COMUNICATI STAMPA
Home > COMUNICATI STAMPA > La violenza sulle donne all’IIS Montalcini

La violenza sulle donne all’IIS Montalcini

Da: Addetta stampa IIS Montalcini

Gli studenti del Montalcini incontrano alcuni rappresentanti del Centro giustizia donna e del Centro uomini maltrattanti al fine di riflettere sulle modalitá di riconoscimento della violenza contro le donne

Di recente nell’aula magna dell’IIS Montalcini sede di Argenta gli alunni delle classi alte di Ipsia e Liceo hanno riflettuto sul tema della violenza.

Ha aperto i lavori l’assessore alle pari opportunità Samuela Pamini per sottolineare l’importanza di queste iniziative che portano a riflettere sul triste tema della violenza e sull’importanza di educare all’affettività affinché tali forme di prevaricazione non dilaghino.

La psicologa Monica Borghi del centro donna giustizia di Ferrara, ha informato i discenti che presto aprirà uno sportello anche ad Argenta per le donne che avessero bisogno di ascolto, di informazioni e di alcune ‘dritte’ per prendere le distanze dalla violenza.

Oggi purtroppo tale violenza si realizza all’interno di relazioni di intimità, relazioni che sovente nascono dietro la tastiera di un pc.

Il centro donne giustizia si rivolge a donne adulte, ma molte sono richieste da parte di minori che lanciano l’allarme per la propria mamma. La violenza assistita, purtroppo, lascia delle cicatrici profonde sulla pelle di questi minori, che li segnerá per tutto il loro percorso di vita.

É molto importante entrare nelle classi per parlare del fenomeno della violenza sotto molteplici punti di vista. Sradicare gli stereotipi di genere, andare oltre l’apparenza, confidarsi, denunciare sono aspetti fondamentali del fenomeno e quindi vengono invitati i discenti ad intraprendere un percorso di volontariato presso il Centro, così come sta avvenendo per alcune alunne che hanno svolto la propria attività di stage lì e ne sono rimaste affascinate, colpite e segnate positivamente.

La giornata si é conclusa con la creazione di piccoli gruppi di studenti che hanno riflettuto sulle poliedriche forme di violenza attraverso la tecnica del brainstorming.

Un’occasione di spunti e di riflessioni che l’Istituto ha voluto offrire ai propri studenti nella settimana dell’8 marzo ovvero della giornata internazionale della donna, quale giornata di memoria, per tutte le donne che sono state vittime di violenza.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi