laura-dianti-tiziano-ferrara
Tempo di lettura: 2 minuti

Addio a Laura Dianti. Muore 442 anni fa, nel giugno 1573, l’amante e potenziale moglie mai riconosciuta in terze nozze di Alfonso I. Dalla loro relazione nascono due figli, Alfonso, nel 1527, e Alfonsino, nel 1530. Ma il papa non ne riconosce il ramo legittimo e, a causa di ciò, avviene la “devoluzione”: il ritorno del governo di Ferrara allo Stato della Chiesa, nel 1598. Ecco perché è diventato motivo di Stato e di storia che quel matrimonio s’avesse da fare o meno. Una questione a lungo controversa e di decisiva importanza per la casa estense. Ciao oggi, dunque, alla fascinosa signora che, dopo la morte di Lucrezia Borgia, conquista il cuore ducale. Ma non il ducato… Per immaginarla ci resta il ritratto fatto da Tiziano quando aveva circa 40 anni.

OGGI – IMMAGINARIO DUCALE

laura-dianti-tiziano-ferrara

Laura Dianti ritratta da Tiziano Vecellio nel 1523 circa

Ogni giorno immagini rappresentative di Ferrara in tutti i suoi molteplici aspetti, in tutte le sue varie sfaccettature. Foto o video di vita quotidiana, di ordinaria e straordinaria umanità, che raccontano la città, i suoi abitanti, le sue vicende, il paesaggio, la natura…

[clic sulla foto per ingrandirla]

Commenta

Ti potrebbe interessare:
La gloriosa eco di una vittoria… giunta da mezzo millennio fa
LA FOTONOTIZIA
Paese che vai… dame che trovi
giostre-montagnone-ferrara-luna-park-calcinculo
Gita sui sedili volanti
baccanale-andrii-tiziano
L’attesissima mostra dedicata all’Orlando riporta a Ferrara capolavori dell’arte

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi