Home > ECOLOGICAMENTE / RUBRICA > ECOLOGICAMENTE
Le carte dei servizi idrici si adeguano

ECOLOGICAMENTE
Le carte dei servizi idrici si adeguano

acqua
Tempo di lettura: 2 minuti

Prosegue la determinazione per una sana e corretta applicazione delle carte dei servizi per l’acqua. Già le multe a chi non la applicava facevano ben sperare, ma ora non ci sono più dubbi: da giugno sono obbligatorie e necessarie. Lo dice la delibera dell’Aeeg (655/2015/R/idr), che prosegue nell’innovativa regolazione della qualità contrattuale del servizio idrico integrato.
Vengono definiti i livelli minimi e gli obiettivi di qualità mediante l’individuazione di indicatori quali i tempi massimi e gli standard minimi per le prestazioni da assicurare all’utenza, omogenei sul territorio nazionale, determinando anche le modalità di registrazione, comunicazione e verifica dei dati relativi alle prestazioni fornite dai gestori su richiesta degli utenti. Si applica a tutti i gestori dal 1 luglio 2016 e per questo invito a leggere il testo allegato.
Finalmente a livello nazionale sono introdotti indennizzi automatici (già presenti da tempo a livello regionale) da corrispondere agli utenti in caso di mancato rispetto degli standard specifici di qualità, prevedendo anche un meccanismo di penalità per gli standard generali non rispettati.
Sono infatti introdotti tempi di riferimento per le modalità di fatturazione, per la rateizzazione dei pagamenti, per la gestione delle pratiche telefoniche, delle richieste scritte dei reclami, degli sportelli, del servizio di pronto intervento, per l’esecuzione dei lavori, per le verifiche del misuratori, per il livello di pressione e molto altro.

Informatevi e difendete i vostri diritti.

Scarica da qui la delibera

Leggi anche
La carta dei servizi questa sconosciuta
La carta dell’informazione ambientale per affrontare i rischi

Commenta

Ti potrebbe interessare:
I DIALOGHI DELLA VAGINA
Uomini unici: il parere dei lettori
LA CITTA’ DELLA CONOSCENZA
Città: l’impresa della conoscenza
riciclo
ECOLOGICAMENTE
La raccolta differenziata in Europa
ECOLOGICAMENTE
Multa al Comune, con l’Ambiente non si scherza più

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi