COMUNICATI STAMPA
Home > IL QUOTIDIANO > LA SEGNALAZIONE
Il paziente al centro: la terapia della dignità e la medicina centrata sui valori

LA SEGNALAZIONE
Il paziente al centro: la terapia della dignità e la medicina centrata sui valori

Tempo di lettura: 4 minuti

‘Le psicoterapie esistenziali e la medicina centrata sui valori: terapia della dignità e psiconcologia’. Questo è il titolo di un interessante seminario che si terrà venerdì 12 maggio all’Auditorium Santa Lucia, rettorato università degli studi di Ferrara, via Ludovico Ariosto 35. Le psicoterapie esistenziali e centrate sul significato comprendono alcuni interventi che debbono rientrare tra gli ingredienti terapeutici in medicina, essendo mirati a potenziare il senso di sé individuale e relazionale e a migliorare il benessere psicologico e spirituale e la qualità della vita delle persone colpite da qualunque malattia, in particolare – ma ovviamente non solo – quelle a minaccia per la vita. La ‘Dignity therapy’, sviluppata dallo psichiatra canadese Harvey Chochinov, si pone tra tali interventi secondo un modello specifico per il quale assumere nella propria attività assistenziale una prospettiva centrata sulla dignità e mettere in azione un repertorio di pratiche miranti a conservare la dignità della persona rappresenta elemento imprescindibile nella pratica clinica.

Nella giornata di studio sarà presentata l’edizione italiana del volume ‘La terapia della dignità’ (Il Pensiero Scientifico Editore, Roma, 2015). Seguirà la tavola rotonda ‘Per una oncologia (medicina) centrata sui valori’ nella quale verrà messo a fuoco l’attuale stato dell’approccio biopsicosociale e centrato sulla persona in ambito oncologico – e medico in generale – al fine di superare i limiti sempre più marcati e le conseguenze negative che la biotecnologia, la burocratizzazione e la aziendalizzazione hanno determinato nel panorama sanitario, portando gradualmente in un processo di spersonalizzazione dell’altro, al prevalere di modelli lesivi della dignità (o espressivi di non-dignità). Le cure psicosociali in oncologia rappresentano la espressione più avanzata della medicina centrata sulla persona e sulla relazione, divenendo espressione più ampia della cura centrata sulla dignità dell’altro, quale valore imprescindibile. Nella tavola rotonda, attraverso una conversazione a più voci, verranno analizzati i temi delle implicazioni psichiatriche e psicologiche, individuali e familiari, sociali, e culturali delle malattie oncologiche, come punto di riferimento che riguarda in realtà tutti i contesti medici (quali ad esempio neurologia, cardiologia, nefrologia, cure palliative, psichiatria).

La possibilità di estendere nei contesti oncologici e medici in generale una formazione umanizzata e centrata sulla persona – quindi basata sui valori oltre che sulle evidenze scientifiche – è lo strumento per garantire a chi è colpito da malattia, il mantenimento del senso di sé, del valore di sé e della continuità del sé, oltre che della speranza.

Gli importanti relatori saranno: Luigi Grassi, professore ordinario di psichiatria, dipartimento di scienze biomediche e chirurgico specialistiche, Università di Ferrara, Paolo Gritti, professore associato di psichiatria, dipartimento di salute mentale e fisica e medicina Preventiva, Università della Campania, presidente società italiana di psico-oncologia (Sipo), Riccardo Guiati, dirigente Ima, portavoce dell’esperienza della famiglia, Vera Martinella, giornalista del Corriere della sera, Giuseppe Moretto, coordinatore progetto ‘Cure palliative in ospedale’, azienda ospedaliera universitaria integrata di Verona Rodolfo Passalacqua, direttore Uo oncologia, ospedale di Cremona, responsabile ‘Linee guida associazione italiana di oncologia medica e progetto HuCare’ (AIOM) Claudia Santangelo, presidente associazione ‘Vivere senza stomaco’, Massimo Tosini, sociologo, autore del libro ‘Sopravvivere a sé stessi.Libertà dal Cancro’ (CLEUP, Padova 2011)

Il programma:
15:30 Apertura lavori e saluti autorità
15:45 Introduzione – Luigi Grassi
16:00-16:45 Presentazione del volume La terapia della dignità (Il Pensiero Scientifico Editore Roma, 2015) – Giuseppe Moretto Luigi Grassi
16:45-18:45 Tavola Rotonda Per una Oncologia (Medicina) Centrata Sui Valori – Paolo Gritti, Riccardo Guiati, Vera Martinella, Giuseppe Moretto, Rodolfo Passalacqua, Claudia Santangelo, Massimo Tosini
18:45-19:15 Discussione e conclusioni

Commenta

Ti potrebbe interessare:
Marco Fabbri (Pd): “Unife in controtendenza in Emilia-Romagna, conferma la didattica a distanza, una scelta che va progressivamente superata”
Borse di studio Unife e BPER Banca. Premiati i tre studenti vincitori
UNIFE ESORDISCE IN SERIE A
Nella classifica Censis 2020 Ferrara risulta tra i Grandi Atenei
Apre il museo nascosto:
visita guidata nei depositi del Manfe

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi