Home > AVVENIMENTI > EVENTUALMENTE > LA SEGNALAZIONE
Suore, manager, esibizioniste: a teatro il campionario femminile secondo Stefano Benni

LA SEGNALAZIONE
Suore, manager, esibizioniste: a teatro il campionario femminile secondo Stefano Benni

beatrici-benni
Tempo di lettura: 2 minuti

Cinque donne in difesa di se stesse. Questa sera alle 21 al teatro dei Fluttuanti di Argenta, sabato a Comacchio alla sala polivalente di palazzo Bellini sempre alle 21, va in scena “Le Beatrici”, tratto dall’omonimo libro di Stefano Benni, nell’allestimento scenico di Bottega Rosenguild: uno spettacolo di grande successo, ideato e diretto dallo stesso autore, acuto e sferzante osservatore di vezzi e vizi degli italiani. Il racconto si sviluppa attraverso cinque monologhi tragicomici e descrive la figura femminile nelle sue svariate sfaccettature. Le protagoniste hanno tratti caratteriali ben differenti le une dalle altre, ma condividono una fragilità compensata dalla tenacia e la volontà di affermare se stesse salvaguardando la propria personalità.
Brillanti protagoniste dell’opera sono Valentina Chico, Elisa Benedetta Marinoni, Beatrice Pedata, Stefania Medri, Valentina Virando.

“Nel circo della fantasia – è scritto nella scheda di presentazione della ‘pièce’ – il travestimento è d’obbligo e i cliché femminili vengono smontati dando vita a donne che scoprono la propria natura più profonda: una suora senza freni, una donna in attesa, una manager senza scrupoli, una mocciosa esibizionista, la Beatrice di Dante per nulla angelicata, una licantropa romantica. Un modo di fare teatro graffiante e diretto, che invita a sorridere ma soprattutto a riflettere sulla complessità della figura femminile, rompendo gli schemi dell´immaginario comune. Infatti nel rifrangersi degli specchi non si capisce più chi sogna e chi è sognato: domina l’ambiguità, percorsa da fremiti di tragicommedia e da pennellate di sapiente ironia”.

Commenta

Ti potrebbe interessare:
Maternità surrogata, utero in affitto
PERCHE’ SONO CONTRO LA MATERNITA’ SURROGATA
Fermatevi! Lettera dal virus
Un addio
“FRATELLI TUTTI” …. E LE SORELLE?
il lungo cammino delle donne; le parole della giovane femminista boliviana Adriana Guzman

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi