Home > COMUNICATI STAMPA > Lavori di riqualificazione della struttura sportiva del centro Bihac

Lavori di riqualificazione della struttura sportiva del centro Bihac

castello-estense

Da: Ufficio stampa Ferrara

STRUTTURA GEODETICA DEL TENNIS
FABIO BERGAMINI E SIMONE SALETTI: «DOPO LA DELIBERA CHE CI HA PERMESSO DI SVELTIRE L’ITER, ORA PROCEDEREMO CON I LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE DELLA STRUTTURA SPORTIVA DEL CENTRO BIHAC»

BONDENO (FERRARA), 25-06-2019.
L’obiettivo è quello di restituire una “seconda vita” al campo di tennis coperto del centro sportivo. Un impianto ormai datato, che attendeva un’opera di restyling che lo rendesse adatto alle esigenze dei tempi. La riunione di Giunta di mercoledì scorso, a tal proposito, ha approvato il progetto definitivo dell’opera, che impegna 60mila euro per questo capitolo: 46mila sono relativi a lavori e forniture, il resto per oneri di sicurezza e Iva. Il finanziamento sarà disponibile grazie ad un mutuo acceso attraverso il bando 2019 “Sport Missione Comune” attivato dall’istituto Credito Sportivo, che consente di avere condizioni agevolate per appalti di questo tipo. Per poter procedere ai lavori veri e propri, invece, è necessario attendere il parere del Coni, al quale il Comune si è già rivolto nei giorni scorsi. «Nel corso dell’ultimo Consiglio comunale – avvertono il sindaco Fabio Bergamini ed il vicesindaco con delega allo sport Simone Saletti – abbiamo approvato una delibera che dovrebbe consentire di accorciare i tempi degli interventi sia per gli spogliatoi del centro sportivo Bihac, sia per la struttura geodetica del tennis. Si tratta di un intervento atteso, che permetterà di sostituire la copertura con un “doppio telo”, in grado di consentire risparmi anche sui consumi per il riscaldamento. L’operazione di “reverse” della pavimentazione, invece, consentirà una rigenerazione del campo che, a quel punto, tornerà ad essere una struttura di assoluto valore per i tennisti amatoriali che qui si concedono un momento di relax e per manifestazioni sportive». Il progetto dell’intervento, concernente anche relazione generale, computo metrico estimativo e quadro economico e capitolato speciale dell’appalto, è stato redatto dal dirigente dell’Ufficio Tecnico, l’ingegnere Maria Orlandini.

Da: Ufficio stampa Ferrara

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi