Home > COMUNICATI STAMPA > La Regione Emilia-Romagna alla conferenza finale del progetto “Cluster polisee” per lo sviluppo di cluster su scala locale e transazione

La Regione Emilia-Romagna alla conferenza finale del progetto “Cluster polisee” per lo sviluppo di cluster su scala locale e transazione

logo-regione-emilia-romagna
Tempo di lettura: 3 minuti

da: Regione Emilia-Romagna – Servizio Politiche di Sviluppo Economico, Ricerca Industriale e Innovazione Tecnologica

La Regione Emilia-Romagna parteciperà mercoledì 26 novembre alla conferenza conclusiva del progetto ClusterPoliSEE – Smarter Cluster Policies for South-East Europe, del quale è partner insieme alla Regione Marche, Regione Veneto e ad altri 22 partner dell’area Sud Est Europa, che si svolgerà presso Palazzo Cavalli Franchetti a Venezia.

Durante la conferenza dal titolo “Boosting clusters policies and policy learning mechanisms in Europe” saranno illustrati i risultati e le prospettive future frutto del progetto ClusterPoliSEE, che attraverso il coinvolgimento di 25 partner provenienti da 12 Paesi europei ha individuato strategie di specializzazione intelligente per lo sviluppo su scala regionale e interregionale di cluster ad alto livello di specializzazione e innovazione, in grado di accelerare la differenziazione e il cambiamento strutturale verso un’economia basata sulla conoscenza in cui trovino posto tutte le Regioni dell’area Sud Est Europa. Il primo obiettivo del progetto è migliorare la capacità dei responsabili politici regionali di affrontare e anticipare il cambiamento, attraverso l’individuazione di linee guida strategiche e la creazione di un sistema di networking che stimoli la cooperazione transnazionale tra regioni.

La Regione Emilia-Romagna ha guidato uno dei 6 gruppi di lavoro del progetto ClusterPoliSEE, dedicato a Innovazione, Ricerca e Sviluppo (Innovation, R&D driven Cluster Development). Si è quindi occupata di elaborare e sviluppare, a partire da casi di cluster esistenti, politiche e iniziative regional-based nell’area relativa a R&S e Innovazione. In particolare ha svolto un’analisi approfondita sul distretto biomedicale di Mirandola, uno dei principali casi di successo a livello regionale, sviluppando due focus specifici su:
• il Parco Scientifico e Tecnologico Materiali Innovativi e Ricerca Applicata del Mirandolese, un programma di ricerca presentato dalla Fondazione DEMOCENTER-SIPE insieme all’Università di Modena e Reggio Emilia
• il Distretto Biomedicale e Protesica, coordinato dalla stessa Fondazione DEMOCENTER-SIPE
Obiettivo dell’analisi è stato comprendere le esigenze delle imprese appartenenti a questi cluster per poter programmare e realizzare progetti e azioni mirate – anche dal punto di vista dei futuri finanziamenti – rivolte al rafforzamento strutturale e al miglioramento della competitività del distretto.

Durante la conferenza finale che si terrà a Venezia mercoledì 26 novembre parteciperanno delegati di tutti i partner europei del progetto ClusterPoliSEE, e interverranno in particolare in qualità di relatori rappresentanti della Commissione Europea, del South East Europe Programme, del Ministero dello Sviluppo Economico italiano, della Regione Marche, della Regione Veneto e dell’Università di Padova.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi