Home > COMUNICATI STAMPA > Lavori al cimitero di Bondeno

Lavori al cimitero di Bondeno

Da: Ufficio stampa Ferrara

APPROVATO PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO SECONDO LOTTO DI LAVORI AL CIMITERO DI BONDENO CAPOLUOGO
OLTRE UN MILIONE E SEICENTOMILA EURO PER LA RICOSTRUZIONE DEL SECONDO LOTTO DEL CIMITERO.
FABIO BERGAMINI E MARCO VINCENZI: «CON QUESTO INTERVENTO LA PARTE MONUMENTALE VERRA’ COMPLETATA E MIGLIOREREMO VARI ASPETTI DEL NOSTRO CIMITERO»

BONDENO (FERRARA), 24-06-2018.
Il secondo stralcio del cimitero è destinato a partire dopo l’estate. Si tratterà di un progetto corposo di recupero della parte monumentale che non era stata interessata dal primo lotto, conclusosi lo scorso anno. «Andremo a completare con questo intervento il processo di ricostruzione del cimitero del capoluogo – dicono il sindaco Fabio Bergamini e l’assessore ai lavori pubblici, Marco Vincenzi – attraverso lavori che vogliono anche riqualificare alcuni elementi secondo noi importanti, quali vialetti e marciapiedi». L’importo dell’appalto complessivo è di 1 milione e 624mila euro, finanziati dall’Ente commissariale per la ricostruzione. Dei quali, 1 milione e 233mila euro destinati al costo “vivo” dei lavori, ed il resto riferiti ad oneri di sicurezza e Iva. «Sicuramente – avverte il sindaco – parliamo di uno degli appalti più importanti degli ultimi anni, considerando anche il primo lotto di interventi che si è già concluso. E che vuole riportare al giusto decoro un cimitero tra i più estesi e di valore, sul piano monumentale, dell’intera provincia». Il precedente lotto aveva avuto un importo di 1 milione e 650mila euro, interessando la ricostruzione della parte crollata sul versante gentilizio, ma anche il consolidamento delle altre strutture. Ora, i lavori consentiranno di completare il restauro della struttura, con interventi migliorativi dal punto di vista di vialetti, marciapiedi, pulizia del corridoio. Acquisiti i pareri degli enti competenti, come la Sovrintendenza, durante l’estate verranno espletate le pratiche relative all’assegnazione dei lavori e, dopo i mesi estivi, dovrebbe finalmente aprirsi il cantiere anche di quest’ultimo lotto, che «consentirà – concludono il loro pensiero il sindaco Bergamini e l’assessore Vincenzi – di avanzare nella ricostruzione post-sisma della parte pubblica. La quale include anche il secondo stralcio della Casa della Salute, il municipio, la Rocca Possente e la ricostruzione di Ponte Rana».

Da: Ufficio stampa Ferrara

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi