COMUNICATI STAMPA
Home > AVVENIMENTI > EVENTUALMENTE > L’APPUNTAMENTO
Alla libreria Ibs si sfoglieranno le “Pagine sul potere”

L’APPUNTAMENTO
Alla libreria Ibs si sfoglieranno le “Pagine sul potere”

Tempo di lettura: 5 minuti

Ormai è diventato un appuntamento fisso, una tradizione. Da domani ritorna il ciclo di incontri pubblici alla Libreria Ibs + Libraccio organizzato dalle Cattedre di Diritto costituzionale e Istituzioni di diritto pubblico del Dipartimento di Giurisprudenza di Unife, giunto quest’anno alla loro sesta edizione.

Dopo aver affrontato le tematiche inerenti alle carceri (2011-2013), la storia costituzionale contemporanea (2014) e il tema della giustizia in tutte le sue forme (2015), il ciclo di conferenze di quest’anno è intitolato “Pagine sul potere” e prevede un nutrito schieramento di illustri ospiti che, per cinque venerdì sempre alle ore 17, animerà gli spazi di Palazzo San Crispino.

pagine potere 2Un luogo, quest’ultimo, “divenuto negli ultimi anni un importante centro culturale della città”, come affermato durante la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa da Patrizia Ricci, direttrice della libreria Ibs + Libraccio, la quale ricorda come questo fosse “uno degli obiettivi da quando la libreria ha avuto l’onore di insediarsi in questo storico luogo, una responsabilità soprattutto verso la cittadinanza. A confermare questo è la grande collaborazione con Unife – ha proseguito Ricci – una partnership possibile soprattutto grazie al grande successo riscontrato da queste conferenze in questi sei anni”.

Ideatore e promotore dell’iniziativa il costituzionalista dell’Università di Ferrara Andrea Pugiotto che, nell’illustrare l’evento, ha precisato: “nonostante l’iniziativa sia incentrata su un tema estremamente vasto come quello del potere, a noi interessava mettere sotto i riflettori soprattutto quello che concerne il potere politico, una questione che fa parte della vita di ognuno di noi anche se solo da sfondo”.
Cinque le parole chiave elencate da Pugiotto, una per ognuno degli eventi in rassegna: fare, sapere, saper fare, far sapere, leadership. Cinque concetti che caratterizzeranno questi eventi importanti ed estremamente attuali poiché, come ha ricordato il costituzionalista, “si collocano nell’anno del settantesimo anniversario della nostra Repubblica, nel sessantesimo della Corte Costituzionale e a pochi mesi dal referendum costituzionale, il quale non è argomento centrale della rassegna ma che di sicuro troverà spazio di analisi”. La formula di ogni incontro rimane invariata: grande rilevanza verrà data al libro di riferimento che ogni autore presenterà, un intervento di apertura a delineare la cornice costituzionale in esame, il dialogo tra l’ospite e un costituzionalista e, infine, spazio alle domande dal pubblico.

Ed ecco il ricco programma: domani si aprono i battenti analizzando il tema “governare”, con ospite l’uomo politico e oggi giudice costituzionale Giuliano Amato e il suo libro “Le istituzioni della democrazia”; venerdì 6 maggio sarà la volta di “scegliere” con la politologa Nadia Urbinati e il suo “Democrazia in diretta”; il professore emerito di diritto amministrativo Sabino Cassese presenterà il suo volume “Dentro la corte”, analizzando la parola “controllare”; venerdì 20 maggio si parlerà di “informare” e a intervenire sarà il presidente della Fondazione Italiadecide Luciano Violante con il suo libro “Politica e Menzogna”; a chiudere la rassegna il politologo Mauro Calise e il suo “La democrazia dei leader” per affrontare il termine “leadership”.
Una rassegna di grandissima qualità e spessore quindi, che Pugiotto ricorda essere “pensata per chi ha voglia di pensare” e che sconfinerà anche dalle Mura ferraresi grazie alla presenza di Radio Radicale, la quale registrerà tutte e cinque le conferenze.

Al termine della conferenza stampa di presentazione della rassegna spazio alle parole di Gian Piero Pollini e Giuseppe Stefani, rispettivamente l’ex direttore di Iuss-Ferrara 1391 e il Presidente della Fondazione Forense di Ferrara: il primo ha ricordato l’importanza di questa iniziativa culturale poiché “esce dalle aule universitarie e in questa maniera riesce ad arrivare a un numero sempre più ampio di cittadini”, mentre il secondo ha ribadito l’entusiasmo da parte della Fondazione Forense nel patrocinare questo evento grazia al suo “scopo fortemente culturale e quindi perfettamente in linea con il percorso di aggiornamento e formazione intrapreso con entusiasmo dai giovani avvocati della Scuola Forense”.
Oltre alla collaborazione di Iuss Ferrara 1391, Scuola Forense di Ferrara e Ordine dei Giornalisti dell’Emilia Romagna, “Pagine sul Potere” è patrocinato da Università e Comune di Ferrara, Fondazione Ordine dei Giornalisti Emilia Romagna e Fondazione Forense di Ferrara ed è sostenuto da Banca Generali.

Tutte le informazioni del ciclo di incontri “Pagine sul potere” potete trovarle nella locandina che segue. Clicca sull’immagine per ingrandirla.

pagine potere

Commenta

Ti potrebbe interessare:
SCHEI
Il Diavolo veste Prada (e paga coi soldi del Vaticano)
PRESTO DI MATTINA
Il segreto del tempo
SCHEI
Splendori e miserie sabaude del gioco del calcio
UNIFE ESORDISCE IN SERIE A
Nella classifica Censis 2020 Ferrara risulta tra i Grandi Atenei

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi