Home > GERMOGLI - l'aforisma della settimana > L’assenza di chi legge
Tempo di lettura: < 1 minuto

di Maria Luigia Giusto

Hanno bussato alla porta, è squillato il telefono, si è rovesciato il caffè, è trillato il microonde, è passato il postino, il gatto è scappato sul tetto. Non mi sono accorto di nulla, eppure ero lì; in cucina tutto è sottomano, dal divano la visuale è completa, l’acustica perfetta. Leggevo, uno di quei libri agili, veloci, croccanti.

“Si vede subito quando uno legge. Chi legge, chi legge veramente, è altrove.”
A. Nothomb

Una quotidiana pillola di saggezza o una perla di ironia per iniziare bene la settimana…

Commenta

Ti potrebbe interessare:
PRESTO DI MATTINA
La seconda voce dell’anima
BIBLIOTECHE AL TEMPO DELLA PANDEMIA
A ogni lettore il suo libro, a ogni libro il suo lettore
DI MERCOLEDI’
La musica di una vita
PRESTO DI MATTINA
La Bibbia: una storia di storie

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi