Home > COMUNICATI STAMPA > La Pasqua è slow
Tempo di lettura: 3 minuti

da: ufficio stampa Primavera Slow

Dal 3 aprile al 6 aprile un week-end pasquale totalmente dedicato alla natura nel Parco del Delta del Po con gli eventi e le escursioni di Pasqua Slow

A piedi e in bicicletta tra i sentieri più suggestivi del Parco del Delta, in barca per ammirare la bellezza di luoghi incontaminati che si specchiano sull’acqua ma anche in fuoristrada per un viaggio avventuroso o alla ricerca delle “uova pasquali”. La parola d’ordine per il lungo week-end di Pasqua nel Parco del Delta del Po Emilia – Romagna è solo una: escursioni. Rigorosamente in mezzo alla natura, con gli amici, la famiglia e pronti ad abbandonare i ritmi frenetici di tutti i giorni per godere della su “lentezza”. E’ tutto pronto, dunque, per una vera e propria “Pasqua Slow” che, dal 3 al 6 aprile, animerà il Parco del Delta del Po tra Ferrara e Ravenna. L’evento è inserito nel ricchissimo programma di Primavera Slow che, fino al 21 giugno, aprirà le porte ai turisti che vorranno vivere e scoprire i luoghi più belli del Parco e fare birdwatching.
Davvero molto intenso il calendario di escursioni, visite guidate e appuntamenti enogastronomici previsti per il week-end pasquale, disponibile giorno per giorno sul sito www.primaveraslow.it. Tra le molte proposte offerte dagli organizzatori dell’evento – Delta 2000 e il Parco del Delta del Po – segnaliamo gli eventi dedicati a fotografia e birdwatching: l’escursione nei capanni fotografici della Valli di Argenta; birdwatching nel sentiero natura verso Argenta; birdwatching al faro tra i canneti delle oasi vicino al faro di Gorino e poi, il giorno di Pasqua e Pasquetta anche una divertente e suggestiva caccia ai fenicotteri rosa da Anita fino a Boscoforte. Molti anche gli appuntamenti per chi ama scivolare sulle acque dei canali del Parco con la Minicrociera da Porto Garibaldi fino all’Isola dell’Amore; un Viaggietto sul Po con aperitivo per ammirare gli aironi e poi in motonave nella Valli di Comacchio e fino alla Foce del Po, l’escursione in barca nelle Saline di Comacchio e nell’area del Bevano tra l’Ortazzo e l’Ortazzino. Da non mancare, per gli appassionati di pesca, La pesca delle Valli di Comacchio con le tipiche imbarcazioni dei vallanti, per rivivere le atmosfere e le tradizioni di un tempo. Anche gli amanti delle belle passeggiate saranno sicuramente accontentati: si potrà andare alla ricerca del Cervo della Mesola tra i sentieri del bosco; ammirare la flora e la fauna dell’Oasi di Canneviè all’alba; passeggiare nel cuore delle Saline di Comacchio sulle tracce dell’antica Ficole o percorrere La via dei nidi per vedere la nidificazione degli uccelli nelle Saline di Cervia e la meravigliosa Pineta di San Vitale di Ravenna all’interno della Piallassa della Baiona. Nel fine settimana molte le iniziative anche per i più piccoli, soprattutto nel giorno di Pasqua con il laboratorio didattico Caccia alla traccia pasquale nella pineta di Savio; il Primo volo libero alla Casa delle Farfalle per assistere al primo volo delle farfalle di Primavera; il laboratorio creativo Cartolina dal Parco per realizzare forme e colori ispirate alla natura; Pasqua al Museo di Ostellato per decorare le uova di Pasqua. Con Pasqua Slow, dunque, un week-end per vivere tutti insieme e in armonia il Parco e le sue straordinarie meraviglie naturali.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi