Home > COMUNICATI STAMPA > Le arti che aiutano i ragazzi a trasformare la paura

Le arti che aiutano i ragazzi a trasformare la paura

Tempo di lettura: 3 minuti

Da: Teatro Nucleo.

Il laboratorio Supernova non si ferma. Nonostante l’impossibilità di incontrarsi fisicamente, i ragazzi e le ragazze di Ferrara che hanno aderito al percorso integrato di teatro, rap, radio e murales promosso da Teatro Nucleo all’interno del Community Lab “FutureLab, abitiAmo il nostro quartiere!” continuano a confrontarsi e costruire futuro utilizzando tecnologie di facile accesso. Gli appuntamenti settimanali del sabato pomeriggio, infatti, sono stati tutti confermati ma – finchè non sarà possibile incontrarsi di persona – sono stati trasferiti su piattaforme virtuali, chat e gruppi di discussione: attraverso queste, i professionisti coinvolti veicolano i loro messaggi in forma di video, audio, testi e immagini, a cui i ragazzi rispondono dopo averne elaborato le suggestioni.

Il laboratorio gratuito Supernova, realizzato con il contributo del Comune di Ferrara e della Regione Emilia Romagna in collaborazione con il Centro Servizi Volontariato “Terre Estensi” nell’ambito del Piano per la Salute e il Benessere Sociale del Distretto Centro Nord, che connette in un percorso unitario discipline diverse scelte dai ragazzi stessi durante i percorsi partecipativi del Community Lab, è iniziato il 25 gennaio con l’obbiettivo di riscoprire lo spazio pubblico attraverso l’immaginazione e il lavoro creativo, riducendo isolamento e dispersione giovanili.
La particolarità del Progetto consiste nel valorizzare le competenze dei più giovani non solo per renderli consapevoli delle proprie capacità ma anche per stimolare la loro presenza all’interno del quartiere, rapportandosi anche con situazioni presenti nel mondo degli adulti e degli anziani.
Dopo i mutamenti del contesto generale a seguito del COVID-19, Supernova si è trasformato in uno spazio in cui i ragazzi e le ragazze possono fronteggiare in modo non convenzionale il momento che stanno attraversando, con la guida degli operatori del Teatro Nucleo, del rapper Moder, del collettivo di writer Vida Krei e dello staff di Web Radio Giardino: paure, timori, aspettative, speranze sono messe in comune e affrontate utilizzando i linguaggi dell’arte e della creatività.
La difficoltà di incontrarsi ha comportato anche una trasformazione dell’esito del percorso: l’obbiettivo ora è dare vita a un prodotto audiovisivo che sarà condiviso in un evento virtuale a metà giugno. L’evento pubblico in Piazza e la realizzazione dei murales su pannelli da donare ai Quartieri di Pontelagoscuro e Barco non sono cancellati ma solamente rimandati a quando sarà nuovamente possibile incontrarsi.

La prosecuzione e l’evoluzione del laboratorio Supernova racconta ancora una volta come l’arte e la cultura siano strumenti indispensabili per la comunità, in questo caso per i più giovani, per creare connessioni, uscire dall’isolamento e offrire strumenti per interpretare la realtà in senso costruttivo. Per elaborare assieme un futuro nuovo.

Per informazioni su Teatro Nucleo: http://www.teatronucleo.org/

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi