Home > LE STANZE > Nuccio Russo > L’ascella è il posto dove si sviluppa potenzialmente e maggiormente un cancro al seno

L’ascella è il posto dove si sviluppa potenzialmente e maggiormente un cancro al seno

Tempo di lettura: 2 minuti

Una causa principale potenziale del cancro al seno è l’utilizzo di ANTI-TRASPIRANTI.
La maggioranza dei prodotti sul mercato sono una combinazione di
anti-traspiranti e deodoranti.
Guardate, la composizione dei prodotti che avete in casa. Se ce ne
sono che contengono cloridrato di alluminio (anche i deodoranti)
bisogna buttarli via e trovare altre marche che non hanno componenti a
base di alluminio. Ce ne sono sul mercato..Il cloridrato di alluminio sarebbe la causa di numerosi cancri al seno.Il corpo umano ha solo poche zone suscettibili di eliminare le tossine :
dietro alle ginocchia, dietro alle orecchie, tra le gambe e le ascelle.
Le tossine vengono eliminate sotto forma di sudorazione. Gli
anti-traspiranti impediscono questa sudorazione, quindi EVITANO la
missione del corpo che consiste nell’eliminazione delle tossine attraverso le ascelle.
Queste tossine non scompaiono. Sono trattenute nelle ghiandole linfatiche che si trovano sotto alle braccia.
La maggioranza dei cancri al seno iniziano in questa regione superiore al seno.
Gli uomini sono meno suscettibili di sviluppare questo tipo di
malattia perché anche se utilizzano anti-traspiranti, questi vengono
trattenuti in superficie dai peli delle ascelle e non vengono applicati direttamente sulla pelle.
Le donne che si rasano sotto le ascelle accrescono il rischio di piccole ferite causate dalla lametta e applicando questo prodotto subito dopo la rasatura permettono ai prodotti chimici di penetrare
più facilmente nel corpo. Per favore, informate tutte le donne e gli uomini che conoscete !
Il cancro al seno prende proporzioni veramente allarmanti! Se con questa nota, possiamo evitarne qualcuno..Per favore, permettete a questa nota di continuare a fare il giro del mondo !
È la nostra candela per la lotta contro il cancro.

Commenta

Ti potrebbe interessare:
“Fino a qui tutto bene”
Un viaggio nella malattia nell’ultimo libro di Sabrina Paravicini
Oggi, 18 febbraio alle ore 21, intervista in streaming
PER CERTI VERSI
Dileguarsi
PER CERTI VERSI
I miei
PER CERTI VERSI
Di queste cose si può anche guarire

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi