Home > ALTRI SGUARDI > LA SEGNALAZIONE
Crowdfunding Ferraraitalia, obiettivo raggiunto.
E la raccolta continua online e alle Duchesse

LA SEGNALAZIONE
Crowdfunding Ferraraitalia, obiettivo raggiunto.
E la raccolta continua online e alle Duchesse

Cinquemila volte grazie. Forte del sostegno dei propri lettori, Ferraraitalia ha centrato in anticipo l’obiettivo di raccolta del crowdfunding. E non è finita! Il bersaglio era decisamente ambizioso, il conseguimento per nulla scontato. Anzi, rappresentava per noi una sfida e un banco di prova. La nostra gratitudine, sincera e profonda, va a tutti coloro che hanno contribuito a realizzare questo straordinario risultato: cinquemila euro già donati. Oltre novanta cittadini hanno finora aderito all’appello, sottolineando così l’affinità di valori con Ferraraitalia e il proprio apprezzamento. Non potendo citarvi uno per uno esprimiamo a ciascuno di voi la nostra autentica riconoscenza. La stessa che nutriamo per chi, nei giorni scorsi, ha contribuito in forma associativa, riconoscendo le radici di un impegno condiviso: ci riferiamo allo Spi Cgil, sindacato pensionati di Ferrara; all’Anpi, associazione partigiani provinciale ferrarese; e agli Amici dei musei e dei monumenti ferraresi.

Rimangono ancora 12 giorni per incrementare la raccolta e irrobustire le basi di questo nostro atipico quotidiano che ha scelto di praticare la strada dell’approfondimento informativo e si pone al servizio della comunità stimolando il confronto, contrastando il pregiudizio e cercando di alimentare le basi della conoscenza.
Domani sera dalle 20 saremo al Giardino delle duchesse, in occasione dell’ultimo appuntamento del ciclo Autori a corte. Sarà una bella cornice di incontro, Chi vorrà potrà versare direttamente il proprio contributo a sostegno dell’informazione libera e indipendente, quella che Ferraraitalia si impegna praticare con coerenza ogni giorno.

Nei dodici giorni restanti confidiamo lieviti ancora il budget che contribuirà all’acquisizione di uno spazio redazionale, concepito come luogo di lavoro e al contempo come punto di incontro e di riflessione condivisa con i lettori. Un surplus di cassa consentirebbe l’organizzazione di una grande conferenza pubblica alla quale pensiamo da tempo. Vorremmo ragionare, senza scontati rituali e sulla base di proposte concrete, dello sviluppo e del futuro della nostra città, riprendendo il filo sviluppato sulle nostre pagine online e intessuto già lo scorso gennaio durante il ciclo di appuntamenti alla biblioteca Ariostea.

Continuate a sostenerci (clic qua per versamento online sulla piattaforma Ginger) per scrivere insieme le pagine del nostro cammino comunitario.

[Sergio Gessi]

Commenta

Ti potrebbe interessare:
ALLA FINE, QUALE DEMOCRAZIA RIMARRA’?
Due virus e due emergenze a confronto: Covid-19 e Terrorismo
Insegnamento a distanza?
10 piccole certezze contro le ambiguità scolastiche
Ferraraitalia, il mio bilancio dolce e amaro
DOPOELEZIONI Oggi come nel 1946: “Ascoltare e parlare”.
Serve una politica capace di riparare i guasti del mondo e della nostra città

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi