dei musei e dei monumenti ferraresi
Anpi provinciale di Ferrara
Istituto di Storia contemporanea di Ferrara

Grazie a tutti coloro che hanno contribuito e a quanti leggono il nostro quotidiano online

Commenta

Ti potrebbe interessare:
“NICOLA LODI CHIEDA SCUSA AI FERRARESI”
Un documento dopo gli insulti al collega Marco Zavagli
LA SCOMODITA’ DI ISRAELE
I CITTADINI NON SONO PECORE
Alle prese con la Fase 2: liberazione, democrazia, diritti… e paura
COME VIVONO, COSA SOGNANO I GIOVANI?
Vorrei sentire le nuove voci, anche su questo giornale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi